Consiglio termointonaco

Normativa Europea, Nazionale e Regionale sulla classificazione e certificazione energetica degli edifici, accreditamento tecnici, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
ponca
Messaggi: 720
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Consiglio termointonaco

Messaggio da ponca » lun mar 25, 2019 20:04

Qualcuno sa consigliarmi un termointonaco valido per applicazione interna?
ho poca esperienza con questi prodotti. grazie

ponca
Messaggi: 720
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Consiglio termointonaco

Messaggio da ponca » gio apr 04, 2019 18:00

qualcuno ha provato il Rofix FIXIT 222 Aerogel? conducibilità 0.028

marcello60
Messaggi: 1151
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Consiglio termointonaco

Messaggio da marcello60 » gio apr 04, 2019 19:31

Sembra interessante.
Strati fino a 8 cm di intonaco ...
Non l'ho mai provato ma mi associo nell'attendere testimonianze o pareri ...

giotisi
Messaggi: 1553
Iscritto il: mer mag 27, 2009 11:52
Località: brescia

Re: Consiglio termointonaco

Messaggio da giotisi » gio apr 04, 2019 19:50

... e glaser?

marcello60
Messaggi: 1151
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Consiglio termointonaco

Messaggio da marcello60 » gio apr 04, 2019 20:42

Non ho provato, ma se applicato all'esterno non dovrebbe creare problemi visto il MU basso.

giotisi
Messaggi: 1553
Iscritto il: mer mag 27, 2009 11:52
Località: brescia

Re: Consiglio termointonaco

Messaggio da giotisi » ven apr 05, 2019 07:51

ma qui si parlava di interno, e con spessori importanti

marcello60
Messaggi: 1151
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Consiglio termointonaco

Messaggio da marcello60 » ven apr 05, 2019 08:14

hai ragione,
non avevo letto con attenzione il primo post.

ponca
Messaggi: 720
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Consiglio termointonaco

Messaggio da ponca » ven apr 05, 2019 10:25

Si tratta di un edificio tutelato (impossibilità di coibentare dall'esterno), sui limiti dell'isolamento dal lato interno sono abbastanza consapevole, ne abbiamo anche già discusso, per questo sono subito stati scartati isolanti con barriera vapore.
Avevo pensato ad un cappotto interno in sughero/fibra di legno, ma l'architetto preferirebbe un termointonaco, si tratta di qualche cm di isolamento (4-5), con questi spessori la verifica di glaser "dovrrebbe" tornare.
Non ho esperienza di questi prodotti e chiedevo se qualcuno ha esperienza.

- Diathonite Evolution sembra un prodotto naturale con una buona conducibilità (0.045). Non ho esperienza di cantiere però.
- Isolteco Light ha una conducibilità leggermente migliore (0.043), tuttavia contiene eps. Anche in questo caso non ho esperienza di cantiere.
- Roefix Fixit 222 ha una conducibilità incredibile (0.028) ma sospetto che sia costoso. Ho qualche perplessità sul discorso aerogel.

giotisi
Messaggi: 1553
Iscritto il: mer mag 27, 2009 11:52
Località: brescia

Re: Consiglio termointonaco

Messaggio da giotisi » ven apr 05, 2019 16:02

Ho qualche difficoltà a seguirti.
Ammesso (e non concesso) che la verifica dell'umidità interstiziale abbia un senso e che ancor più ce l'abbia secondo un glaser 'semidinamico' mensile come consente la norma, isolare all'interno una parete 'storica' (e quindi ben poco aperta al vapore) con qualcosa di 'traspirante' creerà sempre problemi, almeno sulla carta.
L'interfaccia tra termointonaco e parete sarà certamente molto piu' fredda (se metti l'unica resistenza all'interno) e molto più umida.
Non capisco perchè scrivi 'subito scartati isolanti con barriera'.
Fai le verifiche con metodi dinamici?
Hai un tasso di Ur interna controllato e bassissimo?

ponca
Messaggi: 720
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Consiglio termointonaco

Messaggio da ponca » ven apr 05, 2019 18:26

Ho scartato l'ipotesi di isolare dal lato interno con pannelli in eps, poliuretano o fibre minerali dotati di barriera vapore, perchè ritengo che un minimo difetto di posa della bv crei un rischio muffa.
Ho suggerito un isolamento interno con pannelli tipo Renopor o in alternativa in sughero. L'architetto preferirebbe un termointonaco.
Con uno spessore ridotto di un isolante traspirante la condensa interstiziale dovrebbe evaporare (glaser).
Detto questo, ho scritto su un forum quindi ovviamente accetto critiche e consigli.

Rispondi