Rivelatori autonomi di fumo con avvisatore acustico

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
ner.vi
Messaggi: 3
Iscritto il: mer nov 16, 2016 15:24

Rivelatori autonomi di fumo con avvisatore acustico

Messaggio da ner.vi » gio nov 01, 2018 17:14

Buongiorno a tutti,
vorrei avere alcuni chiarimenti sui Rivelatori autonomi di fumo con avvisatore acustico.
La norma UNI EN 14604:2005 dice che sono destinati all'impiego in edifici residenziali.

Mi ritrovo a dover chiedere una deroga per un'autorimessa del 2001 priva da sempre di CPI/SCIA con posti auto > 40, avente alcuni box collegati con le taverne mediante porte REI120.
Ora, premesso che sono presenti un elevato numero di scale (ben maggiore del minimo richiesto per l'evacuzione) comunicanti con filtro a prova di fumo con l'autorimessa, l'aggravio di rischio derivante dal fatto che i box sono collegati con alcune taverne, dal mio punto di vista è legato solo al fatto che i residenti potrebbero aprire la porta REI 120 della taverna (inconsapevoli del pericolo) con l'incendio in corso da parecchio tempo e il fumo entrare in casa. L'utilizzo della porta in senso contrario, risulta invece poco plausibile, poichè se l'incendio è all'interno del box, gli occupanti lascerebbero l'autorimessa utilizzando le scale condominiali, se è in altre aree dell'autorimessa, l'apertura per pochi secondi della porta, sebbene sconsigliata, non dovrebbe comportare rischi di ingresso di quantità di fumo rilevanti.
Ciò premesso, poichè installare un impianto IRAI che copra l'intera autorimessa ha un costo notevole, chiedo se sia possibile installare dei rivelatori autonomi di fumo con avvisatore acustico nei soli box comunicanti con le taverne, in modo da prevenire l'apertura della porta da parte dei residenti nella taverna in caso di incendio. Mi sembra un compromesso di buon senso, però mi preoccupa il fatto che la norma parli di impiego in edifici residenziali.
L'altro dubbio, secondo voi i rivelatori si attiverebbero con i gas di scarico delle vetture?

Grazie in anticipo a chi vorrà rispondermi.

Daniele

Gius83
Messaggi: 93
Iscritto il: mar ott 18, 2016 19:02

Re: Rivelatori autonomi di fumo con avvisatore acustico

Messaggio da Gius83 » ven nov 02, 2018 11:41

Trattandosi di una richiesta di deroga sta a te (progettista) individuare delle soluzioni compensative adeguate per mitigare l'aggravio di rischio. Il tuo potrebbe essere un ragionamento valido ma in questi casi è sempre bene confrontarsi con un funzionario. Per la tipologia di sensore, in un autorimessa ti sconsiglio i riv. di fumo per il motivo da te indicato (gas di scarico veicoli) e propenderei per sensori di calore.

e7o7
Messaggi: 7
Iscritto il: mer lug 06, 2016 15:22

Re: Rivelatori autonomi di fumo con avvisatore acustico

Messaggio da e7o7 » ven nov 02, 2018 18:48

Gli unici sensori EN14604 che abbia visto sono quelli individuali,
alimentati a batteria con il buzzer, senza alcun tipo di supervisione centrale.
La norma di prodotto dice che quel sistema in emergenza deve funzionare
almeno 4 minuti e il controllo di funzionamento si fa guardando i led
lampeggiare da sotto il sensore.
Piuttosto potresti fare un impianto centralizzato sorvegliando solo le
aree che ti interessano.

Terminus
Messaggi: 7200
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Rivelatori autonomi di fumo con avvisatore acustico

Messaggio da Terminus » ven nov 02, 2018 20:19

e7o7 ha scritto:
ven nov 02, 2018 18:48
Piuttosto potresti fare un impianto centralizzato sorvegliando solo le
aree che ti interessano.
La norma non consente di parzializzare la copertura del compartimento.

ner.vi
Messaggi: 3
Iscritto il: mer nov 16, 2016 15:24

Re: Rivelatori autonomi di fumo con avvisatore acustico

Messaggio da ner.vi » gio nov 08, 2018 21:31

Grazie a tutti per le risposte.
Quindi da quanto scrivi Terminus, mi pare di capire che la mia proposta non sia percorribile. Non posso mettere dei rivelatori nelle sole autorimesse comunicanti con le taverne? Non lo dichiarerei come impianto, semplicemente uno strumento in più che può essere utile in caso di incendio. C'è un riferimento normativo specifico che esclude questa possibilità?
Essendo la mia prima richiesta di deroga, non so come possa essere vista dal comando una soluzione del genere.
Gius83 Sì effettivamente ho trovato dei sensori di calore che potrebbero andare bene.

Grazie ancora

Terminus
Messaggi: 7200
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Rivelatori autonomi di fumo con avvisatore acustico

Messaggio da Terminus » gio nov 08, 2018 23:09

La UNI 9795 richiede la copertura di tutto il compartimento: tutto o niente, tranne limitate esclusioni consentite.
Comunque trattandosi di deroga, andrei a parlarne con il Comando, anche perchè è una soluzione un pò discutibile.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti