INSOLITO PAVIMENTO RADIANTE

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
daniele72
Messaggi: 8
Iscritto il: lun mag 31, 2021 18:47

INSOLITO PAVIMENTO RADIANTE

Messaggio da daniele72 »

Buona sera, chiedo aiuto per un pavimento radiante che proprio non riesco a capire....
Pavimento radiante costruito nel 2000. Dal progetto dell'epoca (T di mandata 35°C), riporto esattamente la descrizione della stratigrafia riportata sugli elaborati di progetto (dal basso verso l'alto):
15 cm stabilizzato
10 cm cls armato
4 cm pannello isolante bugnato in EPS
tubazioni polibutilene d.18
10 cm cls alleggerito (!!!!)
6 cm cls di allettamento
2 cm piastrelle

La stratigrafia mi sembrava assurda per la presenza di 10 cm di alleggerito sopra le tubazioni radianti. Ho trovato una foto dell'epoca ed ho potuto verificare che ci sono 10 cm di alleggerito (vedo un massetto poco denso e granuloso) e 6 cm di cls di allettamento (vedo un massetto più denso).

Ho fatto una simulazione interpretando:
"cls alleggerito" = cls normale con densità 500 kg/mc e lambda= 0.22 W/mK (NO ISOCAL)
"cls di allettamento" = caldana additivata con lambda=1,2 W/mk.
I risultati mi spiazzano perchè riesco a fornire all'ambiente 40 kw, ma devo erogarne circa 70 kW.

Qualcuno conosce le modalità di costruzione dell'epoca...? C'è qualcosa che non interpreto bene...? Potete darmi il vostro punto di vista...? Che senso avrebbe un impianto di questo genere...?
Grazie.
Abser
Messaggi: 470
Iscritto il: mar mag 27, 2008 12:02

Re: INSOLITO PAVIMENTO RADIANTE

Messaggio da Abser »

sicuramente l'alleggerito si utilizza per coprire le tubazioni idrauliche e elettriche e quindi si mette sopra il massetto e sotto il pannello bugnato che porta i tubi
archspf
Messaggi: 348
Iscritto il: mar ott 26, 2021 14:08
Località: RM
Contatta:

Re: INSOLITO PAVIMENTO RADIANTE

Messaggio da archspf »

daniele72 ha scritto: mar ago 02, 2022 21:07 Qualcuno conosce le modalità di costruzione dell'epoca...?
Grazie.
Confermo l'ambiguità della stratigrafia (anche dal punto di vista della resa energetica, sapendo che un alleggerito ha un'ottimo comportamento isolante e pertanto sarebbe controproducente per l'impianto stesso): anche se parliamo di due decenni fà, all'epoca si utilizzavano spessori ridotti ed addirittura massetti autolivellanti. L'unica cosa che mi viene in mente, di getto, è che i progettisti abbiano cercato di ottimizzare i materiali a disposizione e gli strati in modo da ottenere prestazioni compatibili con le esigenze di progetto e degli allora requisiti.
Mi sfugge in ogni caso perché sovrapporre due massetti predisposti al medesimo scopo che è quello della ricopertura dell'impianto e dell'allettamento finale della pavimentazione, se non proprio quello di avere una base per gli altri impianti. Semmai avrebbe avuto più senso invertire la stratigrafia come segue:
15 cm stabilizzato
10 cm cls armato
10 cm cls alleggerito (impianti tecnici)
4 cm pannello isolante bugnato in EPS
tubazioni polibutilene d.18
6 cm cls di allettamento
2 cm piastrelle

Di per sé e tuttavia non credo possa essere bloccante la ricerca di una "spiegazione" dal momento che se ti basi sul rilevato, valgono di certo più le tue osservazioni che non carte di oltre vent'anni dove anche l'approccio tecnico alla materia è sicuramente cambiato.
blog: www.archiparlare.it | giornale di un architecnico
Tom Bishop
Messaggi: 4119
Iscritto il: mar dic 30, 2008 17:13

Re: INSOLITO PAVIMENTO RADIANTE

Messaggio da Tom Bishop »

Secondo me quel progetto è sbagliato. Non è certamente stato realizzato così.
Tom Bishop
ponca
Messaggi: 4097
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: INSOLITO PAVIMENTO RADIANTE

Messaggio da ponca »

concordo, la stratigrafia è sbagliata
l'alleggerito andava sotto il pannello
ma credo (spero) si tratti di un errore nella relazione
mi pare assurdo possa essere stata realizzata una cosa del genere
daniele72
Messaggi: 8
Iscritto il: lun mag 31, 2021 18:47

Re: INSOLITO PAVIMENTO RADIANTE

Messaggio da daniele72 »

archspf ha scritto: mer ago 03, 2022 16:01
daniele72 ha scritto: mar ago 02, 2022 21:07 Qualcuno conosce le modalità di costruzione dell'epoca...?
Grazie.
Confermo l'ambiguità della stratigrafia (anche dal punto di vista della resa energetica, sapendo che un alleggerito ha un'ottimo comportamento isolante e pertanto sarebbe controproducente per l'impianto stesso): anche se parliamo di due decenni fà, all'epoca si utilizzavano spessori ridotti ed addirittura massetti autolivellanti. L'unica cosa che mi viene in mente, di getto, è che i progettisti abbiano cercato di ottimizzare i materiali a disposizione e gli strati in modo da ottenere prestazioni compatibili con le esigenze di progetto e degli allora requisiti.
Mi sfugge in ogni caso perché sovrapporre due massetti predisposti al medesimo scopo che è quello della ricopertura dell'impianto e dell'allettamento finale della pavimentazione, se non proprio quello di avere una base per gli altri impianti. Semmai avrebbe avuto più senso invertire la stratigrafia come segue:
15 cm stabilizzato
10 cm cls armato
10 cm cls alleggerito (impianti tecnici)
4 cm pannello isolante bugnato in EPS
tubazioni polibutilene d.18
6 cm cls di allettamento
2 cm piastrelle

Di per sé e tuttavia non credo possa essere bloccante la ricerca di una "spiegazione" dal momento che se ti basi sul rilevato, valgono di certo più le tue osservazioni che non carte di oltre vent'anni dove anche l'approccio tecnico alla materia è sicuramente cambiato.
Gli impianti tecnici sono posizionati dentro appositi cavedi, tuttavia concordo pienamente che il rilevato è l'unico punto di partenza sensato. Oggi ho quindi modellato il radiante con una mandata di 45°C e un DT 5°C ottenendo una maggiore resa del pavimento pur mantenendo la temperatura superficiale intorno ai 25/26°C. Con la miscelatrice a controllo elettronico vedrò quanto posso spingere questo strano pavimento.
Grazie.
boba74
Messaggi: 2713
Iscritto il: mar mag 26, 2020 15:16

Re: INSOLITO PAVIMENTO RADIANTE

Messaggio da boba74 »

Anche per me si tratta di un'errore di "inversione" sulla stratigrafia riportata sulla L10.
Ma quando dici che hai visto le foto dell'epoca con il cls alleggerito, da lì si evince anche in che ordine sono stati posati gli strati? Perchè mi sembra strano che, se anche abbiano rispettato la L10, abbiano effettivamente posato il cls alleggerito sopra i pannelli radianti senza accorgersi dell'errore....
A me è capitato di vedere anche 10cm di massetto sopra i pannelli radianti (ad esempio casi in cui ci si accorge di errori di quota DOPO aver già posato i pannelli, ma un conto è avere un massetto radiante (additivato), e un conto è avere cls alleggerito (quest'ultimo isola e quindi riduce fortemente la resa termica).
Dal 2000 ad oggi si sarebbero accorti che qualcosa non andava, tipo che il pavimento non si scalda... 8)
Rispondi