CADUTA DI PRESSIONE PROVA TENUTA RETE INDUSTRIALE GAS METANO

Normativa per gli impianti gas, Legge 46/90, Delibera AEEG 40/04, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 247
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56

CADUTA DI PRESSIONE PROVA TENUTA RETE INDUSTRIALE GAS METANO

Messaggio da travereticolare » ven ago 02, 2019 16:29

Buongiorno,

dovrei far eseguire una prova di tenuta ad una rete gas metano (ATT. 1.1.C) per constatare l’assenza di dispersioni di gas. Tale rete alimenta dei forni industriali (ATT. 74.3.C) aventi potenza pari a circa 1.000 kW cad.

Mi chiedevo quale fosse la massima caduta di pressione ammessa da normativa, qualcuno ha esperienze in merito?

Il D.M. 12/04/1996 non ammette cadute di pressione in quanto al p.to 5.6 viene detto "Al termine della prova non devono verificarsi cadute di pressione rispetto alla lettura iniziale" mentre nella UNI 7129:2015(anche se non applicabile) viene detto che sono ammesse minime cadute di pressione purché relazionate al volume di impianto.

Queste "tolleranze" esistono anche per le reti industriali, oppure il manometro non deve rilevare alcuna caduta di pressione?

Grazie.
All'ingresso degli stabilimenti, dei depositi o dei grandi magazzini devono essere deposte le armi, gli speroni, le scatole di fiammiferi, gli accendisigari e simili. Le punizioni disciplinari in caso di inosservanza debbono essere pronte ed esemplari.

Tom Bishop
Messaggi: 1756
Iscritto il: mar dic 30, 2008 17:13

Re: CADUTA DI PRESSIONE PROVA TENUTA RETE INDUSTRIALE GAS METANO

Messaggio da Tom Bishop » sab ago 03, 2019 05:40

La norma di riferimento è la UNI11528:2014 che non ammette alcuna caduta di pressione.
Tom Bishop

Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 247
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56

Re: CADUTA DI PRESSIONE PROVA TENUTA RETE INDUSTRIALE GAS METANO

Messaggio da travereticolare » sab ago 03, 2019 18:30

Tom Bishop ha scritto:
sab ago 03, 2019 05:40
La norma di riferimento è la UNI11528:2014 che non ammette alcuna caduta di pressione.
Ti ringrazio Tom.

Il campo di applicazione della UNI11528 sembra però escludere il mio impianto, che alimentati forni industriali, in quanto viene detto che: "la norma fornisce i criteri per la progettazione, l'installazione e la messa in servizio degli impianti civili extradomestici a gas dalla 1°, 2° e 3° famiglia...La norma non si applica agli impianti a gas realizzati specificatamente per essere inseriti in cicli di lavorazione industriale e a quelli trattati dalla UNI 8723"

Cosa ne pensi?

Se l'impianto è esistente, la norma di riferimento è sempre la UNI 11528 per quanto riguarda la tenuta gas?
All'ingresso degli stabilimenti, dei depositi o dei grandi magazzini devono essere deposte le armi, gli speroni, le scatole di fiammiferi, gli accendisigari e simili. Le punizioni disciplinari in caso di inosservanza debbono essere pronte ed esemplari.

Ronin
Messaggi: 3536
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: CADUTA DI PRESSIONE PROVA TENUTA RETE INDUSTRIALE GAS METANO

Messaggio da Ronin » lun ago 05, 2019 12:32

il DM ha valore superiore alla norma, comunque

Terminus
Messaggi: 7750
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: CADUTA DI PRESSIONE PROVA TENUTA RETE INDUSTRIALE GAS METANO

Messaggio da Terminus » lun ago 05, 2019 18:34

Ronin ha scritto:
lun ago 05, 2019 12:32
il DM ha valore superiore alla norma, comunque
Nel caso specifico il ministero con la circ. 6181 del 08/05/14 ha ammesso l'applicazione delle norme UNI ed UNI EN aggiornate che rappresentano la regola dell'arte, nelle more dell'aggiornamento del DM. Risultato: si cerca di soddisfare entrambe, ma se proprio impossibile è giustificato derogare al DM.

@Travereticolare
Neanche il DM 12/04/96 si applica direttamente alle installazioni industriali.
Per le linee di adduzione industriali si applicano i DM 16/04/08 o 17/04/08, i quali rimandano alle UNI 9860/9165.

Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 247
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56

Re: CADUTA DI PRESSIONE PROVA TENUTA RETE INDUSTRIALE GAS METANO

Messaggio da travereticolare » mar ago 06, 2019 13:48

Terminus ha scritto:
lun ago 05, 2019 18:34
Ronin ha scritto:
lun ago 05, 2019 12:32
il DM ha valore superiore alla norma, comunque
Nel caso specifico il ministero con la circ. 6181 del 08/05/14 ha ammesso l'applicazione delle norme UNI ed UNI EN aggiornate che rappresentano la regola dell'arte, nelle more dell'aggiornamento del DM. Risultato: si cerca di soddisfare entrambe, ma se proprio impossibile è giustificato derogare al DM.

@Travereticolare
Neanche il DM 12/04/96 si applica direttamente alle installazioni industriali.
Per le linee di adduzione industriali si applicano i DM 16/04/08 o 17/04/08, i quali rimandano alle UNI 9860/9165.
sisi, assolutamente, il DM 12/04/1996 non si applica ai processi industriali (però può essere tenuto come linea guida, come faccio spesso).
Il DM 16/04/2008 e 17/04/2008 non danno molte indicazioni in merito alle prove di tenuta e non dicono nulla in merito a possibili cadute di pressione, come invece viene specificato da diverse norme UNI.
Proverò a vedere la UNI 9860 e 9165.
In alternativa credo che anche le serie di UNI 746 possano essermi utili.
All'ingresso degli stabilimenti, dei depositi o dei grandi magazzini devono essere deposte le armi, gli speroni, le scatole di fiammiferi, gli accendisigari e simili. Le punizioni disciplinari in caso di inosservanza debbono essere pronte ed esemplari.

SERGIARA
Messaggi: 370
Iscritto il: mer ago 24, 2011 18:50

Re: CADUTA DI PRESSIONE PROVA TENUTA RETE INDUSTRIALE GAS METANO

Messaggio da SERGIARA » mer ago 07, 2019 22:03

Ritengo che la norma (tecnica) di riferimento sia la UNI 9860: 2006, in quanto richiamata dal DM 16/04/2008.
In pratica non è ammesso alcuna caduta di pressione " a meno della variazione dovuta alla temperatura" (V. p.to 10.3 penultimo capoverso, della Uni citata).
A tal fine puoi utilizzare due registratori: uno di temperatura e uno di pressione, in modo da comprovare che eventuali cadute di pressione sono concomitanti a contemporanee diminuzioni di temperatura e viceversa. detta documentazione la alleghi al verbale di collaudo.
Questa prassi/documentazione è sempre stata accettata da SNAM per interventi su condotte di sua pertinenza.
Saluti

Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 247
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56

Re: CADUTA DI PRESSIONE PROVA TENUTA RETE INDUSTRIALE GAS METANO

Messaggio da travereticolare » gio ago 08, 2019 13:52

Grazie!
All'ingresso degli stabilimenti, dei depositi o dei grandi magazzini devono essere deposte le armi, gli speroni, le scatole di fiammiferi, gli accendisigari e simili. Le punizioni disciplinari in caso di inosservanza debbono essere pronte ed esemplari.

SERGIARA
Messaggi: 370
Iscritto il: mer ago 24, 2011 18:50

Re: CADUTA DI PRESSIONE PROVA TENUTA RETE INDUSTRIALE GAS METANO

Messaggio da SERGIARA » gio ago 08, 2019 17:11

Dimenticavo una cosa, per completare il quadro:
Di solito la prova la facevo durare almeno 24 ore, in modo che se di notte la T scendeva, scendeva anche la P. Il giorno successivo la T tornava ad aumentare e, se non c'erano perdite, la P ritornava al valore del giorno precedente. Anche i VVF accettavano questa procedura.

Rispondi