Appartamenti in affitto - soggetti?

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Avatar utente
weareblind
Messaggi: 640
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Appartamenti in affitto - soggetti?

Messaggio da weareblind » mer giu 20, 2018 15:47

Situazione: 24 unità immobiliari (particelle tutte distinte), allineate (tipo case a schiera), appartamenti affittati per vari periodi, a varie persone, NON all'interno di una struttura ricettiva (e difatti qualcuno le affitta per lavoro per periodi di alcuni mesi).
Ho trovato la circolare 4756 del 09/04/2013, che mi dice che "le singole unità immobiliari, con oltre 25 posti letto, sono ricomprese nella attività 66 ma solo se ricomprese nell'ambito del villaggio.
Una schiera di appartamenti in affitto, se non inserito nel perimetro di una qualsivoglia struttura ricettiva, non è attività soggetta (sto dando una consulenza volante ad un cliente perché la loro geometra chiede tende e materassi con reazione al fuoco).
Grazie.

Terminus
Messaggi: 7030
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Appartamenti in affitto - soggetti?

Messaggio da Terminus » mer giu 20, 2018 19:18

Sarebbe da chiarire la situazione.
Destinazione d'uso: civile abitazione con uuii che vengono affittate da proprietari diversi in modalità diverse ed indipendenti
Destinazione d'uso: turistico-ricettiva o commerciale con unico titolare fisico o giuridico che gestisce gli immobili per l'attività di impresa.
Nel primo caso ovviamente non si configura attività ricettiva, nel secondo si.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 640
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Appartamenti in affitto - soggetti?

Messaggio da weareblind » mer giu 20, 2018 20:15

Unico proprietario si, ma turistico ricettivo no, né commerciale. Nel senso che chi affitta, affitta per motivi suoi (che non sappiamo). Magari anche per ferie (indipendentemente unità per unità). Secondo me non è soggetto. Che dite?

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 720
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: Appartamenti in affitto - soggetti?

Messaggio da grifo68 » gio giu 21, 2018 13:15

weareblind ha scritto:
mer giu 20, 2018 20:15
Unico proprietario si, ma turistico ricettivo no, né commerciale. Nel senso che chi affitta, affitta per motivi suoi (che non sappiamo). Magari anche per ferie (indipendentemente unità per unità). Secondo me non è soggetto. Che dite?
concordo Weare, anche secondo me non è soggetto, in questa definizione

http://www.fe.camcom.it/attivitaistituz ... lberghiere

sia per i "villaggi albergo" che per le "residenze turistico alberghiere" si parla anche di "servizi accessori", cioè si parla di una situazione diversa rispetto alle normali civili abitazioni.
In effetti se passasse una interpretazione diversa tutti i palazzi con unico proprietario che affitta le singole unità immobiliari diventerebbero se oltre i 25 posti letto soggette

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 640
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Appartamenti in affitto - soggetti?

Messaggio da weareblind » gio giu 21, 2018 14:48

Anche io la penso così. Grazie a tutti per le idee.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 640
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Appartamenti in affitto - soggetti?

Messaggio da weareblind » mar giu 26, 2018 16:17

Ma il commercialista no. Per avere un quadro più ampio, ho domandato a lui.
1) I B&B sono classificati, giustamente, come ricettivo. Ma i comuni sono liberi di assimilare al B&B anche altro, perché non c'è norma nazionale. Per esempio, Como assimila l'affittacamere al B&B.
2) Io, in effetti, non ho un affittacamere, ma affitto appartamenti. Però è un affitto, perché, mi ha spiegato, sotto i 30 gg non vi è contratto e non si registra nulla alla Agenzia delle Entrate (che per il contratto è obbligatorio). Questo fa scivolare verso l'attività ricettiva.
3) Io non offro servizi. No piscina, no portierato, no lavaggio, no cucina, solo pulizie a fine soggiorno.
Alla luce di questi elementi, cosa ne pensate? Io sono ancora per il no... ma meno di prima.

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 3505
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Appartamenti in affitto - soggetti?

Messaggio da NoNickName » mar giu 26, 2018 16:39

Leggo solo ora, e fornisco una mia interpretazione.
I villaggi albergo sono gli esercizi dotati dei requisiti propri degli alberghi e/o degli alberghi residenziali, caratterizzati dalla centralizzazione dei servizi in funzione di piu’ stabili facenti parte di uno stesso complesso e inseriti in area attrezzata per il soggiorno e lo svago della clientela.
quindi rimandando agli alberghi residenziali:
Le residenze turistico alberghiere, o alberghi residenziali, sono esercizi ricettivi aperti al pubblico, a gestione unitaria, ubicate in uno o piu’ stabili o parti di stabili, che offrono alloggio e servizi accessori in unita’ abitative arredate, costituite da uno o piu’ locali, dotate di servizio autonomo di cucina.
I servizi accessori sono definiti secondo quanto previsto dall’articolo 8, comma 2:
la somministrazione di alimenti e bevande alle persone alloggiate, ai loro ospiti ed a coloro che sono ospitati nella struttura ricettiva in occasione di manifestazioni e convegni organizzati, nonche' la fornitura di giornali, riviste, pellicole per uso fotografico e di registrazione
audiovisiva o strumenti informatici, cartoline e francobolli alle persone alloggiate, nonche' la gestione, ad uso esclusivo di dette persone, attrezzature e strutture a carattere ricreativo, per le quali e' fatta salva la vigente disciplina in materia di sicurezza.
Nella licenza di esercizio di attivita' ricettiva e' ricompresa anche la licenza per la somministrazione di alimenti e bevande per le persone non alloggiate nella struttura nonche', nel rispetto dei requisiti previsti dalla normativa vigente, per le attivita' legate al benessere della persona o all'organizzazione congressuale.
E' evidente che i servizi accessori sono così ampi e variegati che non possono essere condizione necessaria e sufficiente affinchè un albergo sia definito tale, poichè sono appunto ACCESSORI.
Quindi nel caso di specie, non trattandosi di condominio ma di unità abitative facenti parte dello stesso complesso, inseriti in un area attrezzata per il soggiorno (soprattutto se affittati per periodi relativamente brevi, e a scopo non abitativo), credo che ci siano pochi dubbi sul fatto che si tratti di un villaggio albergo.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 640
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Appartamenti in affitto - soggetti?

Messaggio da weareblind » mar giu 26, 2018 18:24

Quindi tu sei sulla linea (in assenza totale di servizi accessori, nel caso in esame) del: siccome non è un condominio E siccome l'affitto è breve ALLORA sei ricettivo. Giusto?

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 3505
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Appartamenti in affitto - soggetti?

Messaggio da NoNickName » mar giu 26, 2018 19:04

weareblind ha scritto:
mar giu 26, 2018 18:24
Quindi tu sei sulla linea (in assenza totale di servizi accessori, nel caso in esame) del: siccome non è un condominio E siccome l'affitto è breve ALLORA sei ricettivo. Giusto?
E d'altra parte che altro è un albergo se non un locatore di breve periodo.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 640
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Appartamenti in affitto - soggetti?

Messaggio da weareblind » mar giu 26, 2018 19:50

Non sono convintissimo. Un albergo offre servizi, non sono così trascurabili. No reception, no pulizia, no cibo e bevande, no cambio asciugamani, no portiere, no garage, no posta, nessun supporto, nulla di nulla. Tu come lo vedresti? La "ricettività" dov'è?
Il tuo punto è però ben chiaro, e ci sta.
Che norma uso? Quella degli alberghi? Per unità abitative piano terra e primo separate totalmente? Ogni appartamento è un appartamento a sé totalmente.

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 3505
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Appartamenti in affitto - soggetti?

Messaggio da NoNickName » mar giu 26, 2018 20:45

weareblind ha scritto:
mar giu 26, 2018 19:50
Non sono convintissimo. Un albergo offre servizi, non sono così trascurabili. No reception, no pulizia, no cibo e bevande, no cambio asciugamani, no portiere, no garage, no posta, nessun supporto, nulla di nulla. Tu come lo vedresti? La "ricettività" dov'è?
Ci viene in aiuto la Cassazione.
Come sottolinea la Cassazione Civile, terza sezione, sentenza n. 707 del 22 Gennaio 2002 e la Cassazione civile, terza sezione n. 19769 del 23 Gennaio 2003 il contratto di albergo “ha per oggetto una molteplicità di prestazioni che si estendono dalla locazione dell’alloggio alla fornitura di servizi, senza che la preminenza da riconoscere alla locazione dell’alloggio possa valere a fare assumere alle altre prestazioni carattere accessorio sotto il profilo causale”.

Il contratto d’albergo viene definito come il contratto con cui l’albergatore, dietro corrispettivo di un prezzo, si obbliga a fornire al cliente una unità abitativa arredata e tutti i servizi, necessari o eventuali (lavanderia, riassetto della camera, somministrazione di pasti, uso del telefono e di apparecchi radiotelevisivi, ecc.), che consentano un soggiorno in locali organizzati a tale scopo.

E’ importante sottolineare la non accessorietà dei servizi ulteriori rispetto all’alloggio; se fossero semplicemente accessori, ci troveremmo di fronte ad un contratto di locazione. La peculiarità del contratto d’albergo è infatti da individuarsi nella unitarietà tra la prestazione di alloggio e le prestazioni ad esso collegate che ne possano consentire una immediata e continuata utilizzazione.
Sembra che abbia ragione tu: i servizi hanno legame causale con la prestazione complessiva, e senza di esse si configurerebbe un semplice contratto di locazione.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 640
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Appartamenti in affitto - soggetti?

Messaggio da weareblind » mar giu 26, 2018 21:13

Ma ti sei preso una faticaccia!!!! Grazie!

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 640
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Appartamenti in affitto - soggetti?

Messaggio da weareblind » lun lug 23, 2018 20:51

Aggiornamento. I miei 15 appartamenti sono terra-1-2 puano, ognuno indipendente, in 5 unità da 3 in fila. Provincia Sassari.

La regione Sardegna ha legiferato in materia.
http://consiglio.regione.sardegna.it/XV ... 017-16.asp
LEGGE REGIONALE 28 LUGLIO 2017, N. 16
Norme in materia di turismo

Art. 13
Denominazione delle strutture ricettive

1. Le strutture organizzate per l'esercizio dell'attività ricettiva sono distinte nelle seguenti tipologie:
a) strutture ricettive alberghiere: alberghi, alberghi residenziali, villaggi albergo, alberghi diffusi e alberghi rurali;
b) strutture ricettive all'aria aperta: campeggi, villaggi turistici, marina resort;
c) strutture ricettive extra-alberghiere: bed&breakfast, domos, boat&breakfast, RESIDENCE, case per ferie, case e appartamenti vacanza, ostelli per la gioventù.

Art. 16
Definizione delle strutture ricettive extra-alberghiere e istituzione del registro regionale

4. Sono "RESIDENCE" le strutture ricettive, gestite in forma imprenditoriale, nelle quali sono forniti alloggio e servizi complementari, senza offerta di prestazioni di tipo alberghiero, in unità composte da uno o più locali arredati, forniti di servizi igienici e di cucina, in numero non inferiore a sette, ubicate in stabili a corpo unitario o a più corpi, ovvero in parti di stabile o in dipendenze ubicate a non più di 100 metri di distanza dalla sede principale.

È il mio caso, residence.

5. Sono "case per ferie" le strutture ricettive attrezzate per il soggiorno a fini turistici di persone o di gruppi, anche autogestiti, nelle quali sono prestati servizi ricettivi essenziali, organizzate e gestite da enti pubblici, associazioni, enti od organizzazioni operanti senza scopo di lucro per il conseguimento di finalità assistenziali, culturali, religiose, ricreative, sociali o sportive, e da enti o aziende, esclusivamente per il soggiorno dei dipendenti e relativi familiari, o per i dipendenti e i familiari di altre aziende o di assistiti di altri enti, sulla base di un'apposita convenzione, per il perseguimento delle predette finalità; la disciplina delle case per ferie si applica ai complessi ricettivi che assumono la denominazione di pensionati universitari, case della giovane, case religiose di ospitalità, foresterie, centri di vacanza per minori e centri di vacanza per anziani.

6. Sono "case e appartamenti per le vacanze (CAV)" le strutture ricettive composte da unità abitative ubicate nello stesso comune o in comuni limitrofi delle quali il gestore abbia legittimamente, a qualsiasi titolo, la disponibilità non occasionale e organizzata. Tali unità abitative, in numero non inferiore a tre, composte ciascuna da uno o più locali, sono arredate e dotate di servizi igienici e cucina autonomi, gestite unitariamente in forma imprenditoriale per l'affitto a turisti, assicurando almeno i servizi di accoglienza e recapito del cliente, pulizia dei locali a ogni cambio di utente, senza offerta di servizi centralizzati o prestazioni di tipo alberghiero, nel corso di una o più stagioni.

Quindi, a differenza di altre aree geografiche, il Residence, per la Sardegna, è ricompreso nel ricettivo. Per me è senza senso, ma tant'è.

Ho meno di 50 posti letto, categoria A.

Domanda: con che norma progetto? Il DM 9-4-1994 copre:
a) alberghi;
b) motel;
c) villaggi-albergo;
d) villaggi turistici;
e) esercizi di affittacamere;
f) case ed appartamenti per vacanze;
g) alloggi agroturistici;
h) ostelli per la gioventù;
i) RESIDENZE TURISTICO ALBERGHIERE;
l) Rifugi alpini.

Ora, nemmeno minimamente il Residence è "turistico alberghiero". Non offre, come scrivevo, alcuna utilità / facility.
Quindi? Progetto con D.M. 10 marzo 1998? Ma non ho lavoratori.

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 720
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: Appartamenti in affitto - soggetti?

Messaggio da grifo68 » mar lug 24, 2018 12:42

con una battuta mi verrebbe da dire: usa il DM per i campeggi. No in realtà anche in quel caso ci sarebbero servizi accessori...

boh, io continuo a vederla come prima, nel senso che le definizioni regionali sugli alberghi mi pare che poco entrino nella questione sicurezza antincendio, anche perché nella LR che citi per i residence si parla di
servizi complementari
cosa si intende?

io allora, se la situazione è quella che hai descritto, ci vedo più similitudine con un CAV anche se si parla specificatamente di affitto a turisti parò ai fini della sicurezza che differenza c'è tra un turista che si ferma due mesi ed uno che affitta per lavoro per lo stesso periodo?

voglio aggiungere confusione... nelle FAQ dei VVF http://www.vigilfuoco.it/aspx/FAQ_PISoArg.aspx?SA=66 la prima risposta è molto ponziopilatesca, nel senso che la domanda è chiara ("10 appartamenti destinati a locazione a scopo turistico con n. 28 posti letto totali"), nella risposta si dice: "Se l'attività ricettiva è "assimilabile a residenza turistico alberghiera (RTA)" risulta ricompresa al punto 66".... come se?!? io quello ti ho chiesto....

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 640
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Appartamenti in affitto - soggetti?

Messaggio da weareblind » mar lug 24, 2018 16:49

grifo68 ha scritto:
mar lug 24, 2018 12:42
boh, io continuo a vederla come prima, nel senso che le definizioni regionali sugli alberghi mi pare che poco entrino nella questione sicurezza antincendio, anche perché nella LR che citi per i residence si parla di
servizi complementari
cosa si intende?
io allora, se la situazione è quella che hai descritto, ci vedo più similitudine con un CAV anche se si parla specificatamente di affitto a turisti parò ai fini della sicurezza che differenza c'è tra un turista che si ferma due mesi ed uno che affitta per lavoro per lo stesso periodo?
CAV decisamente no, vedi punto 6. "Assicurando almeno i servizi di accoglienza e recapito del cliente, pulizia dei locali a ogni cambio di utente, senza offerta di servizi centralizzati o prestazioni di tipo alberghiero, nel corso di una o più stagioni." Io non ho nulla. Sono decisamente residence, e la L.R. Sardegna mi inserisce esplicitamente in ricettivo.
Nota: al telefono il comando di Sassari mi dice che per loro non sono soggetto. Per me però, ora che ho trovato questa L.R., si.
Perdona, dai per ipotesi l'assoggettabilità. Che norma useresti? A me resta il D.M. 10 marzo 1998. Fa ridere, sono appartamenti. Non ho lavoratori.

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 720
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: Appartamenti in affitto - soggetti?

Messaggio da grifo68 » mar lug 24, 2018 17:43

eh boh... ma anche applicando il DM 10/3/98 come glielo adatti? lunghezza delle vie di esodo? larghezza delle uscite di emergenza? numero degli estintori (estintori?!?)... e se provi a vedere il DM 14/7/2016 adattando qualche punto pertinente cosa fai, prevedi materassi e mobili con classe di reazione al fuoco pertinente?... stiamo parlando di case simili a quelle in cui la gente vive tutti i giorni.
Io continuo a pensare che le leggi regionali che trattano la materia non hanno alcuna pertinenza con la sicurezza antincendio, neanche per quel che riguarda le definizioni...

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 640
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Appartamenti in affitto - soggetti?

Messaggio da weareblind » mar lug 24, 2018 18:19

grifo68 ha scritto:
mar lug 24, 2018 17:43
Io continuo a pensare che le leggi regionali che trattano la materia non hanno alcuna pertinenza con la sicurezza antincendio, neanche per quel che riguarda le definizioni...
Eh... e io ti darei ragione... altri pareri?

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 640
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Appartamenti in affitto - soggetti?

Messaggio da weareblind » mer lug 25, 2018 10:37

Aggiornamento: un preparatissimo funzionario, che ringrazio anche qui, ha chiacchierato con me a lungo.
In sintesi: della L.R: Sardegna ci disinteressiamo, perché giustamente persegue fini diversi dalla prevenzione incendi.
Il residence in esame NON ricadrà nel "residenza turistico alberghiera", ma in casa-appartamento per vacanze (e se non ci vado per vacanza? Mah...).
Quindi, pur senza troppa convinzione, lo darebbe per soggetto come CAV. Linea grifo68 100% (ma eri tu al telefono, dì la verità).

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 720
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: Appartamenti in affitto - soggetti?

Messaggio da grifo68 » mer ago 08, 2018 16:00

weareblind ha scritto:
mer lug 25, 2018 10:37
Linea grifo68 100% (ma eri tu al telefono, dì la verità).
capito mi hai! 8)

:lol: :lol:

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti