APE finali singole u.i. soggetti a obbligo di deposito nel catasto regionale

Agevolazioni previste, documentazione richiesta, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
r.marcazzan
Messaggi: 92
Iscritto il: gio giu 24, 2021 10:09

APE finali singole u.i. soggetti a obbligo di deposito nel catasto regionale

Messaggio da r.marcazzan »

Buongiorno,
Per gli A.P.E. soggetti all’obbligo di deposito (si tratta degli A.P.E. di ogni singola unità immobiliare relativi alla situazione conseguente all’intervento, prendendo in considerazione tutti i servizi energetici presenti nello stato finale), devono essere soddisfatti i requisiti d’indipendenza e imparzialità dei soggetti abilitati alla certificazione energetica degli edifici, di cui all'articolo 3 del D.P.R. 75/2013.

cito l'articolo interessato per edifici esistenti:

Art. 3

Requisiti di indipendenza e imparzialita' dei soggetti abilitati alla
certificazione energetica degli edifici

b) nel caso di certificazione di edifici esistenti, l'assenza di
conflitto di interessi, ovvero di non coinvolgimento diretto o
indiretto con i produttori dei materiali e dei componenti in esso
incorporati nonche' rispetto ai vantaggi che possano derivarne al
richiedente, che in ogni caso non deve essere ne' coniuge ne' parente
fino al quarto grado.


Non capisco perchè in un lavoro di riqualifica. energetica con detraz. 110% convenzionalmente chi si occupa per esempio della L10 o asseverazione ENEA non firmi poi questi Attestati di fine lavori per singole unità.
A mio parere, se non si è impresa o simili, non ci sono obiezioni riguardo firmare gli Attestati finali.
-> Che ne pensate?



(Se era già stato trattato questo tema, segnalatemelo. Da breve ricerca non ho trovato)
Ultima modifica di r.marcazzan il mar apr 26, 2022 17:43, modificato 1 volta in totale.
boba74
Messaggi: 2709
Iscritto il: mar mag 26, 2020 15:16

Re: APE finali soggetti a obbligo di deposito

Messaggio da boba74 »

io concordo.
In vari casi in cui ho progettato e asseverato il 110% faccio anche l'APE finale (specie se non si trova nessun altro termotecnico che faccia l'APE... cosa molto probabile di questi tempi) :lol:
Termotek
Messaggi: 182
Iscritto il: gio lug 19, 2018 22:20

Re: APE finali soggetti a obbligo di deposito

Messaggio da Termotek »

In Lombardia è espressamente vietato dall'articolo 17.5 del DDUO 18546:
Il Soggetto certificatore non può svolgere attività di certificazione sugli edifici per i quali risulti proprietario o sia stato coinvolto direttamente o indirettamente, o comunque in qualità di dipendente, socio o collaboratore di un’azienda terza, in una delle seguenti attività:
a. progettazione dell’edificio o di qualsiasi materiale, componente o impianto tecnico in esso presente;
b. costruzione dell’edificio o produzione di qualsiasi materiale, componente o impianto tecnico in esso presente;
c. amministrazione dell’edificio;
d. fornitura di energia per l’edificio;
e. gestione e/o manutenzione di qualsiasi impianto presente nell’edificio;
f. connesse alla funzione di responsabile servizio prevenzione e protezione (RSPP) ai sensi del Decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626;
g. connesse alla funzione di coordinatore per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori ai sensi del Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81; connesse alla funzione di coordinatore per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori ai sensi del Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81.
h. connesse alla funzione di direzione lavori."

Nel resto del territorio nazionale non saprei, io non rischierei e passerei l'APE ad un collega...certificare il proprio lavoro non è mai il massimo...
r.marcazzan
Messaggi: 92
Iscritto il: gio giu 24, 2021 10:09

Re: APE finali soggetti a obbligo di deposito

Messaggio da r.marcazzan »

Grazie della segnalazione sulla Lombardia! Non opero in Lombardia, ma sempre bene ricordare queste peculiarità del DDUO lombardo.

Sulla questione ho interpellato Virgilio che mi ha risposto così:

Gli A.P.E. utilizzati ai soli fini del superbonus e non soggetti all’obbligo di deposito nel relativo catasto regionale possono essere redatti dal direttore dei lavori o dal progettista.

Per gli A.P.E. soggetti all’obbligo di deposito (si tratta degli A.P.E. di ogni singola unità immobiliare relativi alla situazione conseguente all’intervento, prendendo in considerazione tutti i servizi energetici presenti nello stato finale), devono essere soddisfatti i requisiti d’indipendenza e imparzialità dei soggetti abilitati alla certificazione energetica degli edifici, di cui all'articolo 3 del D.P.R. 75/2013.
L'Enzo
Messaggi: 607
Iscritto il: mar ago 28, 2007 20:34

Re: APE finali singole u.i. soggetti a obbligo di deposito nel catasto regionale

Messaggio da L'Enzo »

anche in Piemonte viene considerato conflitto e quindi vietato
r.marcazzan
Messaggi: 92
Iscritto il: gio giu 24, 2021 10:09

Re: APE finali singole u.i. soggetti a obbligo di deposito nel catasto regionale

Messaggio da r.marcazzan »

L'Enzo ha scritto: mer apr 27, 2022 07:45 anche in Piemonte viene considerato conflitto e quindi vietato
strano il Piemonte. Segue il DM nazionale (DM 26.06.2015). Ho fatto una breve ricerca e non ho trovato specifiche riguardo questo. Sapresti indicarmi dove è scritto?

In ogni caso, ho scritto a ENEA.
Mia domanda:

Codice: Seleziona tutto

> Gentili, chiedo: un progettista o il direttore dei lavori di un 
>intervento di  riqualificazione energetica con detrazioni 110%, può 
>firmare gli APE finali  delle singole unità immobiliari da depositare 
>al catasto regionale?
>Ovviamente
> nel caso in cui sussista il requisito di indipendenza e imparzialità.
mi hanno risposto così:

Codice: Seleziona tutto

Buongiorno,

può prendere visione della faq n. 5, punto c) al link  https://urlsand.esvalabs.com/?u=https%3A%2F%2Fwww.efficienzaenergetica.enea.it%2Fmedia%2Fattachments%2F2021%2F04%2F14%2Ffaq_superbonus.pdf&e=e89a31cb&h=4835f40d&f=y&p=n 

Cordiali saluti
Per cui, riguardando questa faq.5:

Codice: Seleziona tutto

FAQ n.5. Per fruire delle detrazioni fiscali del 110% il comma 3 dell’art. 119 del D.L.
34/2020 come convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020 n. 77, richiede
la redazione degli attestati di prestazione energetica ante e post operam al fine di
dimostrare che con gli interventi realizzati si consegua il miglioramento di almeno
due classi energetiche.
Con quale criterio, decreto 26/06/2015 o leggi regionali, devono essere determinate
le classi energetiche?
Nel caso di edifici unifamiliari, quali servizi energetici occorre prendere in
considerazione per eseguire il confronto tra APE-pre e APE-post?
In quali casi, il direttore dei lavori o il progettista possono firmare gli APE utilizzati ai
fini delle detrazioni fiscali del 110%?
Quali APE vanno depositati nei catasti regionali?
Nel caso di lavori iniziati prima del 1° luglio 2020 a quale situazione deve riferirsi
l’APE ante intervento?
Risposte:
[size=85]a) Per uniformità di applicazione della misura incentivante su tutto il territorio nazionale il
criterio di classificazione energetica da usare è quello previsto dal decreto del Ministro
dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del
Territorio e del Mare, il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e con il Ministro per
la semplificazione e la pubblica amministrazione, 26 giugno 2015, o il criterio previsto
dalla corrispondente norma regionale a condizione che le regioni dichiarino che si
ottengano le stesse classificazioni energetiche.
b) Ai fini delle detrazioni fiscali del 110%, anche nel caso degli edifici unifamiliari, i servizi
energetici da prendere in considerazione nell’APE-post per la verifica del
conseguimento del miglioramento di due classi energetiche sono quelli presenti nella
situazione ante intervento così come previsto per gli APE convenzionali rilasciati per gli
edifici composti da più unità immobiliari.[/size]
[b]c) Il direttore dei lavori e il progettista possono firmare gli APE utilizzati solo ai fini delle
detrazioni fiscali del 110% che non necessitano di deposito nel catasto regionale degli
attestati di prestazione energetica degli edifici;[/b]
d) Gli APE da depositare nel catasto regionale degli attestati di prestazione energetica
degli edifici sono quelli di ogni singola unità immobiliare relativi alla situazione post-
intervento prendendo in considerazione tutti i servizi energetici presenti nello stato
finale.
e) L’APE ante intervento deve riferirsi alla situazione esistente alla data di inizio dei lavori.
Rimango perplessa...
Sembrerebbe da FAQ Enea che allora DL e progettista possano firmare solo gli APE che non vanno al catasto regionale.
Ma guardando la gerarchia, vale più una FAQ o il D.P.R. 75/2013? (domanda retorica :roll: )
Terminus
Messaggi: 11613
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: APE finali singole u.i. soggetti a obbligo di deposito nel catasto regionale

Messaggio da Terminus »

ENEA richiede l'indipendenza, anche dove a rigore la norma nazionale non la pretende.
Io nel dubbio faccio fare gli APE ufficiali ad un collega che non ha partecipato a progetto e DL.
Personalmente ho sempre trovato anomala la differenziazione operata dal DPR 75, molto più chiaro (e più serio) pretendere l'indipendenza sempre e comunque.
marcello60
Messaggi: 2401
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: APE finali singole u.i. soggetti a obbligo di deposito nel catasto regionale

Messaggio da marcello60 »

L'indipendenza è richiesta da ENEA, e me lo hanno confermato quando ho posto il quesito sull'argomento, facendo loro presente che nella mia regione (ER) è invece consentita in modo esplicito la non indipendenza in quanto trattasi di interventi su edifici esistenti.
Per questo motivo mi sono organizzato anch'io con un collega...
Unico aspetto positivo: mi hanno detto che anche l'onere per gli APE regionali è detraibile.
Seamew
Messaggi: 1549
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Messaggio da Seamew »

Terminus ha scritto: mer apr 27, 2022 11:58 ENEA richiede l'indipendenza, anche dove a rigore la norma nazionale non la pretende.
Io nel dubbio faccio fare gli APE ufficiali ad un collega che non ha partecipato a progetto e DL.
Personalmente ho sempre trovato anomala la differenziazione operata dal DPR 75, molto più chiaro (e più serio) pretendere l'indipendenza sempre e comunque.
Mah...io opero in VENETO, avrò fatto centinaia di pratiche Ecobonus (dal 2006) e ora qualche Superbonus e tutti gli APE gli ho fatti sempre io dato che stiamo parlando di edifici esistenti (e non di nuove costruzioni) come è concesso dalla normativa nazionale (a cui mi attengo).
E non ho mai avuto nessun problema....
Le leggi le fa lo stato non ENEA...
L'Enzo
Messaggi: 607
Iscritto il: mar ago 28, 2007 20:34

Re: APE finali singole u.i. soggetti a obbligo di deposito nel catasto regionale

Messaggio da L'Enzo »

Per r.marcazzan :
ho mandato quesito in R.P. e mi è stato risposto quello che ho scritto prima, per loro è conflitto quindi vietato anche per interventi di efficientamento su edifici esistenti
r.marcazzan
Messaggi: 92
Iscritto il: gio giu 24, 2021 10:09

Re: APE finali singole u.i. soggetti a obbligo di deposito nel catasto regionale

Messaggio da r.marcazzan »

L'Enzo ha scritto: mer apr 27, 2022 17:42 Per r.marcazzan :
ho mandato quesito in R.P. e mi è stato risposto quello che ho scritto prima, per loro è conflitto quindi vietato anche per interventi di efficientamento su edifici esistenti
Grazie.

Ho pensato di scrivere anch'io alla mia regione (Veneto).
r.marcazzan
Messaggi: 92
Iscritto il: gio giu 24, 2021 10:09

Re: APE finali singole u.i. soggetti a obbligo di deposito nel catasto regionale

Messaggio da r.marcazzan »

Regione Veneto mi ha già risposto.
I requisiti richiesti per la redazione degli A.P.E. e la registrazione degli stessi in Ve.Net.energia-edifici sono quelli stabiliti all'art.3 del D.P.R. 75/2013 e se Lei ritiene di soddisfarli e di garantire l'assenza di vantaggi al richiedente l'A.P.E. può procedere con la registrazione degli A.P.E., in caso contrario deve provvedere un altro certificatore estraneo all'intervento di riqualificazione energetica.
La scrivente struttura non fornisce pareri o interpretazioni autentiche in merito ai requisiti richiesti al tecnico certificatore ai fini della redazione dell'A.P.E., anche per quello richiesto per l'accesso alle detrazioni fiscali previste per la riqualificazione energetica degli edifici pertanto La invito a rivolgersi esclusivamente all'Enea o al Ministero dello Sviluppo Economico, dal momento che la materia è di competenza statale.
marcello60
Messaggi: 2401
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: APE finali singole u.i. soggetti a obbligo di deposito nel catasto regionale

Messaggio da marcello60 »

Quindi alla fine ti hanno detto di seguire le indicazioni di Enea.
r.marcazzan
Messaggi: 92
Iscritto il: gio giu 24, 2021 10:09

Re: APE finali singole u.i. soggetti a obbligo di deposito nel catasto regionale

Messaggio da r.marcazzan »

marcello60 ha scritto: gio apr 28, 2022 18:02 Quindi alla fine ti hanno detto di seguire le indicazioni di Enea.
Il contrario.
Ma sono aperta a sentire opinioni diverse sulla lettura di questa risposta...
marcello60
Messaggi: 2401
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: APE finali singole u.i. soggetti a obbligo di deposito nel catasto regionale

Messaggio da marcello60 »

"La scrivente struttura non fornisce pareri o interpretazioni autentiche in merito ai requisiti richiesti al tecnico certificatore ai fini della redazione dell'A.P.E., anche per quello richiesto per l'accesso alle detrazioni fiscali previste per la riqualificazione energetica degli edifici pertanto La invito a rivolgersi esclusivamente all'Enea o al Ministero dello Sviluppo Economico, dal momento che la materia è di competenza statale."

Secondo me scrivendo questo se ne lavano le mani e ti dicono di rivolgerti ad Enea ...
r.marcazzan
Messaggi: 92
Iscritto il: gio giu 24, 2021 10:09

Re: APE finali singole u.i. soggetti a obbligo di deposito nel catasto regionale

Messaggio da r.marcazzan »

marcello60 ha scritto: gio apr 28, 2022 19:07 "La scrivente struttura non fornisce pareri o interpretazioni autentiche in merito ai requisiti richiesti al tecnico certificatore ai fini della redazione dell'A.P.E., anche per quello richiesto per l'accesso alle detrazioni fiscali previste per la riqualificazione energetica degli edifici pertanto La invito a rivolgersi esclusivamente all'Enea o al Ministero dello Sviluppo Economico, dal momento che la materia è di competenza statale."

Secondo me scrivendo questo se ne lavano le mani e ti dicono di rivolgerti ad Enea ...
Però questo APE non è ai fini fiscali. Viene fatto perchè obbligatorio per legge per aggiornare la classe energetica a seguito di una riqualificazione energetica (spesa di riqualificazione che venga o meno detratta)
quindi si applica il DPR del 2013
(spero che non sia una lettura cieca "perchè voglio io interpretare questo" ma in ufficio ne abbiamo discusso molto e tra varie teste diverse... alla fine abbiamo concluso così. Anche se tutti concordiamo che certo, la risposta della R.V. non è risposta iper chiara in cui sentirsi in una botte di ferro)
marcello60
Messaggi: 2401
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: APE finali singole u.i. soggetti a obbligo di deposito nel catasto regionale

Messaggio da marcello60 »

Guarda, io sono in una situazione simile in regione ER.
La regione con apposita Faq da sempre ammette la non indipendenza nel caso di interventi su edifici esistenti.
Tuttavia, da quando Enea si è espressa diversamente in modo ufficiale, visto che potrebbe essere la stessa Enea a fare i controlli, preferisco adeguarmi e passare l'ape ad un collega.
boba74
Messaggi: 2709
Iscritto il: mar mag 26, 2020 15:16

Re: APE finali singole u.i. soggetti a obbligo di deposito nel catasto regionale

Messaggio da boba74 »

marcello60 ha scritto: ven apr 29, 2022 08:24 Guarda, io sono in una situazione simile in regione ER.
La regione con apposita Faq da sempre ammette la non indipendenza nel caso di interventi su edifici esistenti.
Tuttavia, da quando Enea si è espressa diversamente in modo ufficiale, visto che potrebbe essere la stessa Enea a fare i controlli, preferisco adeguarmi e passare l'ape ad un collega.
Anch'io in genere faccio così, quando possibile (cioè quando trovo un collega disponibile... :lol: )
Terminus
Messaggi: 11613
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: APE finali singole u.i. soggetti a obbligo di deposito nel catasto regionale

Messaggio da Terminus »

Di possibili fonti di contestazione ce ne sono già a bizzeffe.
Se possiamo evitarne qualcuna, meglio farlo subito.
Seamew
Messaggi: 1549
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Re: APE finali singole u.i. soggetti a obbligo di deposito nel catasto regionale

Messaggio da Seamew »

Da che mondo è mondo le leggi, come ho già scritto, le fa lo Stato e non ENEA.
Detto questo....se vedete un conflitto di interessi tra chi fa un APE in ristrutturazione....come lo vedetre un APE convenzionale POST fatto dall'asseveratore stesso dove la legge ha già chiarito che può essere lo stesso progettista?...aggiungo....ache lo stesso proprietario... :shock:
Cmq...ognuno decida per se.... :wink:
Avatar utente
gararic
Messaggi: 1747
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: APE finali singole u.i. soggetti a obbligo di deposito nel catasto regionale

Messaggio da gararic »

quindi anche sul tema dell'indipendenza del tecnico che deposita APE effettiva di fine lavori ci sono incertezze interpretative
strano . . .
a latere di questa vedo altre due questioni:
1) posto che il committente finale ha l'obbligo dopo la fine lavori di avere un APE depositato al catasto regionale, l'asseveratore del SB ha oneri di controllo che questo avvenga? per me l'APE finale può essere fata anche più tardi, ed è un onere del proprietario
2) la spesa per APE finale può essere sommata alle spese tecniche che vanno a definire l'importo omnicomprensivo opere?

grazie del confronto !
riccardo - affetto da superbonus
marcello60
Messaggi: 2401
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: APE finali singole u.i. soggetti a obbligo di deposito nel catasto regionale

Messaggio da marcello60 »

A suo tempo feci il quesito ad Enea e mi risposero che l'ape regionale finale è possibile includerlo nelle spese tecniche del SB.
Per questo motivo io lo faccio fare e fatturare alla fine lavori e lo includo come spesa in asseverazione.
Rispondi