deposito bombole x laboratorio di chimica

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Mariab
Messaggi: 54
Iscritto il: mer nov 04, 2015 06:34

deposito bombole x laboratorio di chimica

Messaggio da Mariab »

buongiorno, avrei bisogno gentilmente di riscontro per i miei dubbi.
realizzazione di un prefabbricato / container per deposito bombole esterno al fabbricato scolastico esistente che ha un laboratorio di chimica gas speciali (circa 200 mq).
- i gas in bombole sono inerti (azoto, argon, anidride carb. ) + acetilene (infiamm.) e aria compressa; i primi gas tecnici avranno le tubazioni che corrono in giardino in cunicolo fino alla facciata;
- il prefabbricato su cui devo dare requisiti antincendio e che allego prevede:
1) lo stoccaggio: la quantità di bombole sarà minore dei 3 mc per la non assoggettabilità e a questo proposito chiedo se è giusto pensare all’attività n.5 o devo pensare alla n.3.
2) per la distanza di 7,5 metri dal fabbricato mi sono rifatta alla Circolare 15-09-1964;
3) in generale ho trovato linee guida e non una vera e propria normativa da seguire per l’antincendio (a parte estintori, rilevatori, segnaletica). pensavo di fare tutta la porta grigliata e non solo in alto e in basso, ad esempio x il REI non so se basta 60 min tra un locale e l’altro... ho trovato l’aerazione di 1/20 ma poi penso ad un deposito in generale e mi viene da dire 1/40. L’altezza di 2,90 min...la copertura cedevole...ma gli esempi che ho trovato erano riferiti agli ospedali e alle loro centrali.
4) l’impianto sta ha previsto un cunicolo per le tubazioni. dal punto di vista antincendio quale norma dovrei guardare?

grazie in anticipo
Ultima modifica di Mariab il dom giu 07, 2020 10:02, modificato 1 volta in totale.

Sandeman
Messaggi: 81
Iscritto il: lun mar 17, 2014 08:48
Località: Veneto

Re: deposito bombole x laboratorio di chimica

Messaggio da Sandeman »

Salve, provo a rispondere ma sempre con le dovute attenzioni:

1) Dato che hai sia gas comburenti (es.azoto) e gas infiammabili (es.acetilene) credo tu debba considerare i quantitativi minimi di tutte e due le attività per non rientrare nell'allegato I.
2) Io guarderei RTV ''Scuole'' e Verifiche Atex V.2 anche se non rientro nell'Allegato I.
3)Per la valutazione del rischio puoi utlizzare il codice oppure 10/03/98
4)...
Questo è solo un mio parere.
Ciao

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1362
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: deposito bombole x laboratorio di chimica

Messaggio da weareblind »

L'attività 5 è per gas comburenti, ma non hai ossigeno. Hai scritto aria. Quindi 3.
L'attività 3 si disinteressa di argon e azoto, ed anche aria, ma tratta solo acetilene, che è disciolto (non liquefatto o compresso).
Sei in 3.8.B: "depositi di gas infiammabili in recipienti mobili disciolti o liquefatti per quantitativi in massa complessivi superiori o uguali a 75 kg".
Depositi di gas infiammabili diversi dal GPL fino a 1.000 kg.
La soglia non è 3 mc, ma 75 kg.
Per i depositi di bombole di acetilene non c'è regola tecnica (non è un deposito di GPL in bombole). Quindi puoi andare tu a selezionare le distanze per analogia con altre norme. Io infatti prenderei la Circolare 74/1956 parte seconda. Se resti entro i 300 kg (e direi di sì, quanta ve ne serve?) è un deposito di terza categoria, lì hai tutte le info.
Per il cunicolo, io cerco di realizzare cunicoli ispezionabili ben aerati, ricoperti da coppi in calcestruzzo con elevata capacità portante, se possono passarci sopra dei mezzi. Se non possono, grigliato comunque con buona portata. Ogni tanto, camerette di ispezione con valvole di intercettazione.

Mariab
Messaggi: 54
Iscritto il: mer nov 04, 2015 06:34

Re: deposito bombole x laboratorio di chimica

Messaggio da Mariab »

grazie a entrambi x i suggerimenti.
quindi se io pongo che il deposito deve contenere meno dei 75 kg di acetilene non sono in attività soggetta e quindi non sono in deposito di III categoria come mi hai suggerito secondo la circolare del 56, ma considero tali caratteristiche costruttive per analogia.
io devo dividere le bombole infiammabili in un locale e gli inerti nell’altro, immagino. inoltre devo avere un altro locale x le bombole vuote ho letto... e devo dare delle soglie x lo stoccaggio.
secondo te, gli altri gas, come dice anche Sandeman, non si considerano comburenti e quindi la soglia sono i 3 mc?

i cunicoli sì sono previsti ben areati con le griglie e valvole.

Terminus
Messaggi: 8292
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: deposito bombole x laboratorio di chimica

Messaggio da Terminus »

Argon, azoto ed anidride carbonica non sono certo gas comburenti, quindi per i VVF non esistono.
Le bombole di aria compressa non rientrerebbero nell'attività 5 e sicuramente non ne avrai più di 3mc di capacità geometrica.
Le bombole di acetilene rientrano nell'attività 3 come gas disciolti, quindi con limite di assoggettabilità di 75kg (massa dell'acetilene).
Sempre obbligo di separazione vuoto/pieno e separazione tra comburenti (anche aria) ed infiammabili.

Mariab
Messaggi: 54
Iscritto il: mer nov 04, 2015 06:34

Re: deposito bombole x laboratorio di chimica

Messaggio da Mariab »

Ok grazie.
ho anche un locale reagenti nel prefabbricato... anche di questo considererei le stesse caratteristiche costruttive della circolare del 1956 per i locali bombole di III categoria , REI 120 e areazione 1/5. Mi chiedo.. se i locali sono REI posso prevedere lo stesso la copertura leggera? (Art.37 della circolare).

Terminus
Messaggi: 8292
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: deposito bombole x laboratorio di chimica

Messaggio da Terminus »

La copertura è solo per protezione dagli agenti atmosferici, non ha funzioni di protezione antincendio.
Un locale reagenti ? Ma quali sono le quantità stoccate ? Solitamente bastano degli armadi.

Rispondi