Codice e DM 10 marzo 2005

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
ildubbio
Messaggi: 278
Iscritto il: sab apr 18, 2015 07:59

Codice e DM 10 marzo 2005

Messaggio da ildubbio » sab gen 19, 2019 15:09

Le due norme sono compatibili?
All'art. 1 del codice il dm 10/3/2005 non è citato. Anzi lo stesso DM è richiamato al punto S.1.7, che prevede: "1. La verifica dei requisiti minimi di reazione al fuoco dei materiali da costruzione va effettuata rispettando il DM 10/3/2005 e s. m. i., mentre per gli altri materiali va effettuata rispettando il DM 26/06/1984 e s. m. i."

Ciò significa che è valida anche la tabella C del dm 10/3/2005?
A prima lettura S.1.6 e S.1.7 (con applicazione della tabella C) sembrano in contraddizione, ma ad una lettura più attenta a me sembrano compatibili tra loro.
S.1.6 dice che non mi devo preoccupare della reazione al fuoco nei casi ivi indicati, la tabella C invece indica i materiali classificato classe 0 anche senza effettuare prove.

che ne pensate?

Terminus
Messaggi: 7619
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Codice e DM 10 marzo 2005

Messaggio da Terminus » sab gen 19, 2019 16:57

Sia se applichi il codice che le altre norme verticali, la reazione al fuoco dei vari materiali da costruzione è regolata dal DM.
Non c'è contrasto o contraddizione.

ildubbio
Messaggi: 278
Iscritto il: sab apr 18, 2015 07:59

Re: Codice e DM 10 marzo 2005

Messaggio da ildubbio » dom gen 20, 2019 10:42

Terminus ha scritto:
sab gen 19, 2019 16:57
Sia se applichi il codice che le altre norme verticali, la reazione al fuoco dei vari materiali da costruzione è regolata dal DM.
Non c'è contrasto o contraddizione.
Quindi posso classificare anche i materiali di cui alla tabella C del DM, senza richiedere certificati al produttore.

è corretto?

Terminus
Messaggi: 7619
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Codice e DM 10 marzo 2005

Messaggio da Terminus » dom gen 20, 2019 22:07

Si è corretto.

Rispondi