Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Agevolazioni previste, documentazione richiesta, ecc.

Moderatore: Edilclima

enel
Messaggi: 16
Iscritto il: lun nov 26, 2018 10:15

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da enel »

Per segnalare che sul sito ENEA hanno reso opzionale l'indicazione della potenza dell'elettrodomestico e i dati relativi alla trasmittanza dei nuovi infissi installati.

armando46
Messaggi: 1
Iscritto il: lun feb 04, 2019 17:29

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da armando46 »

Buonasera, avrei bisogno dei seguenti chiarimenti sulle modalità di comunicazione all'Enea di interventi che comportano riduzioni di spese energetiche (con recupero fiscale 50%):
1) Nel caso io abbia una pratica edilizia con inizio lavori nel 2018 e fine lavori nel 2019, devo fare una comunicazione all'Enea per ciò che è stato installato e collaudato nel 2018, poi un'altra comunicazione nel 2019 per ciò che sarà installato e collaudato nel 2019 anche se il prodotto è stato acquistato nel 2018 ?
2) Per quanto riguarda gli elettrodomestici che non hanno ne collaudo ne alcun documento di installazione (più o meno basta attaccare la spina della corrente), la comunicazione va fatta per l'anno in cui sarà fatta la fine lavori, oppure per l'anno in cui sono stati acquistati ?
3) Nella "comunicazione all'Enea per l'anno 2018" per l'installazione di una caldaia per riscaldamento e acqua calda, acquistata a febbraio 2018, montata a marzo 2018, pagato idraulico per il montaggio a giugno 2018, cosa dovrei mettere come data inizio e fine lavori (dato che il lavoro è iniziato e finito nella stessa giornata e che per tale intervento non ci sono pratiche edilizie) ?
Grazie a tutti e buona giornata.

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da girondone »

1) una comunicazione sul portale 2019 quando ci sarà
2) no saprei credo che si vada a buon senso
3) la fine lavori è la data della dich di conformità come sempre l inizio metti una data sensata

Simo06
Messaggi: 32
Iscritto il: lun ott 27, 2014 20:07

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da Simo06 »

Un dubbio...
i serramenti vanno inseriti nella dichiarazione enea e fin qui..
1) Gli scuri o le tapparelle? E' sempre una riduzione della trasmittanza termica...
2) Le porte blindate?
3) I portni basculanti che delimitano spazi riscaldati da zone fredde?
4) Per tali interventi, se non è presente alcuna pratica edilizia è possibile usufruire della detrazione?

giotisi
Messaggi: 1673
Iscritto il: mer mag 27, 2009 11:52
Località: brescia

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da giotisi »

1.se lo sono scordati..nessuna dichiarazione.
2.dipende da cosa ha scritto il cliente sulla dich.sost.atto notorio. Se ha detto,:lo metto x comma h, si. Se ha detto, comma f, no
3. I portoni basculanti non posso delimitare ambienti riscaldati

Seamew
Messaggi: 580
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da Seamew »

giotisi ha scritto:
mer feb 13, 2019 19:37
.... I portoni basculanti non posso delimitare ambienti riscaldati
Perchè no? se il basculante delimita uno spazio riscaldato verso esterno può essere assimilabile a un serramento purchè accompagnato da una dichiarazione di trasmittanza che dovrà essere inferiore al valore riferito ai serramenti (in zona E < 1,8).
Io ho sempre fatto così...lo chiarisce anche l'agenzia delle entrate.
Però mi riferisco alla detrazione "ecobonus"....

Simo06
Messaggi: 32
Iscritto il: lun ott 27, 2014 20:07

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da Simo06 »

giotisi ha scritto:
mer feb 13, 2019 19:37
2.dipende da cosa ha scritto il cliente sulla dich.sost.atto notorio. Se ha detto,:lo metto x comma h, si. Se ha detto, comma f, no
Quindi basta farsi furbi...
La dichiarazione sostitutiva atto notorio quando è obbligatoria?

giotisi
Messaggi: 1673
Iscritto il: mer mag 27, 2009 11:52
Località: brescia

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da giotisi »

Simo06 ha scritto:
gio feb 14, 2019 14:20
giotisi ha scritto:
mer feb 13, 2019 19:37
2.dipende da cosa ha scritto il cliente sulla dich.sost.atto notorio. Se ha detto,:lo metto x comma h, si. Se ha detto, comma f, no
Quindi basta farsi furbi...
La dichiarazione sostitutiva atto notorio quando è obbligatoria?
sempre, quando non vi sono titoli amministrativi superiori (cil, cila e come si chiamano ora)

giotisi
Messaggi: 1673
Iscritto il: mer mag 27, 2009 11:52
Località: brescia

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da giotisi »

Seamew ha scritto:
gio feb 14, 2019 09:03
giotisi ha scritto:
mer feb 13, 2019 19:37
.... I portoni basculanti non posso delimitare ambienti riscaldati
Perchè no? se il basculante delimita uno spazio riscaldato verso esterno può essere assimilabile a un serramento purchè accompagnato da una dichiarazione di trasmittanza che dovrà essere inferiore al valore riferito ai serramenti (in zona E < 1,8).
Io ho sempre fatto così...lo chiarisce anche l'agenzia delle entrate.
Però mi riferisco alla detrazione "ecobonus"....
in Lombardia è vietato riscaldare le autorimesse; e non mi dire che hai una basculante in appartamento ;)

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da girondone »

Vietato accenderci il riscaldamento mi pare
Non avere il riscaldamento .
E cmq solo in Lombardia

Da nessuna parte. Credo sia vietato scaldarsi garage sottotetti ecc ecc

Simo06
Messaggi: 32
Iscritto il: lun ott 27, 2014 20:07

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da Simo06 »

giotisi ha scritto:
ven feb 15, 2019 08:34
Simo06 ha scritto:
gio feb 14, 2019 14:20
giotisi ha scritto:
mer feb 13, 2019 19:37
2.dipende da cosa ha scritto il cliente sulla dich.sost.atto notorio. Se ha detto,:lo metto x comma h, si. Se ha detto, comma f, no
Quindi basta farsi furbi...
La dichiarazione sostitutiva atto notorio quando è obbligatoria?
sempre, quando non vi sono titoli amministrativi superiori (cil, cila e come si chiamano ora)
Nel caso di sostituzione di serramenti in civile abitazione basta la dichiarazione sostitutiva di atto notorio o sono necessari altri titoli?
Solitamente la predisponete voi o informate solo il cliente che è necessaria?

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da girondone »

dipende dalle leggi vigenti in quel luogo

Simo06
Messaggi: 32
Iscritto il: lun ott 27, 2014 20:07

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da Simo06 »

Le spese professionali (es. per comunicazione enea) per portarle in detrazione devono essere pagate dal cliente come ristrutturazione edilizia?

Seamew
Messaggi: 580
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da Seamew »

Certo...con bonifico bancario dedicato...come "ristrutturazione" (in questo caso) o "risparmio energetico" (nel caso "Ecobonus").

Seamew
Messaggi: 580
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da Seamew »

Scusate se forse è stato chiarito o meno....ma non trovo.
Ho un condominio con lavori di contabilizzazione effettuati nel 2017....ma con saldo pagamenti nel 2018.
In questo caso secondo voi è da fare la comunicazione ENEA?

Grazie per l'attenzione, buona giornata.

Ronin
Messaggi: 3611
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da Ronin »

Guarda la data della fine lavori.

ponca
Messaggi: 916
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da ponca »

Dal sito Enea

ENEA, su mandato del Ministero dello Sviluppo Economico, informa gli utenti che per gli interventi di risparmio energetico e/o utilizzo delle fonti rinnovabili di energia con data di fine lavori compresa tra il 01/01/2018 e il 21/11/2018 che usufruiscono delle detrazioni fiscali del 50% ex art. 16 bis del DPR 917/86 per le ristrutturazioni edilizie, il termine per la trasmissione dei dati attraverso il sito ristrutturazioni2018.enea.it, inizialmente previsto per il 19 febbraio 2019, è prorogato al 01 aprile 2019.

giotisi
Messaggi: 1673
Iscritto il: mer mag 27, 2009 11:52
Località: brescia

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da giotisi »

inevitabile

L'Enzo
Messaggi: 414
Iscritto il: mar ago 28, 2007 20:34

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da L'Enzo »

è un Pesce clamoroso

L'Enzo
Messaggi: 414
Iscritto il: mar ago 28, 2007 20:34

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da L'Enzo »

ritornando su argomento Elettrodomestici.

alla fine, se c'è una fine,
il dato Potenza elettrica assorbita [kW] , si legge testuale e si inserisce la Potenza elettrica assorbita (forza motrice) del frigorifero in KW oppure è da intendersi come energia [KWh/anno] da targa come qualcuno sostiene?

ponca
Messaggi: 916
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da ponca »

dai chiarimenti che ho ricevuto chiedendo ad enea si tratta della potenza assorbita in kW (come indicato su sito e manuale), tuttavia il dato può essere omesso se non disponibile.

Marcus
Messaggi: 1157
Iscritto il: sab nov 25, 2006 15:28
Località: Roma
Contatta:

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da Marcus »

c'è una cosa che non capisco: il portale ENEA per i lavori di ristrutturazione che comportano efficientamento energetico, consente solo l'inserimento di caldaie a condensazione con rendimenti della classe A.
Ma potrei ottenere un efficientamento energetico anche sostituendo un generatore a 2 stelle con uno a 3 stelle.
Il fatto che questa possibilità non è prevista va interpretata come?

1 - come un obbligo a mettere caldaie a condensazione nel caso di sostituzione? (In caso in base a quale legge?)
2 - che la sostituzione con caldaia a 3 stelle o di pari efficienza non va più in detrazione?
3 - come un errore?

Marcus
Messaggi: 1157
Iscritto il: sab nov 25, 2006 15:28
Località: Roma
Contatta:

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da Marcus »

Seamew ha scritto:
mer feb 20, 2019 12:08
Scusate se forse è stato chiarito o meno....ma non trovo.
Ho un condominio con lavori di contabilizzazione effettuati nel 2017....ma con saldo pagamenti nel 2018.
In questo caso secondo voi è da fare la comunicazione ENEA?

Grazie per l'attenzione, buona giornata.
stessa situazione in un condominio. In realtà si tratta a mio avviso di un obbligo di comunicazione che scatta retroattivamente.
Ossia quando hanno iniziato i lavori nel 2017 non c'era l'obbligo di comunicazione all'ENEA, poi i pagamenti sono proseguiti fino al 2018.
Va fatta la comunicazione all'enea? Boh!

Come detto da altri conta la data di fine lavori, ma la "data certa" di fine lavori "civile" la hai se hai fatto una cila o una scia, e per montare valvole termostatiche e ripartitori non hai nulla di tutto questo.

Si potrebbe fare un pezzo di carta della DL che dice che i lavori sono finiti nel 2017, ma però hai dei bonifici datati 2018, e da qualche ricordo che era scritto che per considerare i lavori finiti devono anche essere stati pagati.

Boh, una soluzione potrebbe essere di fare comunque la dichiarazione, indicando come inizio lavori 2017 e fine lavori dicembre 2018. Se dovesse servire hanno il documento pronto. Controindicazioni a questa procedura?

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da girondone »

dichiarazione di conformità

ps. vedi anche le faq messe ieri ( anche se non hanno detto nulla di nuovo)

Marcus
Messaggi: 1157
Iscritto il: sab nov 25, 2006 15:28
Località: Roma
Contatta:

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da Marcus »

girondone ha scritto:
mar mar 12, 2019 10:24
dichiarazione di conformità

ps. vedi anche le faq messe ieri ( anche se non hanno detto nulla di nuovo)
grazie, ho letto, comunque c'è sempre qualche indicazione interessante.
Quello che le FAQ non precisano è cosa accade nel caso di più documenti con date diverse, se per ipotesi esiste un fine lavori del DL del dicembre 2017 e un certificato di conformità dell'aprile 2018, quale data prevale ai fini dell'individuazione della data di fine lavori per la comunicazione all'enea?
N.B.: Le due date che ho dato non sono a caso, in un caso non ci sarebbe infatti obbligo di comunicazione, nell'altro caso invece ci sarebbe

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da girondone »

non dovrebbe accadere
nel senso che non può aver dato fine lavori se in quei lavori erano previste le opere per cui c'è dico posteriore

non può esistere sta cosa
quindi no può esserci una risposta

l unica è che i lavori di cui alla dico no fossero nel lavori di cui la fine lavori in comune e che non necessitassero di titolo abilitativo
quindi autodichiarazione e dico come fine lavori e pratica enea

Ronin
Messaggi: 3611
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da Ronin »

Non vedo perché no. Non sarebbe certo un caso isolato quello di lavori finiti a una data X e dico emessa in data X+N solo dopo ripetute minacce di non saldare il conto :mrgreen:

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da girondone »

beh con la fine lavori dovevano essere consegnate no?

poi "il comune no me le ha chieste " vale anche per quelle come per la legge10 immagino

Marcus
Messaggi: 1157
Iscritto il: sab nov 25, 2006 15:28
Località: Roma
Contatta:

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da Marcus »

dal punto di vista formale è vero, non posso formalizzare un collaudo se non ho le dichiarazioni di conformità, in quanto il collaudo dovrebbe verificare anche l'esistenza dei certificati di conformità.
Però la dichiarazione di fine lavori rilasciata dal DL può a mio avviso anche essere antecedente alla data del certificato di conformità. Il fine lavori è infatti una data formale certa che ha valenza contrattuale, serve alla ditta per dimostrare che ha rispettato le scadenze ai fini dell'esecuzione dell'opera, ma i certificati di confomità li può tranquillamente consegnare dopo

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da girondone »

su questo alzo le mani

per la fine lavori per enea
puoi usare quella che vuoi allora

Marcus
Messaggi: 1157
Iscritto il: sab nov 25, 2006 15:28
Località: Roma
Contatta:

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da Marcus »

girondone ha scritto:
mer mar 13, 2019 21:07
su questo alzo le mani

per la fine lavori per enea
puoi usare quella che vuoi allora
aspetta, però vale sempre il principio di cautela secondo cui laddove ci sono più possibilità, apparentemente tutte praticabili, va sempre adottata quella più restrittiva in modo da mettersi in sicurezza.
Quindi se ho una data per il fine lavori, una successiva per i certificati di conformità, e una ancora successiva per il collaudo, è a mio avviso cautelativo considerare l'ultima delle tre date, ossia quella che è successiva a tutte le altre, perchè in pratica "comprende" tutte le altre ed è quindi incontestabile

giotisi
Messaggi: 1673
Iscritto il: mer mag 27, 2009 11:52
Località: brescia

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da giotisi »

Marcus ha scritto:
mer mar 13, 2019 19:23
dal punto di vista formale è vero, non posso formalizzare un collaudo se non ho le dichiarazioni di conformità, in quanto il collaudo dovrebbe verificare anche l'esistenza dei certificati di conformità.
Però la dichiarazione di fine lavori rilasciata dal DL può a mio avviso anche essere antecedente alla data del certificato di conformità. Il fine lavori è infatti una data formale certa che ha valenza contrattuale, serve alla ditta per dimostrare che ha rispettato le scadenze ai fini dell'esecuzione dell'opera, ma i certificati di confomità li può tranquillamente consegnare dopo
Non sono per nulla d'accordo; anche a livello contrattuale, il lavoro è finito quando è dimostrabilemnte finito a regola d'arte; sennò fai un SAL al 99%.
Il DL, con la chiusura dei lavori HA CHIUSO IL SUO COMPITO, potrebbe anche non farsi più vedere in cantiere; e chi le controlla de dichiarazioni? il cliente finale?

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4339
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da NoNickName »

Il lavoro è finito quando sono svolte tutte le attività, comprese quelle documentali, tra le quali le DICO.
Se l'impresa non vuole correre il rischio di non ricevere i pagamenti, allora si rilasciano le DICO non firmate (firma dopo il pagamento), oppure si specifica nel contratto che le DICO verranno rilasciate a pagamenti conclusi.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da girondone »

NoNickName ha scritto:
gio mar 14, 2019 09:08
Il lavoro è finito quando sono svolte tutte le attività, comprese quelle documentali, tra le quali le DICO.
Se l'impresa non vuole correre il rischio di non ricevere i pagamenti, allora si rilasciano le DICO non firmate (firma dopo il pagamento), oppure si specifica nel contratto che le DICO verranno rilasciate a pagamenti conclusi.
su questa procedura si può discutere.. ci sono interessanti articoli su tne e varie sentenze che come al solito dicono una cosa ed il contrario

in linea di massima cmq non si può non consegnare le dico perchè no pagano

Ronin
Messaggi: 3611
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da Ronin »

Marcus ha scritto:
mer mar 13, 2019 19:23
dal punto di vista formale è vero, non posso formalizzare un collaudo se non ho le dichiarazioni di conformità, in quanto il collaudo dovrebbe verificare anche l'esistenza dei certificati di conformità.... Il lavoro è finito quando sono svolte tutte le attività, comprese quelle documentali, tra le quali le DICO.
la fine lavori è quando i lavori sono finiti. il collaudo/regolare esecuzione/conformità è indipendente e successivo (entro 6 mesi), tanto è vero che nella fine lavori è espressamente previsto che si può dire che i lavori sono terminati, salvo 60 giorni per completare lavorazioni secondarie che non pregiudicano l'opera. questo è quanto dice la legge sui lavori pubblici, e non mi risultano leggi sui lavori privati che entrino nel merito e/o smentiscano tali aspetti (se ce ne sono me li indicate che me le studio, grazie). un caso tipico è quello in cui si realizzino opere strutturali: la fine lavori è quando gli operai se ne vanno, il collaudo strutturale può arrivare anche dopo molti mesi, con il fatto che molti enti non riescono a star dietro alle pratiche.
nulla vieta pertanto che il DLL dichiari che i lavori sono finiti anche senza tutti i documenti, la fine lavori non è comunque un documento equivalente al collaudo/conformità/regolare esecuzione come vogliate chiamarlo (ripeto, magari ci sono leggi per il privato che mi sfuggono, nel caso ditemele).

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4339
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da NoNickName »

Se dovete costruire un'autostrada di 300km, la fine lavori dei singoli cantieri certamente non può corrispondere con la conclusione del contratto.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4339
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da NoNickName »

girondone ha scritto:
gio mar 14, 2019 10:01
in linea di massima cmq non si può non consegnare le dico perchè no pagano
Invece non pagare una fattura è lecito?
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Marcus
Messaggi: 1157
Iscritto il: sab nov 25, 2006 15:28
Località: Roma
Contatta:

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da Marcus »

i commenti che leggo solo logici, per cui premetto che andrò a rileggere la procedura edilizia cosa prevede.

Volevo solo dire che in teoria una ditta non può rilasciare un certificato di conformità, su cui ci sono anche responsabilità penali, se i lavori non sono completamente finiti, viceversa è possibile formalizzare un fine lavori anche se manca qualcosa.
Ad esempio se installo un tubo del gas che è completo in ogni parte ma non è verniciato di giallo, è possibile fare il fine lavori in quanto manca solo la finitura, ma la ditta non può emettere il certificato di conformità in quanto non risponde alle norme VVF.
Da questo dovrebbe per logica conseguire che le DiCo dovrebbero essere successive al fine lavori, o almeno a un prefine lavori

Ronin
Messaggi: 3611
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da Ronin »

La logica ci dice che la dico è datata uguale o successiva alla fine dei lavori, ma dei lavori cui si riferisce la dico stessa, il che non toglie che (almeno in teoria) l'impiantista termotecnico possa emettere una dico prima che siano terminati i lavori edili (o magari quelli dell'illuminazione), quindi in realtà non è comunque escludibile a priori che una dico abbia data anteriore alla dichiarazione di fine lavori.

Marcus
Messaggi: 1157
Iscritto il: sab nov 25, 2006 15:28
Località: Roma
Contatta:

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da Marcus »

passando di palo in frasca....

ma è normale che nella dichiarazione ENEA per le ristrutturazioni non venga richiesto nè l'importo complessivo dei lavori e nè il risparmio energetico ottenuto?
Cioè stavo immettendo una pratica per la contabilizzazione del calore e non me li richiede... :shock:

Avatar utente
ilverga
Messaggi: 1968
Iscritto il: gio ott 05, 2006 17:42
Località: prov. MI

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da ilverga »

Marcus ha scritto:
gio mar 14, 2019 14:34


ma è normale che nella dichiarazione ENEA per le ristrutturazioni non venga richiesto nè l'importo complessivo dei lavori e nè il risparmio energetico ottenuto?
Cioè stavo immettendo una pratica per la contabilizzazione del calore e non me li richiede... :shock:
Si, è così

Ronin
Messaggi: 3611
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da Ronin »

ci sta, se consideriamo che il risparmio energetico della contabilizzazione è "convenzionale" (vedi apposito thread), probabilmente secondo le regole UE non si può usare per rispettare l'obiettivo climatico e quindi l'enea non lo chiede.
vero è che a quel punto potevano anche risparmiarsi di chiedere la pratica.

mat
Messaggi: 2991
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da mat »

O forse proprio perchè è convenzionale lo calcolano loro sulla base dei metri quadri, epoca di costruzione dell'edificio, tipo e potenza di generatore etc. Un po' grossolano ma vabbè

enel
Messaggi: 16
Iscritto il: lun nov 26, 2018 10:15

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da enel »

Secondo voi nel caso in cui si abbia una CILA che non richiede fine lavori, a gennaio vengono effettuati i lavori di sostituzione dei serramenti, a giugno l'impianto di riscaldamento, a agosto faccio cappotto. Occorre effettuare diverse comunicazioni ENEA ciascuna con una data fine lavori diversa? oppure è possibile fare un'unica comunicazione mettendo la data dell'ultimo lavoro effettuato?

giotisi
Messaggi: 1673
Iscritto il: mer mag 27, 2009 11:52
Località: brescia

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da giotisi »

Il cappotto avrà una autorizzazione; quali lavori sono inclusi in quella?

enel
Messaggi: 16
Iscritto il: lun nov 26, 2018 10:15

Re: Comunicazione enea x lavori di "ristrutturazione edilizia"

Messaggio da enel »

tutti i lavori indicati sono inseriti nella CILA

Rispondi