COP scaldacqua in pompa di calore.

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Filo_Faccani
Messaggi: 1
Iscritto il: mer gen 30, 2019 17:49

COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da Filo_Faccani »

Buongiorno, premesso che sono giovane (tanta teoria e poca pratica) e mi sto facendo un po' le ossa nel mondo della termotecnica... e burocrazia.
Dovrei chiarirmi un dubbio: sto eseguendo la progettazione impiantistica e relative verifiche di legge 10 di un piccolo bilocale (Emilia Romagna), l'intervento si configura in Ristrutturazione di 2 livello e ovviamente devo coprire il 50% di prodizione di ACS da fonti rinnovabili.
Per motivi che non sto a spiegare, è impossibile installare una Pompa di Calore, con accumulo ACS, per riscaldamento e produzione ACS; per cui per garantire la quota parte di rinnovabile ho optato per uno scaldacqua in pompa di calore, e da calcoli è tutto verificato, tranne il COP che risulta essere inferiore a quello prescritto dalla TABELLA D4.2.1 - allegato 3. sezione D - DGR 1275/15 e DGR 1715/16 il quale è di 2.83 (da scheda tecnica) < 3.80 (ammissibile).
da una prima verifica ho riscontrato che il COP da scheda tecnica è calcolato con condizione diverse da quello ammissibile da normativa; quindi prima di contattare l'azienda e chiedere i carichi parziali di prova della macchina, vi chiedo:

- gli scaldacqua in PDC devono anch'essi rispettare tali valori di COP? poiché nella DGR i COP ammissibili sono per il servizio di riscaldamento

- avete consigli da darmi ?

spero di essere stato sufficientemente chiaro e ringrazio chi potrà darmi una mano
girondone
Messaggi: 11604
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da girondone »

non lo sa nessuno quali condizioni devono dichiarare
solo che le dich che il cop è ok le fanno tutti
ma con molti è difficile avere il valore da inserire in enea
credo proprio a causa di quetsi dubbi sulle condizioni di prova
Tom Bishop
Messaggi: 2443
Iscritto il: mar dic 30, 2008 17:13

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da Tom Bishop »

Riprendo questo post perché l'argomento è per me interessante e sottovalutato.
Mi riferisco a scalda acqua in pompa di calore tipo questi
https://www.viessmann.it/it/riscaldamen ... 262-a.html
https://www.bosch-thermotechnology.com/ ... -789974-p/
https://www.emmeti.com/it-it/prodotti/g ... -hot-water
https://www.hoval.it/prodotti/combival- ... qua-calda/
Per questi apparecchi il COP viene determinato secondo la EN16147 con riferimento ad ciclo di produzione i cui dati di partenza sono la temperatura della sorgente, la temperatura dell'acqua in ingresso e la temperatura di set point.
Ad esempio:
Ciclo XL
temperatura aria: 7°C
riscaldamento dell'acqua da 10°C a 53°C
COP 2.98

Si pongono due problemi

1) Il dato da inserire nel calcolo deve fare riferimento a condizioni a valori costanti e non secondo un ciclo. UNI TS 11300-4
2) Per capire se l'apparato può essere detratto fiscalmente è necessario un COP secondo UNI EN 14511 a pieno regime allegato F)

Nella maggior parte dei casi questi dati non sono forniti dai costruttori, e quando lo sono, si scopre che non possono essere detratti e che la loro resa non è un granché.

Sono però proposti da molti installatori, spinti dalla semplicità e dalla facilità di installazione, poi arrivano le sorprese.

Esperienze da condividere?
Tom Bishop
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 5319
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da NoNickName »

A parte che l'installazione in interni di pdc aria/acqua non canalizzate grida vendetta contro dio e gli uomini e dovrebbe essere vietato dalla legge, perchè consideri l'aria 7°C quando potresti tranquillamente considerarla 20°C? (a rigore andrebbe aggiornato il fabbisogno dell'immobile aggiungendovi l'energia estratta dalla pdc, che però d'estate deumidifica e raffresca)
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
Tom Bishop
Messaggi: 2443
Iscritto il: mar dic 30, 2008 17:13

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da Tom Bishop »

NoNickName ha scritto: ven apr 09, 2021 07:54 A parte che l'installazione in interni di pdc aria/acqua non canalizzate grida vendetta contro dio e gli uomini e dovrebbe essere vietato dalla legge, perchè consideri l'aria 7°C quando potresti tranquillamente considerarla 20°C? (a rigore andrebbe aggiornato il fabbisogno dell'immobile aggiungendovi l'energia estratta dalla pdc, che però d'estate deumidifica e raffresca)
Perfettamente d'accordo, fosse per me manco esisterebbero ste affari. Siccome però esistono vorrei trovare una quadra sul loro utilizzo...
Tom Bishop
arkanoid
Messaggi: 3385
Iscritto il: ven ago 31, 2007 08:51

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da arkanoid »

NoNickName ha scritto: ven apr 09, 2021 07:54 A parte che l'installazione in interni di pdc aria/acqua non canalizzate grida vendetta contro dio e gli uomini e dovrebbe essere vietato dalla legge, perchè consideri l'aria 7°C quando potresti tranquillamente considerarla 20°C? (a rigore andrebbe aggiornato il fabbisogno dell'immobile aggiungendovi l'energia estratta dalla pdc, che però d'estate deumidifica e raffresca)
di questa cosa ne parlai forse 8 -10 anni fa con mi pare la regione E-R.
Proprio il caso in cui sia preferibile installare la pompa di calore acs all'interno per favorire il COP di una macchina che lavora ad alta temperatura, prelevando calore dall'impianto di riscaldamento in inverno e funzionando come condizionatore in estate.
Se non ricordo male la risposta fu che non è ammissibile come approccio dal punto di vista normativo.
Se la PDC la monti all'interno, deve prelevare calore da un ambiente non climatizzato (es. cantina) oppure la quota di energia rinnovabile aerotermica non può in nessun caso essere considerata tale.
Avevamo accennato alla possibilità di valutare, in caso il riscaldamento ambiente avvenga tramite fonti rinnovabili, la catena dei COP per determinare la quota di energia primaria "finale" ma qui stiamo parlando veramente di un delirio.
Ogni giorno che passa mi viene da dare fuoco alla bestia che ha deciso di farci diventare tutti ricercatori universitari per lavoro....
redigere redigere redigere
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 5319
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da NoNickName »

E' chiaro che se la loro efficienza è superiore al minimo solo se il locale è riscaldato, non si possono usare.
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
Tom Bishop
Messaggi: 2443
Iscritto il: mar dic 30, 2008 17:13

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da Tom Bishop »

NoNickName ha scritto: ven apr 09, 2021 08:36 E' chiaro che se la loro efficienza è superiore al minimo solo se il locale è riscaldato, non si possono usare.
Ok, il problema è che i costruttori non dispongono dei dati per verificarlo, essendo la norma per la determinazione del loro COP diversa da quella presa a riferimento dal DM requisiti.
Tom Bishop
arkanoid
Messaggi: 3385
Iscritto il: ven ago 31, 2007 08:51

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da arkanoid »

NoNickName ha scritto: ven apr 09, 2021 08:36 E' chiaro che se la loro efficienza è superiore al minimo solo se il locale è riscaldato, non si possono usare.
non è quello che mi hanno detto. Il concetto è che non è prevista la possibilità di calcolare il fabbisogno di energia primaria di una pompa di calore che preleva calore da un ambiente scaldato da un generatore che svolge servizio riscaldamento.
redigere redigere redigere
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 5319
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da NoNickName »

arkanoid ha scritto: ven apr 09, 2021 10:57 non è quello che mi hanno detto.
Parlavo del COP. Se rispetta i requisiti minimi solo se la temperatura della sorgente fredda deve essere superiore a quella esterna, è chiaro che è un fattore limitante l'adozione.
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
SuperP
Messaggi: 9756
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da SuperP »

Tom Bishop ha scritto: ven apr 09, 2021 07:13 Esperienze da condividere?
E' un casotto. Ho anche informato un contatto al CTI facendo presente questa situazione.
per ora nei sw NON mettere le dispersioni di accumulo che sono considerate nella 16147.

E' totlamente un casotto i dati della PDC, da semrpe

Per gli incentivi fregatene e tieni buona la dichiarazione del costruttore, altro non possiamo fare. Per la legge 10, alcuni costruttori ti danno vari COP a varie temperature esterne, ma sempre con la stessa T ingresso acqua, T accumulo e T ambiente.
www.paolosavoia.com
Il mio libro sugli impianti negli edifici ad elevate prestazioni energetiche, clicca qui https://www.maggiolieditore.it/impianti ... tiche.html
Tom Bishop
Messaggi: 2443
Iscritto il: mar dic 30, 2008 17:13

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da Tom Bishop »

SuperP ha scritto: ven apr 09, 2021 12:51
Per gli incentivi fregatene e tieni buona la dichiarazione del costruttore, altro non possiamo fare.
Non ce l'hanno...
Tom Bishop
SuperP
Messaggi: 9756
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da SuperP »

Tom Bishop ha scritto: ven apr 09, 2021 19:30 Non ce l'hanno...
Cambia marchio, almeno io faccio così. Non si può dichiarare nulla, purtroppo.
www.paolosavoia.com
Il mio libro sugli impianti negli edifici ad elevate prestazioni energetiche, clicca qui https://www.maggiolieditore.it/impianti ... tiche.html
girondone
Messaggi: 11604
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da girondone »

se la hanno alcuni dicono
il mio prodotto è ok
ma poi no ti dicono i dati

altri hanno doc con dati per portale enea
Tom Bishop
Messaggi: 2443
Iscritto il: mar dic 30, 2008 17:13

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da Tom Bishop »

girondone ha scritto: sab apr 10, 2021 17:20 altri hanno doc con dati per portale enea
Dammi una dritta allora, grazie.
Tom Bishop
boba74
Messaggi: 1170
Iscritto il: mar mag 26, 2020 15:16

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da boba74 »

Non so se posso fare nomi, ma....
Ariston NUOS 110 EVO, fornisce questi 2 dati di COP:
Tsorgente fredda 7°C - COP 2,45
Tsorgente fredda14°C - COP 2,70
Entrambi riferiti a una T dell'acqua prodotta di 55°C
Ora, nel SW è possibile scegliere come sorgente fredda l'aria interna, che può essere anche di una zona riscaldata, e in tal caso, impostando come T dell'accumulo 40°C generalmente questa pompa di calore mi verifica tranquillamente i fabbisogni da FER (molto probabilmente il mio SW calcola il valore di COP a T diverse per interpolazione).

Ma anche ammesso non sia "consentito" utilizzare come sorgente fredda un locale riscaldato, ho constatato che se imposto un locale non riscaldato, o addirittura aria esterna, la copertura da FER, anche se inferiore, mi risulta comunque rispettata.
Ho letto questa discussione, quindi se dite che queste pdc non coprono le FER a questo punto non capisco dove sta l'inghippo (immagino errore mio, ma in tal caso cosa sbaglio?).
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 5319
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da NoNickName »

boba74 ha scritto: ven mag 07, 2021 08:59 la copertura da FER, anche se inferiore, mi risulta comunque rispettata.
In che modo?
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
boba74
Messaggi: 1170
Iscritto il: mar mag 26, 2020 15:16

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da boba74 »

NoNickName ha scritto: ven mag 07, 2021 09:12
boba74 ha scritto: ven mag 07, 2021 08:59 la copertura da FER, anche se inferiore, mi risulta comunque rispettata.
In che modo?
Passo da circa 70% a 60% (ma poi dipende dall'edificio).
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 5319
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da NoNickName »

boba74 ha scritto: ven mag 07, 2021 09:25
NoNickName ha scritto: ven mag 07, 2021 09:12
boba74 ha scritto: ven mag 07, 2021 08:59 la copertura da FER, anche se inferiore, mi risulta comunque rispettata.
In che modo?
Passo da circa 70% a 60% (ma poi dipende dall'edificio).
No, non la percentuale di FER. Con un COP di 2.4 come fai a rispettare il requisito dell'SPF in rapporto all'ɳ del dlgs28 ?
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
boba74
Messaggi: 1170
Iscritto il: mar mag 26, 2020 15:16

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da boba74 »

NoNickName ha scritto: ven mag 07, 2021 09:51
boba74 ha scritto: ven mag 07, 2021 09:25
NoNickName ha scritto: ven mag 07, 2021 09:12

In che modo?
Passo da circa 70% a 60% (ma poi dipende dall'edificio).
No, non la percentuale di FER. Con un COP di 2.4 come fai a rispettare il requisito dell'SPF in rapporto all'ɳ del dlgs28 ?
Probabilmente (penso io), il COP 2,4 è riferito a una T dell'acqua di 55°C, mentre il "vero" COP dovrebbe essere quello a 40°C, che non è "dichiarato" dalla casa, quindi anche se non lo inserisco viene automaticamente calcolato per interpolazione dal SW, e quindi risulta presumibilmente più alto di quello minimo richiesto dal Dlgs 28.
Chiaramente se come T di accumulo ACS imposto 55°C la copertura da FER risulta quasi zero...
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 5319
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da NoNickName »

boba74 ha scritto: ven mag 07, 2021 11:10 Chiaramente se come T di accumulo ACS imposto 55°C la copertura da FER risulta quasi zero...
No, non risulta quasi zero. Se inferiore ai requisiti del DM 6/8/2009, allegato 1, DEVE ESSERE CONSIDERATA zero.
Tu devi avere ALMENO un COP di 4.1 con A7/W35, per le pdc a servizio di riscaldamento e acs.

EDIT: da quello che leggo sul sito Ariston, loro rilasciano una dichiarazione ai fini della detraibilità per la sola produzione di ACS, allegato 2, punto 3c anzichè punto 3a.
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
boba74
Messaggi: 1170
Iscritto il: mar mag 26, 2020 15:16

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da boba74 »

NoNickName ha scritto: ven mag 07, 2021 11:28
boba74 ha scritto: ven mag 07, 2021 11:10 Chiaramente se come T di accumulo ACS imposto 55°C la copertura da FER risulta quasi zero...
No, non risulta quasi zero. Se inferiore ai requisiti del DM 6/8/2009, allegato 1, DEVE ESSERE CONSIDERATA zero.
Tu devi avere ALMENO un COP di 4.1 con A7/W35, per le pdc a servizio di riscaldamento e acs.

EDIT: da quello che leggo sul sito Ariston, loro rilasciano una dichiarazione ai fini della detraibilità per la sola produzione di ACS, allegato 2, punto 3c anzichè punto 3a.
Spetta. Per le pdc dedicate alla sola ACS il COP deve essere >2,6 (alle condizioni 7-55°C) e il Nuos viene certificato con 2,68, quindi può essere considerato l'apporto rinnovabile, non ho capito il riferimento al riscaldamento... :roll:

Riguardo alla copertura da FER, intendo dire, dato che il calcolo viene fatto mensile, che in quei mesi in cui la T esterna è ad es. inferiore a 7°C e la T di accumulo è 55*C allora non viene considerato l'apporto rinnovabile, ma ad esempio nei mesi estivi, con T esterne molto più alte il COP sale e quindi viene considerata tale. Alla fine la copertura FER va valutata nell'arco dell'anno, perciò se per 3 mesi hai 0 e per i restanti 9 hai >0 nel complesso un apporto rinnovabile ce l'hai, sta poi a vedere se sufficiente laddove devi rispettare una certa percentuale.
EDIT: scusa, mi sono accorto solo ora di aver indicato all'inizio dei dati errati: il nuos mi da COP 2,68 con condizioni 7-55° e non 2,45
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 5319
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da NoNickName »

boba74 ha scritto: ven mag 07, 2021 15:31 Spetta. Per le pdc dedicate alla sola ACS il COP deve essere >2,6 (alle condizioni 7-55°C) e il Nuos viene certificato con 2,68, quindi può essere considerato l'apporto rinnovabile
Certo, allegato 2 punto 3c (anzichè punto 3a) del dlgs 28, ma solo in sostituzione di scaldabagno preesistente .
Ne avevamo già parlato viewtopic.php?t=28096
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
Tom Bishop
Messaggi: 2443
Iscritto il: mar dic 30, 2008 17:13

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da Tom Bishop »

NoNickName ha scritto: ven mag 07, 2021 16:28
boba74 ha scritto: ven mag 07, 2021 15:31 Spetta. Per le pdc dedicate alla sola ACS il COP deve essere >2,6 (alle condizioni 7-55°C) e il Nuos viene certificato con 2,68, quindi può essere considerato l'apporto rinnovabile
Certo, allegato 2 punto 3c (anzichè punto 3a) del dlgs 28, ma solo in sostituzione di scaldabagno preesistente .
Ne avevamo già parlato viewtopic.php?t=28096
Confermo in tutto quanto affermato da NNN. Anche io nei giorni scorsi avevo fatto degli approfondimenti e il valore citato da boba74 vale solo per la sostituzione di uno scalda acqua esistente. Ciò significa che se hai una caldaia bitermica e la sostituisci con una PDC dedicata al riscaldamento e una PDC dedicata alla sola ACS, secondo me non puoi portare in detrazione quest'ultima. Si parla di scaldabagno e non di caldaia.
Tom Bishop
alebassa
Messaggi: 60
Iscritto il: gio nov 05, 2009 17:04

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da alebassa »

Però il requisiti minimi dice che non si calcola rendimento medio stagionale in caso di INSTALLAZIONE o sostituzione di scaldacqua unifamiliari.
Io intendo che se sostituisco caldaia risc+acs con pdc risc + pdc acs la pdc acs basta che abbia cop>2.6.
Siete d'accordo?
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 5319
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da NoNickName »

alebassa ha scritto: sab mag 08, 2021 09:07 Però il requisiti minimi dice che non si calcola rendimento medio stagionale in caso di INSTALLAZIONE o sostituzione di scaldacqua unifamiliari.
Io intendo che se sostituisco caldaia risc+acs con pdc risc + pdc acs la pdc acs basta che abbia cop>2.6.
Siete d'accordo?
Sì, ma non la detrai. E poi è assurdo che raddoppio o triplico la potenza elettrica installata per gli stessi servizi che avevo prima, e poi mi devo preoccupare di garantire l'apporto di FER e il COP minimo.
Con caldaia 25kW magari bastavano i 3kW elettrici classici, con pdc risc + pdc acs ne servono almeno 8-10kW.
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
alebassa
Messaggi: 60
Iscritto il: gio nov 05, 2009 17:04

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da alebassa »

NoNickName ha scritto: sab mag 08, 2021 15:47
alebassa ha scritto: sab mag 08, 2021 09:07 Però il requisiti minimi dice che non si calcola rendimento medio stagionale in caso di INSTALLAZIONE o sostituzione di scaldacqua unifamiliari.
Io intendo che se sostituisco caldaia risc+acs con pdc risc + pdc acs la pdc acs basta che abbia cop>2.6.
Siete d'accordo?
Sì, ma non la detrai.
Ecco questo non sono riuscito a trovare da dove viene... Mi potresti spiegare?
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 5319
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da NoNickName »

alebassa ha scritto: sab mag 08, 2021 17:08 Ecco questo non sono riuscito a trovare da dove viene... Mi potresti spiegare?
non puoi metterne in detrazione 2 al posto di 1. La legge parla di "SOSTITUZIONE", quindi tu puoi sostituire l'esistente con un altro, ma non installarne 2 dove ce n'era uno solo.
Vedi il link alla discussione che ho riportato sopra.
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
alebassa
Messaggi: 60
Iscritto il: gio nov 05, 2009 17:04

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da alebassa »

Eppure sul portale enea c'è proprio l'opzione per indicare oltre al nuovo generatore per riscaldamento una nuova pdc per acs quando si sostituisce generatore originario che fa sia riscaldamento sia acs!!
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 5319
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da NoNickName »

alebassa ha scritto: sab mag 08, 2021 17:25 Eppure sul portale enea c'è proprio l'opzione per indicare oltre al nuovo generatore per riscaldamento una nuova pdc per acs quando si sostituisce generatore originario che fa sia riscaldamento sia acs!!
Certo che lo puoi fare. Non puoi detrarla, però.
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
alebassa
Messaggi: 60
Iscritto il: gio nov 05, 2009 17:04

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da alebassa »

Mmhh.. Se non si potesse detrarre non metterebero l'opzione... Sarebbe se come mi facessero inserire i dati tecnici della vmc (che non si può detrarre)..
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 5319
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da NoNickName »

alebassa ha scritto: sab mag 08, 2021 17:44 Mmhh.. Se non si potesse detrarre non metterebero l'opzione...
Ah, sì? :roll:
Decide l'enea cosa si può detrarre?
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
alebassa
Messaggi: 60
Iscritto il: gio nov 05, 2009 17:04

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da alebassa »

Beh... Ma è incentivata la sostituzione di un impianto per riscaldamento esistente con un nuovo impianto.
Se l'esistente fa acs anche il nuovo deve necessariamente fare acs... Poi che debba essere di nuovo un solo generatore che fa sia risc sia acs non c'è scritto da nessuna parte.
Allora se sostituisco una caldaia unica da 1000kw devo di nuovo mettere una caldaia da 1000 e non due da 500???
Dividere i due generatori è una scelta tecnica...
E poi il massimale é lo stesso... Mi sembra una interpretazione restrittiva..
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 5319
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da NoNickName »

alebassa ha scritto: sab mag 08, 2021 19:01 E poi il massimale é lo stesso... Mi sembra una interpretazione restrittiva..
Non lo è affatto.
Il Superbonus ammette solo gli interventi di installazione di un impianto per il riscaldamento solo se in sostituzione di un impianto esistente.
Cosa si intende con impianto termico esistente?
Il D.Lgs. 48/2020 definisce impianto termico come “impianto tecnologico fisso destinato ai servizi di climatizzazione invernale o estiva degli ambienti, con o senza produzione di acqua calda sanitaria, o destinato alla sola produzione di acqua calda sanitaria.[...] Non sono considerati impianti termici i sistemi dedicati esclusivamente alla produzione di acqua calda sanitaria al servizio di singole unità immobiliari ad uso residenziale ed assimilate”.
Quindi se il tuo impianto faceva risc+acs lo devi sostituire con risc+acs. Devi sostituire l'esistente, con un impianto facente le stesse cose di quello esistente.
La legge non dice: "interventi di installazione di uno o più impianti in sostituzione di un impianto esistente".
E poi aggiunge che gli scaldabagno individuali non sono nemmeno impianti, altro motivo per non poterli detrarre.
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
marcoaroma
Messaggi: 1003
Iscritto il: lun nov 12, 2018 15:37

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da marcoaroma »

alebassa
Messaggi: 60
Iscritto il: gio nov 05, 2009 17:04

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da alebassa »

NoNickName ha scritto: sab mag 08, 2021 19:33
Quindi se il tuo impianto faceva risc+acs lo devi sostituire con risc+acs. Devi sostituire l'esistente, con un impianto facente le stesse cose di quello esistente.
Scusa.. Mi viene il dubbio che parliamo di cose diverse!
sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria


Io capisco che devo partire dal riscaldamento e posso arrivare a risc+con+acs!
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 5319
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da NoNickName »

marcoaroma ha scritto: viewtopic.php?p=195646#p195646
Come è mia prassi, non bado né agli interpelli ade, né a quelli dell'enea, soprattutto quando l'incipit è "RITENIAMO".
alebassa ha scritto: Io capisco che devo partire dal riscaldamento e posso arrivare a risc+con+acs!
Certo. L'importante è che l'impianto sia UNO, e cioè UNA pdc che fa tre servizi. Se metti due pdc gli impianti diventano due.
La sostituzione di un vecchio impianto di climatizzazione invernale esistente con un impianto per riscaldamento, raffrescamento e produzione di acqua calda sanitaria
NoNickName ha scritto: Quindi se il tuo impianto faceva risc+acs lo devi sostituire con risc+acs. Devi sostituire l'esistente, con un impianto facente le stesse cose di quello esistente.
Qua io intendevo dire che se l'impianto faceva due servizi, non puoi installare due impianti che fanno un servizio ciascuno.
Ho scritto male.
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
alebassa
Messaggi: 60
Iscritto il: gio nov 05, 2009 17:04

Re: COP scaldacqua in pompa di calore.

Messaggio da alebassa »

Va bene... Comunque io leggo plurale! Poi che sia scritto male siamo tutti d'accordo..

sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria
Rispondi