Domanda caldaia / modulazione

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Giustino
Messaggi: 6
Iscritto il: mar dic 03, 2019 13:32

Domanda caldaia / modulazione

Messaggio da Giustino »

Buongiorno a tutti,



Vi scrivo per un consiglio , sto per fare l'impianto a pavimento della mia mansarda di 120mq in zona climatica F.



Ho optato per un impianto a pannelli radianti regolato semplicemente ed unicamente dalla sonda climatica esterna.



La caldaia prevista é una Viessman 222w da 26kw con accumulo incorporato da 46 litri.



Ho scelto questa caldaia per avere un buon comfort in termine di ACS e anche perché modula parecchio.



Proprio riguardo la modulazione nasce la mia domanda, infatti sul sito Viessman é riportato che la 222w modula fino ad 1:20.



Scaricando la scheda tecnica pero' la 26kw fa 2,6 / 26kw , ossia modula la metà di quello che dicono(1:10), mentre la 33kw ha un minimo di 1,6kw ( 1:20 ).



Mi consigliate di prendere la 33kw che é un po sovradimensionata ma modula maggiormente o andare con la 26kw?



Grazie

shinobi9
Messaggi: 146
Iscritto il: gio lug 04, 2019 16:13

Re: Domanda caldaia / modulazione

Messaggio da shinobi9 »

Hai paura dei cicli attacca-stacca del compressore?
Ci saranno più esperti a rispondere, ma avrai un serbatoio inerziale no? penso che puoi ragionare su quello. E poi la p.d.c. sarà dotata di inverter.

Secondo me la logica è questa, poi non so:
Alla temperatura di progetto il tuo edificio disperde tot. kW esempio 25 kW; se tu hai una pompa di calore monovalente ovvero senza caldaia a supporto dovrai purtroppo dimensionare la pompa di calore per "vincere" il carico termico di 25 kW alla temperatura di progetto ( e qui devi stare attento perchè la potenza termica che ti dicono i produttori è riferita di solito a 7°C esterni).
A questo punto i giorni che fa più caldo rispetto alla temperatura di progetto la pompa lavora ai carichi parziali e quindi andrà a modulare. La differenza tra la potenza minima a cui modula e il carico ambiente minimo corrisponde alla potenza che può causare lo short cycle dell'impianto e deve essere assorbita dal serbatoio inerziale che si può appunto dimensionare partendo da questa potenza e dal minimo periodo di funzionamento del compressore.

In sintesi secondo me devi vedere economicamente, potrebbe essere conveniente prendere quella che modula meno e mettere un volano dimensionato bene.

Giustino
Messaggi: 6
Iscritto il: mar dic 03, 2019 13:32

Re: Domanda caldaia / modulazione

Messaggio da Giustino »

Grazie per la risposta , ma io parlo di caldaia a condensazione non di pompa di calore

shinobi9
Messaggi: 146
Iscritto il: gio lug 04, 2019 16:13

Re: Domanda caldaia / modulazione

Messaggio da shinobi9 »

Scusa ho letto di sfuggita.
Il concetto non cambia a parte il discorso dei 7 gradi esterni. Ripeto se hai paura degli on-off troppo frequenti il problema è quello che dicevo sopra ai carichi parziali .quindi chiaramente una modulazione più ampia , che sarà fatta dal bruciatire invece che con l'inverter, fa comodo ma non è detta che sia l'unica soluzione

Giustino
Messaggi: 6
Iscritto il: mar dic 03, 2019 13:32

Re: Domanda caldaia / modulazione

Messaggio da Giustino »

Figurati 😀

Il mio dubbio fondamentalmente era di non sovradimensionare troppo la caldaia, ma a quanto pare mi conviene farlo dato che può lavorare ad una potenza inferiore alla 26kw .

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4483
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Domanda caldaia / modulazione

Messaggio da NoNickName »

Giustino ha scritto:
mar mag 19, 2020 12:17
Figurati 😀

Il mio dubbio fondamentalmente era di non sovradimensionare troppo la caldaia, ma a quanto pare mi conviene farlo dato che può lavorare ad una potenza inferiore alla 26kw .
Perché ti fa così tanta differenza 1.6kW rispetto a 2.6kW di minimo?
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Giustino
Messaggi: 6
Iscritto il: mar dic 03, 2019 13:32

Re: Domanda caldaia / modulazione

Messaggio da Giustino »

Di sicuro non differisce di molto , ma visto che costa praticamente uguale e garantisce qualcosina in più anche in erogazione di acqua calda potrebbe starci.

Mi chiedo se sto tralasciando qualche "controindicazione" visto che sarebbe un po sovradimensionata , oppure data la modulazione ancor migliore sarebbe solo meglio.

Grazie

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4483
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Domanda caldaia / modulazione

Messaggio da NoNickName »

Ti stai dimenticando la sonda ambiente, visto che regoli unicamente con la sonda esterna.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Giustino
Messaggi: 6
Iscritto il: mar dic 03, 2019 13:32

Re: Domanda caldaia / modulazione

Messaggio da Giustino »

Che centra la sonda ambiente scusa?

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4483
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Domanda caldaia / modulazione

Messaggio da NoNickName »

Giustino ha scritto:
mer mag 20, 2020 15:48
Che centra la sonda ambiente scusa?
Hai chiesto se stavi tralasciando qualcosa
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Giustino
Messaggi: 6
Iscritto il: mar dic 03, 2019 13:32

Re: Domanda caldaia / modulazione

Messaggio da Giustino »

Intendevo riguardo al sovradimensionamento della caldaia. In ogni caso appunto che regolerei con la sonda esterna , a che serve la sonda ambiente ?

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4483
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Domanda caldaia / modulazione

Messaggio da NoNickName »

Giustino ha scritto:
ven mag 22, 2020 01:01
Intendevo riguardo al sovradimensionamento della caldaia. In ogni caso appunto che regolerei con la sonda esterna , a che serve la sonda ambiente ?
Vedi, c'è Freud che spinge a farti dire ciò che pensi, solo che ciò che pensi è sbagliato.
Chi non mette la sonda ambiente, non merita la mia attenzione.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Rispondi