Percorsi di esodo autorimessa

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Gius83
Messaggi: 191
Iscritto il: mar ott 18, 2016 19:02

Percorsi di esodo autorimessa

Messaggio da Gius83 »

Buon pomeriggio colleghi, mi scuso ma non ho trovato messaggi precedenti che potessero chiarire il mio dubbio.
Ritorna la questione dei percorsi di esodo delle autorimesse analizzate con RTV6 annessa al codice e RTO chiaramente.
Nel caso specifico, ho un'autorimessa privata (Cat.C) in cui la lunghezza massima dei percorsi di esodo pari a 60 m. (così come previsto nella RTO) è rispettata sino all'ingresso ed uscita dell'attività, pertanto, per intendersi, siano ai piedi delle due rampe a servizio. Di qui avrei appunto n.2 rampe, con pendenza pari al 13% e 16% circa, pertanto assimilabili a due vie di esodo verticali. Tra l'altro avendo pendenza superiore al 12%, dovrebbero essere usate per l'esodo, solo in casi eccezionali. Mi chiedevo se la base della rampa (spazio a cielo libero) potesse essere considerato luogo sicuro temporaneo in quanto, di li in poi, avrei rispettivamente due strade interne di pertinenza condominiale assimilabili a tutti gli effetti ad un percorsi di sicurezza esterno.
In alternativa dovrei eseguire il calcolo dell'irraggiamento per poter definire a quale distanza dai varchi di apertura ho un valore inferiore a 2,5 Kw/mq. per poter definire il luogo sicuro. In ultima ipotesi, escludere come uscite di emergenza l'ingresso e l'uscita carrabili ed esaminare solo quelle "pedonali", in ogni caso costituite da rampe di scale, che dal livello seminterrato dell'autorimessa, immettono direttamente negli spazi esterni di pertinenza condominiale, da cui è possibile raggiungere la pubblica via in modo molto agevole.
Mi scuso se sono stato prolisso.
Grazie.
Avatar utente
weareblind
Messaggi: 2115
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Percorsi di esodo autorimessa

Messaggio da weareblind »

Tutto chiaro. Direi che la tua linea di ragionamento è corretta.
Data la pendenza, che esclude l'uso delle due rampe come esodo, non ritengo tu possa usare l'inizio dello spazio a cielo libero come luogo sicuro temporaneo, proprio per lo stesso motivo. Qualunque sia infatti la distanza in metri calcolata per soddisfare i 2,5 kW/mq, essa non sarà percorribile, sempre per la pendenza suddetta.
Se accettassi la rampa per la distanza di irraggiamento ma non per l'esodo sarebbe irragionevole: a quel punto la dovrei accettare anche per l'esodo e avremmo risolto a monte.
Terminus
Messaggi: 11632
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Percorsi di esodo autorimessa

Messaggio da Terminus »

Concordo con Weare.
Comunque quella nota sulla pendenza >12% io non l'ho ancora capita.
Dato per assodato che si tratta di vie di esodo verticali ed accettando la limitazione del 20% di pendenza, siccome il normodotato può percorrere delle scale allo stesso modo può percorrere delle rampe con pendenza 12-20%.
Se parliamo di disabili, allora il problema si pone appena si supera 8%, in quanto non possono esodare in modo indipendente.
Forse si pensa all'esodo di un disabile in carrozzella spinto dal soccorritore lungo la rampa con pendenza 8-12%, ritenendo che oltre il 12% l'operazione diventa troppo faticosa ?
Non credo, in quanto l'esodo con l'ausilio dei soccorritori è consentito anche attraverso le scale e non è neanche una questione di protezione della rampa, visto che l'indicazione è generale.
Avatar utente
weareblind
Messaggi: 2115
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Percorsi di esodo autorimessa

Messaggio da weareblind »

Giusta riflessione, che castra una via di fuga enorme. E, con una persona che spinge, idonea anche per un disabile, che tanto sulle scale non potrebbe lo stesso. Mah.
Gius83
Messaggi: 191
Iscritto il: mar ott 18, 2016 19:02

Re: Percorsi di esodo autorimessa

Messaggio da Gius83 »

Concordo appieno, speravo col tempo ci fosse qualche chiarimento da parte del normatore ma nulla mi risulta in tal senso. Stando a quanto dice il Codice e ribadito da Weare verrebbero meno tantissime vie di fuga e non è nemmeno detto che le autorimesse dispongano di uscite pedonali come nel mio caso….scale tra l’altro che hanno una loro pendenza e non percorribili dai disabili…..
Rispondi