65% caldaia -> cila ?

Agevolazioni previste, documentazione richiesta, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
christian619
Messaggi: 1111
Iscritto il: mar giu 16, 2009 18:28

65% caldaia -> cila ?

Messaggio da christian619 » lun set 16, 2019 19:42

Cambio di caldaia normale con caldaia a condensazione;
occorre una CILA in comune?

Avete un link con gli interventi e le relative pratiche da fare (SCIA, CILA, PDC....)?

ponca
Messaggi: 853
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: 65% caldaia -> cila ?

Messaggio da ponca » mar set 17, 2019 19:21

la mia opinione è che la semplice sostituzione del generatore sia un intervento di manutenzione ordinaria,
quindi non è richiesto nessun adempimento tecnico (CILA, SCIA, PDC) e nemmeno la L10 sotto 50 kW.
Questa è anche la prassi che i tecnici della mia zona seguono.
Ovviamente diamo per scontato che non ci siano opere edili collegate, ad es. la realizzazione di una centrale termica o di una canna fumaria, ecc..

ne consegue però che essendo MO non avrai accesso al bonus mobili
e qui mi fermo perchè so che si sono opinioni diverse ed anche autorevoli (vedi ad esempio la faq sul bonus mobili AdE e altre discussioni passate).

non ho link, ma puoi consultare il dpr 380 e il nuovo glossario dell'edilizia libera.

christian619
Messaggi: 1111
Iscritto il: mar giu 16, 2009 18:28

Re: 65% caldaia -> cila ?

Messaggio da christian619 » mer set 18, 2019 12:29

Grazie molte

giotisi
Messaggi: 1626
Iscritto il: mer mag 27, 2009 11:52
Località: brescia

Re: 65% caldaia -> cila ?

Messaggio da giotisi » mer set 18, 2019 15:13

vedi anche le faq del dm req.minimi: il cambio di caldaia a parità di tecnologia non richiede rel legge 10

girondone
Messaggi: 9970
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: 65% caldaia -> cila ?

Messaggio da girondone » mer set 18, 2019 16:32

ripeto il permesso comunale serve se serve

a prescindere dall incentivo

iltubo
Messaggi: 720
Iscritto il: lun lug 07, 2008 16:22
Località: CO

Re: 65% caldaia -> cila ?

Messaggio da iltubo » lun set 23, 2019 18:08

https://www.agenziaentrate.gov.it/porta ... 848025eb25

Letto adesso questo, è riferito a servizio igienico ma penso applicabile ad altre tipologie.

mat
Messaggi: 2944
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: 65% caldaia -> cila ?

Messaggio da mat » mar set 24, 2019 11:19

"Sostituzione con innovazione": per il dpr 380 è certamente una manutenzione straordinaria, come già detto la pensa così anche AdE, e tanti saluti al ridicolo glossario...
Che poi in Comune siano strasicuri di non necessitare di alcunché, è fatto arcinoto: se tu dovessi autocertificare la non necessità di pratica edilizia ai fini di detrazione ex art.16, ti direi di fartelo mettere nero su bianco dal solerte UT competente :roll: , trattandosi di un 65% sarei più sereno (da parte tua) in quanto detta autocertificazione non è richiesta.
giotisi ha scritto:
mer set 18, 2019 15:13
vedi anche le faq del dm req.minimi: il cambio di caldaia a parità di tecnologia non richiede rel legge 10
Gio se per te questo significa un punto a favore di MO, sei in errore. Intanto non mischiamo relazione legge 10 e pratica edilizia perché spesso e volentieri non viaggiano a braccetto; dipoi, invito alla lettura della definizione di manutenzione ordinaria su Dlgs 192:

"manutenzione ordinaria dell'impianto termico sono le operazioni previste nei libretti d'uso e
manutenzione degli apparecchi e componenti che possono essere effettuate in luogo con strumenti ed
attrezzature di corredo agli apparecchi e componenti stessi e che comportino l'impiego di attrezzature e
di materiali di consumo d'uso corrente"

ponca
Messaggi: 853
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: 65% caldaia -> cila ?

Messaggio da ponca » mar set 24, 2019 12:46

mat ha scritto:
mar set 24, 2019 11:19
"Sostituzione con innovazione": per il dpr 380 è certamente una manutenzione straordinaria, come già detto la pensa così anche AdE, e tanti saluti al ridicolo glossario...
Che poi in Comune siano strasicuri di non necessitare di alcunché, è fatto arcinoto: se tu dovessi autocertificare la non necessità di pratica edilizia ai fini di detrazione ex art.16, ti direi di fartelo mettere nero su bianco dal solerte UT competente :roll: , trattandosi di un 65% sarei più sereno (da parte tua) in quanto detta autocertificazione non è richiesta.
quindi ritieni che per la sostituzione di un generatore debba essere presentata una CILA (trattandosi di MS)?

Ronin
Messaggi: 3505
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: 65% caldaia -> cila ?

Messaggio da Ronin » mar set 24, 2019 14:27

presenti la cila => non avrai problemi
non presenti la cila => potresti avere contestazioni in caso di controlli da parte di funzionari molto solerti

anche secondo me non è più richiesta, se il generatore preesistente era a gas metano, perchè l'impianto non è "innovato" (è lo stesso un impianto di riscaldamento con caldaia a metano).

mat
Messaggi: 2944
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: 65% caldaia -> cila ?

Messaggio da mat » mar set 24, 2019 15:37

ponca ha scritto: quindi ritieni che per la sostituzione di un generatore debba essere presentata una CILA (trattandosi di MS)?
Ritengo che siamo nelle mani dei prodigiosi tecnici comunali: se loro dicono che non ci vuole, e sono disposti a firmarlo, non presentarla e produci autocertificazione, se viceversa sono dubbiosi/titubanti (aka non firmano una mazza)... valuta. Ma a te hanno chiamato per fare un 65% o per seguire i lavori?
Ronin ha scritto:
mar set 24, 2019 14:27
anche secondo me non è più richiesta, se il generatore preesistente era a gas metano, perchè l'impianto non è "innovato" (è lo stesso un impianto di riscaldamento con caldaia a metano).
Una caldaia con tecnologia a condensazione non è innovazione rispetto ad una tradizionale? Allora nulla è mai innovazione.
Per me ogni volta che sostituisci qualcosa di fondamentale (ovvio, non il rubinetto) è MS, proprio come dice la definizione del 192 (la caldaia non è un materiale di consumo d'uso corrente); a maggior ragione se la caldaia ha rendimenti nettamente superiori e necessita di opere a corredo (tipicamente intubamento camino e predisposizione scarico condensa).

ps: Se poi mi dite che una CILA per cambiare una murale domestica è esagerata, convengo con voi e vi dico: allora modifichino il 380.

giotisi
Messaggi: 1626
Iscritto il: mer mag 27, 2009 11:52
Località: brescia

Re: 65% caldaia -> cila ?

Messaggio da giotisi » mar set 24, 2019 19:50

La 380 han provato a modificarla/chiarirla con il Glossario, ma ne tu ne l'Agenzia delle Entrate volete prenderne atto... per cui mi adeguo io. (Almeno in attesa che si esprima davvero chi di dovere, perchè, come la stessa AdE ammette, non è pane suo) :)

Che poi 'el tacon l'è peso del buso', puo' anche starci, perchè secondo il Glossario diventa improvvisamente manutenzione ordinaria anche un nuovo impianto termico, per cui io non mi impunto... chiarirà il MISE, se e quando vorrà.
Personalmente, sia chiaro, non faccio il tifo, ne per A ne per B: vorrei solo che TUTTI i tecnici d'italia si uniformassero a UNA legge, quale che sia: quando fosse UNA, sarebbe poi facile metterla a posto; finchè son 4 o 5, tutti posson dir la loro.

UNA definizione, UNA procedura autorizzativa, UNA possibilità di detrazione, UN obbligo di copertura FER, UNO schema di rispetto dei requisiti minimi, UN meccanismo di calcolo dell'IVA.

Troppo, lo so.

mat
Messaggi: 2944
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: 65% caldaia -> cila ?

Messaggio da mat » mer set 25, 2019 14:59

giotisi ha scritto:
mar set 24, 2019 19:50
La 380 han provato a modificarla/chiarirla con il Glossario, ma ne tu ne l'Agenzia delle Entrate volete prenderne atto...
:mrgreen: Ennò non lo faccio, in primis perchè è aberrante (moto di ribellione alla parigina) in secundis perchè in contrasto con le vive e vegete definizioni del DPR, che per gerarchia delle fonti is better than DM (col quale il Glossario è stato emanato)

ponca
Messaggi: 853
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: 65% caldaia -> cila ?

Messaggio da ponca » gio set 26, 2019 16:58

mat ha scritto:
mer set 25, 2019 14:59
giotisi ha scritto:
mar set 24, 2019 19:50
La 380 han provato a modificarla/chiarirla con il Glossario, ma ne tu ne l'Agenzia delle Entrate volete prenderne atto...
:mrgreen: Ennò non lo faccio, in primis perchè è aberrante (moto di ribellione alla parigina) in secundis perchè in contrasto con le vive e vegete definizioni del DPR, che per gerarchia delle fonti is better than DM (col quale il Glossario è stato emanato)
Quello che però non condivido è riferirsi alle definizioni di "manutenzione ordinaria/straordinaria dell'impianto termico" contenute nel dlgs 1925 e nel DPR 412 che sono valide in materia di efficienza energetica ma a mio parere non possono essere applicate in edilizia/urbanistica.
In modo analogo alla ristrutturazione di impianto termico non corrisponde necessariamente una ristrutturazione edilizia.

Personalmente riterrei più corretto attenersi alle definizioni del dpr 380 che riporto per semplicità.

a) "interventi di manutenzione ordinaria", gli interventi edilizi che riguardano le opere di
riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad
integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti
;
b) "interventi di manutenzione straordinaria", le opere e le modifiche necessarie per
rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i
servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non alterino i volumi e le superfici delle
singole unità immobiliari e non comportino modifiche delle destinazioni di uso;


Definizioni generiche e soggette a interpretazioni differenti concordo, ma è uscito il glossario proprio per chiarire gli interventi eseguibili in edilizia libera

mat
Messaggi: 2944
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: 65% caldaia -> cila ?

Messaggio da mat » gio set 26, 2019 19:39

ponca ha scritto:
gio set 26, 2019 16:58
Quello che però non condivido è riferirsi alle definizioni di "manutenzione ordinaria/straordinaria dell'impianto termico" contenute nel dlgs 1925 e nel DPR 412 che sono valide in materia di efficienza energetica ma a mio parere non possono essere applicate in edilizia/urbanistica.
In modo analogo alla ristrutturazione di impianto termico non corrisponde necessariamente una ristrutturazione edilizia.
Difatti una si chiama "edilizia" e l'altra "di impianto termico" :wink:
Personalmente non ho mai condiviso la separazione ortodossa che alcuni colleghi fanno tra normativa energetica e normativa edilizia: è ovvio che le due devono parlarsi ed interagire, ed è palese che sin dalla prima versione del 192, molti interventi codificati da esso si appoggiavano alle tipologie di intervento ex dpr 380 (nuovo edificio, ampliamento, ristrutturazione, demolizione e ricostruzione per dirne alcune) precisando ove necessario le dovute differenze (sopra/sotto una certa metratura, integrale/parziale etc.)
Ciò detto, e volendo attenersi al solo dpr 380, tu dici:
ponca ha scritto:
gio set 26, 2019 16:58
Definizioni generiche e soggette a interpretazioni differenti concordo, ma è uscito il glossario proprio per chiarire gli interventi eseguibili in edilizia libera
Dunque ti domando: se hai totale fiducia nel Glossario, perchè questo thread? :mrgreen:

ps: intervento di girondone tra 3,2,... :lol: :lol:

ponca
Messaggi: 853
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: 65% caldaia -> cila ?

Messaggio da ponca » gio set 26, 2019 20:08

mat ha scritto:
gio set 26, 2019 19:39
Dunque ti domando: se hai totale fiducia nel Glossario, perchè questo thread? :mrgreen:
:)
con la totale fiducia (= non mettersi in discussione) si finisce spesso per sbagliare
è giusto confrontarsi soprattutto se tecnici competenti hanno opinioni diverse dalla propria

Ronin
Messaggi: 3505
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: 65% caldaia -> cila ?

Messaggio da Ronin » ven set 27, 2019 00:50

mat ha scritto:
mer set 25, 2019 14:59
giotisi ha scritto:
mar set 24, 2019 19:50
La 380 han provato a modificarla/chiarirla con il Glossario, ma ne tu ne l'Agenzia delle Entrate volete prenderne atto...
:mrgreen: Ennò non lo faccio, in primis perchè è aberrante (moto di ribellione alla parigina) in secundis perchè in contrasto con le vive e vegete definizioni del DPR, che per gerarchia delle fonti is better than DM (col quale il Glossario è stato emanato)
DPR dopo la legge 400/1988 isn't better than DM :wink:

Rispondi