Trasformazione unità di misura - Codice Prevenzione Incendi

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
GMP
Messaggi: 35
Iscritto il: sab lug 08, 2017 13:01

Trasformazione unità di misura - Codice Prevenzione Incendi

Messaggio da GMP » mer ago 01, 2018 17:32

Buongiorno,

Mi sto approcciando per la prima volta al codice di prevenzione incendi, e sinceramente me lo aspettavo più lineare, sembra più una RTV che una RTO, ma tralasciando le mie impressioni volevo porvi una domanda forse banale ma a cui non riesco trovare risposta.

Come faccio a sapere a quanti °C corrisponde un'irraggiamento di 12,60 kw/mq e viceversa? Esiste una formula inversa per trasformare l'irraggiamento in temperatura oppure sono unità incompatibili tra di loro?

Grazie a tutti!

Ronin
Messaggi: 3165
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Trasformazione unità di misura - Codice Prevenzione Incendi

Messaggio da Ronin » mer ago 01, 2018 17:49

evidentemente non c'è una relazione tra le due cose, in quanto l'irraggiamento modifica la temperatura degli oggetti irraggiati secondo la capacità termica di questi (quindi un irraggiamento X mantenuto nel tempo darà luogo a temperature T1<T2<T3 ecc. via via che il tempo passa e l'energia si accumula negli oggetti irraggiati).
anche rispetto alla temperatura della fiamma non c'è una relazione, un vasto incendio può causare un flusso elevato anche a temperature relativamente basse, viceversa una fiamma a temperatura altissima, ma di piccola dimensione genererà un flusso energetico e quindi un irraggiamento limitato.
peraltro se esprimiamo l'irraggiamento in kW/m2 occorre anche considerare su che superficie vogliamo valutarlo (si supponga che l'emissione sia una fiamma puntiforme: su una sfera a 1 cm e a 1 m di distanza dalla fiamma, pur irraggiando complessivamente la stessa energia e con la medesima temperatura, l'irraggiamento a m2 è molto diverso).
percui no, non è possibile conversione.

GMP
Messaggi: 35
Iscritto il: sab lug 08, 2017 13:01

Re: Trasformazione unità di misura - Codice Prevenzione Incendi

Messaggio da GMP » mer ago 01, 2018 18:01

Grazie, chiarissimo ed esaustivo nella spiegazione!

Colgo l'occasione per chiedere un ulteriore cosa, il paragrafo S.3.8 comma 4 recita :" Ai fini della definzione di una soluzione alternativa per la presente misura antincendio, il progettista può impiegare la procedura analitica del paragrafo S.3.11.3, impiegando un valore Esoglia adeguato al bersaglio effettivamente esposto all'incendio".

Ma come faccio a decidere io il valore dell'irraggiamento sul bersaglio esposto all'incendio, esistono delle tabelle in cui sono riportati dei valori limiti convenzionali entro i quali non avviene l'innesco delle diverse tipologie di materiali?

Se per esempio ho un fabbricato prospiciente a quello dove sto calcolando la piastra radiante composto da una parete in Cemento Armato priva di aperture, che irraggiamento massimo impongo sul bersaglio se non vorrei utilizzare quello convenzionale di 12,60 kw/mq, qual'è la metodologia da seguire?

Terminus
Messaggi: 7030
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Trasformazione unità di misura - Codice Prevenzione Incendi

Messaggio da Terminus » gio ago 02, 2018 11:16

Esattamente, sei tu a decidere qual'è il massimo valore dell'irraggiamento accettabile, in base al materiale bersaglio.
Devi cercare in letteratura valori congrui per i vari combustibili, se non vuoi utilizzare quello convenzionale del legno.

Sul cemento armato come su laterizi non ha senso, in quanto incombustibili non si innescano per irraggiamento. Il problema è semmai il decadimento delle prestazioni meccaniche per la temperatura.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti