LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
applicad
Messaggi: 4
Iscritto il: mer apr 23, 2008 18:07

LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da applicad »

Buon giorno,
succede che in un impianto idrico antincendio di un attività punto 88 sono state installate manichette antincendio da 25 mt.
Effettuo la prova di collaudo secondo la UNI 10779 ed tutto è verificato.

Domanda.
Secondo voi possono essere da 25 metri le manichette oppure devo farle sostituire con quelle da 20 metri?
La UNI 14540 non mi sembra parli di lunghezze.
Per un certo periodo i funzionari chiedevano solo le manichette da 20 metri..

Spero che qualcuno possa darmi notizie in merito.
Grazie.

Luca

Terminus
Messaggi: 8286
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da Terminus »

Gli idranti UNI45 devono essere conformi alla UNI EN 671-2, la quale al punto 5.3 dice che la lunghezza elementare della tubazione flessibile non deve essere maggiore di 20 metri, tranne che per applicazioni speciali.

Il tutto deve essere specificato nella marcatura CE di conformità, quindi se li c'è scritto 20m, non puoi trovare manichette da 25m.

MAX76
Messaggi: 1591
Iscritto il: sab ott 13, 2007 09:53

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da MAX76 »

Concordo in pieno con Terminus; infatti anche i VVF rammentano che le zone copribili con le manichette UNI 45 debbono essere tali per cui si raggiungano tutti i punti con la manichetta da 20 metri avendo poi un bonus di 5 metri per il getto ma già all'interno del locale.

Avatar utente
ilverga
Messaggi: 1978
Iscritto il: gio ott 05, 2006 17:42
Località: prov. MI

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da ilverga »

MAX76 ha scritto:Concordo in pieno con Terminus; infatti anche i VVF rammentano che le zone copribili con le manichette UNI 45 debbono essere tali per cui si raggiungano tutti i punti con la manichetta da 20 metri avendo poi un bonus di 5 metri per il getto ma già all'interno del locale.
Attenzione al calcolo dei 20m...che c'è qualche buontempone nei comandi provinciali che considera anche l'eventuale spostamento verticale (in quanto gli scaffali sono dotati di altezza...e non sono ad altezza uomo).
Dico questo perchè c'è qualcuno ( :cry: :cry: ) che s'è visto respingere un progetto perchè la rete idrica antincendio non era conforme alla norma UNI 10779 (proprio per il motivo sopracitato); da notare che la differenza era nell'ordine del 1/2 metro...

Avatar utente
raifox
Messaggi: 7
Iscritto il: gio mag 29, 2008 09:25

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da raifox »

ilverga ha scritto:
MAX76 ha scritto:Concordo in pieno con Terminus; infatti anche i VVF rammentano che le zone copribili con le manichette UNI 45 debbono essere tali per cui si raggiungano tutti i punti con la manichetta da 20 metri avendo poi un bonus di 5 metri per il getto ma già all'interno del locale.
Attenzione al calcolo dei 20m...che c'è qualche buontempone nei comandi provinciali che considera anche l'eventuale spostamento verticale (in quanto gli scaffali sono dotati di altezza...e non sono ad altezza uomo).
Dico questo perchè c'è qualcuno ( :cry: :cry: ) che s'è visto respingere un progetto perchè la rete idrica antincendio non era conforme alla norma UNI 10779 (proprio per il motivo sopracitato); da notare che la differenza era nell'ordine del 1/2 metro...
Beh, fossi stato in te avrei fatto notare al tecnico dei VVF che la norma dice che ogni punto dell'area da proteggere "deve essere raggiungibile con il getto d'acqua dell'idrante", e che permette di considerare una lunghezza di riferimento per il getto di 5 metri.
Se invece ti ha prescritto di utilizzare la regola del filo teso e non di tracciare la copertura degli idranti con i "cerchietti" di raggio 20 m come fanno molti "tecnici", allora concordo con lui.
CiaO

Avatar utente
ilverga
Messaggi: 1978
Iscritto il: gio ott 05, 2006 17:42
Località: prov. MI

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da ilverga »

raifox ha scritto: Se invece ti ha prescritto di utilizzare la regola del filo teso e non di tracciare la copertura degli idranti con i "cerchietti" di raggio 20 m come fanno molti "tecnici", allora concordo con lui.
CiaO
Scusami...cosa intendi dire per "regola del filo teso" e "cerchietti di raggio 20 m"??

Terminus
Messaggi: 8286
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da Terminus »

Intende giustamente che:
se sei in campo aperto senza impedimenti, la manichetta può essere distesa come il raggio di una circonferenza centrata sull'attacco, appunto di raggio 20 metri;
se invece hai suppellettili, scaffali, muri o altro, allora la manichetta da 20 metri non ti può coprire tale cerchio ideale, ma occorre applicare la regola del filo teso per determinare dove la lancia può arrivare.

MAX76
Messaggi: 1591
Iscritto il: sab ott 13, 2007 09:53

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da MAX76 »

Infatti i miei 20 metri sottintendevano l'utilizzo del metodo del filo teso; infatti sono sempre e comunque più frequenti i casi non solo con materiali installati nei locali ma anche UNI45 poste in adiacenza a locali comunicanti con varie porte e locali accessibili attraverso altri locali per cui i 20 metri che intendo comprendono di arrivare all'interno della portata di accesso al locale piì lontano e poi vedere che il getto di 5 metri copra il locale stesso.

Avatar utente
ilverga
Messaggi: 1978
Iscritto il: gio ott 05, 2006 17:42
Località: prov. MI

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da ilverga »

Terminus ha scritto:Intende giustamente che:
se sei in campo aperto senza impedimenti, la manichetta può essere distesa come il raggio di una circonferenza centrata sull'attacco, appunto di raggio 20 metri;
se invece hai suppellettili, scaffali, muri o altro, allora la manichetta da 20 metri non ti può coprire tale cerchio ideale, ma occorre applicare la regola del filo teso per determinare dove la lancia può arrivare.
Perfetto...ora ho capito....ci sono! Cmq mai fatti cerchietti in vita mia! :D :D

MAX76
Messaggi: 1591
Iscritto il: sab ott 13, 2007 09:53

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da MAX76 »

Nemmeno sulle i???? :lol: :lol: :lol:

Avatar utente
raifox
Messaggi: 7
Iscritto il: gio mag 29, 2008 09:25

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da raifox »

quote] Perfetto...ora ho capito....ci sono! Cmq mai fatti cerchietti in vita mia! :D :D[/quote]

Ti dirò: mi sembra strano davvero che tu non li abbia mai fatti, e non perchè ipotizzo che tu possa utilizzare un metodo "spannometrico" per i tuoi progetti, ma perchè, almeno come primo pre-dimensionamento dell'impianto per stabilire il numero di idranti necessari, è il metodo più utilizzato e forse l'unico metodo utilizzabile. Altrimentio dovresti fare infinite linee da 20 m per vedere se raggiungi infiniti punti...

Avatar utente
ilverga
Messaggi: 1978
Iscritto il: gio ott 05, 2006 17:42
Località: prov. MI

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da ilverga »

raifox ha scritto:quote] Perfetto...ora ho capito....ci sono! Cmq mai fatti cerchietti in vita mia! :D :D
Ti dirò: mi sembra strano davvero che tu non li abbia mai fatti, e non perchè ipotizzo che tu possa utilizzare un metodo "spannometrico" per i tuoi progetti, ma perchè, almeno come primo pre-dimensionamento dell'impianto per stabilire il numero di idranti necessari, è il metodo più utilizzato e forse l'unico metodo utilizzabile. Altrimentio dovresti fare infinite linee da 20 m per vedere se raggiungi infiniti punti...[/quote]
Pre-dimensionamento a che pro? Finora non mi è mai capitato di fare pre-dimensionamenti, anche perchè la rete deve avere caratteristiche richieste dal livello di rischio.

MAX76
Messaggi: 1591
Iscritto il: sab ott 13, 2007 09:53

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da MAX76 »

Condivido in pieno l'idea de ilverga; è inutile perdere tempo con dei pre dimensionamenti, se l'edile è sufficientemente sicuro e sgrezzato si procedere direttamente con il progetto completo soprattutto con la spaspodica ricerca del punto ideale per l'ubicazione delle montanti (cercado il filo di Arianna di allineamento ottimale tra tutti i piani da servire) oltre alla ricerca dei muri sufficientemente spessi per installare le cassette.
Infatti il vero problema che nasce è già ragionare in forma costruttiva e valutare effettivamente dove vadano installati i terminali di erogazione per non trovarsi poi con delle brutte sorprese e la necessità di inventare qualcosa perchè la UNI 45 è stata messa 4/5 metri da dove doveva essere installata facendo andare a carte 48 tutta la progettazione fatta.

alessiotst
Messaggi: 189
Iscritto il: mer dic 19, 2007 15:10

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da alessiotst »

All'ispettore che contesta la perdita di qualche centimetro perché la lunghezza in proiezione della manichetta non è uguale alla lunghezza nominale, farei notare che al termine della manichetta viene applicata la lancia che allunga di 40-50 cm il tutto... (si potrebbero fare due conti per vedere se sono sufficienti...)

Terminus
Messaggi: 8286
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da Terminus »

che ne dite di lasciare al piede della diramazione dell'UNI45 un giunto pivottante, cosi da far coricare a terra tutta la diramazione, idrante compreso (facendo un bel taglio sulla cassetta naturalmente) nel momento che si va a tirare la manichetta?
Si guadagnano almeno 150cm! :mrgreen:

aupaz
Messaggi: 969
Iscritto il: lun gen 07, 2008 12:38

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da aupaz »

Ciao a tutti, vorrei sapere quali sono le "applicazioni speciali" che indica il punto 5.3 ..... A me nella planimetria rimangono spicchi di aree scoperte se utilizzo manichette di 20 metri, e siccome al comando mi hanno chiesto "ma le manichette che mettete sono da 20 metri?" lascia sottintendere che dovrebbe esserci la possibilità di metterne delle altre, magari da 25. A me basterebbe poterne mettere 1 da 25 su 5 idranti interni(con manichette da 20 metri), altrimenti per coprire tutte le zone devo aggiungerne minimo 3 per pochi metri quadri di zone in planimetria vuote, ma in futuro chissà se la disposizione verrà rispettata, operativamente parlando.... Nei magazzini, se c'è una zona a terra vuota, non vedono l'ora di utilizzarla i mulettisti... quindi meglio prevenire....
"Se non lo puoi misurare, non lo puoi migliorare" - Lord Kelvin

Marzio
Messaggi: 433
Iscritto il: gio apr 30, 2009 18:55

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da Marzio »

Riprendo questo post, per chiedere ai più esperti, vista l'entrata in vigore della UNI 10779:2014 la quale al punto 7.5.1.1 prevede:

Gli idranti e/o i naspi all'interno dei fabbricati devono essere ubicati in modo che siano soddisfatti i seguenti requisiti:
- ogni punto dell’area protetta disti al massimo 20 m (distanza geometrica) dall’idrante a muro o naspo più vicino;
- nei fabbricati a più piani, ove occorra l’impianto di idranti, devono essere installati idranti a muro/naspi a tutti i piani.

Il posizionamento degli idranti a muro e dei naspi nei fabbricati deve essere eseguito considerando ogni compartimento in modo indipendente.
Gli idranti e/o i naspi devono essere installati in posizione ben visibile e facilmente raggiungibile.
Ai fini della verifica della raggiungibilità di ogni punto dell’area protetta, si potrà installare per gli idranti a muro una tubazione flessibile di lunghezza
massima pari a 25 m e per i naspi una tubazione semirigida di lunghezza non maggiore di 30 m, verificando, con la regola del filo teso, che lo stendimento di tali tubazioni non sia intralciato dalla presenza di ostacoli fissi.


si potrà installare per gli idranti a muro una tubazione flessibile di lunghezza massima pari a 25 m

Quindi quanto riportato nel post o meglio quanto previsto dalla UNI EN 671-2 è superato e posso usare tubazioni flessibili da 25 metri visto che non posso più considerare il getto di 5 metri?

Grazie in anticipo per le risposte.

Terminus
Messaggi: 8286
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da Terminus »

La vecchia UNI EN 671-2 (2004) prevedeva espressamente una lunghezza massima di 20 metri.
La UNI EN 671-2 del 2012 invece ha modificato tale prescrizione, prevedendo che, per motivi di maneggiabilità, la manichetta non "dovrebbe" essere più lunga di 20 metri.
Pertanto oggi è possibile marcare CE una cassetta idranti con manichetta da 25 o 30 metri, come in effetti sono reperibili nei cataloghi dei produttori.
Poi la UNI 10779, che non è norma di prodotto, dice di installare, per la verifica della raggiungibilità, una manichetta da 25m al massimo.
Tale periodo potrebbe essere letto non come un limite alla lunghezza effettiva della manichetta, ma solo come limite per la verifica della condizione di progetto, anche se viene utilizzato il verbo "installare" piuttosto che "considerare".
Insomma, oggi sicuramente sono impiegabili manichette da 25m, a patto di acquistare la cassetta che prevede già, nella sua certificazione, tale lunghezza.

glc_1912
Messaggi: 148
Iscritto il: gio feb 06, 2014 17:12

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da glc_1912 »

a un corso recente, un funzionario ha detto che, se trova le manichette da 25 metri, le usa per verificare l'effettiva raggiungibilità di tutti i punti: le srotola e verifica che si tocchino.

non capisco cosa cambi da 20 a 25, a questo punto. se metto quelle da 20, considero il getto da 5; se metto quelle da 25 no, ma il totale è sempre quello. o mi sto confondendo io?

Terminus
Messaggi: 8286
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Messaggio da Terminus »

Nella precedente versione della 10779, c'era una nota che ammetteva, nel calcolo della raggiungibilità, di considerare un getto di 5 metri.
Questo unitamente alla limitazione della lunghezza delle manichette a 20 metri.
Nell'attuale versione, quella nota è sparita ed invece vengono ammesse tubazioni da 25 metri, senza citare lunghezze del getto.
Direi quindi che in fase di progetto, oggi, è opportuno applicare la regola del filo teso con la manichetta da 25m (o da 20m se si prescrive in progetto tale soluzione, attenzione poi alla marcatura CE delle cassette montate), lasciandosi l'eventuale applicazione dei 5 metri di getto come margine operativo, al netto della fase di realizzazione (il punto 4.2.1.2 parla di raggiungibilità con il getto di ogni punto dell'area protetta).

Marzio
Messaggi: 433
Iscritto il: gio apr 30, 2009 18:55

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da Marzio »

Terminus hai centrato perfettamente il punto, non ne avevo dubbi :wink: , sono comunque andato a confrontarmi col comando e hanno confermato che la lunghezza della manichetta non è più vincolante dalla norma di prodotto e dipende dalla valutazione del tecnico eseguita con la modalità del filo teso senza contare il getto.
Nel mio caso l'attività presenta macchine operatrici che impediscono il rispetto della verifica del filo teso con manichetta da 20 metri e per tanto in alcuni idranti farò installare manichette da 25 metri.
Per glc_1912 anche al mio comando hanno fatto lo stesso esempio nella verifica le lance si devono toccare non è più concesso il getto anche se come riportato da Terminus il punto 4.2.1.2 della UNI 10779 riporta che ogni punto dell'area protetta deve essere raggiunto dal getto.
Grazie a tutti per il confronto.

fireprog
Messaggi: 320
Iscritto il: ven mar 18, 2016 14:14

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da fireprog »

La vecchia UNI EN 671-2 (2004) prevedeva espressamente una lunghezza massima di 20 metri.
La UNI EN 671-2 del 2012 invece ha modificato tale prescrizione, prevedendo che, per motivi di maneggiabilità, la manichetta non "dovrebbe" essere più lunga di 20 metri.
Pertanto oggi è possibile marcare CE una cassetta idranti con manichetta da 25 o 30 metri, come in effetti sono reperibili nei cataloghi dei produttori.

scusa past andcopy from 671/2:2003 5.3 Lunghezza massima
La lunghezza elementare di tubazione non deve essere maggiore di 20 m, tranne nei casi in cui, per alcune applicazioni specifiche, i regolamenti permettono lunghezze maggiori.

Terminus hai centrato perfettamente il punto, non ne avevo dubbi :wink: , sono comunque andato a confrontarmi col comando e hanno confermato che la lunghezza della manichetta non è più vincolante dalla norma di prodotto e dipende dalla valutazione del tecnico eseguita con la modalità del filo teso senza contare il getto.
Scusa sempre past & copy 10779:2007
Gli idranti e/o i naspi all’interno dei fabbricati devono essere ubicati nel rispetto del criterio
generale di cui sopra ed in modo che siano soddisfatti anche i seguenti requisiti aggiuntivi:
- ogni apparecchio protegga non più di 1 000 m2; e
- ogni punto dell’area protetta disti al massimo 20 m dagli idranti a muro o 30 m nel caso di naspi.

Ergo: anche in precedenza (salvo quando specifica era presente in norma verticale), era possibile utilizzare tubazioni flessibili non percolanti con lunghezza di 25 o 30 metri. La differenza è stata proprio quella di eliminare il 1000 m2 e passare dal punto dell'area all'apparecchio di erogazione con indicazione generica all'indicazione specifica della regola del filo teso o del reale percorso.

ps. le note sono sempre informative quindi vanno giustificate

scasii@iol.it
Messaggi: 7
Iscritto il: sab gen 19, 2013 19:13

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da scasii@iol.it »

Sempre relativamente alla posizione degli idranti:

la 10779 2014 prescrive:
7.5.1.1 con raggio di 20 m per ciascun idrante a muro devo coprire tutta l'area e qui non ci sono interpretazioni possibili;

di seguito aggiunge:

Ai fini della verifica della raggiungibilità di ogni punto dell’area protetta (vedere punto 4.2.1.2), si potrà installare per gli idranti a muro una tubazione flessibile di lunghezza massima pari a 25 m e per i naspi una tubazione semirigida di lunghezza non maggiore di 30 m, verificando, con la regola del filo teso, che lo stendimento di tali tubazioni non sia intralciato dalla presenza di ostacoli fissi.

che deve essere letto congiuntamente al punto 4.2.1.2

Un fabbricato o un’area al chiuso, per i quali è richiesta la protezione contro l’incendio, sono considerati protetti se la rete idranti ordinaria è estesa all’intero fabbricato o area al chiuso, con le limitazioni di cui ai punti 4.3.1 e 4.3.2, e se ogni parte del fabbricato o dell’area protetta è raggiungibile con il getto d’acqua di almeno un apparecchio erogatore secondo i criteri nel seguito specificati (vedere punto 7.5).

Dal contenuto della norma (quello scritto) si rileva che ai fini della raggiungibilità posso installare una manichetta da 25 m verificando, con la regola del filo teso, che lo stendimento di tali tubazioni non sia intralciato dalla presenza di ostacoli fissi ma non viene prescritto di verificare che ogni punto dell'area coperta sia raggiungibile dai 25 metri della manchetta verificati con il filo teso.
A mio parere nel punto in oggetto dice semplicemente "attenzione, quando farai la verifica della raggiungibilità di ogni punto dell'area coperta non puoi utilizzare la lunghezza geometrica della canna dell'acqua ma dovrai utilizzare la regola del filo teso".

Come controllo la raggiungibilità?? lo precisa l'art. 4.2.1.2 che mi dice che la rete idranti deve essere estesa all'intero fabbricato (direi che i 20 m sono sufficienti) e che ogni parte del fabbricato deve essere raggiungibile con il getto d'acqua di almeno un apparecchio erogatore ....

Nella verifica della raggiungibilità potrò considerare nella valutazione la lunghezza del getto d'acqua, correttamente, non viene precisata in quanto può essere differente in funzione delle caratteristiche della rete idrica e delle merci in deposito (altezza) e quindi dovrà essere valutata dal progettista.

Sbaglio??

etec83
Messaggi: 599
Iscritto il: sab lug 13, 2013 16:39

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da etec83 »

Se ho due cassette idranti installate in un'attività con progetto approvato nel '97, e oggi devo consegnare la SCIA di cui quel progetto e mi accorgo che - visto che gli idranti UNI 45 sono stati installati sulle pareti esterne - che con i 20 m non copro tutto l'interno dell'attività, posso mettere manichette da 25m/30m o devo sostituire tutta la cassetta marcata CE?

Terminus
Messaggi: 8286
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da Terminus »

Se hai cassette marcate CE con indicazione della lunghezza a 20m, non puoi semplicemente cambiare la manichetta a 30m, devi sostituire la cassetta.
Se non hai cassette marcate CE, dove sta scritto che quelle manichette sono da 20m (sul progetto approvato, sulla DICO dell'installatore) ?

etec83
Messaggi: 599
Iscritto il: sab lug 13, 2013 16:39

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da etec83 »

Terminus ha scritto:
dom set 10, 2017 12:22
Se non hai cassette marcate CE, dove sta scritto che quelle manichette sono da 20m (sul progetto approvato, sulla DICO dell'installatore) ?
La norma UNI EN 671-2 del 1996 vigente all'epoca di approvazione del progetto asseriva "la lunghezza elementare di tubazione non deve essere maggiore di 20m"

Oggi la stessa norma di prodotto ha sostituito quel "dire" con "dovrebbe", ma tutto il kit dev'essere marcato CE.

Terminus
Messaggi: 8286
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da Terminus »

Nel 1997 non c'era ancora l'obbligo, in Italia, di installare idranti marcati CE, conformi alla 671-2.

mmaarrccoo
Messaggi: 544
Iscritto il: mer mag 05, 2010 16:15

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da mmaarrccoo »

Ritiro fuori questo post... Spesso mi occupo di impianti esistenti mentre ora dovendo fare una nuova costruzione sono obbligato a confrontarmi con la versione 2014 della UNI 10779.

Pur rileggendo tutto non sono ancora riuscito a capire esattamente quello che chiede la norma. Io ho capito:
- tra idrante e idrante massima distanza 20 m (quindi disegno un cerchio di 20 m e non devono esserci aree vuote)
- per la copertura effettiva dell'idrante si usa invece la regola del filo teso (quindi cautelativa rispetto al cerchio) e, potendo usare anche la manichetta da 25 m, uso quindi filo teso di lunghezza massima 25 m
- non ci sono più i 5 m di getto (che poi che senso ha? Nella realtà ovviamente ci sono).

Ho capito bene?
Grazie.

stfire
Messaggi: 149
Iscritto il: lun feb 24, 2020 16:18
Località: Lombardia

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da stfire »

esatto i 5 m di getto dalla lancia non li puoi considerari
laddove con manichetta da 20 m non hai la copertura dell'intero compartimento con regola del filo teso, per gli idranti a muro DN45 è ammesso l'utilizzo di manichetta da 25 m e per i naspi DN25 di manichetta da 30 m

GMP
Messaggi: 195
Iscritto il: sab lug 08, 2017 13:01

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da GMP »

Ovviamente concordo. Raggio geometrico 20 m e filo teso 20 o 25 m, a seconda delle situazioni.

Però leggendo la UNI 10779 paragrafo 4.2.1.2 mi è sempre venuto un dubbio. Perchè si parla ancora di getto d'acqua?

Il paragrafo in poche parole riporta: Un fabbricato è considerato protetto se la rete idranti ordinaria è estesa all'intero fabbricato e se ogni parte del fabbricato è raggiungibile con il getto d'acqua di almeno un apparecchio erogatore secondo i criteri specificati al p.to 7.5.

Ovviamente il paragrafo 7.5 non fa menzione del getto d'acqua dell'idrante, allora perchè scriverlo al p.to 4.2.1.2? refuso?

mmaarrccoo
Messaggi: 544
Iscritto il: mer mag 05, 2010 16:15

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da mmaarrccoo »

Ovviamente il paragrafo 7.5 non fa menzione del getto d'acqua dell'idrante, allora perchè scriverlo al p.to 4.2.1.2? refuso?
Non so, a volte le norme UNI sembrano scritte da santoni... :lol:


Tra l'altro mi trovo in un caso forse particolare. Ho un grande open-space dove sono depositati pneumatici in ceste metalliche aperte ed impilate (in pratica c'è solo il telaio esterno fatto di profili scatolati sui bordi, il tutto viene inforcato dai muletti) ... Inserisco al fondo del post l'immagine.

A. distanza di 20 m tra idranti: i cerchi in giallo sono di raggio 20 m. Come vedete in mezzo c'è una piccola area scoperta. Tuttavia, se in quell'area tanto una persona non ci può stare (perchè ci sono le ceste) può essere accettabile?

B. filo di teso di 25 m: le linee in arancione sono il filo teso di una manichetta da 25 m. In questo caso si intersecano tra loro e quindi direi che è tutto coperto. Se non si toccassero, potrebbe essere valido il ragionamento che, proprio perchè le ceste sono aperte, non è da escludere che bagnando da un lato della cesta riesca a bagnare anche l'altro lato se non addirittura la cesta dietro? E quindi che potrei concedermi un pò di tolleranza?

Grazie.
Allegati
Annotazione 2020-06-01 184721.jpg
Annotazione 2020-06-01 184721.jpg (118.58 KiB) Visto 618 volte

stfire
Messaggi: 149
Iscritto il: lun feb 24, 2020 16:18
Località: Lombardia

Re: LUNGHEZZA MANICHETTA IDRANTI UNI 45

Messaggio da stfire »

GMP ha scritto:
lun giu 01, 2020 14:04
Ovviamente il paragrafo 7.5 non fa menzione del getto d'acqua dell'idrante, allora perchè scriverlo al p.to 4.2.1.2? refuso?
Si hai ragione ma è ben precisato "secondo i criteri nel seguito specificati (vedere punto 7.5)"
mmaarrccoo ha scritto:
lun giu 01, 2020 15:32
A. distanza di 20 m tra idranti: i cerchi in giallo sono di raggio 20 m. Come vedete in mezzo c'è una piccola area scoperta. Tuttavia, se in quell'area tanto una persona non ci può stare (perchè ci sono le ceste) può essere accettabile?
La norma chiede che ogni area disti massimo 20 m dall'idrante/naspo più vicino. Nel tuo caso non rispetti questo requisito ma puoi sempre giustificare nel tuo progetto il perchè ed il problema non sussiste.
mmaarrccoo ha scritto:
lun giu 01, 2020 15:32
B. filo di teso di 25 m: le linee in arancione sono il filo teso di una manichetta da 25 m. In questo caso si intersecano tra loro e quindi direi che è tutto coperto. Se non si toccassero, potrebbe essere valido il ragionamento che, proprio perchè le ceste sono aperte, non è da escludere che bagnando da un lato della cesta riesca a bagnare anche l'altro lato se non addirittura la cesta dietro? E quindi che potrei concedermi un pò di tolleranza?
Il filo teso è un requisito aggiuntivo ai 20 m geometrici e serve per verificare la raggiungibilità di ogni zona del compartimento protetto. Nel tuo caso non ha senso verificare che con la manichetta passi sopra le ceste di pneumatici perchè non è questo il senso. Comunque per il caso specifico, a mio avviso, vale quanto detto sopra.

Rispondi