Sifoni su linea frigorifera

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Esa
Messaggi: 1344
Iscritto il: sab dic 03, 2011 22:53

Sifoni su linea frigorifera

Messaggio da Esa » sab giu 08, 2019 20:52

Il costruttore di una PdC reversibile (compressore al piano terra ed evaporatore/condensatore sul tetto del terzo piano), indica nel manuale di realizzare questo schema.
Vi sembra corretto?
Allegati
SifoniPdC.jpg
SifoniPdC.jpg (29 KiB) Visto 363 volte

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Sifoni su linea frigorifera

Messaggio da NoNickName » dom giu 09, 2019 10:35

I sifoni vanno sulla linea di aspirazione in salita, per favorire la risalita dell'olio (sempre che il compressore sia nell'unità esterna e sia ad una quota altimetrica superiore all'unità interna), ma ovviamente non vanno sul lato del refrigerante liquido, quindi è giusto per metà.
Siccome però nel tuo caso hai il compressore al piano terra, ad una quota altimetrica inferiore, quello schema è sbagliato.
Cmq probabilmente la tua PDC non funzionerà in inverno (o funzionerà male), perchè dovrai spingere il liquido verso l'alto di 3 piani (circa 0.7bar, pari a circa 8°C), cioè rendendo il rendimento a 8°C quello che sarebbe a 0°C di aria esterna.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Esa
Messaggi: 1344
Iscritto il: sab dic 03, 2011 22:53

Re: Sifoni su linea frigorifera

Messaggio da Esa » dom giu 09, 2019 15:06

Mi era venuto qualche sospetto, anche se lo schema è di un "big".

Esa
Messaggi: 1344
Iscritto il: sab dic 03, 2011 22:53

Re: Sifoni su linea frigorifera

Messaggio da Esa » lun giu 17, 2019 19:49

Il costruttore ha detto che la valvola di espansione era in basso, quindi il liquido in parte "bolliva" lungo il tragitto per arrivare all'evaporatore..Ha
ammesso che il COP previsto in tabella sarebbe stato più basso. Il cliente ha ingoiato.
Sono 3 anni che l'impianto è stato installato, ma non ha mai funzionato: elettronica/software da sistemare, schede bruciate, compressori rotti, ecc.
Azienda veneta, derivata da un'altra, a sua volta derivata da una "casa madre" sempre veneta.
Da quanto credo di aver capito, l'unico investimento in prove e ricerca è stato fatto, in gran parte, sulle spalle dei clienti.

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Sifoni su linea frigorifera

Messaggio da NoNickName » lun giu 17, 2019 23:17

Film già visto.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Rispondi