Produzione distillati, quale norma

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1081
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Produzione distillati, quale norma

Messaggio da weareblind » dom dic 01, 2019 14:54

Buonasera, ho un deposito alcolici (attività 15 secondaria, normata), che serve la produzione distillati (attività 10). La 10, salvo il DM 1934 (che però con l'alcol c'entra poco), non è normata. Siamo un po' alle solite, credo di poter usare il Codice o il DM 10 marzo 1998.
Però, se dentro la produzione ho pallet a sufficienza (> 50.000 kg), e/o cartoni da imballo a sufficienza (> 5.000 kg), ottengo una attività (per il cartone è la 34) che è coperta SOLO dal Codice. Quindi, che faccio? Codice e amen? Direi di sì.

Edit: a proposito, sono entro i 500 m di alcoli. Il rischio ambiente com'è? E se pure fosse significativo, che faccio?

Gius83
Messaggi: 121
Iscritto il: mar ott 18, 2016 19:02

Re: Produzione distillati, quale norma

Messaggio da Gius83 » dom dic 01, 2019 20:32

Credo non sia più possibile scegliere tra il Dm 10 marzo 1998 e il nuovo Codice per l'eliminazione del 'doppio binario'
Quindi se non erro sei obbligato a trattarla con Nuovo Codice .

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1081
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Produzione distillati, quale norma

Messaggio da weareblind » dom dic 01, 2019 20:43

No. L'attività 10 NON è nel campo di applicazione. Per me è ancora libera la scelta. Poi, questa volta, ho usato il Codice.

etec83
Messaggi: 570
Iscritto il: sab lug 13, 2013 16:39

Re: Produzione distillati, quale norma

Messaggio da etec83 » lun dic 02, 2019 19:02

Formalmente per applicare il codice dovresti andare in deroga.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1081
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Produzione distillati, quale norma

Messaggio da weareblind » lun dic 02, 2019 20:44

Nemmeno. La deroga si chiede se non rispetti articoli cogenti, qui non ci sono.

Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 247
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56

Re: Produzione distillati, quale norma

Messaggio da travereticolare » lun dic 02, 2019 22:40

weareblind ha scritto: Quindi, che faccio? Codice e amen? Direi di sì.
riflessione simile che feci anche io tempo fa viewtopic.php?f=4&t=25104&hilit=codice+campo.

in ogni caso anche io procederei con la progettazione con CoPI. Qualche tempo fa ho presentato un progetto per attività 10 e attività 14 con codice, approvata senza problemi. Anche perché secondo me non c'e ne sono...
All'ingresso degli stabilimenti, dei depositi o dei grandi magazzini devono essere deposte le armi, gli speroni, le scatole di fiammiferi, gli accendisigari e simili. Le punizioni disciplinari in caso di inosservanza debbono essere pronte ed esemplari.

etec83
Messaggi: 570
Iscritto il: sab lug 13, 2013 16:39

Re: Produzione distillati, quale norma

Messaggio da etec83 » mar dic 03, 2019 08:05

weareblind ha scritto:
lun dic 02, 2019 20:44
Nemmeno. La deroga si chiede se non rispetti articoli cogenti, qui non ci sono.
Art.2 del DM 03.08.2015.
È quello che chiederei io se fossi funzionario.

Rispondi