Prestazioni dentro le celle o no?

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Avatar utente
weareblind
Messaggi: 640
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Prestazioni dentro le celle o no?

Messaggio da weareblind » lun mag 14, 2018 07:49

Buongiorno, mi trovo in una situazione un po' curiosa. Un collega ha progettato con il codice una attività di logistica per il freddo. Per cui ha riportato i valori di aerazione, la presenza di un impianto a pioggia, la presenza di un impianto di rilevazione incendio. Ha però considerato le celle per il freddo, che sono alte 5 m, come se fossero una macchina o un deposito. Per cui la aerazione, la rilevazione incendi, lo spegnimento d'acqua, si trovano al di sopra delle celle. Quindi dove il capannone è a tutta altezza non c'è problema, dove invece il capannone presenta delle celle per il freddo le prestazioni che io ho citato si trovano solo al di sopra delle celle stesse , come se questi fossero una specie di oggetto in deposito. In fase di sopralluogo questa cosa è stata contestata dal funzionario, anche perché effettivamente non è stata data minima traccia e spiegazione nel progetto approvato. Secondo voi la linea tenuta dalla collega è ragionevole? In effetti una cella per il freddo non può avere all'interno grandi aerazioni come richiesto dalla norma, né posso avere l'acqua negli idranti o sprinkler. E, a parte questo, per esempio un magazzino automatico è altrettanto grande e io non vado a determinare aerazione o spegnimento per lui in maniera indipendente. Ma i calcoli li faccio per il capannone in cui è contenuto.

Terminus
Messaggi: 7025
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Prestazioni dentro le celle o no?

Messaggio da Terminus » lun mag 14, 2018 09:58

Qualche anno fa, ante 151, mi capitò un caso simile con celle frigo enormi che riempivano quasi tutto il volume dei capannoni, con impianto ad ammoniaca ecc...
Non feci io la pratica di prevenzione, progettai solo l'IRAI, ma, come dici anche tu, tutto venne previsto esternamente alle celle, impianto idranti e rivelatori lineari all'intradosso del capannone, sopra le celle.
All'epoca, proposi come misura aggiuntiva una rivelazione ad aspirazione per l'interno delle celle, ma la cosa non ebbe seguito.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 640
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Prestazioni dentro le celle o no?

Messaggio da weareblind » lun mag 14, 2018 22:24

Cioè non sai come finí? Qui sono guai 22 milioni di euro di intervento...

Terminus
Messaggi: 7025
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Prestazioni dentro le celle o no?

Messaggio da Terminus » lun mag 14, 2018 22:42

Non mi occupavo io della p.i., venni chiamato dalla ditta per l'IRAI e quello feci, poi boh.
Cmq per la ventilazione si potrebbe pensare eventualmente a SENFC o SEFFC comandati da un sistema di rivelazione idoneo per l'ambiente.
Per lo spegnimento, dipende molto dalle temperature delle celle e dal tipo di materiali e packaging: sistemi sprinkler dry, aerosol, polveri.
Ulteriore misura: suddividere laddove possibile i volumi con compartimentazioni.
Ai VVF può anche andare bene tutto esterno, dato che non è questione di Rvita ed il capannone è protetto.
Per il rischio beni dipende dalla committenza.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti