HRRPUA DEPOSITO MATERIE PLASTICHE

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 242
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56

HRRPUA DEPOSITO MATERIE PLASTICHE

Messaggio da travereticolare » sab giu 15, 2019 15:53

Buongiorno,

chiedo scusa se continuo a postare lo stesso messaggio, ma i precedenti li ho dovuti cancellare causa errori/imprecisioni.

Vorrei chiedere a chi si occupa di ingegneria antincendio il metodo di calcolo per la stima dell' HRRPUA per un magazzino di materie plastiche.

Grazie
All'ingresso degli stabilimenti, dei depositi o dei grandi magazzini devono essere deposte le armi, gli speroni, le scatole di fiammiferi, gli accendisigari e simili. Le punizioni disciplinari in caso di inosservanza debbono essere pronte ed esemplari.

Terminus
Messaggi: 7744
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: HRRPUA DEPOSITO MATERIE PLASTICHE

Messaggio da Terminus » lun giu 17, 2019 21:09

Se stai approcciando subito con il manuale di FDS, ti consiglio di acquistare e studiare prima un buon testo di fire engineering.
Comunque la risposta al tuo quesito parte dalla determinazione della curva RHR(t), quindi delle fasi di sviluppo (con il fattore di crescita alfa), del valore RHR al flashover, del valore RHR massimo, la durata della fase di flashover e di quella di decadimento.
Il tutto fortemente dipendente dalle caratteristiche del combustibile, dalla sua distribuzione spaziale e dalle caratteristiche di ventilazione dell'edificio.

Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 242
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56

Re: HRRPUA DEPOSITO MATERIE PLASTICHE

Messaggio da travereticolare » mar giu 18, 2019 09:50

Terminus ha scritto:
lun giu 17, 2019 21:09
Se stai approcciando subito con il manuale di FDS, ti consiglio di acquistare e studiare prima un buon testo di fire engineering.
Comunque la risposta al tuo quesito parte dalla determinazione della curva RHR(t), quindi delle fasi di sviluppo (con il fattore di crescita alfa), del valore RHR al flashover, del valore RHR massimo, la durata della fase di flashover e di quella di decadimento.
Il tutto fortemente dipendente dalle caratteristiche del combustibile, dalla sua distribuzione spaziale e dalle caratteristiche di ventilazione dell'edificio.
Ti ringrazio per la risposta, effettivamente stavo iniziando con il manuale di FDS, se posso chiedere, quale testo sentiresti di consigliarmi?

Mi rendo conto che il quesito che ho posto l'altro giorno è da neofita, ma nel corso che ho seguito molte cose non sono state dette e mi sto arrangiando da solo.

La domanda nasceva perchè siccome stavo provando a fare una simulazione di prova per una Life Safety ed essendo il mio incendio di progetto controllato dal combustibile a causa dell’elevata volumetria del capannone non posso applicare la formula di cui al p.to 4 del paragrafo M.2.6.3 ma devo applicare la formula di cui al p.to 3 ossia RHRmax = RHRf x Af e il problema nasceva perché non so’ come ricavare l’RHRf.

In internet ho trovato una relazione (https://va.minambiente.it/File/Documento/105592) in cui per stimare l’hrrpua il tecnico moltiplicava il rateo di combustione del materiale per il potere calorifico, ed io pensavo di ragionare nello stesso modo.

A questo punto credo che per il momento mi concentrerò sullo studio e su come determinare gli scenari di progetto, lasciando da parte la modellazione.
All'ingresso degli stabilimenti, dei depositi o dei grandi magazzini devono essere deposte le armi, gli speroni, le scatole di fiammiferi, gli accendisigari e simili. Le punizioni disciplinari in caso di inosservanza debbono essere pronte ed esemplari.

Terminus
Messaggi: 7744
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: HRRPUA DEPOSITO MATERIE PLASTICHE

Messaggio da Terminus » mer giu 19, 2019 09:45

travereticolare ha scritto:
mar giu 18, 2019 09:50

In internet ho trovato una relazione (https://va.minambiente.it/File/Documento/105592) in cui per stimare l’hrrpua il tecnico moltiplicava il rateo di combustione del materiale per il potere calorifico, ed io pensavo di ragionare nello stesso modo.
Il problema rimane tal quale.

Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 242
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56

Re: HRRPUA DEPOSITO MATERIE PLASTICHE

Messaggio da travereticolare » mer giu 19, 2019 15:11

assolutamente.

In archivio ho trovato "Ingegneria della Sicurezza Antincendio" di La Malfa, proverò a studiare quello, passando poi a "Enclosure Fire Dynamics" di Karlsson e Quintiere.
All'ingresso degli stabilimenti, dei depositi o dei grandi magazzini devono essere deposte le armi, gli speroni, le scatole di fiammiferi, gli accendisigari e simili. Le punizioni disciplinari in caso di inosservanza debbono essere pronte ed esemplari.

Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 242
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56

Re: HRRPUA DEPOSITO MATERIE PLASTICHE

Messaggio da travereticolare » ven giu 21, 2019 15:54

Terminus ha scritto:
lun giu 17, 2019 21:09
Comunque la risposta al tuo quesito parte dalla determinazione della curva RHR(t), quindi delle fasi di sviluppo (con il fattore di crescita alfa), del valore RHR al flashover, del valore RHR massimo, la durata della fase di flashover e di quella di decadimento.
Il tutto fortemente dipendente dalle caratteristiche del combustibile, dalla sua distribuzione spaziale e dalle caratteristiche di ventilazione dell'edificio.
Scusa, non mi mandare a quel paese, premetto che non ho ancora preso in mano i libri, ma in questi giorni stavo riflettendo su una questione.

Teoricamente io non devo calcolare tutta la curva HRR, potrei concentrarmi solamente sulla fase di crescita, che è quella che mi interessa per l’esodo.

Di conseguenza mi interesserebbe trovare solamente l’HRR max per poi calcolare dopo 400 s (tempo che ho ritenuto ammissibile per l’esodo delle persone) la potenza raggiunta dall’incendio.

Per fare questo, come dicevamo ho bisogno di trovare RHRf, che pensavo di calcolarlo tramite la velocità di combustione con la formula sotto riportata.

mc,max= 0,0092*Av*√h

La formula dovrebbe essere valida, in quanto mi permette di trovare la velocità massima di combustione per un incendio pienamente sviluppato e controllato dalla ventilazione (post flashover), il che dovrebbe essere a vantaggio di sicurezza nel mio caso, in quanto non raggiungendo il flashover la velocità di combustione sarà minore.

Successivamente, moltiplicando il valore ottenuto per il PCI più gravoso del materiale presente trovo la potenza termica rilasciata dall’incendio, potrebbe essere coerente come ragionamento?
All'ingresso degli stabilimenti, dei depositi o dei grandi magazzini devono essere deposte le armi, gli speroni, le scatole di fiammiferi, gli accendisigari e simili. Le punizioni disciplinari in caso di inosservanza debbono essere pronte ed esemplari.

GMP
Messaggi: 129
Iscritto il: sab lug 08, 2017 13:01

Re: HRRPUA DEPOSITO MATERIE PLASTICHE

Messaggio da GMP » lun giu 24, 2019 16:35

Ciao, ho letto ora, nonostante non mi occupo di FSE mi permetto di dire la mia, da prendere con le pinze però.

Secondo me ti stai complicando la vita, mi spiego;

Io farei in questo modo:

1) Individuo il rateo di crescita del mio incendio (nel tuo caso fast per materie plastiche);

2) Disegno la mia curva HRR con il rateo di crescita fast, quindi raggiungendo dopo 150s il valore di 1.000 kW (1 MW);

3) Calcolo il mio RSET comprensivo dei margini di sicurezza (400 s nel tuo caso) e vedo che potenza termica raggiungo;

4) Metto in relazione con il numero di Froude il diametro dell’incendio con la potenza termica massima raggiunta e mi calcolo l’area del bruciatore;

5) HRRmax / area del bruciatore = HRRPUA.

In questo caso l’HRRPUA è un dato di output!

Spero di esserti stato d’aiuto.

Ciao!

Rispondi