Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Agevolazioni previste, documentazione richiesta, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
marcello60
Messaggi: 2043
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da marcello60 »

Buongiorno,
l'altro giorno ho seguito un webinar dove il relatore sosteneva che il calcolo della parcella congrua deve essere basato sull'importo lavori reale (quello di contratto, che sarà fatturato dall'impresa).
Alcuni dei tecnici, me compreso, si sono posti il dubbio che invece tale calcolo dovesse essere effettuato sulla base dell'importo lavori congruo (risultante dal computo con prezzari ecc).
Premetto che spesso i due importi sono spesso molto simili, però può capitare che l'impresa faccia uno sconto non trascurabile o al contrario che il prezzo totale sia più elevato di quello congruo. Se la base di calcolo della parcella fosse come dice il relatore basata sull'importo reale dei lavori, questo influenzerebbe in modo non trascurabile il calcolo della parcella congrua.
Voi come vi comportate?
boba74
Messaggi: 1278
Iscritto il: mar mag 26, 2020 15:16

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da boba74 »

Allora ciò che dico potrebbe non mettere tutti d'accordo, ma secondo me l'importo lavori non dovrebbe mai essere superiore a quello "congruo", nel senso che dal punto di vista contabile diventerebbe un vero casino, perchè si avrebbe l'assurdo che ci potrebbero essere importi che pur essendo inferiori ai massimali, sono superiori al computo metrico "congruo": l'eccedenza non avrebbe diritto al 110%, ma la cosa non sarebbe rilevabile da ENEA, la quale verifica solo gli importi effettivi inseriti sul portale con i rispettivi massimali, quindi come faresti a indicare all'AdE che solo una parte di quegli importi hanno effettivamente diritto al 110% perchè i restanti non sono congrui? :roll:
Molto meglio fare in modo che i totali del computo metrico siano maggiori o uguali agli importi effettivamente pagati, e se ciò non è possibile, fatturare a parte ciò che eccede, senza inserire queste fatture nella pratica del 110%: a quel punto eventuali spese professionali calcolate su ciò che eccede sarebbero comunque degli extra e non sarebbe per altro necessario calcolarle come da DM, dato che non andrebbero asseverate.

Detto ciò, nei casi in cui siamo "sotto" a mio avviso la parcella andrebbe calcolata sugli importi effettivi (minori di quelli da prezzari).
Cosa ancora migliore, per evitare ogni dubbio, sarebbe che l'importo effettivo coincida con quello congruo, cosa che si risolve non necessariamente "gonfiando" le fatture, ma ad esempio "togliendo voci" al computo congruo, oppure applicando a questo sconti ad hoc fino a farlo avvicinare il più possibile a quello effettivo pur rimanendo "congruo".
Avere importi effettivi "maggiori" di quelli risultanti dal computo da prezzari è secondo me sempre da evitare...
Attenzione non sto dicendo che non si possano "sforare" i massimali, questa è una cosa diversa e perfettamente normale in molti casi, ma in tali casi non ci sono problemi visto che anche il computo "congruo" sforerà i massimali.
arkanoid
Messaggi: 3403
Iscritto il: ven ago 31, 2007 08:51

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da arkanoid »

Parcella su importo lavori di progetto, cioè da computo con prezzario di riferimento.
redigere redigere redigere
marcello60
Messaggi: 2043
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da marcello60 »

Ho dato un'occhiata al sito professione architetto (che utilizzo per il calcolo della parcella congrua) e leggo:

Il parametro V definito quale costo delle singole categorie componenti l'opera, è individuato sulla base del preventivo di progetto, o sulla base del consuntivo lordo nelle fasi di direzione esecutiva e collaudo

Sembrerebbe quindi ancora più complicato: per il progetto e l'ape ante dovrei usare il valore congruo, mentre per la d.l., l'ape post e asseverazione dovrei usare il valore a consuntivo? Oppure suppongo di considerare come valore di progetto il valore di contratto (come fa enea per il computo?)
arkanoid
Messaggi: 3403
Iscritto il: ven ago 31, 2007 08:51

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da arkanoid »

ape ante e ape post valore dell'edificio secondo prezzario DEI apposito (vedi nota reti professioni tecniche).
tutto il resto importo lavori di progetto.
redigere redigere redigere
marcello60
Messaggi: 2043
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da marcello60 »

grazie mille, non me lo ricordavo più.
Quindi direi che è confermato l'importo congruo di progetto, in barba a quanto sosteneva il relatore del webinar :mrgreen:
mhell
Messaggi: 953
Iscritto il: mer giu 20, 2007 16:37
Località: Belluno

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da mhell »

Ma esiste un metodo alternativo all'utilizzo del prezzario DEI per calcolare il valore dell'edificio per il calcolo della pareclla per APE? mi da abbastanza fastidio spendere 64,60 € per le 6 (a dirla grande) pagine di mio interesse? E' proprio sbagliato utilizzare il metodo OMI dell'Agenzia delle Entrate che tutti usano per calcolare il valore di mercato nelle perizie?
marcello60
Messaggi: 2043
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da marcello60 »

Premesso che RPT ci indica di usare il DEI, se utilizzi un criterio diverso (ad esempio OMI) ci sono 2 possibilità:
1) calcolando con OMI viene un valore inferiore al DEI: nessuno ti contesta niente ma ci rimetti ...
2) al contrario, ci guadagni ma sei esposto a contestazioni ....
Poi intendiamoci, da molto fastidio anche a me spendere quei soldi ... ma su questo non possiamo farci nulla.
Coin Mattia
Messaggi: 20
Iscritto il: ven apr 23, 2021 16:01

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da Coin Mattia »

mhell ha scritto: lun giu 14, 2021 16:24 Ma esiste un metodo alternativo all'utilizzo del prezzario DEI per calcolare il valore dell'edificio per il calcolo della pareclla per APE? mi da abbastanza fastidio spendere 64,60 € per le 6 (a dirla grande) pagine di mio interesse? E' proprio sbagliato utilizzare il metodo OMI dell'Agenzia delle Entrate che tutti usano per calcolare il valore di mercato nelle perizie?
Il prezzario regionale del VENETO (aggiornato 2019 T-T) ha anche i parametri di calcolo del valore dell'edificio. Noi e il termotecnico usiamo quei valori là, considerando che sicuramente, come per la manodopera, il prezzario della propria regione ha più valore.
mhell
Messaggi: 953
Iscritto il: mer giu 20, 2007 16:37
Località: Belluno

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da mhell »

Coin Mattia ha scritto: lun giu 14, 2021 17:28
mhell ha scritto: lun giu 14, 2021 16:24 Ma esiste un metodo alternativo all'utilizzo del prezzario DEI per calcolare il valore dell'edificio per il calcolo della pareclla per APE? mi da abbastanza fastidio spendere 64,60 € per le 6 (a dirla grande) pagine di mio interesse? E' proprio sbagliato utilizzare il metodo OMI dell'Agenzia delle Entrate che tutti usano per calcolare il valore di mercato nelle perizie?
Il prezzario regionale del VENETO (aggiornato 2019 T-T) ha anche i parametri di calcolo del valore dell'edificio. Noi e il termotecnico usiamo quei valori là, considerando che sicuramente, come per la manodopera, il prezzario della propria regione ha più valore.
Grazie! Non me n'ero mai accorto! Non ho mai studiato il prezzario Veneto perché ogni volta che mi serviva qualcosa non lo trovavo e ho rinunciato...
marcello60
Messaggi: 2043
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da marcello60 »

marcello60 ha scritto: lun giu 14, 2021 14:59 Quindi direi che è confermato l'importo congruo di progetto, in barba a quanto sosteneva il relatore del webinar :mrgreen:
... e invece no: enea, che ho interpellato sull'argomento, la pensa diversamente! :roll:

> Buongiorno,
> nell'ambito di un intervento di superbonus 110, il decreto requisiti
>tecnici indica che la detrazione delle parcelle dei professionisti
>deve essere calcolata sulla base del decreto del Ministro della
>giustizia 17 giugno 2016.
> La procedura di calcolo della parcella congrua secondo tale decreto
>risulta basata sull'importo lavori.
> Ritenete che l'importo lavori da utilizzare per il calcolo della
>parcella congrua sia quello risultante dalla somma dei costi congrui
>calcolati secondo prezzari ed analisi prezzi oppure ritenente che sia
>quello risultante dal costo effettivo delle opere come da contratto?
> Grazie

Buongiorno,
si ritiene di considerare i csti del computo metrico.
Cordiali saluti


Ovviamente, siccome i costi del computo metrico per enea sono quelli di contratto, ne consegue che le parcelle devono essere calcolate su quella base.
davide4
Messaggi: 105
Iscritto il: gio feb 04, 2021 12:50

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da davide4 »

Scusami, solo per chiarezza (almeno per me):

Enea dice che il calcolo degli onorari va fatto sul computo di contratto che non ha niente a che fare con il computo "congruo" fatto con i prezzari DEI/LLPP da inviare ad Enea? :shock:

Se così, chiedo:
ma se il calcolo onorari lo faccio invece sul computo congruo (che è normalmente + basso), quali problemi ci possono essere?

Grazie
marcello60
Messaggi: 2043
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da marcello60 »

Figurati, la chiarezza con il superbonus è un miraggio :lol:

Allora, la laconica risposta di enea è di attenersi al "computo metrico". Ragionandoci, per come la interpreto io, l'unico computo metrico che loro conoscono è quello caricato in fase di asseverazione. I prezzi di questo computo asseverato devono essere minori o uguali a quelli congrui DEI ecc. ecc.

A questo punto ci sono due possibilità:

1) l'impresa ha fatto uno sconto rispetto al prezzo congruo: il computo riporterà i prezzi di contratto e le tariffe professionali saranno calcolate di conseguenza.

2) l'impresa sfora il prezzo congruo: il computo metrico riporterà i prezzi congrui e le tariffe professionali saranno calcolate su di essi.

Ogni eccedenza sulle opere (e sulle parcelle) non entrerà nel superbonus e dovrà essere pagata a parte, e sarà indetraibile.
arkanoid
Messaggi: 3403
Iscritto il: ven ago 31, 2007 08:51

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da arkanoid »

Enea dice che la parcella va redatta in base al computo metrico, ed il computo metrico viene redatto in base ai prezzari.
L'importo di contratto e l'importo di computo metrico possono corrispondere ma sono due cose diverse
redigere redigere redigere
marcello60
Messaggi: 2043
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da marcello60 »

arkanoid ha scritto: gio giu 17, 2021 08:08 Enea dice che la parcella va redatta in base al computo metrico, ed il computo metrico viene redatto in base ai prezzari.
L'importo di contratto e l'importo di computo metrico possono corrispondere ma sono due cose diverse
No purtroppo. La guida Enea dice che il computo metrico deve risultare minore o uguale ai prezzari (e l'importo dei lavori deve coincidere con il computo metrico).
Alebos
Messaggi: 708
Iscritto il: sab ago 29, 2020 15:22

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da Alebos »

Scusate, ma se le mie opere, sono congrue ai prezziari, ma sforano il tetto di massimale di detrazione, perchè secondo me questa è la questione, è giusto che la parcella sia calcolata su tutto.
Credo che ENEA intenda questo… poi, davvero, c è qualcuno che utilizza TUTTI gli indici indicati dalle mille guide per fare la propria parcella e quindi si sente in rischio di non aver congruità sul proprio operato?

Guardando il casino che ha generato tutto sto bel gioco… sono sncora da riveder verso l alto le parcelle dei tecnici 😅
boba74
Messaggi: 1278
Iscritto il: mar mag 26, 2020 15:16

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da boba74 »

Alebos ha scritto: ven giu 18, 2021 06:48 Scusate, ma se le mie opere, sono congrue ai prezziari, ma sforano il tetto di massimale di detrazione, perchè secondo me questa è la questione, è giusto che la parcella sia calcolata su tutto.
Credo che ENEA intenda questo… poi, davvero, c è qualcuno che utilizza TUTTI gli indici indicati dalle mille guide per fare la propria parcella e quindi si sente in rischio di non aver congruità sul proprio operato?

Guardando il casino che ha generato tutto sto bel gioco… sono sncora da riveder verso l alto le parcelle dei tecnici 😅
Certo, questo sicuramente, ma mi pare che la questione fosse un'altra, e cioè se l'importo effettivo supera quello congruo da prezzari: a prescindere dal fatto che si superino o meno i massimali.
Se io faccio un computo con DEI e mi risulta 20.000, ma l'impresa ti fa 30.000, metti che il massimale sia 50.000: su che importo va calcolata la parcella? Non si potrebbe inserire un importo superiore a quello che secondo me è congruo, anche se c'è ancora margine nel massimale.

A mio avviso questa sarebbe una situazione da evitare: nel senso che piuttosto io farei fare fatture separate all'impresa: una a concorrenza del prezzo congruo, e l'altra extra-110%, e a quel punto la parcella si calcola sul prezzo congruo.
marcello60
Messaggi: 2043
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da marcello60 »

Concordo con Boba.
Comunque ricordiamoci che il calcolo della parcella congrua obbligatorio pone un limite alla detraibilità alle nostre spettanze.
Tuttavia in ogni caso nessuno impedisce di fatturare l'eventuale differenza (se lo riteniamo opportuno) al cliente, il quale non potrà però portare in detrazione tale eccedenza.
Quindi se il computo (minore o uguale al totale congruo) viene 10000 e il contratto si chiude a 15000, noi dobbiamo calcolare la parcella congrua (detraibile) sulla base dei 10000 e l'eventuale quota parte di parcella eccedente non sarà detraibile.

Poi, si potrebbe aprire un altro interessante Thread sul calcolo delle parcelle e su tutti quegli indici Qxxx citati da Alebos. Sarebbe bello sapere quali sono le componenti "lecite" da inserire e quali invece non sono opportune. A parte alcune, la cui identificazione è abbastanza chiara, ce ne sono altre che, almeno per quanto riguarda il lavoro di noi termotecnici, sono a mio avviso poco trasparenti.
I vari webinar che ho seguito sull'argomento e le guide RPT ecc si limitano a fare un mero elenco delle componenti utilizzabili, ma non forniscono indicazioni precise sul criterio di selezione. Qualcuno potrebbe obiettare "ma sei tu che devi sapere cosa hai fatto" ma vi confesso che un aiuto su questo tema non guasterebbe.

Ad esempio, tanto per cominciare, mi piacerebbe sapere, posto che il progetto esecutivo degli impianti lo faccio io, se posso inserire le voci della progettazione definitiva insieme a quelle della progettazione esecutiva oppure se le ultime escludono le prime.
Ultima modifica di marcello60 il ven giu 18, 2021 10:03, modificato 1 volta in totale.
boba74
Messaggi: 1278
Iscritto il: mar mag 26, 2020 15:16

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da boba74 »

marcello60 ha scritto: ven giu 18, 2021 09:53
Poi, si potrebbe aprire un altro interessante Thread sul calcolo delle parcelle e su tutti quegli indici Qxxx citati da Alebos. Sarebbe bello sapere quali sono le componenti "lecite" da inserire e quali invece non sono opportune. A parte alcune, la cui identificazione è abbastanza chiara, ce ne sono altre che, almeno per quanto riguarda il lavoro di noi termotecnici, sono a mio avviso poco trasparenti.
In genere a me si pone il dubbio di quali indici togliere... :lol: :lol: :lol:
arkanoid
Messaggi: 3403
Iscritto il: ven ago 31, 2007 08:51

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da arkanoid »

marcello60 ha scritto: gio giu 17, 2021 18:06
arkanoid ha scritto: gio giu 17, 2021 08:08 Enea dice che la parcella va redatta in base al computo metrico, ed il computo metrico viene redatto in base ai prezzari.
L'importo di contratto e l'importo di computo metrico possono corrispondere ma sono due cose diverse
No purtroppo. La guida Enea dice che il computo metrico deve risultare minore o uguale ai prezzari (e l'importo dei lavori deve coincidere con il computo metrico).
non facciamo casino. I computi metrici vanno fatti CON i prezzari, non con meno dei prezzari. I prezzari esistono per quello.
redigere redigere redigere
marcello60
Messaggi: 2043
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da marcello60 »

Ti cito alcuni passaggi della guida di Enea:

"È fondamentale ricordare che i prezzi contenuti nei prezzari non sono quelli da applicare, ma sono quelli massimi applicabili e
che non è la regola applicare sempre questi prezzi
Pertanto occorre produrre le documentazioni del caso, quali elenco prezzi e
computo, e una volta compilati, verificare che i costi della ditta siano inferiori a quelli presenti nei prezzari regionali o DEI presi
a riferimento Si può indifferentemente utilizzare uno dei due prezzari (ovvero regionali o DEI)"
...
"Il Computo Metrico da allegare deve essere unico e contenere
 le voci relative ai costi reali degli interventi sulle parti comuni condominiali
 le voci relative ai costi reali de gli interventi sulle parti private (costi relativi a
ciascuna unità immobiliare presente nell’edificio condominiale) "
...
"Costo complessivo previsto in progetto dei lavori:
Si intende il costo totale previsto per la
realizzazione dell’intervento, giustificato
attraverso il computo metrico e che deve
corrispondere all’importo delle fatture a fine
lavori
"

Per come la vedo io, Enea dice che nel computo di progetto occorre mettere non i prezzi dei prezzari ma quelli reali da detrarre nel superbonus (che non devono superare quelli dei prezzari).
Coin Mattia
Messaggi: 20
Iscritto il: ven apr 23, 2021 16:01

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da Coin Mattia »

marcello60 ha scritto: ven giu 18, 2021 09:53 Concordo con Boba.
Comunque ricordiamoci che il calcolo della parcella congrua obbligatorio pone un limite alla detraibilità alle nostre spettanze.
Tuttavia in ogni caso nessuno impedisce di fatturare l'eventuale differenza (se lo riteniamo opportuno) al cliente, il quale non potrà però portare in detrazione tale eccedenza.
Quindi se il computo (minore o uguale al totale congruo) viene 10000 e il contratto si chiude a 15000, noi dobbiamo calcolare la parcella congrua (detraibile) sulla base dei 10000 e l'eventuale quota parte di parcella eccedente non sarà detraibile.

Poi, si potrebbe aprire un altro interessante Thread sul calcolo delle parcelle e su tutti quegli indici Qxxx citati da Alebos. Sarebbe bello sapere quali sono le componenti "lecite" da inserire e quali invece non sono opportune. A parte alcune, la cui identificazione è abbastanza chiara, ce ne sono altre che, almeno per quanto riguarda il lavoro di noi termotecnici, sono a mio avviso poco trasparenti.
I vari webinar che ho seguito sull'argomento e le guide RPT ecc si limitano a fare un mero elenco delle componenti utilizzabili, ma non forniscono indicazioni precise sul criterio di selezione. Qualcuno potrebbe obiettare "ma sei tu che devi sapere cosa hai fatto" ma vi confesso che un aiuto su questo tema non guasterebbe.

Ad esempio, tanto per cominciare, mi piacerebbe sapere, posto che il progetto esecutivo degli impianti lo faccio io, se posso inserire le voci della progettazione definitiva insieme a quelle della progettazione esecutiva oppure se le ultime escludono le prime.
secondo le guide RTP sono da inserire progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva. Noi facciamo così:
- progettazione P-D-E opere edili (coibentazione, schermature, ecc ecc) le facciamo a carico dell'architetto
- progettazione P-D-E- opere centrale termica (impianti vari) a carico del termotecnico
- progettazione del fotovoltaico a carico del progettista del fotovoltaico (quindi comprensive nella fattura dell'elettricista),
poi direzione lavori, congruità prezzi ecc ecc in base a chi li fa (nel nostro caso tutto a carico dell'architetto).
Usiamo tutti i punti indicati dalla RTP, e considerando la mole di lavoro di contabilità e gestione delle fatture che c'è dietro (anche perchè non mi fido comunque del commercialista), onestamente trovo che siano cifre tutto sommato ragionevoli.
Coin Mattia
Messaggi: 20
Iscritto il: ven apr 23, 2021 16:01

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da Coin Mattia »

marcello60 ha scritto: ven giu 18, 2021 12:51 Ti cito alcuni passaggi della guida di Enea:

"È fondamentale ricordare che i prezzi contenuti nei prezzari non sono quelli da applicare, ma sono quelli massimi applicabili e
che non è la regola applicare sempre questi prezzi
Pertanto occorre produrre le documentazioni del caso, quali elenco prezzi e
computo, e una volta compilati, verificare che i costi della ditta siano inferiori a quelli presenti nei prezzari regionali o DEI presi
a riferimento Si può indifferentemente utilizzare uno dei due prezzari (ovvero regionali o DEI)"
...
"Il Computo Metrico da allegare deve essere unico e contenere
 le voci relative ai costi reali degli interventi sulle parti comuni condominiali
 le voci relative ai costi reali de gli interventi sulle parti private (costi relativi a
ciascuna unità immobiliare presente nell’edificio condominiale) "
...
"Costo complessivo previsto in progetto dei lavori:
Si intende il costo totale previsto per la
realizzazione dell’intervento, giustificato
attraverso il computo metrico e che deve
corrispondere all’importo delle fatture a fine
lavori
"

Per come la vedo io, Enea dice che nel computo di progetto occorre mettere non i prezzi dei prezzari ma quelli reali da detrarre nel superbonus (che non devono superare quelli dei prezzari).
io metto i prezzi reali quando la fattura rientra in congruità, prezzi del prezzario quando ovviamente le cifre non bastano (esempio con i serramenti). Le fatture che sforano le carico così come sono specificando la cifra che entra in detrazione e quale no (visto che in Deloitte c'è questa possibilità).
Cioè se io ti mostro che il mio computo è di 1000€ e la fattura è da 1500€, ti carico la fattura da 1500€ dicendoti che rientra solo 1000€ e amen..
Chiaro che avessi più tempo (attualmente sto seguendo cantieri che son passati al 110% in corso quindi con alcune fatture già fatte e altre fatte quando ancora non sapevo dove sbattere la testa) sarebbe più "sicuro" gestire le fatture congrue e il resto a parte.
marcello60
Messaggi: 2043
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da marcello60 »

Coin Mattia ha scritto: ven giu 18, 2021 12:52 secondo le guide RTP sono da inserire progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva. Noi facciamo così:
- progettazione P-D-E opere edili (coibentazione, schermature, ecc ecc) le facciamo a carico dell'architetto
- progettazione P-D-E- opere centrale termica (impianti vari) a carico del termotecnico
- progettazione del fotovoltaico a carico del progettista del fotovoltaico (quindi comprensive nella fattura dell'elettricista),
poi direzione lavori, congruità prezzi ecc ecc in base a chi li fa (nel nostro caso tutto a carico dell'architetto).
Usiamo tutti i punti indicati dalla RTP, e considerando la mole di lavoro di contabilità e gestione delle fatture che c'è dietro (anche perchè non mi fido comunque del commercialista), onestamente trovo che siano cifre tutto sommato ragionevoli.
Concordo in linea di massima.
Sulla preliminare ritengo che la fetta di appannaggio del termotecnico sia maggiore, in quanto la guida RPT dice che la diagnosi energetica, in caso di prosecuzione dei lavori, diventa progettazione preliminare. Ma la diagnosi energetica a mio avviso riguarda anche parti edili (involucro).
marcello60
Messaggi: 2043
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da marcello60 »

Coin Mattia ha scritto: ven giu 18, 2021 12:57 io metto i prezzi reali quando la fattura rientra in congruità, prezzi del prezzario quando ovviamente le cifre non bastano (esempio con i serramenti). Le fatture che sforano le carico così come sono specificando la cifra che entra in detrazione e quale no (visto che in Deloitte c'è questa possibilità).
Cioè se io ti mostro che il mio computo è di 1000€ e la fattura è da 1500€, ti carico la fattura da 1500€ dicendoti che rientra solo 1000€ e amen..
Chiaro che avessi più tempo (attualmente sto seguendo cantieri che son passati al 110% in corso quindi con alcune fatture già fatte e altre fatte quando ancora non sapevo dove sbattere la testa) sarebbe più "sicuro" gestire le fatture congrue e il resto a parte.
concordo
Alebos
Messaggi: 708
Iscritto il: sab ago 29, 2020 15:22

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da Alebos »

boba74 ha scritto: ven giu 18, 2021 09:21
Alebos ha scritto: ven giu 18, 2021 06:48 Scusate, ma se le mie opere, sono congrue ai prezziari, ma sforano il tetto di massimale di detrazione, perchè secondo me questa è la questione, è giusto che la parcella sia calcolata su tutto.
Credo che ENEA intenda questo… poi, davvero, c è qualcuno che utilizza TUTTI gli indici indicati dalle mille guide per fare la propria parcella e quindi si sente in rischio di non aver congruità sul proprio operato?

Guardando il casino che ha generato tutto sto bel gioco… sono sncora da riveder verso l alto le parcelle dei tecnici 😅
Certo, questo sicuramente, ma mi pare che la questione fosse un'altra, e cioè se l'importo effettivo supera quello congruo da prezzari: a prescindere dal fatto che si superino o meno i massimali.
Se io faccio un computo con DEI e mi risulta 20.000, ma l'impresa ti fa 30.000, metti che il massimale sia 50.000: su che importo va calcolata la parcella? Non si potrebbe inserire un importo superiore a quello che secondo me è congruo, anche se c'è ancora margine nel massimale.

A mio avviso questa sarebbe una situazione da evitare: nel senso che piuttosto io farei fare fatture separate all'impresa: una a concorrenza del prezzo congruo, e l'altra extra-110%, e a quel punto la parcella si calcola sul prezzo congruo.
Sono d accordo, e quindi in via cautelativa è giusto far parcella sulla congruità… ma credo solo per esser certi. Perchè a nessuno vieta ad una ditta di fare prezzi maggiori del prezziario e il tecnico “ dovrebbe” utilizzare gli importo per calcolar la propria parcella… il che porterebbe anche gli importi del tecnico ad una detraibilità parziale…

È il solito discorso: lo ststo ti incentiva la panda , poi alcune aziende forniscono la ferrari e quella ti fan pagare… è normale che non sia congruo il prezzo… e tu da tecnico progetti una ferrari e ti fai pagar per il progrtto di una panda? Mmm no…
Poi, che alcune opere panda, costino come una ferrari, è un altro discorso…

Spero di essermi spiegato.
Coin Mattia
Messaggi: 20
Iscritto il: ven apr 23, 2021 16:01

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da Coin Mattia »

Alebos ha scritto: ven giu 18, 2021 06:48 Scusate, ma se le mie opere, sono congrue ai prezziari, ma sforano il tetto di massimale di detrazione, perchè secondo me questa è la questione, è giusto che la parcella sia calcolata su tutto.
Credo che ENEA intenda questo… poi, davvero, c è qualcuno che utilizza TUTTI gli indici indicati dalle mille guide per fare la propria parcella e quindi si sente in rischio di non aver congruità sul proprio operato?

Guardando il casino che ha generato tutto sto bel gioco… sono sncora da riveder verso l alto le parcelle dei tecnici 😅
Riattivo la discussione allacciandomi qua, dato che ho effettivamente lo stesso problema.
Ho 4 interventi di abitazioni che miracolosamente non sono di lusso, clienti che ovviamente vogliono usare il 110.
Mi trovo in tutti i casi ad avere i serramenti giustificati dal prezzario DEI (nessuno sforo di congruità), ma con i preventivi che sforano il massimale, anche di 10mila €.
Ora ovviamente il cliente si era fatto i conti per i cavoli suoi senza tenere conto delle parcelle dei tecnici che, anche scontando notevolmente, risultano sempre alte (d'altronde parliamo di 66mila euro di soli serramenti, quindi già così la cosa fa ridere...).
Il mio dubbio resta però su come considerare la questione:
porto in detrazione 54545, il resto sfora, la parcella nostra la dovremmo teoricamente calcolare sul valore di 66mila dato che è congruo al prezzario dei oppure sui 54545 che porto in detrazione? (noi optiamo almeno per la seconda).
In ogni caso tutto ciò che fatturiamo già sfora il massimale quindi è poco gestibile la questione.
Alebos
Messaggi: 708
Iscritto il: sab ago 29, 2020 15:22

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da Alebos »

Coin Mattia ha scritto: sab lug 03, 2021 09:43
Alebos ha scritto: ven giu 18, 2021 06:48 Scusate, ma se le mie opere, sono congrue ai prezziari, ma sforano il tetto di massimale di detrazione, perchè secondo me questa è la questione, è giusto che la parcella sia calcolata su tutto.
Credo che ENEA intenda questo… poi, davvero, c è qualcuno che utilizza TUTTI gli indici indicati dalle mille guide per fare la propria parcella e quindi si sente in rischio di non aver congruità sul proprio operato?

Guardando il casino che ha generato tutto sto bel gioco… sono sncora da riveder verso l alto le parcelle dei tecnici 😅
Riattivo la discussione allacciandomi qua, dato che ho effettivamente lo stesso problema.
Ho 4 interventi di abitazioni che miracolosamente non sono di lusso, clienti che ovviamente vogliono usare il 110.
Mi trovo in tutti i casi ad avere i serramenti giustificati dal prezzario DEI (nessuno sforo di congruità), ma con i preventivi che sforano il massimale, anche di 10mila €.
Ora ovviamente il cliente si era fatto i conti per i cavoli suoi senza tenere conto delle parcelle dei tecnici che, anche scontando notevolmente, risultano sempre alte (d'altronde parliamo di 66mila euro di soli serramenti, quindi già così la cosa fa ridere...).
Il mio dubbio resta però su come considerare la questione:
porto in detrazione 54545, il resto sfora, la parcella nostra la dovremmo teoricamente calcolare sul valore di 66mila dato che è congruo al prezzario dei oppure sui 54545 che porto in detrazione? (noi optiamo almeno per la seconda).
In ogni caso tutto ciò che fatturiamo già sfora il massimale quindi è poco gestibile la questione.
La parcella, secondo me, se è congrua la spesa anche sfora il massimale, la farei su quella cifra… poi, che sia “ sufficiente” una parcella con gli indici corretti per i sereamenti anche a 54k direi che è un altro discorso e ti mette nella posizione di essere congruo con la parcella…

Tutto ció che sfora i 54k anche congruo, non è detraibile in alcuna maniera e con nessun altra aliquota… rimane in carico al cliente.
boba74
Messaggi: 1278
Iscritto il: mar mag 26, 2020 15:16

Re: Calcolo parcella congrua su importo lavori congruo o reale?

Messaggio da boba74 »

Coin Mattia ha scritto: sab lug 03, 2021 09:43
Alebos ha scritto: ven giu 18, 2021 06:48 Scusate, ma se le mie opere, sono congrue ai prezziari, ma sforano il tetto di massimale di detrazione, perchè secondo me questa è la questione, è giusto che la parcella sia calcolata su tutto.
Credo che ENEA intenda questo… poi, davvero, c è qualcuno che utilizza TUTTI gli indici indicati dalle mille guide per fare la propria parcella e quindi si sente in rischio di non aver congruità sul proprio operato?

Guardando il casino che ha generato tutto sto bel gioco… sono sncora da riveder verso l alto le parcelle dei tecnici 😅
Riattivo la discussione allacciandomi qua, dato che ho effettivamente lo stesso problema.
Ho 4 interventi di abitazioni che miracolosamente non sono di lusso, clienti che ovviamente vogliono usare il 110.
Mi trovo in tutti i casi ad avere i serramenti giustificati dal prezzario DEI (nessuno sforo di congruità), ma con i preventivi che sforano il massimale, anche di 10mila €.
Ora ovviamente il cliente si era fatto i conti per i cavoli suoi senza tenere conto delle parcelle dei tecnici che, anche scontando notevolmente, risultano sempre alte (d'altronde parliamo di 66mila euro di soli serramenti, quindi già così la cosa fa ridere...).
Il mio dubbio resta però su come considerare la questione:
porto in detrazione 54545, il resto sfora, la parcella nostra la dovremmo teoricamente calcolare sul valore di 66mila dato che è congruo al prezzario dei oppure sui 54545 che porto in detrazione? (noi optiamo almeno per la seconda).
In ogni caso tutto ciò che fatturiamo già sfora il massimale quindi è poco gestibile la questione.
va calcolata sul valore congruo, quindi 66.000 e non il massimale.
A meno che non "abbassi" il valore congruo calcolato fino a renderlo inferiore (chessò, togliendo alcune opere di assistenza o accessorie).
In entrambi i casi quello che eccede va perso dal bonus e deve essere sborsato dal cliente.
Rispondi