S.9.4.2 Soluzioni conformi per il livello di prestazione III

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
ildubbio
Messaggi: 236
Iscritto il: sab apr 18, 2015 07:59

S.9.4.2 Soluzioni conformi per il livello di prestazione III

Messaggio da ildubbio » lun gen 14, 2019 16:57

Il punto in oggetto prevede 3. In assenza di protezione esterna della rete idranti propria dell'attivita, deve essere disponibile almeno un idrante, collegato alla rete pubblica, raggiungibile con un percorso massimo di 500 m dai confini dell'attivita; tale idrante deve assicurare un'erogazione minima di 300 litri/minuto.

Come si fa a garantire una tale condizione? :?:


Nel dm DM 20 dicembre 2012, vi è una previsione simile, ma si chiarisce che l'idrante serve al rifornimento dei mezzi di soccorso dei vigili del fuoco e che l'idrante può essere collegato alla rete pubblica o privata, dovrà assicurare un'erogazione minima di 300 l/min per almeno 90 minuti.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 874
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: S.9.4.2 Soluzioni conformi per il livello di prestazione III

Messaggio da weareblind » lun gen 14, 2019 20:46

Mai capitato (sempre avuto i miei idranti), ma io, semplicemente, lo proverei.

Terminus
Messaggi: 7396
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: S.9.4.2 Soluzioni conformi per il livello di prestazione III

Messaggio da Terminus » lun gen 14, 2019 22:19

Qual'è il dubbio ?
Devi avere entro 500m un attacco per il rifornimento delle APS, con quella portata minima.
O te la fornisce l'acquedotto pubblico, con tanto di dichiarazione di portata minima assicurata ognitempo, oppure la devi assicurare tu con il tuo impianto.
In un'occasione ho proposto l'impiego di un attacco idranti di altra proprietà, entro i 500m: la cosa sarebbe accettabile a patto che vi sia un "contratto" tra i due titolari e che tale attacco sia prontamente disponibile e raggiungibile dai VVF, da strada pubblica.

ildubbio
Messaggi: 236
Iscritto il: sab apr 18, 2015 07:59

Re: S.9.4.2 Soluzioni conformi per il livello di prestazione III

Messaggio da ildubbio » mar gen 15, 2019 10:26

Terminus ha scritto:
lun gen 14, 2019 22:19
O te la fornisce l'acquedotto pubblico, con tanto di dichiarazione di portata minima assicurata ognitempo
e questo mi sembra impossibile. peraltro è una dichiarazione che non potrebbe valere sine die
Terminus ha scritto:
lun gen 14, 2019 22:19
oppure la devi assicurare tu con il tuo impianto.
nel senso che devo fare la protezione esterna...non il singolo idrante con quella portata. perchè secondo il codice la possibilità di garantire 300 l/min da impianto privato non è prevista
Terminus ha scritto:
lun gen 14, 2019 22:19
In un'occasione ho proposto l'impiego di un attacco idranti di altra proprietà, entro i 500m: la cosa sarebbe accettabile a patto che vi sia un "contratto" tra i due titolari e che tale attacco sia prontamente disponibile e raggiungibile dai VVF, da strada pubblica.
ecco questa mi sembra una soluzione giusta e ragionevole, ma non prevista dal codice.
Tu l'hai usata come soluzione applicando il codice? descrivendo la soluzione in relazione? e con quale procedura? deroga?

Terminus
Messaggi: 7396
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: S.9.4.2 Soluzioni conformi per il livello di prestazione III

Messaggio da Terminus » mar gen 15, 2019 11:43

Perchè impossibile ?
La richiesta è importante ma non impossibile, specie se è presente un impianto pubblico antincendio.
La dichiarazione dell'ente vale per la tua SCIA, poi sarà cura del titolare assicurarsi della continuità di tale fornitura, rinnovando la richiesta della dichiarazione.

Come prevede il DM 20/12/12, se la tua rete interna, senza per questo assicurare una protezione esterna vera e propria, riesce a darti 300 l/min per 90min, hai quello che ti serve.
La soluzione "esterna" l'avevo proposta, in sostituzione delle altre due, all'interno della RTO, proprio perchè il DM mi accetta un idrante collegato a rete privata e non è scritto che debba essere la mia rete o quella del mio vicino, poi cmq sono riuscito ad assicurare la soluzione precedente "interna".

ildubbio
Messaggi: 236
Iscritto il: sab apr 18, 2015 07:59

Re: S.9.4.2 Soluzioni conformi per il livello di prestazione III

Messaggio da ildubbio » mar gen 15, 2019 11:52

Terminus ha scritto:
mar gen 15, 2019 11:43
Come prevede il DM 20/12/12, se la tua rete interna, senza per questo assicurare una protezione esterna vera e propria, riesce a darti 300 l/min per 90min, hai quello che ti serve.
La soluzione "esterna" l'avevo proposta, in sostituzione delle altre due, all'interno della RTO, proprio perchè il DM mi accetta un idrante collegato a rete privata e non è scritto che debba essere la mia rete o quella del mio vicino, poi cmq sono riuscito ad assicurare la soluzione precedente "interna".
In effetti posso ben proporre la soluzione alternativa secondo G.2.6, secondo "Applicazione di norme o documenti tecnici" e citando il dm 2012, e quindi senza procedura di deroga.
Peraltro potrei citare anche la UNI 10779, che prevede soluzioni similari

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 874
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: S.9.4.2 Soluzioni conformi per il livello di prestazione III

Messaggio da weareblind » mar gen 15, 2019 12:05

La prestazione è testabile, in termini di portata e pressione, dal tuo strumento. L'affidabilità la chiedi all'ente gestore. Perché dici impossibile?

ildubbio
Messaggi: 236
Iscritto il: sab apr 18, 2015 07:59

Re: S.9.4.2 Soluzioni conformi per il livello di prestazione III

Messaggio da ildubbio » mar gen 15, 2019 12:08

weareblind ha scritto:
mar gen 15, 2019 12:05
La prestazione è testabile, in termini di portata e pressione, dal tuo strumento. L'affidabilità la chiedi all'ente gestore. Perché dici impossibile?
Perché l'ente gestore non mi ha mai risposto in casi simili...e me lo hanno confermato anche altri colleghi. Non hanno mai "certificato" le loro prestazioni. Purtroppo.

Terminus
Messaggi: 7396
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: S.9.4.2 Soluzioni conformi per il livello di prestazione III

Messaggio da Terminus » mar gen 15, 2019 12:09

Questo è un problema locale.
Dalle mie parti ci mettono un secolo ma rispondono sempre.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 874
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: S.9.4.2 Soluzioni conformi per il livello di prestazione III

Messaggio da weareblind » mar gen 15, 2019 12:58

ildubbio ha scritto:
mar gen 15, 2019 12:08
weareblind ha scritto:
mar gen 15, 2019 12:05
La prestazione è testabile, in termini di portata e pressione, dal tuo strumento. L'affidabilità la chiedi all'ente gestore. Perché dici impossibile?
Perché l'ente gestore non mi ha mai risposto in casi simili...e me lo hanno confermato anche altri colleghi. Non hanno mai "certificato" le loro prestazioni. Purtroppo.
Mah, io ho sempre avuto risposte, tra 30 e 60 giorni.

ildubbio
Messaggi: 236
Iscritto il: sab apr 18, 2015 07:59

Re: S.9.4.2 Soluzioni conformi per il livello di prestazione III

Messaggio da ildubbio » mar gen 15, 2019 16:03

spinto dalla vostra insistenza ho appena inviato (nuovamente) una pec all'ente.
vi farò sapere
:D

ildubbio
Messaggi: 236
Iscritto il: sab apr 18, 2015 07:59

Re: S.9.4.2 Soluzioni conformi per il livello di prestazione III

Messaggio da ildubbio » dom gen 20, 2019 15:26

Confermo che l'ente non mi rilascerà certificazione...mi è stato già anticipato per le vie brevi
:|

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 874
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: S.9.4.2 Soluzioni conformi per il livello di prestazione III

Messaggio da weareblind » dom gen 20, 2019 15:36

Scusami, via PEC l'hai mandata? Chi è l'ente? Ma che ****, VA-CO-MB-MI-LC-SO io l'ho sempre ottenuta.

ildubbio
Messaggi: 236
Iscritto il: sab apr 18, 2015 07:59

Re: S.9.4.2 Soluzioni conformi per il livello di prestazione III

Messaggio da ildubbio » lun gen 21, 2019 12:39

via pec...
lasciamo perdere....meglio che non commento.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 0 ospiti