Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Obblighi legislativi, tipologie, prodotti

Moderatore: Edilclima

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da girondone »

Penso che come sempre
Si dovevano fare le cose per ordine
Quindi dimensionare correttamente il nuovo generatore

Ora tutto sta a chi firma e poi al gse

Ingioe
Messaggi: 15
Iscritto il: gio nov 22, 2018 18:46

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da Ingioe »

Sono perfettamente d'accordo con te girondone,
Cosa intendi sta a tutto chi firma?
Nel senso della credibilità della relazione tecnica sul potenziamento?

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da girondone »

certo
firmaioli ce ne sono anxhe troppi

una asseverazione io la ho sempre basata su dei calcoli normati

ed anche il gse non accetta più per fortuna due righe come ha fatto per molto tempo

a_brettyou
Messaggi: 648
Iscritto il: dom ago 16, 2009 08:41

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da a_brettyou »

Ingioe ha scritto:
lun set 02, 2019 02:12
che non si conosce ne potenza (forse 34KW) e rendimento (forse 70%) .
Mi sembrano dati generosi. Un camino di 'sta potenza dovrebbe farsi +/- 20 kg di legna in 2 ore.
Se non è chiuso, 70% è tanto.
Per la potenza puoi vedere di ricavarla dal diametro canna (se è ragionevolmente dimensionato) col D.P.R. 22-12-1970 n. 1391.

Ingioe
Messaggi: 15
Iscritto il: gio nov 22, 2018 18:46

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da Ingioe »

girondone ha scritto:
gio set 05, 2019 11:02

ed anche il gse non accetta più per fortuna due righe come ha fatto per molto tempo
Nel senso che per una pratica del GSE alleghi la relazione di calcolo della dispersione dei vari ambienti come prova ?
Oppure dai risultati finali dell'elaborazione dicendo da dove vengono fuori i calcoli?

Scusa ma è una curiosità che ho.

a_brettyou
Messaggi: 648
Iscritto il: dom ago 16, 2009 08:41

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da a_brettyou »

Specifica per cortesia un elemento dirimente per l'esito della domanda (qualunque sia la documentazione del carico termico che pensi di produrre): questo termocamino alimenta un circuito che riscalda tutto l'appartamento?

Ingioe
Messaggi: 15
Iscritto il: gio nov 22, 2018 18:46

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da Ingioe »

a_brettyou ha scritto:
gio set 05, 2019 21:17
Specifica per cortesia un elemento dirimente per l'esito della domanda (qualunque sia la documentazione del carico termico che pensi di produrre): questo termocamino alimenta un circuito che riscalda tutto l'appartamento?
mi scuso per la poca chiarezza. Si è un termocamino idro che riscalda tutto l'appartamento. E' di tipo artigianale Legna/pellet senza ovviamente targa energetica e quindi da stimare sia la potenza al focolare che il rendimento.

a_brettyou
Messaggi: 648
Iscritto il: dom ago 16, 2009 08:41

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da a_brettyou »

Se non riesci a documentare esaurientemente che il carico termico dell'appartamento richiede quella potenza, temo che avrai problemi.

Gli interventi di incremento dell’efficienza energetica e quelli di produzione di energia termica da fonti rinnovabili devono essere realizzati utilizzando esclusivamente apparecchi e componenti di nuova costruzione, correttamente dimensionati sulla base dei reali fabbisogni di energia termica e nel rispetto della normativa tecnica di settore.

La regola suddetta vale anche se dimostri che incrementi la potenza < 10%.
Di fatto, il paragrafo che tratta il potenziamento (6.4) è assorbito dal paragrafo sopra citato (5.0).
Con una tale evidenza di sovradimensionamento (32,5 kW su 120 mq - a meno che tu non sia a Cervinia - Plateau Rosa), la vedo dura.

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da girondone »

Si le mie asseverazioni sknk sempre state basate o su dispersioni o su progetto e legge 10 mio ondi altri ... K anche su calcolo dimensionale radiatori

Ingioe
Messaggi: 15
Iscritto il: gio nov 22, 2018 18:46

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da Ingioe »

Grazie a tutti per le risposte tutte molto chiare.

Come ultimo dubbio mi viene da dire questo.

La "nuova potenza utile" tale da non sforare il 10% per non ricadere nel potenziamento si riferisce alla pot. utile totale o solo quella resa all'acqua?

Esempio

- potenza focolare 34.7 KW
- potenza nominale 32.4 KW (rendimento 93%)
-- di cui 7.5 KW resi all'ambiente
-- di cui 24.9 kw resi all'acqua.

Il potenziamento o meglio il valore della potenza utile della vecchia stufa maggiorato del 10 % va confrontato sui 32.4 o sui 24.9 kw?

Da catalogo degli apparecchi pre qualificati GSE noto come potenza utile 32.4 kw quindi deduco che vada confrontato su quel valore.

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da girondone »

il dubbio dovresti averlo al massimo sul generatore vecchio
non sul nuovo
dove prendendo il certificato e la dich ambientale trovi il valore della potenza utilizzat per il calcolo dell incentivo
che è quello da utilizzare

Giuseppe93
Messaggi: 3
Iscritto il: gio nov 14, 2019 13:53

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da Giuseppe93 »

LaBruna ha scritto:
mer ott 03, 2018 21:39
Buonasera a tutti,
dopo la prima ondata di richieste di integrazioni con l'invenzione del famigerato "PARAMETRO ADIMENSIONALE" relativo agli interventi di installazione impianti solari termici, siamo ora ad assistere alla seconda puntata della fiction GSE: un'ondata di richieste di integrazioni riguardo alla biomassa!

Personalmente ancora non mi sono arrivate (ma è solo questione di tempo), ma molti colleghi lamentano richieste di integrazioni e contestazioni per interventi di sostituzione di stufe a legna, o a pellet ad aria con termostufe o caldaie a biomassa.

Io fino ad ora ho sempre agito seguendo alla lettera il decreto e le regole applicative, ed ho sostituito stufe vecchie a legna che riscaldavano magari anche solo un ambiente, con termostufe idro o addirittura caldaie a pellet collegate all'impianto di riscaldamento. Ovviamente ho sempre asseverato giustificando l'aumento di potenza ecc., ed non ho mai avuto problemi.

Ma adesso sembra che non vada più bene. Non so più come comportarmi con i clienti, non ci sono sicurezze.

Qualcuno ha esperienze simili in merito?

Saluti
Buongiorno,

mi riallaccio a tale domanda, trovandomi in questa situazione.

Quale documentazione bisogna produrre per dimostrare l'aumento di potenza?

Qualcuno è riuscito ad ottenere esito positivo portando avanti pratica con questo tipo di "problematica" ?

Cortex
Messaggi: 78
Iscritto il: sab feb 04, 2017 16:48

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da Cortex »

Io per una pratica di sostituzione caldaia con una PDC ho inviato una relazione con calcoli dimostrativi del fabbisogno dei locali evidenziando il fatto che il generatore sostituito non era dimensionato correttamente.

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da girondone »

è una asseverazione con cui si dichiara che serve quella potenza aggiuntiva
quindi
calcolo dispersioni legge 10 ecc ecc
qualcosa di incontestabile

ma so che sonno andate di moda tante asseverazioni basate sul nulla o poco più
almeno per un po di tempo

Ingioe
Messaggi: 15
Iscritto il: gio nov 22, 2018 18:46

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da Ingioe »

Buonasera, integrazione per :

Sostituzione termocamino artigianale Pot. focolare 31Kw e rendimento 70% = 21,70 Kw pot. utile
con termostufa con una potenza utile di 23,30 Kw

mi è arrivata una richiesta di integrazione in quanto dalle foto il GSE sostiene che il temocamino non abbia quella potenza e quindi mi chiede

2)Asseverazione di un tecnico abilitato:

Nota: dalla documentazione inviata non si evince che il nuovo generatore eroga energia termica esclusivamente alle medesime utenze del generatore sostituito, in linea con le disposizioni del Conto Termico sopra richiamate.
Si richiede l’invio di un’asseverazione rispondente ai requisiti sopra enunciati, completa di tutti gli elementi atti a sanare le carenze di cui alle suddette note. Detta asseverazione deve essere supportata da ogni documento o elaborato utile a chiarire e dimostrare inequivocabilmente le ragioni del potenziamento. Inoltre, in riferimento alla configurazione ex ante e post operam, deve essere allegato uno schema di distribuzione del calore nei vari ambienti dell’unità abitativa/edificio, con l’indicazione del posizionamento di tutti i generatori presenti e dei sistemi di emissione
(specificandone la tipologia).

Utilizzare modello 7 per asseverazione.

scusate ma devo fare un calcolo tipo legge 10 prima e dopo intervento e mandare gli schemi di distribuzione in pianta sia prima che dopo? Quindi una vera e propria relazione di calcolo da allegare al modello 7?

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da girondone »

sulla mancanza targhetta è l ultima stretta al rubinetto che sta arrivando

sempre per colpa di chi ne ha approfittato ora tutti ne prendiamo le conseguenze

a_brettyou
Messaggi: 648
Iscritto il: dom ago 16, 2009 08:41

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da a_brettyou »

1)
Le altre note quali sono?
Da questa mi pare che non se la prendano per la potenza del camino, ma per il fatto che tu vai a scaldare, secondo i loro acuti detective, più ambienti / locali (utenze nel loro gergo ignorante). Se scaldi gli stessi locali, con una distribuzione, non con porte aperte, penso che te la cavi.

2)
Ingioe ha scritto:
mar nov 26, 2019 20:35
scusate ma devo fare un calcolo tipo legge 10 prima e dopo intervento e mandare gli schemi di distribuzione in pianta sia prima che dopo? Quindi una vera e propria relazione di calcolo da allegare al modello 7?
Certo, purtroppo.

3) (non serio)
Non dimenticare di allegare
Ingioe ha scritto:
mar nov 26, 2019 20:35
ogni documento o elaborato utile a chiarire e dimostrare inequivocabilmente le ragioni del potenziamento
Un parere favorevole di Fabiola Gianotti, se conforme alla modulistica, potrebbe forse bastare. Del resto parliamo di circa € 2.000 di incentivo.

E poi i 1.500 euro che chiediamo minimo al cliente per queste pratiche semplici (metti due dati copia incolla e via) dobbiamo ben guadagnarceli.

Ingioe
Messaggi: 15
Iscritto il: gio nov 22, 2018 18:46

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da Ingioe »

Buonasera e grazie per le risposte,

per fare un copia e incolla veloce ho sbagliato (non richiedono le medesime utenze ma questo sotto):

Nota: dall’analisi della documentazione fotografica si evince che il generatore sostituito ha una
potenza inferiore a quella indicata sul portale e, tenendo conto di tale rilievo, l’intervento comporta
un incremento della potenza del sistema di generazione rispetto a quella del sistema ante-operam,
non giustificabile rispetto alle normali prassi di sostituzione di componenti volti a climatizzare le
medesime utenze. Nella documentazione inviata non si esplicita il corretto dimensionamento
dell’impianto né le motivazioni il potenziamento effettuato.

Si richiede l’invio di un documento rispondente ai requisiti sopra enunciati. supportato da ogni
documento o elaborato utile a chiarire e dimostrare inequivocabilmente le ragioni del
potenziamento. Inoltre, in riferimento alla configurazione ex ante e post operam, deve essere
allegato uno schema di distribuzione del calore nei vari ambienti dell’unità abitativa/edificio, con
l’indicazione del posizionamento di tutti i generatori presenti e dei sistemi di emissione
(specificandone la tipologia).

Per la predisposizione dell’asseverazione è possibile utilizzare il Modello 7 corrispondente
all’allegato 2 delle Regole Applicative, disponibile sul sito istituzionale del GSE nella sezione
CONTO TERMICO_Modulistica

Ingioe
Messaggi: 15
Iscritto il: gio nov 22, 2018 18:46

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da Ingioe »

ciao bretty una domanda per
a_brettyou ha scritto:
mer nov 27, 2019 18:35
Ingioe ha scritto: ↑mar nov 26, 2019 20:35
scusate ma devo fare un calcolo tipo legge 10 prima e dopo intervento e mandare gli schemi di distribuzione in pianta sia prima che dopo? Quindi una vera e propria relazione di calcolo da allegare al modello 7?
Certo, purtroppo.
:

ma se il Soggetto responsabile ha dichiarato ante intervento (31 KW focolare e 70% rendimento) 21,70 Kw pot. utile del termocamino artigianale, ora che senso ha fare un calcolo termico ante intervento??? Casomai bisognerà dimostrare solo il postintervento e cioè che la casa ha un fabbisogno/carico termico di 23,5 KW e cioè pari alla stufa nuova installata.

Che ne pensi?

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da girondone »

Direi che si quella autodich si fidano poco

a_brettyou
Messaggi: 648
Iscritto il: dom ago 16, 2009 08:41

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da a_brettyou »

Premessa
- Il carico termico (lascia perdere la legge 10, qui si parla di potenze) prima e dopo non cambia.
- Del camino puoi confermare la potenza (se è confermabile) contando quanti ciocchi ci si possono bruciare con tanta aria, in contemporanea e in sicurezza (+/- sono 3 kW/kg legna/1h di combustione) oppure con la formula del DPR 1391/1970 per calcolare il diametro della canna in base alla potenza, dimensione braciere, ecc.)
- Ok 70% max rendimento, immagino sia chiuso.
- Se il camino non aveva un circuito di distribuzione comprovabile con foto (pompe, collettori, ecc.), la causa è persa.

Che farei (per quello che ho capito dell'intervento) nella mia esperienza, ma GSE è un divenire.
- Se la distribuzione riscalda gli stessi locali, se i calcoli giustificano i 23 kW della stufa e se la potenza del camino la riuscissi con un po' di argomenti a confermare, descriverei per benino il tutto con schemi e risultati di calcoli. Ci sono buone probabilità che lo accetterebbero.
- Se non riuscissi a confermare la potenza dichiarata del camino, ma i calcoli giustificano 23 kW, scriverei che il SR ha dichiarato una potenza sbagliata perché è incompetente e che chiede perdono. Scriverei che la potenza in precedenza non è rilevante, che l'impianto è correttamente dimensionato e che quindi l'intervento è secondo le regole (cita le regole applicative che ammettono il caso).
- Se non riuscissi a confermare la potenza dichiarata del camino e i calcoli non giustificassero i 23 kW, rinuncerei.

E' la bella vita delle pratiche Conto Termico semplici: se contiamo il tempo che ci si perde, per un motivo o per l'altro, ma ce n'è quasi sempre uno, si dovrebbe chiedere il 50% dell'incentivo (nel caso € 1.000 circa). Improponibile, quindi non farle e basta.

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da girondone »

Straquoto

a_brettyou
Messaggi: 648
Iscritto il: dom ago 16, 2009 08:41

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da a_brettyou »

Grazie al compagno di lotta per la condivisone.

Ingioe
Messaggi: 15
Iscritto il: gio nov 22, 2018 18:46

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da Ingioe »

grazie mille per le risposte a_brettyou ,
credo che sono nella situazione intermedia e cioè:
a_brettyou ha scritto:
sab nov 30, 2019 16:14
- Se non riuscissi a confermare la potenza dichiarata del camino, ma i calcoli giustificano 23 kW, scriverei che il SR ha dichiarato una potenza sbagliata perché è incompetente e che chiede perdono. Scriverei che la potenza in precedenza non è rilevante, che l'impianto è correttamente dimensionato e che quindi l'intervento è secondo le regole (cita le regole applicative che ammettono il caso).
I calcoli giustificano i 23 Kw in quanto stiamo parlando di Sup utile=150 m2 e un volume di 410 m3 da scaldare. Nessun isolamento e mura in pietra da centro storico con infissi pessimi.
a_brettyou ha scritto:
sab nov 30, 2019 16:14
Il carico termico (lascia perdere la legge 10, qui si parla di potenze) prima e dopo non cambia.
si intendevo il carico termico locale per locale maggiorato di una percentuale per tenere conto delle dispersioni dell' impianto e del fattore ripresa.



Non è stata dichiarata la caldaia a metano.
Questa è un altra domanda che vorrei fare e che a molti miei colleghi diciamo crea problemi ( e diciamo solo a loro perchè credo che con il CT chiuderò).

La caldaia a metano se inserita nel portale diciamo contribuisce ad innalzare la potenza complessiva ante intervento e quindi aiuta per rientrare nel 10% max per non avere potenziamento.
Ma se vado in potenziamento e quindi ho bisogno di asseverazione, devo sempre giustificare che il generatore a biomassa (credo solo singolo) ante intervento era insufficiente a scaldare il tutto o la somma della potenza (generatore biomassa e caldaia a gas) era insufficiente ?
scusate la domanda banalissima ma il GSE mi sta facendo sbroccare

a_brettyou
Messaggi: 648
Iscritto il: dom ago 16, 2009 08:41

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da a_brettyou »

Io lascerei fuori la caldaia. E' imbarazzante dire che si è dimenticata.
Starei sulla seconda mia ipotesi. Certo prima c'era una potenza insufficiente. Inventa qualche palla per cui prima non era importante (per esempio che d'inverno gli utilizzatori andavano alle Bahamas).

Ingioe
Messaggi: 15
Iscritto il: gio nov 22, 2018 18:46

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da Ingioe »

a_brettyou ha scritto:
lun dic 02, 2019 21:36
Io lascerei fuori la caldaia. E' imbarazzante dire che si è dimenticata.
Starei sulla seconda mia ipotesi. Certo prima c'era una potenza insufficiente. Inventa qualche palla per cui prima non era importante (per esempio che d'inverno gli utilizzatori andavano alle Bahamas).
probabilmente si, comunque vada o ci si metteva oppure no l'asseverazione sull'incremento di potenza deve dimostrare che il solo termocamino acceso (da solo) riesce a scaldare l'impianto poichè prima quello vecchio non ce la faceva, per questo motivo serve la potenza nuova. o sbaglio?
cioè anche in presenza della caldaia se la somma delle potenze post intervento supera il 10% di quella ante intervento devo dimostrare con asseverazione che il solo generatore a biomassa (acceso da solo)mi scalda tutta l'utenza.

Faccio una altra considerazione. In linea pratica la caldaia a gas è presente quasi sempre nelle abitazioni. Va sempre inserita nel portale GSE? anche se sostituisco stufe aria con nuove ad aria sotto 15KW?

giotisi
Messaggi: 1673
Iscritto il: mer mag 27, 2009 11:52
Località: brescia

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da giotisi »

se c'è, io la metto sempre

a_brettyou
Messaggi: 648
Iscritto il: dom ago 16, 2009 08:41

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da a_brettyou »

giotisi ha scritto:
lun dic 02, 2019 23:48
se c'è, io la metto sempre

e si fa così.
Nella normalità
- si inseriscono tutti i generatori (scheda anagrafica edificio - potenza ante)
- si spuntano i generatori sostituiti e si inseriscono i sostituti (scheda interventi - potenza post).
La potenza post, se aumentata rispetto alla ante,deve essere giustificata.

Ingioe
Messaggi: 15
Iscritto il: gio nov 22, 2018 18:46

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da Ingioe »

OK ma se ho questa situazione:

ante intervento
caldaia 25 kw pot utile
stufa idro 15 pot utile
Pot tot= 40Kw.

post intervento
caldaia 25 kw pot utile
stufa idro 25 pot utile
Pot tot_post= 50Kw.......quindi super del 10% la potenza totale utile post intervento.

L'asseverazione del tecnico deve dimostrare che nella mia unità immobiliare sono necessari per il riscaldamento 25 kw di potenza utile (cioè la potenza utile del nuovo generatore solo a biomassa dato che se accendo la stufa ad idro, quellanuova intendo, da sola mi deve riscaldare tutto ambiente senza intervento della caldaia ) giusto?

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da girondone »

La caldaia a metano se inserita nel portale diciamo contribuisce ad innalzare la potenza complessiva ante intervento e quindi aiuta per rientrare nel 10% max per non avere potenziamento.


assolutamente no

ti dai la zappa sui piedi da solo
la caldaia a gas c'era e resta e andava inserita
ma no puoi usala come somma potenza

ammetteresti che stai sostituendo gas in pratica

Ingioe
Messaggi: 15
Iscritto il: gio nov 22, 2018 18:46

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da Ingioe »

girondone ha scritto:
mar dic 03, 2019 11:45
La caldaia a metano se inserita nel portale diciamo contribuisce ad innalzare la potenza complessiva ante intervento e quindi aiuta per rientrare nel 10% max per non avere potenziamento.


assolutamente no

ti dai la zappa sui piedi da solo
la caldaia a gas c'era e resta e andava inserita
ma no puoi usala come somma potenza

ammetteresti che stai sostituendo gas in pratica
Infatti ho delle perplessità,scusami girondone se puoi aiutami a chiarirmi questo aspetto.

ho scritto che la caldaia a gas aiutava in quanto leggendo il punto 2.8.2 delle regole alla fine del paragrafo dice:
".......Nei casi di sostituzione parziale (quindi in caso di centrale termica costituita da più generatori in cui viene sostituito almeno un generatore), il controllo sull’eventuale incremento di potenza, in riferimento al rispetto del 10% di cui sopra, deve essere effettuato sulla potenza termica nominale complessiva post operam, rispetto a quella complessiva ante operam."....

Da come dici tu,quanto detto sopra, i due generatori devono esser tutti e due a biomassa? e ne cambio uno (sostituzione parziale)?

quindi il potenziamento del 10% va confrontato solo ed esclusivamente con il solo generatore a biomassa? Allora perchè inserire il gas nel portale?...scusatemi ma non riesco a capire.

giotisi
Messaggi: 1673
Iscritto il: mer mag 27, 2009 11:52
Località: brescia

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da giotisi »

Io 'non inserisco il gas', io descrivo l impianto ante e post, per quello che c e.

Ingioe
Messaggi: 15
Iscritto il: gio nov 22, 2018 18:46

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da Ingioe »

giotisi ha scritto:
mar dic 03, 2019 13:33
Io 'non inserisco il gas', io descrivo l impianto ante e post, per quello che c e.
ok, inserisco gas era per dire caldaia a metano (nella fretta ho scritto male).

Quindi se c'è come una caldaia a metano va inserita. ok.

Unica cosa che non riesco a capire è il punto 2.8.2 e la risposta di girondone qui sotto
girondone ha scritto:
mar dic 03, 2019 11:45
La caldaia a metano se inserita nel portale diciamo contribuisce ad innalzare la potenza complessiva ante intervento e quindi aiuta per rientrare nel 10% max per non avere potenziamento.


assolutamente no

ti dai la zappa sui piedi da solo
la caldaia a gas c'era e resta e andava inserita
ma no puoi usala come somma potenza

ammetteresti che stai sostituendo gas in pratica
se io descrivo un impianto pre-esistente dotato di caldaia a metano e termostufa a biomassa e successivamente cambio la termostufa, faccio una sostituzione parziale e il punto 2.8.2 parla di somma delle potenze utile pre e post intervento. dove è che sbaglio?

Seamew
Messaggi: 580
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da Seamew »

Immagino non sia stato l'unico che ieri mattina ha partecipato all'incontro-convegno tra AIEL e GSE alla sala congressi Verona Fiere.
Sono rimasto allibito durante il question-time dalle risposte che la funzionaria del GSE ha dato....secondo me non ne sapeva proprio niente e quindi ad ora vale solo la teoria di "Mando la pratica e poi spero che arrivi in mano a qualcuno del GSE che ne sa qualcosa....altrimenti non ne vieni fuori".
Se questa è la competenza degli interlocutori a cui dobbiamo sottostare (perchè è così che funziona) allora auguri!!!

PS...Spero e auguro che AIEL abbia la capacità e la volontà di organizzare incontri come quelli di ieri (dovrebbe farlo in occasione della Fiera Progetto Fuoco sempre a Verona) ma questa volta con funzionari del GSE preparati e competenti....sennò sarà l'ennesima occasione persa per fare chiarezza su tanti punti.

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da girondone »

MESS DA AIEL


da parte nostra lavoreremo per migliorare la situazione.
Credo comunque che l'incontro di ieri sia servito molto al GSE per capire quali sono le istanze del ns settore.

Seamew
Messaggi: 580
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da Seamew »

Il problema non è AIEL...che anzi a mio parere sta facendo un lavoro e un impegno lodevole cercando di essere l'anello di unione tra chi fa le pratiche e chi le esamina.
Alla vigilia dell'incontro di ieri mattina AIEL si è raccomandata più e più volte della competenza dei funzionari GSE che dovevano presenziare.....ma tant'è quello che si è visto ieri è stato abbastanza pietoso con risposte della serie "tutto e il contrario di tutto".
Il problema semmai è questo fenomeno tutto italiano in grado di rendere complicatissimo (con tutti sti burocratismi, interpretazioni diverse, incertezza, ecc..) un sistema che dovrebbe essere molto più snello e appunto "incentivante"....a sentire i pareri dei professionisti sono al contrario sfiduciati e poco motivati.

Cmq dai....ben vengano incontri come quelli di ieri dove è proprio il GSE ad accogersi delle loro lacune....sperando però che migliorino.

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da girondone »

sfondi un portone con il sottoscritto

sto facendo ora integrazione su ibridi per cui chiedono cose assurde

Giuseppe93
Messaggi: 3
Iscritto il: gio nov 14, 2019 13:53

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da Giuseppe93 »

girondone ha scritto:
sab nov 16, 2019 11:34
è una asseverazione con cui si dichiara che serve quella potenza aggiuntiva
quindi
calcolo dispersioni legge 10 ecc ecc
qualcosa di incontestabile

ma so che sonno andate di moda tante asseverazioni basate sul nulla o poco più
almeno per un po di tempo

Il mio è il caso di una casa su tre piani (circa 270 mq) nella quale una caldaia a pellet da 25 kW è stata sostituita con una da 29,9 kW, sempre a pellet.

Seguendo le metodologie di calcolo della norma UNI EN 12831:2006 relativa alle dispersioni e considerando il funzionamento intermittente della caldaia (--> potenza di ripresa), l'aumento di potenza dovrebbe essere accettabile. Penso di allegare naturalmente tutti i calcoli fatti e le stratigrafie dei vari componenti opachi e vetrati con relative trasmittanze. Ho paura da quello che ho letto un pò in giro che non venga accettata.

Inserirò anche la distribuzione del calore nei vari ambienti.

Pensate possa servire altro ?

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da girondone »

Se dai calcoli 12831 sei ok
Non vedo problemi

Ingioe
Messaggi: 15
Iscritto il: gio nov 22, 2018 18:46

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da Ingioe »

girondone ha scritto:
dom dic 15, 2019 00:53
Se dai calcoli 12831 sei ok
Non vedo problemi
Se la nuova stufa ha Potenza utile 23 KW e devo fare una asseverazione per aumento di potenza, il calcolo da Uni 12831 deve essere compatibile con quella Potenza, ma di quanto?

Se calcolo Uni 12831 arriva tipo a 21 KW va bene (considerando poi anche che ci sono dispersioni nella distribuzione)? O deve essere più vicino possibile a 23KW?


Scusate la domanda banale ma trattando con il GSE a questo punto sorgono spontanee.

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4339
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da NoNickName »

Chiarimenti dal GSE pubblicati il 28/1
http://www.energyinlink.it/wp-content/u ... 1_2020.pdf

Ridicola la spiegazione sulla parola "utenze", dove si contraddice da solo: dice che l'utenza è l'insieme degli ambienti/volumi serviti dal generatore preesistente, e quindi con "medesime utenze" (al plurale) si intende ancora l'insieme degli ambienti/volumi serviti
Ovviamente nessuna menzione per il parametro adimensionale. :lol:
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da girondone »

doc quasi del tutto inutile

per le utenze
ormai viaggino stanza per stanza
specialmente se c'è aumento potenza

Giuseppe93
Messaggi: 3
Iscritto il: gio nov 14, 2019 13:53

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da Giuseppe93 »

girondone ha scritto:
mar feb 04, 2020 17:48
doc quasi del tutto inutile

per le utenze
ormai viaggino stanza per stanza
specialmente se c'è aumento potenza

RIdicoli, ho presentato 50 pagine complete di calcoli termici secondo norma, stratigrafie dei componenti opachi e vetrati, tutta la distribuzione del calore ante operam e post operam con posizionamento radiatori, collettori e genreratori, e devo sentirmi dire che dalla documentazione non si evince che il nuovo generatore, che ha potenza superiore del 10% del vecchio, serva le stesse zone del vecchio.
Ma uno che deve fare per dimostralo ? Deve alzare i pavimenti facendo vedere le tubazioni ?
girondone ha scritto:
sab nov 16, 2019 11:34
è una asseverazione con cui si dichiara che serve quella potenza aggiuntiva
quindi
calcolo dispersioni legge 10 ecc ecc
qualcosa di incontestabile

ma so che sonno andate di moda tante asseverazioni basate sul nulla o poco più
almeno per un po di tempo

girondone
Messaggi: 10093
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto termico biomassa...continue richieste di integrazioni!

Messaggio da girondone »

Giuseppe93 ha scritto:
mar feb 11, 2020 18:24
girondone ha scritto:
mar feb 04, 2020 17:48
doc quasi del tutto inutile

per le utenze
ormai viaggino stanza per stanza
specialmente se c'è aumento potenza

RIdicoli, ho presentato 50 pagine complete di calcoli termici secondo norma, stratigrafie dei componenti opachi e vetrati, tutta la distribuzione del calore ante operam e post operam con posizionamento radiatori, collettori e genreratori, e devo sentirmi dire che dalla documentazione non si evince che il nuovo generatore, che ha potenza superiore del 10% del vecchio, serva le stesse zone del vecchio.
Ma uno che deve fare per dimostralo ? Deve alzare i pavimenti facendo vedere le tubazioni ?
girondone ha scritto:
sab nov 16, 2019 11:34
è una asseverazione con cui si dichiara che serve quella potenza aggiuntiva
quindi
calcolo dispersioni legge 10 ecc ecc
qualcosa di incontestabile

ma so che sonno andate di moda tante asseverazioni basate sul nulla o poco più
almeno per un po di tempo

???? :mrgreen:

Rispondi