Come evitare di installare contabilizzatori/ripartitori

Normativa nazionale, contabilizzazione dei consumi, ripartizione delle spese

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Avatar utente
redHat
Messaggi: 1302
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: Come evitare di installare contabilizzatori/ripartitori

Messaggio da redHat » dom feb 04, 2018 14:33

Valvola Miscelatrice ha scritto:
sab feb 03, 2018 20:11
Nel mio condominio invece dove ci sono installati i contabilizzatori , a conti fatti hanno risparmiato solo quelli che hanno tenuto i caloriferi spenti. Gli altri hanno speso dal 20% al 50% in piu. Tipicamente hanno speso di piu dell'anno prima gli appartamenti piu grossi indipendentemente dalla posizione .
Direi che bisogna analizzare i dati e vedere dove è finito il risparmio energetico che c'è sempre solo che, rispetto al vecchio criterio di ripartizione "paga pantalone" avuto prima della contabilizzazione, si sposta assestandosi in modo più equo in proporzione al fabbisogno energetico prelevato da ogni singola unità immobiliare.
Ovviamente per poter confrontare correttamente una stagione con un'altra i consumi vanno rapportati ai Gradi Giorno stagionali. Inoltre è necessario distinguere i consumi (kWh/anno) dai costi stagionali (€/anno) dato che i prezzi dell'energia variano continuamente. Solo in questo modo troverai chi ha beneficiato del risparmio energetico che tecnicamente non può essere messo in discussione dato che è insito nella nuova opportunità di regolazione dei singoli vani (tramite le testine termostatiche) e nella imposizione latente ad attuarla concretamente (tramite la contabilizzazione).
Semmai c'è da chiedersi se il risparmio conseguito rispetto ai costi sostenuti porterà ad un VAN positivo, ma questo è un altro discorso...

Avatar utente
Valvola Miscelatrice
Messaggi: 70
Iscritto il: lun feb 29, 2016 17:06

Re: Come evitare di installare contabilizzatori/ripartitori

Messaggio da Valvola Miscelatrice » dom feb 04, 2018 15:43

ecco, bravo. Mi sono espresso male. Per dirla terra terra , come volevasi dimostrare Il risparmio , non paga l'investimento in chi continua ad usare l'impianto come prima.

Avatar utente
Valvola Miscelatrice
Messaggi: 70
Iscritto il: lun feb 29, 2016 17:06

Re: Come evitare di installare contabilizzatori/ripartitori

Messaggio da Valvola Miscelatrice » dom feb 04, 2018 15:44

"DOVE?"
Genova vista mare

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1302
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: Come evitare di installare contabilizzatori/ripartitori

Messaggio da redHat » dom feb 04, 2018 16:51

Valvola Miscelatrice ha scritto:
dom feb 04, 2018 15:43
ecco, bravo. Mi sono espresso male. Per dirla terra terra , come volevasi dimostrare Il risparmio , non paga l'investimento in chi continua ad usare l'impianto come prima.
Concordo ma fino ad un certo punto dato che non stiamo parlando del viaggio su Marte ma dell'installazione di semplicissimi dispositivi di termoregolazione/contabilizzazione. Vero è che la facilità con cui si possono trovare professionisti che attestino la "non convenienza economica" di questi dispositivi potrebbe far pensare a chissà quale fregatura si sta installando ma anche qui sarebbe opportuno che queste relazioni di "non convenienza economica" venissero analizzate attentamente.
Infatti, escludendo gli edifici riscaldati per breve periodo (es. case vacanze) e gli impianti esistenti che necessitano di opere indubbiamente onerose/impraticabili (es. impianti a pannelli, venticolvettori,..) spesso queste relazioni vengono artificiosamente taroccate prevedendo ad esempio costi di installazione maggiorati benchè sia noto anche ai non addetti ai lavori che la semplice installazione di una valvola termostatica e di un ripartitore è ormai un costo complessivo inferiore a 150€/radiatore, per non parlare dei costi energetici che vengono sotto stimati rispetto all'attuale costo complessivo del gas di oltre 0.95€/m3, costi di lettura oltre 4€/anno per radiatore, ecc... Non ci vuole molto, basta chiamare un professionista compiacente e i conti si fanno quadrare in un modo o nell'altro, del resto i controlli sono praticamente assenti. A proposito, dici di essere di Genova ma a me non risulta 1 solo caso di controllo delle relazioni, data l'importanza sarebbe finito sul giornale e non solo nel tam tam degli addetti ai lavori. Per verificare mi basta l'indirizzo o il nome della ditta o del professionista o dell'amministratore, a te la scelta.
Cosa non si farebbe per aver ragione... del resto se prima andavo a scrocco perchè pagava il mio vicino "pantalone" il maggior costo pesa molto, spesso più per ragioni psicologiche che di tasca, non per nulla l'erba del vicino sembra sempre più verde della propria...

Ronin
Messaggi: 3350
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Come evitare di installare contabilizzatori/ripartitori

Messaggio da Ronin » dom feb 04, 2018 18:14

Valvola Miscelatrice ha scritto:
dom feb 04, 2018 15:43
ecco, bravo. Mi sono espresso male. Per dirla terra terra , come volevasi dimostrare Il risparmio , non paga l'investimento in chi continua ad usare l'impianto come prima.
peraltro si potrebbe anche ribattere che l'obbligo nasce proprio per convincere la gente (anche con le cattive) a NON usare più l'impianto come prima :wink:

Morandinipub
Messaggi: 256
Iscritto il: dom mag 08, 2016 16:56

Re: Come evitare di installare contabilizzatori/ripartitori

Messaggio da Morandinipub » lun feb 05, 2018 08:47

Valvola Miscelatrice ha scritto:
sab feb 03, 2018 20:11
Ieri primo sopralluogo della ditta delegata dal comune a fare controlli sugli impianti. Il condominio ha una relazione che dimostra la non convenienza economica. Tutto andato bene.
Nel mio condominio invece dove ci sono installati i contabilizzatori , a conti fatti hanno risparmiato solo quelli che hanno tenuto i caloriferi spenti. Gli altri hanno speso dal 20% al 50% in piu. Tipicamente hanno speso di piu dell'anno prima gli appartamenti piu grossi indipendentemente dalla posizione . Quindi la metà dei condomini non rientrerà mai dell'investimento fatto. Quindi , tra dieci anni , al momento del ricambio dei ripartitori si potrà ottenere l'esenzione e l'eventuale ritorno ai millesimi contrattuali
e poi c'era anche la marmotta che confezionava la cioccolata?

Paracelso
Messaggi: 5
Iscritto il: mar set 25, 2018 10:11

Re: Come evitare di installare contabilizzatori/ripartitori

Messaggio da Paracelso » mer dic 19, 2018 16:58

Mi chiedo perché darsi tanta pena nel cercare di evitare di installare dispositivi di contabilizzazione del calore.
Quand'anche si riuscisse a farlo (non è poi così difficile) , rimane la impossibilità di suddividere con i vecchi millesimi di proprietà , espressamente vietati dalla legge.
L'onere di addebitare almeno il 70% del consumo totale attribuendolo ai "prelievi volontari" non meglio specificati rimane imperativo senza che la legge dia nessun aiuto per capire come farlo.
Forse è meglio mettersi l'animo in pace e contabilizzare........

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti