tubazione esistente

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
peppebarone
Messaggi: 12
Iscritto il: gio ott 07, 2010 19:47

tubazione esistente

Messaggio da peppebarone »

Buongiorno , in un impianto esistente a termosifoni , verrà installata una pompa di calore.
Verificando i diametri della tubazione , gli stessi risultano piccoli in base alla nuova portata dettata da un Delta T diverso rispetto a quello con la caldaia , Vi chiedo posso mantenere i diametri esistenti variando il Delta T ? e quindi diminuendo la portata aumentando gli elementi dei termosifoni in modo da farli lavorare ad un Delta T invece che di 5 ° a Delta T 10°
Grazie
Avatar utente
frankzappa
Messaggi: 12
Iscritto il: sab giu 19, 2021 17:28

Re: tubazione esistente

Messaggio da frankzappa »

Sei sicuro che le potenze in ingresso siano le stesse???
In ogni caso dovresti partire dalla verifica della superficie scaldante con la nuova temperatura di mandata; per quanto riguarda la portata complessiva essa sarà data dalla potenza di cui abbisogni "scontata" con il Dt scelto. A quel punto calcoli le perdite di carico della tubazione più lontana, da sommare agli altri organi in serie (valvola termostatica, valvola tre vie, altro???...). Fatto ciò verifichi che il circolatore in dotazione è ok; oppure prendi una macchina senza gruppo idronico e ne dimensioni uno ad hoc.
è che quel tappeto dava veramente un tono all'ambiente.... (Dude)
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 5364
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: tubazione esistente

Messaggio da NoNickName »

A parità di potenza erogata, con un 1/4 del deltaT hai 4 volte la portata.
Ora, se invece di 5K di dt, ne vuoi 10, devi sentire il produttore della pdc se lo ammette. Spesso gli evaporatori a piastre, al diminuire della portata, perdono di efficienza più che proporzionalmente.
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
peppebarone
Messaggi: 12
Iscritto il: gio ott 07, 2010 19:47

Re: tubazione esistente

Messaggio da peppebarone »

frankzappa ha scritto: mer lug 21, 2021 12:45 Sei sicuro che le potenze in ingresso siano le stesse???
In ogni caso dovresti partire dalla verifica della superficie scaldante con la nuova temperatura di mandata; per quanto riguarda la portata complessiva essa sarà data dalla potenza di cui abbisogni "scontata" con il Dt scelto. A quel punto calcoli le perdite di carico della tubazione più lontana, da sommare agli altri organi in serie (valvola termostatica, valvola tre vie, altro???...). Fatto ciò verifichi che il circolatore in dotazione è ok; oppure prendi una macchina senza gruppo idronico e ne dimensioni uno ad hoc.
Queste , operazioni sono state tutte eseguite , e viene fuori che le tubazioni con il nuovo delta T 5°C risultano piccole.
peppebarone
Messaggi: 12
Iscritto il: gio ott 07, 2010 19:47

Re: tubazione esistente

Messaggio da peppebarone »

NoNickName ha scritto: mer lug 21, 2021 15:55 A parità di potenza erogata, con un 1/4 del deltaT hai 4 volte la portata.
Ora, se invece di 5K di dt, ne vuoi 10, devi sentire il produttore della pdc se lo ammette. Spesso gli evaporatori a piastre, al diminuire della portata, perdono di efficienza più che proporzionalmente.
La pompa di calore , con il suo gruppo idronico , spingeranno acqua calda con delta 5°C all'interno di un accumulo inerziale e da qui con un circolatore secondario invieremo l'acqua calda nei terminali , ma vorrei dimezzare la portata sfruttando un delta T 10 °C . Magari aumentando le superfici dei termosifoni , l'acqua ritornerebbe più fredda all accumulo , creando un delta tra andata e ritorno maggiore.
Grazie
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 5364
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: tubazione esistente

Messaggio da NoNickName »

peppebarone ha scritto: gio lug 22, 2021 15:27 La pompa di calore , con il suo gruppo idronico , spingeranno acqua calda con delta 5°C all'interno di un accumulo inerziale e da qui con un circolatore secondario invieremo l'acqua calda nei terminali , ma vorrei dimezzare la portata sfruttando un delta T 10 °C . Magari aumentando le superfici dei termosifoni , l'acqua ritornerebbe più fredda all accumulo , creando un delta tra andata e ritorno maggiore.
Grazie
Ah, estiqaaatsi... cosa ti trattiene dal farlo?
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
peppebarone
Messaggi: 12
Iscritto il: gio ott 07, 2010 19:47

Re: tubazione esistente

Messaggio da peppebarone »

NoNickName ha scritto: gio lug 22, 2021 16:41
peppebarone ha scritto: gio lug 22, 2021 15:27 La pompa di calore , con il suo gruppo idronico , spingeranno acqua calda con delta 5°C all'interno di un accumulo inerziale e da qui con un circolatore secondario invieremo l'acqua calda nei terminali , ma vorrei dimezzare la portata sfruttando un delta T 10 °C . Magari aumentando le superfici dei termosifoni , l'acqua ritornerebbe più fredda all accumulo , creando un delta tra andata e ritorno maggiore.
Grazie
Ah, estiqaaatsi... cosa ti trattiene dal farlo?
Quindi , secondo te è una cosa tecnicamente possibile ? funziona il concetto di aumentare gli elementi dei termosifoni per avere un Delta T maggiore?
Grazie
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 5364
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: tubazione esistente

Messaggio da NoNickName »

peppebarone ha scritto: gio lug 22, 2021 18:18 Quindi , secondo te è una cosa tecnicamente possibile ?
Tutto è possibile. Siamo andati sulla luna con un computer della potenza di una calcolatrice tascabile.
peppebarone ha scritto: gio lug 22, 2021 18:18 funziona il concetto di aumentare gli elementi dei termosifoni per avere un Delta T maggiore?
A questa domanda ti deve rispondere il tuo progettista, oppure se sei tu il progettista, dovresti già sapere la risposta.
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
peppebarone
Messaggi: 12
Iscritto il: gio ott 07, 2010 19:47

Re: tubazione esistente

Messaggio da peppebarone »

Non c'è un progettista , NoNickName , tu sapresti rispondermi ? grazie
Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 5364
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: tubazione esistente

Messaggio da NoNickName »

peppebarone ha scritto: ven lug 23, 2021 15:25 Non c'è un progettista
Ohibò.
peppebarone ha scritto: ven lug 23, 2021 15:25 NoNickName , tu sapresti rispondermi ? grazie
Certo, prego.
"Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”
peppebarone
Messaggi: 12
Iscritto il: gio ott 07, 2010 19:47

Re: tubazione esistente

Messaggio da peppebarone »

Da quello che leggo in giro, sembra proprio che aumentando la superficie dei termo il delta T aumenti e quindi la temperuta di ritorno diminuisce, diminuendo così anche la portata.
Rispondi