Rinnovo attestazione periodica

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
absolutebeginner07
Messaggi: 5
Iscritto il: mar ott 03, 2017 12:35

Rinnovo attestazione periodica

Messaggio da absolutebeginner07 » gio ott 11, 2018 13:07

Buongiorno,

il funzionario dei VVF non mi ha saputo dare una risposta chiara e quindi mi interessa il vostro parere
Ho un immobile in cui l'unica attività antincendio è quella degli archivi. L'archivio in questione è dotato di impianto ad aerosol che ho verificato funzionante.
Però, nell'immobile sono presenti anche idranti ai piani (immobile adibito ad uffici) ed ho verificato che le portate agli idranti non sono sufficienti
La domanda che mi pongo è : il modello di attestazione periodica richiede l'asseverazione del funzionamento degli impianti legati all'attività (in questo caso l'archivio). Ma voi fareste il rinnovo sapendo che lel portate agli idranti sono, anche se di poco, insufficienti?

Terminus
Messaggi: 7248
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Rinnovo attestazione periodica

Messaggio da Terminus » gio ott 11, 2018 13:37

Io ragiono così.
Livello autorizzazione VVF: il rinnovo riguarda l'atto autorizzativo di prevenzione incendi (CPI o SCIA che sia), quindi riguarda l'attività soggetta e non altro.
Livello sicurezza luoghi di lavoro: il datore di lavoro deve garantire le condizioni di sicurezza dell'edificio e se questo è soggetto a norme di prevenzione incendi (come le attività di ufficio), deve ottemperare a quanto ivi previsto. Quindi requisiti impiantistici, sorveglianza e controlli periodici, registro controlli, ecc....
Risultato: per il rinnovo segui quanto previsto nella pratica autorizzativa (o quanto scritto nel vecchio CPI)
Per il datore di lavoro: comunicagli che la situazione dell'impianto è difforme da quanto previsto nelle norme tecniche di riferimento e che è opportuno agire in tale senso, pena le sanzioni previste nel TU.

absolutebeginner07
Messaggi: 5
Iscritto il: mar ott 03, 2017 12:35

Re: Rinnovo attestazione periodica

Messaggio da absolutebeginner07 » gio ott 11, 2018 14:16

Grazie. Molte volte si va via dal Comando VVF più confusi di come si è entrati :D

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 757
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Rinnovo attestazione periodica

Messaggio da weareblind » gio ott 11, 2018 17:35

Non vedo dubbi. A te interessano solo gli impianti di protezione attiva dell'attività soggetta. Degli idranti non ti interessa. Io manco li avrei verificati.

Tom Bishop
Messaggi: 1609
Iscritto il: mar dic 30, 2008 17:13

Re: Rinnovo attestazione periodica

Messaggio da Tom Bishop » ven ott 12, 2018 05:19

Io farei un accesso agli atti per vedere se l'archivio è stato autorizzato con la presenza dell'impianto aerosol + idranti. In quel caso devi verificare che le prestazioni dell'impianto idranti siano corrispondenti allo stato autorizzato.
Tom Bishop

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 757
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Rinnovo attestazione periodica

Messaggio da weareblind » ven ott 12, 2018 08:29

Beh ma io considero che il collega abbia in mano il CPI di partenza, o la SCIA con asseverazione. E quindi sappia che impianti di protezione attiva ha. Se no, scusa, come può eseguire rinnovo? Deve periziare gli impianti di protezione attiva, quindi deve già sapere quali sono.

Terminus
Messaggi: 7248
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Rinnovo attestazione periodica

Messaggio da Terminus » sab ott 13, 2018 17:29

Nel rinnovo, soprattutto dei vecchi CPI, io ritengo sia sempre consigliabile accedere alla pratica, per i seguenti motivi:
- esatta identificazione degli impianti di protezione attiva, a scanso di errori o mancanze nelle diciture del CPI
- eventuali specifiche sulle prestazioni, sicuramente necessario per attività non normate
- identificazione di eventuali elementi protettivi che andrebbero verificati ed asseverati
- verifica della conformità tra stato di fatto ed autorizzato e questo non solo per modifiche post CPI, ma anche per mancata rilevazione di difformità all'atto del sopralluogo per rilascio CPI (caso tutt'altro che raro).

Ed a nulla vale il fatto che il CPI sia stato già rinnovato in precedenza da altro collega......

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti