Sala ristorante

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
4736A
Messaggi: 43
Iscritto il: lun set 18, 2017 21:46
Località: FM (Marche)
Contatta:

Sala ristorante

Messaggio da 4736A » lun gen 14, 2019 11:55

Buongiorno a tutti,

in un seminterrato alto 4.1 m di una struttura anni 90, dove fanno lavorazione carni suine, il titolare vuole organizzarci una sala merende per comitive, in un locale di 88 mq adiacente al laboratorio lavorazioni.
In questa sala, sono previsti al massimo 45 coperti che su 88 mq danno un indice affollamento di 0.51 p/mq.
Applicando secondo questi dati la UNI 10339, arrivo ad un ricambio di 1800 mc/h.

Considerando di recuperare il 70 % del calore estratto, i carichi vengono 12900 C / 8500 F.

Vista l'altezza, pensavo di montare un canalizzato con un microforato. A monte del canalizzato, il recuperatore connesso con la ripresa.

Così facendo, se inseguo con il canalizzato la portata d'aria, mi ritrovo canalizzato e generatore sovradimensionati, se invece sto con il canalizzato ai carichi, ho eccedenza di portata dal recuperatore.

La portata in eccedenza (800 mc/h) potrei canalizzarla e distribuirla dal lato opposto alla ripresa ma quello che mi preoccupa è che questa quantità d'aria entra a 15°C, non proprio piacevole direi.

Ora le alternative sono 3:
Sto rigidamente alla norma e mi tengo la preoccupazione col rischio di dare discomfort con gli 800 mc a 15°C
Abbasso arbitrariamente l'affollamento, riducendo il ricambio per calibrare l'impianto sui carichi termici con il rischio di avere poco ricambio
Sto rigidamente alla norma,sovradimensiono il canalizzabile e generatore per inseguire il ricambio per mettermi al riparo da tutto con il rischio di pendolare troppo.

Voi quale strada mi consigliereste? Grazie a tutti.
:D

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: andrea.femia e 20 ospiti