NUOVA BOZZA AUTORIMESSA E COMUNICAZIONI

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
GMP
Messaggi: 135
Iscritto il: sab lug 08, 2017 13:01

NUOVA BOZZA AUTORIMESSA E COMUNICAZIONI

Messaggio da GMP » mar gen 07, 2020 15:51

Buonasera e buon anno a tutti, anche se in ritardo...

Autorimessa classificata SA AB (3.300 mq) HB (quota autorimessa -3,00 m) situata sotto un edificio di altezza antincendi inferiore a 24 m, dove al piano terra è presente un'attività commerciale (supermercato).

Al piano autorimessa oltre ai box è presente un deposito di proprietà dell'attività di vendita soprastante, ora, dovendo valutare la comunicazione tra autorimessa e deposito io considererei quest ultimo come una pertinenza dell'autorimessa e la classificherei come area TM2.

La comunicazione di conseguenza la farei avvenire tramite una semplice porta tagliafuoco, siete d'accordo?
non realizzerei filtri, corretto? verso le pertinenze dell'autorimessa secondo la tabella V.6-2 le comunicazione possono avvenire semplicemente con porte EI.

Inoltre, alcuni colleghi sostengono che l'edificio di civile abitazione presente sopra l'autorimessa non sia una pertinenza...e lo considerano come altra attività, concordate? io sinceramente no...

Considererei il condominio altra attività e quindi per la sua comunicazione con l'autorimessa realizzerei filtri, solamente nel caso in cui l'altezza antincendi sia > 24 m...

Cosa ne pensate?

PaoloPgC
Messaggi: 23
Iscritto il: mar ott 22, 2019 09:35

Re: NUOVA BOZZA AUTORIMESSA E COMUNICAZIONI

Messaggio da PaoloPgC » mer gen 08, 2020 09:52

L'area TM2 va compartimentata secondo RTV, ovviamente non solo la porta, e deve in tal caso rispettare i limiti di carico d'incendio e le relative disposizioni.
La civile abitazione sotto i 24 [m] non costituisce altra attività, permane però l'obbligo di compartimentare tutta l'autorimessa rispetto alle restanti parti dell'opera di costruzione.
Questo è solo il mio parere, aspetta quello di più esperti.
Facciamo comunque riferimento ad una normativa non in vigore.

GMP
Messaggi: 135
Iscritto il: sab lug 08, 2017 13:01

Re: NUOVA BOZZA AUTORIMESSA E COMUNICAZIONI

Messaggio da GMP » mer gen 08, 2020 10:05

Grazie per la risposta.
PaoloPgC ha scritto:
mer gen 08, 2020 09:52
'area TM2 va compartimentata secondo RTV, ovviamente non solo la porta, e deve in tal caso rispettare i limiti di carico d'incendio e le relative disposizioni.
sisi ovvio, con semplice porta tagliafuoco intendevo dire niente filtri o filtri fumo, basta una protezione di primo grado, strutture e porta tagliafuoco.
Facciamo comunque riferimento ad una normativa non in vigore.
chiaro, però suppongo che entrerà in vigore a breve e potrebbe risolvermi alcuni problemi. Sto aspettando per la consegna della Valutazione Progetto

abbo
Messaggi: 20
Iscritto il: ven set 04, 2015 19:45

Re: NUOVA BOZZA AUTORIMESSA E COMUNICAZIONI

Messaggio da abbo » mer gen 08, 2020 14:19

Ciao
concordo sulla TM2
Per quanto riguarda la civile abitazione la RTV in bozza in tabella V.6-2 cita genericamente "altra attività" aperta o non aperta al pubblico. Non parla di "attività soggetta" e questo per il codice RTO fa un pò la differenza.
Al cap. definizioni G1.5 c'è proprio una definizione di "attività" e una di "attività soggetta", quindi, a meno di sviste del normatore, il termine "attività" indica il "complesso delle azioni organizzate svolte in un luogo determinato, che può presentare pericolo di incendio o esplosione". Cioè quasi tutto...
La tab. V.6-2 cita in seconda colonna "verso altre pertinenze" ma nella riga sotto specifica le aree TM1, TM2, TT e TZ.
L'unico modo che vedo per non considerare la civile abitazione <24m come "attività", e di conseguenza filtrare la comunicazione, potrebbe essere considerarla come area TZ, il che prevede di fare apposita valutazione del rischio, vedi punto V6.4.
Come la vedete?

GMP
Messaggi: 135
Iscritto il: sab lug 08, 2017 13:01

Re: NUOVA BOZZA AUTORIMESSA E COMUNICAZIONI

Messaggio da GMP » mer gen 08, 2020 14:27

abbo ha scritto:
mer gen 08, 2020 14:19
L'unico modo che vedo per non considerare la civile abitazione <24m come "attività", e di conseguenza filtrare la comunicazione, potrebbe essere considerarla come area TZ, il che prevede di fare apposita valutazione del rischio, vedi punto V6.4.
Come la vedete?
Concordo con la tua analisi, avevo pensato lo stesso.

Se ci pensi è assurdo che il condominio non sia una pertinenza dell'autorimessa, mentre depositi, cantine e centrali termiche (a servizio presumibilmente dell'edificio civile) invece lo siano...

abbo
Messaggi: 20
Iscritto il: ven set 04, 2015 19:45

Re: NUOVA BOZZA AUTORIMESSA E COMUNICAZIONI

Messaggio da abbo » mer gen 08, 2020 14:42

Si hai ragione...
Trovo anche che il filtro, nel caso di sola comunicazione non indicata come via d'esodo, non aggiunga in termini di sicurezza molto rispetto ad una porta EI, soprattutto se Sa, posata a regola d'arte certificata e ben manutenuta ovviamente. In caso di incendio quella porta sarà, se utilizzata correttamente, chiusa e svolgerà la stessa funzione della parete del compartimento afferente.

PaoloPgC
Messaggi: 23
Iscritto il: mar ott 22, 2019 09:35

Re: NUOVA BOZZA AUTORIMESSA E COMUNICAZIONI

Messaggio da PaoloPgC » mer gen 08, 2020 15:01

Un'autorimessa può essere assolutamente slegata dalle civili abitazioni soprastanti, mi sembra un po' forzata l'interpretazione come pertinenza.

GMP
Messaggi: 135
Iscritto il: sab lug 08, 2017 13:01

Re: NUOVA BOZZA AUTORIMESSA E COMUNICAZIONI

Messaggio da GMP » mer gen 08, 2020 15:15

PaoloPgC ha scritto:
mer gen 08, 2020 15:01
Un'autorimessa può essere assolutamente slegata dalle civili abitazioni soprastanti, mi sembra un po' forzata l'interpretazione come pertinenza.
Chiaramente se l'autorimessa non è a servizio dell'edificio civile soprastante si configura senz'altro un'altra attività (condominio) e quindi mi sembra ragionevole che la comunicazione debba avvenire tramite filtro.

Nel caso l'edificio civile soprastante sia funzionalmente legato all'autorimessa al piano interrato penso che la comunicazione possa avvenire solamente tramite una porta tagliafuoco, senza bisogna di filtri, per i motivi che ho esposto precedentemente.

PaoloPgC
Messaggi: 23
Iscritto il: mar ott 22, 2019 09:35

Re: NUOVA BOZZA AUTORIMESSA E COMUNICAZIONI

Messaggio da PaoloPgC » mer gen 08, 2020 16:10

Chiaramente se l'autorimessa non è a servizio dell'edificio civile soprastante si configura senz'altro un'altra attività (condominio) e quindi mi sembra ragionevole che la comunicazione debba avvenire tramite filtro.
Si, io però propendo per l'ipotesi che per attività si intenda attività soggetta, e che quindi si configuri solo per h> 24 [m]. Poi magari sbaglio.

Terminus
Messaggi: 7812
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: NUOVA BOZZA AUTORIMESSA E COMUNICAZIONI

Messaggio da Terminus » sab gen 11, 2020 12:01

Provo a dire la mia.
In assenza di una definizione specifica nel COPI, "Pertinenza" dovrà essere considerata nella comune accezione in ambito edilizio. Quindi non è possibile considerare l'edificio di civile abitazione come pertinenza dell'autorimessa bensì il contrario.
Il COPI invece definisce "attività" ed "attività soggetta", distinguendole in modo chiaro. Le prime sembra possano ricomprendere tutto, anche se si potrebbero considerare come le attività riportate nel 151, sottosoglia.
In ogni caso "attività" sembra comprendere un qualsiasi edificio di civile abitazione, pertanto la tabella prevede la comunicazione con filtro senza requisito Sa (da notare che l'attuale RTV6 prevede il filtro senza sconti, quindi con porte Sa).
Cmq sto seguento il corso 40h e tra poco tratteremo delle RTV e sicuramente salterà fuori la questione....

PaoloPgC
Messaggi: 23
Iscritto il: mar ott 22, 2019 09:35

Re: NUOVA BOZZA AUTORIMESSA E COMUNICAZIONI

Messaggio da PaoloPgC » lun gen 13, 2020 12:20

Terminus, ti rispondo qui per entrambi i messaggi:
facci sapere cosa esce fuori dal corso, io ho scritto quale fosse la mia esperienza ma posso benissimo sbagliarmi.

Terminus
Messaggi: 7812
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: NUOVA BOZZA AUTORIMESSA E COMUNICAZIONI

Messaggio da Terminus » mar gen 14, 2020 19:19

Dunque, ho avuto occasione di chiedere la cosa ad uno dei tecnici che partecipano al CTS.
L'edificio di civile abitazione, soggetto o meno a controllo, rientra nella tipologia di "attività".
Inoltre la nuova RTV è stata approvata dal CTS ad ottobre, quindi terminato il periodo di esame a Bruxelles, dovrebbe essere pubblicato a breve in GU.

GMP
Messaggi: 135
Iscritto il: sab lug 08, 2017 13:01

Re: NUOVA BOZZA AUTORIMESSA E COMUNICAZIONI

Messaggio da GMP » mer gen 15, 2020 16:38

Terminus ha scritto:
mar gen 14, 2020 19:19
Dunque, ho avuto occasione di chiedere la cosa ad uno dei tecnici che partecipano al CTS.
L'edificio di civile abitazione, soggetto o meno a controllo, rientra nella tipologia di "attività".
Inoltre la nuova RTV è stata approvata dal CTS ad ottobre, quindi terminato il periodo di esame a Bruxelles, dovrebbe essere pubblicato a breve in GU.
Ciao Terminus, grazie dell'aggiornamento, ero convinto che dicessero che l'autorimessa fosse una pertinenza dell'edificio civile e che quindi la comunicazione potesse avvenire tramite una semplice porta tagliafuoco...

Nell'altro post (viewtopic.php?f=4&t=25851) c'erano delle considerazioni interessanti riguardo una possibile soluzione alternativa per quanto concerne la comunicazione tra autorimessa ed edificio civile.

Secondo te, sarebbe fattibile proporre una soluzione alternativa, senza proporre una FSE, (in cui nella maggior parte dei casi per le autorimesse in relazione alla loro altezza non esce quasi mai verificata in quanto si perdono molto velocemente le soglie di prestazione minime per quanto riguarda la visibilità) in cui si dice che essendo infattabile la realizzazione di un filtro si provvederà ad instllare una sola porta tagliafuoco a tenuta dei fumi freddi, che ha come resistenza al fuoco la somma delle due porte tagliafuoco costituenti il filtro? magari citando i dati dei test di laboratorio?

Inoltre, nella bozza RTV6 nella tabella V.6-2 mi sembra di capire che autorimesse classificate come SA, AA, HA / SA, AA, HB / SA, AA, HC possano comunicare con altre attività e quindi con l'edificio civile tramite semplice porta E30, corretto?
La possibità e data per le vie di esodo, ma penso che valga in qualsiasi caso, giusto? basta che l'autorimessa abbia una superficie non superiore ai 1.000 m2

Terminus
Messaggi: 7812
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: NUOVA BOZZA AUTORIMESSA E COMUNICAZIONI

Messaggio da Terminus » mer gen 15, 2020 17:17

Certo che l'autorimessa è pertienza dell'edificio di civile abitazione (almeno nella maggior parte dei casi), ma non il contrario.
Riguardo la soluzione alternativa, nel caso dell'altro post la comunicazione non è via di esodo e lo scopo della protezione passiva è solo quello di impedire la propagazione dei prodotti della combustione.
Quindi se come soluzione conforme mi si accetta una doppia porta EI non Sa, mettere una singola porta Sa dovrebbe consentire di garantire il medesimo livello di protezione (a patto di tenerla ben chiusa ovviamente 8) , ma forse questo è il rischio che il normatore vuole evitare con la doppia porta).

Rispondi