Pasticci Superbonus - come se ne esce?

Agevolazioni previste, documentazione richiesta, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Frank2
Messaggi: 455
Iscritto il: gio ago 04, 2022 15:47

Pasticci Superbonus - come se ne esce?

Messaggio da Frank2 »

Buongiorno a tutti,
Problema su intervento superbonus, che potrebbe riguardare tante altre situazioni simili.

Un condominio ha iniziato i lavori superbonus a fine 2021, ma i lavori si sono fermati a fine 2022. L'impresa/GC è fallita o scappata in qualche paradiso fiscale, e il direttore dei lavori - "suggerito" dallo stesso GC - non è reperibile. E' stato fatto un SAL intermedio, non si sa di quanto.
Il condominio ha tentato di affidare incarichi e lavoro ad altri, senza successo, causa carenza documentale e incertezze varie. Ora, però, vorrebbe dare una conclusione all'iter, e procedere alla chiusura lavori - così come sono - e alla successiva agibilità.
I lavori hanno riguardato l'isolamento termico di 3 facciate su 4, più la copertura. Da progetto mancano i serramenti e la quarta facciata. Ci sarebbe da fare la tinteggiatura finale.

Il primo problema riguarda la chiusura lavori parziale, per interventi che forse non raggiungono il doppio salto di classe, e la necessità di produrre nuovamente la documentazione utile per l'asseverazioen finale (APE, computi metrici ecc) che richiede tempo e risorse. Nella legge di bilancio fu data la possibilità di derogare a questi obblighi - incluso il doppio salto di classe - in caso di interruzione dell'intervento. Si sa qualcosa in più? L'asseverazione finale ENEA andrebbe fatta.

Secondo problema sono i rapporti con impresa e direttore lavori. Il condominio dovrebbe prima togliere "ufficialmente" incarico/appalto a loro, poi affidarlo al nuovo DL, che ovviamente dovrebbe tutelarsi per iscritto circa responsabilità e obblighi, perché ovviamente dichiarando ciò che vede potrebbe contraddire (diciamo così) quanto dichiarato al primo SAL, con rischi e sanzioni che ricadono sul condominio. Ovviamente il nuovo DL avrebbe comunque l'obbligo di verificare e garantire la bontà dei lavori e chiedere l'esecuzione di rifiniture varie. Però essendo un lavoro "a metà", comunque potrebbero esserci dei problemi, esempio ponti termici negli spigoli isolati solo parzialmente. Basterebbe, secondo voi, metterlo per iscritto al committente "Mi chiedete di chiudere i lavori, ma sono c***i vostri con la muffa. Oppure, essendo un tema che riguarda la salubrità dell'immobile, va trovata comunque una soluzione e il nuovo DL non può lavarsi le mani?
Detto in parole povere, chi si assume la responsabilità sui lavori non eseguiti a regola d'arte se i committenti impongono la chiusura dei lavori?

Terzo problema: recuperare la vecchia asseverazione. Contattando l'ENEA è possibile?

Quarto problema, che diciamo è un po' indipendente dalla chiusura eventuale del cantiere: l'agibilità. Edificio e u.i. avevano l'agibilità prima dei lavori. I lavori SB110% sono esentati da nuova richiesta di agibilità. MA...c'è la questione dei lavori non conclusi e che - come per la muffa - potrebbero avere effetti sulla salubrità dei luoghi. Come ci si comporta? E in caso di mancata chiusura dei lavori?
Un proprietario sta vendendo il suo appartamento, gli basta la vecchia agibilità anche se i lavori sono ancora in corso o sono conclusi derogando agli obblighi sb110?

Cosa ne pensate?
ponca
Messaggi: 5929
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Pasticci Superbonus - come se ne esce?

Messaggio da ponca »

Frank2 ha scritto: mar giu 11, 2024 10:15 Cosa ne pensate?
materia assai complessa, l'unico consiglio sarebbe quello di starne fuori se possibile
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 8168
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Pasticci Superbonus - come se ne esce?

Messaggio da NoNickName »

Finire i lavori, chiudere il cantiere, pagare quello che c'è da pagare, dimenticare il SB.
Denunciare con un esposto alla procura della repubblica il DL (precedente) e l'impresa.
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
Frank2
Messaggi: 455
Iscritto il: gio ago 04, 2022 15:47

Re: Pasticci Superbonus - come se ne esce?

Messaggio da Frank2 »

ponca ha scritto: mer giu 12, 2024 18:59 materia assai complessa, l'unico consiglio sarebbe quello di starne fuori se possibile
Sì, non sarebbe una pessima idea, però ci saranno un bel po' di casi simili in futuro (vedo decine di cantieri SB110% "abbandonati"), quindi magari un confronto su come aiutare i committenti a uscire dall'incubo.
Ovviaemente pagati :mrgreen:
Frank2
Messaggi: 455
Iscritto il: gio ago 04, 2022 15:47

Re: Pasticci Superbonus - come se ne esce?

Messaggio da Frank2 »

NoNickName ha scritto: mer giu 12, 2024 19:55 Finire i lavori, chiudere il cantiere, pagare quello che c'è da pagare, dimenticare il SB.
Denunciare con un esposto alla procura della repubblica il DL (precedente) e l'impresa.
Beh, ad oggi non saprei dire se c'è qualcosa di illecito da denunciare, se - chiudendo oggi con variante finale - decadono i requisiti sb110%. oltra alla questione deroga che è stata introdotta ad inizio anno.
Al momento è più una questione "privatistica", in quanto riguarda i rapporti tra committente-impresa-direttore lavori.

Purtroppo il condominio non è in grado di proseguire i lavori se non completare qualche rifinitura per "raccordare" le facciate compeltate con quella non oggetto di lavoro
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 8168
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Pasticci Superbonus - come se ne esce?

Messaggio da NoNickName »

Frank2 ha scritto: ven giu 14, 2024 14:41 Beh, ad oggi non saprei dire se c'è qualcosa di illecito da denunciare
non devi deciderlo tu. Tu fai un esposto.
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
Frank2
Messaggi: 455
Iscritto il: gio ago 04, 2022 15:47

Re: Pasticci Superbonus - come se ne esce?

Messaggio da Frank2 »

NoNickName ha scritto: ven giu 14, 2024 16:11 non devi deciderlo tu. Tu fai un esposto.
Sì, per carità, magari può essere usata come arma per invogliare le parti a dare risposte. Però, ecco, ad oggi è solo una questione di contratto privato non rispettato tra committente e impresa/tecnico. Se c'è un illecito, va dimostrato, credo (non sono avvocato :mrgreen: )
Purtroppo una delle carenze di questi bonus fiscali è l'aver tolto - o non dato - al committente il potere di controllo. Un'impresa/asseveratore può tranquillamente fare SAL, emettere fatture con sconto, asseverare e cedere i crediti, senza nessun intervento da parte dei committenti. Che possono accorgersi di ciò che succede solo accedendo alla piattaforma crediti dell'Agenzia dell'Entrate...ma non è che sia un'attività comune e frequente :mrgreen: .
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 8168
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Pasticci Superbonus - come se ne esce?

Messaggio da NoNickName »

Frank2 ha scritto: ven giu 14, 2024 18:20 Però, ecco, ad oggi è solo una questione di contratto privato non rispettato tra committente e impresa/tecnico. Se c'è un illecito, va dimostrato, credo (non sono avvocato :mrgreen: )
E infatti ci sono gli avvocati per questo.
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
Rispondi