Beni significativi - impianto a pdc

Agevolazioni previste, documentazione richiesta, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Frank2
Messaggi: 154
Iscritto il: gio ago 04, 2022 15:47

Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da Frank2 »

Intervento di rifacimento completo di impianto termico.
Inquadrato, quindi, come manutenzione straordinaria. Aliquota IVA 10% considerando i beni significativi

Il D.M. 29.12.1999 identifica i beni significativi:
- caldaie
- apparecchiature di condizionamento e riciclo dell’aria
- ascensori
- infissi
- ascensori
- videosorveglianza
ecc.

Una circolare AdE ha specificato che si applicano anche a beni similari che svolgono funzioni simili, es. una stufa.
In un impianto a pdc + fancoil è corretto considerare bene significativo la sola pompa di calore?
marcello60
Messaggi: 2441
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da marcello60 »

La pdc in effetti è un bene significativo.

Però non ho ancora capito la logica di applicazione.

Ad esempio, se cambiassi solo la caldaia, certamente facendo il conto indicato da ADE mi ritroverei una quota parte della spesa con iva al 22%.

Ma se rifaccio l'intero impianto, allora la spesa del generatore diventa piccola se riferita a tutto l'insieme, e quindi potrebbe risultare tutto con iva al 10%, almeno così mi ha detto un commercialista.
Frank2
Messaggi: 154
Iscritto il: gio ago 04, 2022 15:47

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da Frank2 »

marcello60 ha scritto: mer set 28, 2022 17:49 La pdc in effetti è un bene significativo.

Però non ho ancora capito la logica di applicazione.

Ad esempio, se cambiassi solo la caldaia, certamente facendo il conto indicato da ADE mi ritroverei una quota parte della spesa con iva al 22%.

Ma se rifaccio l'intero impianto, allora la spesa del generatore diventa piccola se riferita a tutto l'insieme, e quindi potrebbe risultare tutto con iva al 10%, almeno così mi ha detto un commercialista.
Sì.
Però in un impianto completo di terminali, è corretto considerare solo il generatore di calore (pdc o caldaia o quello che è) come bene significativo, oppure vanno considerati anche i fancoil in quanto "apparecchiature di condizionamento"?
marcello60
Messaggi: 2441
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da marcello60 »

A mio avviso i fan coil sono solo terminali, e come tali non sono beni significativi (un pò come i radiatori nel riscaldamento).
Frank2
Messaggi: 154
Iscritto il: gio ago 04, 2022 15:47

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da Frank2 »

Quindi, di fatto, finisce tutto al 10% perché la sola pompa di calore è meno della metà dell'intero impianto :?
marcello60
Messaggi: 2441
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da marcello60 »

Secondo me si, ma mi piacerebbe sapere come la pensano i commercialisti, visto che qui a noi tecnici fanno fare anche parte del loro lavoro :roll:
Infatti la questione beni significati, iva ecc non ci dovrebbe toccare, invece non si capisce come mai alla fine lo chiedono a noi...
Tom Bishop
Messaggi: 4278
Iscritto il: mar dic 30, 2008 17:13

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da Tom Bishop »

Se la PDC rappresenta un importo >50% del totale devi applicare l'IVA mista.
Tom Bishop
Frank2
Messaggi: 154
Iscritto il: gio ago 04, 2022 15:47

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da Frank2 »

@marcello60. Già, il problema è che dall'altra parte peccano di conoscenze tecniche.
Tom Bishop ha scritto: mer set 28, 2022 20:04 Se la PDC rappresenta un importo >50% del totale devi applicare l'IVA mista.
Importo totale dei lavori o importo totale della fattura?
Nella fattura d'acconto cambia un bel po'
Tom Bishop
Messaggi: 4278
Iscritto il: mar dic 30, 2008 17:13

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da Tom Bishop »

Frank2 ha scritto: gio set 29, 2022 00:45
Importo totale dei lavori o importo totale della fattura?
Nella fattura d'acconto cambia un bel po'
Importo totale dei lavori.
Io delle volte nella fattura di acconto faccio mettere tutto al 10% e poi faccio sistemare al saldo.
Tom Bishop
archspf
Messaggi: 536
Iscritto il: mar ott 26, 2021 14:08
Località: RM
Contatta:

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da archspf »

marcello60 ha scritto: mer set 28, 2022 17:49 La pdc in effetti è un bene significativo.

Però non ho ancora capito la logica di applicazione.

Ad esempio, se cambiassi solo la caldaia, certamente facendo il conto indicato da ADE mi ritroverei una quota parte della spesa con iva al 22%.

Ma se rifaccio l'intero impianto, allora la spesa del generatore diventa piccola se riferita a tutto l'insieme, e quindi potrebbe risultare tutto con iva al 10%, almeno così mi ha detto un commercialista.
Corretto. Commercialisti e le disposizioni della CIRCOLARE N. 15/E del 2018 (in particolare punto 4) sono stati "illuminanti" nell'individuare i diversi scenari ove dover considerare i beni significativi, tenuto conto che:

Codice: Seleziona tutto

l’intervento di recupero deve essere considerato unitariamente anche al fine di individuare il limite di valore entro il quale
i beni significativi possono essere assoggettati ad IVA con applicazione dell’aliquota nella misura del 10 per cento.
Si ipotizzi, a titolo esemplificativo, un intervento di manutenzione straordinaria avente ad oggetto la realizzazione di servizi
igienici, la sostituzione di infissi esterni e l’installazione di una caldaia. Nel presupposto che i beni (rectius, sanitari,
infissi e caldaia) assumano valore significativo (in quanto il loro valore complessivo è superiore al 50 per cento di quello
dell’intero intervento di recupero), ai fini dell’individuazione della quota parte della base imponibile soggetta ad aliquota
nella misura ordinaria e della quota parte soggetta ad aliquota nella misura del 10 per cento, si deve tener conto del
corrispettivo pattuito per la realizzazione  dell’intervento di manutenzione straordinaria nel suo complesso (comprensivo di
tutte le opere/prestazioni di servizi necessarie per  la sua realizzazione) e del valore dei beni significativi (determinato nei
termini anzidetti).
blog: www.archiparlare.it | giornale di un architecnico
marcello60
Messaggi: 2441
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da marcello60 »

Ottimo,
grazie per la conferma.
giotisi
Messaggi: 3450
Iscritto il: mer mag 27, 2009 11:52
Località: brescia

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da giotisi »

Per complicare le cose, l'Agenzia ha anche specificato che per 'costo del bene significativo' si intende il costo d'acquisto o di produzione, al netto del mark-up commerciale, per cui il fornitore sarebbe tenuto a indicare tale voce separatamente e a non considerarla nel costo del bene significativo.

Ovviamente, a mio avviso, chi ha scritto una circolare simile non ha mai venduto manco le noccioline allo stadio... ma tant'è.
Tom Bishop
Messaggi: 4278
Iscritto il: mar dic 30, 2008 17:13

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da Tom Bishop »

archspf ha scritto: gio set 29, 2022 11:48
marcello60 ha scritto: mer set 28, 2022 17:49 La pdc in effetti è un bene significativo.

Però non ho ancora capito la logica di applicazione.

Ad esempio, se cambiassi solo la caldaia, certamente facendo il conto indicato da ADE mi ritroverei una quota parte della spesa con iva al 22%.

Ma se rifaccio l'intero impianto, allora la spesa del generatore diventa piccola se riferita a tutto l'insieme, e quindi potrebbe risultare tutto con iva al 10%, almeno così mi ha detto un commercialista.
Corretto. Commercialisti e le disposizioni della CIRCOLARE N. 15/E del 2018 (in particolare punto 4) sono stati "illuminanti" nell'individuare i diversi scenari ove dover considerare i beni significativi, tenuto conto che:

Codice: Seleziona tutto

l’intervento di recupero deve essere considerato unitariamente anche al fine di individuare il limite di valore entro il quale
i beni significativi possono essere assoggettati ad IVA con applicazione dell’aliquota nella misura del 10 per cento.
Si ipotizzi, a titolo esemplificativo, un intervento di manutenzione straordinaria avente ad oggetto la realizzazione di servizi
igienici, la sostituzione di infissi esterni e l’installazione di una caldaia. Nel presupposto che i beni (rectius, sanitari,
infissi e caldaia) assumano valore significativo (in quanto il loro valore complessivo è superiore al 50 per cento di quello
dell’intero intervento di recupero), ai fini dell’individuazione della quota parte della base imponibile soggetta ad aliquota
nella misura ordinaria e della quota parte soggetta ad aliquota nella misura del 10 per cento, si deve tener conto del
corrispettivo pattuito per la realizzazione  dell’intervento di manutenzione straordinaria nel suo complesso (comprensivo di
tutte le opere/prestazioni di servizi necessarie per  la sua realizzazione) e del valore dei beni significativi (determinato nei
termini anzidetti).
Non ho capito una cosa, questo aspetto quando si hanno più fornitori in un intervento di recupero?
Faccio un esempio, intervento di recupero con isolamento a cappotto e sostituzione caldaia. La verifica della caldaia come bene significativo lo devo considerare rapportandolo solo alle forniture da idraulico o rapportandolo alle spese totali del recupero, quindi comprendendo anche il cappotto?
Tom Bishop
giotisi
Messaggi: 3450
Iscritto il: mer mag 27, 2009 11:52
Località: brescia

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da giotisi »

Per l'applicazione dell'IVA, ogni prestazione fa a se.
Quindi se compri da me i serramenti e te li installo, avrai anche un po' di BS al 10%... se invece da me li compri ma li fai installare da un terzo, non avrai agevolazione sul BS.

(Lo spirito era il contrasto all'evasione delle opere di installazione fatte fare in nero dammiocuggino)
Tom Bishop
Messaggi: 4278
Iscritto il: mar dic 30, 2008 17:13

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da Tom Bishop »

giotisi ha scritto: ven set 30, 2022 07:54 Per l'applicazione dell'IVA, ogni prestazione fa a se.
Come pensavo, ma questa circolare non è chiarissima.
Tom Bishop
archspf
Messaggi: 536
Iscritto il: mar ott 26, 2021 14:08
Località: RM
Contatta:

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da archspf »

Tom Bishop ha scritto: ven set 30, 2022 13:58
giotisi ha scritto: ven set 30, 2022 07:54 Per l'applicazione dell'IVA, ogni prestazione fa a se.
Come pensavo, ma questa circolare non è chiarissima.
Nel dubbio la palla stà ai fiscalisti che per il momento, nonostante la logica e condivisibile indicazione di @giotisi, continuano a sostenere che l'intervento complessivo sia quello costituito dalla somma delle varie prestazioni, rapportate alle quali si và ad individuare il valore dei BS: in tale circostanza è presto detto che, salvo casi eccezionali, i beni significativi difficilmente risultano superiori al 50% del totale e di fatto ci fanno applicare l'iva al 10% su tutto indistintamente.
blog: www.archiparlare.it | giornale di un architecnico
giotisi
Messaggi: 3450
Iscritto il: mer mag 27, 2009 11:52
Località: brescia

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da giotisi »

Capisci bene che il ragionamento non sta in piedi. Come posso sapere io oggi menttre ti fatturo serramenti e posa che tu ieri hai chiamato il muratore x far riquadrare le spallette? Io ti fatturo la mia prestazione che tien conto della mia posa e del mio markup..
marcello60
Messaggi: 2441
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da marcello60 »

Credo che il discorso sia valido nell'ambito delle fatture fatte dallo stesso soggetto.

Se il soggetto è ad esempio un'impresa (o un GC) che da sola fattura tutto al cliente finale (es coibentazioni+infissi+caldaia), ci può stare che i BS non siano rilevanti sul totale.

Se invece il soggetto è un serramentista che cambia solo gli infissi allora magari nelle sue fatture i BS avranno un peso ben diverso, tale da spostare il calcolo dell'IVA.
girondone
Messaggi: 12477
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da girondone »

giotisi ha scritto: ven set 30, 2022 07:54 Per l'applicazione dell'IVA, ogni prestazione fa a se.
Quindi se compri da me i serramenti e te li installo, avrai anche un po' di BS al 10%... se invece da me li compri ma li fai installare da un terzo, non avrai agevolazione sul BS.

(Lo spirito era il contrasto all'evasione delle opere di installazione fatte fare in nero dammiocuggino)
esatto
poi ovviamente hanno anche tolto l obbligo di indicaz manodopera in fattura.... :wink:
Frank2
Messaggi: 154
Iscritto il: gio ago 04, 2022 15:47

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da Frank2 »

Quindi, riprendendo l'esempio iniziale, l'installazione di impianto a pdc con fancoil, l'IVA è in pratica tutta al 10% perché il costo del solo bene significativo - la pdc - è piccolo rispetto all'ammontare complessivo.
Discorso opposto per la mera installazione degli infissi, in cui il costo del bene significato rappresenta la quasi totalità della fattura, in quanto la posa ed è marginale Qui, l'iva è al 10% su manodopera e parte del bene significativo, al 22% sul resto

Ho provato a controllare un po' di fatture di serramentisti di interventi SB110% e vedo che l'IVA è sempre 10% sull'intero importo. Il collega - e asseveratore - che ha seguito le pratiche, ha giustificato il tutto dicendo che la riqualificazione energetica con ecobonus e sb110% l'iva è sempre al 10%. Mah.
Tom Bishop
Messaggi: 4278
Iscritto il: mar dic 30, 2008 17:13

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da Tom Bishop »

Frank2 ha scritto: sab ott 01, 2022 23:15 Il collega - e asseveratore - che ha seguito le pratiche, ha giustificato il tutto dicendo che la riqualificazione energetica con ecobonus e sb110% l'iva è sempre al 10%. Mah.
Solo se si tratta di ristrutturazione edilizia.
Tom Bishop
Frank2
Messaggi: 154
Iscritto il: gio ago 04, 2022 15:47

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da Frank2 »

Tom Bishop ha scritto: dom ott 02, 2022 08:25
Frank2 ha scritto: sab ott 01, 2022 23:15 Il collega - e asseveratore - che ha seguito le pratiche, ha giustificato il tutto dicendo che la riqualificazione energetica con ecobonus e sb110% l'iva è sempre al 10%. Mah.
Solo se si tratta di ristrutturazione edilizia.
Che In ambito 110% significa sismabonus, giusto?
Tom Bishop
Messaggi: 4278
Iscritto il: mar dic 30, 2008 17:13

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da Tom Bishop »

Frank2 ha scritto: dom ott 02, 2022 10:57
Che In ambito 110% significa sismabonus, giusto?
Non sempre, puoi avere anche ecobonus all'interno di una pratica edilizia che non prevede però il sismabonus
Tom Bishop
archspf
Messaggi: 536
Iscritto il: mar ott 26, 2021 14:08
Località: RM
Contatta:

Re: Beni significativi - impianto a pdc

Messaggio da archspf »

Frank2 ha scritto: dom ott 02, 2022 10:57
Tom Bishop ha scritto: dom ott 02, 2022 08:25 Solo se si tratta di ristrutturazione edilizia.
Che In ambito 110% significa sismabonus, giusto?
In ambito Superbonus la R.E. è solo quando siamo di Demo/Ricostruzione proprio perchè non toccato dal declassamento ad opera del DL 77/2021 che ha introdotto le note semplificazioni (o complicazioni) per l'inquadramento urbanistico degli interventi che anche in Sisambonus, invece, rientrano in M.S.

Fuori dal superbonus, R.E. sono tutti gli interventi richiamati all'art. 3 comma 1 lettera d) DPR 380/2001, ricomprendendo sempre le demo/ricostruzioni e variazioni di prospetto, oltre agli altri casi (meno significativi per l'argomento in trattazione).
blog: www.archiparlare.it | giornale di un architecnico
Rispondi