Flusso costante

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
paoloangelo0611
Messaggi: 121
Iscritto il: lun nov 13, 2017 16:39

Flusso costante

Messaggio da paoloangelo0611 » sab apr 13, 2019 18:37

buona sera , vorrei un consiglio sù come risolvere un problema:
Aprendo un rubinetto di acqua fredda ad esempio del lavandino , l'acqua ha un flusso abbastanza regolare ma se apro un altro rubinetto , il flusso inizia ad essere più scarso (ovviamente in entrambi i rubinetti) se ne apro un terzo ancora peggio.

Per evitare questo inconveniente , mi è stato suggerito di aumentare la pressione , ma se aumento la pressione quando apro un solo rubinetto non diventa troppo elevata?

Pensavo di mettere una pompa ad inverter per sistemare questa cosa è giusta come soluzione? 

Che mi consigliate?

grazie 

paoloangelo0611
Messaggi: 121
Iscritto il: lun nov 13, 2017 16:39

Re: Flusso costante

Messaggio da paoloangelo0611 » mer apr 17, 2019 20:46

Consigli?
Grazie

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 3837
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Flusso costante

Messaggio da NoNickName » gio apr 18, 2019 00:12

Pompa ad inverter per rilanciare l'acqua potabile? Piuttosto un autoclave.
Tuttavia non è corretto compensare una scarsa portata con un aumento di pressione, si rischiano colpi d'ariete alla chiusura.

paolo m
Messaggi: 465
Iscritto il: sab ott 03, 2009 11:41

Re: Flusso costante

Messaggio da paolo m » gio apr 18, 2019 09:40

La pompa ad inverter è una soluzione moderna che convenientemente può sostituire in molti casi il classico autoclave con serbatoio. Per il resto concordo che probabilmente non è la soluzione per il caso prospettato. Da quanto si può supporre si tratta di un problema riconducibile ad una eccessiva perdita di carico delle condutture a monte delle utenze. Siano esse perdite distribuite (tubi di ridotto diametro) o concentrate, comportano una limitazione della portata. Non è da escludere anche che le perdite di carico siano incrementate da incrostazioni che si sono depositate nelle tubazioni o nei dispositivi a monte delle utenze.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti