Idranti UNI45 esterni

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
christian619
Messaggi: 1109
Iscritto il: mar giu 16, 2009 18:28

Idranti UNI45 esterni

Messaggio da christian619 » mer feb 27, 2013 11:59

Vorrei proporre per un impianto biogas la copertura ovviamente esterna ma con idranti UNI45 da 120 l/min;
secondo voi ha senso dal punto di vista realizzativo? Esistono idranti UNI45 per installazione esterna che garantiscono 120 l/min? Dal punto di vista normativo penso di poterlo giuistificare ma è realizzabile praticamente un impianto del genere?

Terminus
Messaggi: 7706
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Idranti UNI45 esterni

Messaggio da Terminus » mer feb 27, 2013 12:02

Idranti UNI45 da 120 l/min in cassette da esterno
Cosa c'è di strano?

arkanoid
Messaggi: 2955
Iscritto il: ven ago 31, 2007 08:51

Re: Idranti UNI45 esterni

Messaggio da arkanoid » mer feb 27, 2013 15:15

Come dice terminus è ordinaria amministrazione, considera che è l'impianto che deve garantire 120 litri al primo, non è l'idrante.
redigere redigere redigere

christian619
Messaggi: 1109
Iscritto il: mar giu 16, 2009 18:28

Re: Idranti UNI45 esterni

Messaggio da christian619 » mer feb 27, 2013 16:56

Mi sono espresso male... nel mio caso non metto gli idranti interni all'esterno per realizzare la protezione interna (come è lecito fare) ma metto degli idranti UNI 45 per la protezione esterna; non andrebbero UNI70?

Terminus
Messaggi: 7706
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Idranti UNI45 esterni

Messaggio da Terminus » mer feb 27, 2013 17:19

Sei tu che decidi cosa mettere e quali prestazioni garantire, in base alla tua VDR.
Puoi anche non seguire l'App.B della UNI 10779 (che tra l'altro è informativa), ma i soprasuolo devono lavorare con almeno 300 l/min a 3 bar.

La protezione esterna non è di primo intervento ma è destinata al raffreddamento e contenimento dell'incendio già sviluppato.
L'intervento immediato sul focolaio è fatto con gli UNI45.

christian619
Messaggi: 1109
Iscritto il: mar giu 16, 2009 18:28

Re: Idranti UNI45 esterni

Messaggio da christian619 » gio feb 28, 2013 15:16

Concordo....

e che mi dicono i fornitori degli idranti che idranti a colonna soprassuolo UNI45 ci sono ma non
sono omologati....

Quindi se voglio mettere all'esterno degli UNI45 per la protezione esterna (passatemi la cosa lo so che è anomalo ma ho concordato con il comando così per un biogas) metterò idranti UNI45 da 120 l/min in cassette da esterno e farò attenzione al rischio gelo....

christian619
Messaggi: 1109
Iscritto il: mar giu 16, 2009 18:28

Re: Idranti UNI45 esterni

Messaggio da christian619 » ven mar 01, 2013 08:57

Qualcuno lo ha già fatto?

Terminus
Messaggi: 7706
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Idranti UNI45 esterni

Messaggio da Terminus » ven mar 01, 2013 09:07

Tralasciando la dizione "interno" ed "esterno" che può creare confusione, nel tuo caso i VVF hanno accettato una protezione di primo intervento con gli UNI45.
Cmq non è la prima volta che vedo UNI45 esterni, non dedicati alla protezione dell'interno di un fabbricato, ho anche visto UNI70 a cassetta, ma questi ora non si possono più installare.

christian619
Messaggi: 1109
Iscritto il: mar giu 16, 2009 18:28

Re: Idranti UNI45 esterni

Messaggio da christian619 » ven mar 01, 2013 12:48

Ok.
Quindi in definitiva metto UNI45 in cassetta e faccio attenzione al rischio gelo...

Avrei preferito delle colonne UNI45 ma mi riferiscono che non sono omologate

Terminus
Messaggi: 7706
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Idranti UNI45 esterni

Messaggio da Terminus » ven mar 01, 2013 13:44

Non è questione di omologazione (che non esiste), ma per la UNI EN 14384 gli idranti a colonna non possono avere attacchi UNI45.
Cmq se qualcuno ci va addosso, si rompono anche gli idranti a colonna (specialmente se sono con dispositivo di rottura).
Se questo è il tuo timore, pianta vicino alla cassetta UNI45 un parapetto con tubolare di acciaio almeno DN80 dipinto giallo/nero.

arkanoid
Messaggi: 2955
Iscritto il: ven ago 31, 2007 08:51

Re: Idranti UNI45 esterni

Messaggio da arkanoid » ven mar 01, 2013 17:45

Terminus ha scritto:Non è questione di omologazione (che non esiste), ma per la UNI EN 14384 gli idranti a colonna non possono avere attacchi UNI45.
Cmq se qualcuno ci va addosso, si rompono anche gli idranti a colonna (specialmente se sono con dispositivo di rottura).
Se questo è il tuo timore, pianta vicino alla cassetta UNI45 un parapetto con tubolare di acciaio almeno DN80 dipinto giallo/nero.
Per dire, in una lottizzazione l'ente erogatore dell'acqua ci ha esplicitamente chiesto di prevedere idranti a colonna DN70 con attacchi UNI45, che esistono, ma non hanno nessuna certificazione. In quel caso usano la cosa per riempire le botti, non per protezione. Comunque dico: mah....
redigere redigere redigere

christian619
Messaggi: 1109
Iscritto il: mar giu 16, 2009 18:28

Re: Idranti UNI45 esterni

Messaggio da christian619 » sab nov 09, 2019 17:15

Terminus ha scritto:
ven mar 01, 2013 09:07
Tralasciando la dizione "interno" ed "esterno" che può creare confusione, nel tuo caso i VVF hanno accettato una protezione di primo intervento con gli UNI45.
Cmq non è la prima volta che vedo UNI45 esterni, non dedicati alla protezione dell'interno di un fabbricato, ho anche visto UNI70 a cassetta, ma questi ora non si possono più installare.
Riapro un vecchio post....
Tutti gli impianti biogas che ho visto hanno gli UNI45 messi ovviamente all'esterno, di tipo a colonnina....
La bocciolone ha colonne esterne con attacchi UNI45 ma dice questo:

I MODELLI DN 50 E DN 65 NON SONO PREVISTI DALLA VIGENTE NORMATIVA UNI EN 14384. LA VERIFICA DEL POSSIBILE UTILIZZO DEI MODELLI SPROVVISTI DI MARCHIO CE RESTA A CARICO DELL’ACQUIRENTE, NON POTENDO LA NOSTRA SOCIETA’ ENTRARE NEL MERITO DELLE SPECIFICHE APPLICAZIONI.

Quindi?

Terminus
Messaggi: 7706
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Idranti UNI45 esterni

Messaggio da Terminus » sab nov 09, 2019 17:35

Quindi c'è il D.Lgs. 106/2017 che all'art.20 prevede pesanti sanzioni anche per i progettisti che prevedono nei loro progetti l'uso di prodotti privi di marcatura CE e DoP, sanzioni più severe nel caso di prodotti ad uso antincendio.
Scappatoia ? Forse il rientrare in qualche modo nelle deroghe di cui all'art.5 del CPR......

christian619
Messaggi: 1109
Iscritto il: mar giu 16, 2009 18:28

Re: Idranti UNI45 esterni

Messaggio da christian619 » dom nov 10, 2019 15:46

Dal vecchio post sembrava si potesse usare degli uni 45 a colonna esterni....
Io negli impianti biogas ho sempre visto quelli.... anche perche' quelli a cassetta hanno un tubo esposto al gelo...

etec83
Messaggi: 566
Iscritto il: sab lug 13, 2013 16:39

Re: Idranti UNI45 esterni

Messaggio da etec83 » lun nov 11, 2019 09:08

Ma sono prodotti da costruzione anche gli idranti esterni?

christian619
Messaggi: 1109
Iscritto il: mar giu 16, 2009 18:28

Re: Idranti UNI45 esterni

Messaggio da christian619 » lun nov 11, 2019 11:16

Sarei tentato di dire che la soluzione è stata approvata dai VVF.....

Terminus
Messaggi: 7706
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Idranti UNI45 esterni

Messaggio da Terminus » lun nov 11, 2019 11:35

La questione è solo sull'incorporazione del prodotto in un'opera da costruzione (che non vuol dire solo un edificio).
"prodotto da costruzione": qualsiasi prodotto o kit fabbri­cato e immesso sul mercato per essere incorporato in modo permanente in opere di costruzione o in parti di esse e la cui prestazione incide sulla prestazione delle opere di costruzione rispetto ai requisiti di base delle opere stesse
«opere di costruzione», gli edifici e le opere di ingegneria civile

In caso positivo obbligo di CE/DoP.
In caso negativo si possono utilizzare i prodotti non CE.

christian619
Messaggi: 1109
Iscritto il: mar giu 16, 2009 18:28

Re: Idranti UNI45 esterni

Messaggio da christian619 » lun nov 11, 2019 16:17

Terminus ha scritto:
lun nov 11, 2019 11:35
La questione è solo sull'incorporazione del prodotto in un'opera da costruzione (che non vuol dire solo un edificio).
"prodotto da costruzione": qualsiasi prodotto o kit fabbri­cato e immesso sul mercato per essere incorporato in modo permanente in opere di costruzione o in parti di esse e la cui prestazione incide sulla prestazione delle opere di costruzione rispetto ai requisiti di base delle opere stesse
«opere di costruzione», gli edifici e le opere di ingegneria civile

In caso positivo obbligo di CE/DoP.
In caso negativo si possono utilizzare i prodotti non CE.
Sono d'accordo.... qui siamo nella terra.... quindi incorporato nella terra....
ragionando che il legislatore ha voluto pensare a dei casi di esclusione dalla marchiatura CE questo mi
sembra potenzialmente un caso.....

Ripeto: tutti gli impianti biogas che ho visto (parlo di una trentina) hanno gli UNI 45 a colonna.... sono indubbiamente più pratici
nell'installazione esterna e ci tutelano maggiormente dal rischio gelo....

bo metto anche io questi e amen.....

Rispondi