DLGS 28/2011

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
SuperP
Messaggi: 9420
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

DLGS 28/2011

Messaggio da SuperP »

Allegato 3
che vuol dire
2. Gli obblighi di cui al comma 1 non possono essere assolti tramite impianti da fonti rinnovabili
che producano esclusivamente energia elettrica la quale alimenti, a sua volta, dispositivi o impianti
per la produzione di acqua calda sanitaria, il riscaldamento e il raffrescamento.

Kalz
Messaggi: 2331
Iscritto il: gio feb 01, 2007 12:09
Località: Umbria centrale

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da Kalz »

sembra esclusione totale del fotovoltaico.

Enry65
Messaggi: 71
Iscritto il: mer mar 18, 2009 13:49

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da Enry65 »

si, concordo con Kalz -
produzione di ACS ed eventuale integrazione riscaldamento solo ed esclusivamente con solare termico

poi bisognerà spiegare a questi burocrati che generalmente i tetti delle abitazioni o meglio le falde dei tetti utile non sono delle piazze su cui si può installare di tutto e di più.

SuperP
Messaggi: 9420
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da SuperP »

Kalz ha scritto:sembra esclusione totale del fotovoltaico.
che cavolata!

SuperP
Messaggi: 9420
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da SuperP »

Enry65 ha scritto:produzione di ACS ed eventuale integrazione riscaldamento solo ed esclusivamente con solare termico
No calma.
Ora le pdc, anche se ad aria, sono considerate come fonti rinnovabili, ocio!

Enry65
Messaggi: 71
Iscritto il: mer mar 18, 2009 13:49

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da Enry65 »

verissimo,
ma generalmente si tende a compensare i consumi elettrice della pdc con Fv, se interpreto bene si cade nel comma 2 art. 11 allegato 3

fimiproject
Messaggi: 138
Iscritto il: sab feb 02, 2008 15:47

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da fimiproject »

Scusate la mia ignoranza, ma dove è scritto che ora le pdc, anche se ad aria, sono considerate come fonti rinnovabili?
E come fai ad esempio nel software edilclima ad inserire la quota di energia da fonti rinnovabili se usi una pompa di calore visto che nel calcolo non ne tiene assolutamente conto?
Cmque quello che ho capito io è che non basta solo il fotovoltaico! Che s........a! Legge scritta a più mani dai produttori di impianti e non da tecnici (mio parere sia chiaro).
Vi ringrazio in anticipo

girondone
Messaggi: 10274
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da girondone »

buon giorno
scusate una cosa... diversa dalla discussione ma sempre sul decreto in oggetto

è in vigore..... quindi per gli ace nelle vendite di immobili come è la situazione
prob è diversa per regioni che aveveno legiferato e quelle che non lo avevano fatto?
un atto fatto tra qualche giorno dovrebbe avere già la nuova clausola?

grazie

SuperP
Messaggi: 9420
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da SuperP »

girondone ha scritto:un atto fatto tra qualche giorno dovrebbe avere già la nuova clausola?
certo.
vale sempre l'autocertificazione in classe G ove vige la norma nazionale.

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da gararic »

buon giorno a tutti

sto cercando di valutare le varie implicazioni del Dlgs 3 marzo 2011 n 28

in particolare mi preoccupa l'art. 11 al comma 4: "Gli impianti alimentati da fonti rinnovabili realizzati ai fini dell’assolvimento degli obblighi di cui all’allegato 3 del presente decreto accedono agli incentivi statali previsti per la promozione delle fonti rinnovabili, limitatamente alla quota eccedente quella necessaria per il rispetto dei medesimi obblighi...."

questo significa la fine del 55 % per le ristrutturazioni rilevanti?
riccardo - portatore di partita iva

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da gararic »

SuperP ha scritto:
girondone ha scritto:un atto fatto tra qualche giorno dovrebbe avere già la nuova clausola?
certo.
vale sempre l'autocertificazione in classe G ove vige la norma nazionale.
eppure ieri un notaio in veneto ha bloccato l'atto dicendo che il nuovo Dlgs annulla la possibilità dell'autocertificazione, ha sbagliato lui?
riccardo - portatore di partita iva

girondone
Messaggi: 10274
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da girondone »

non lo so....
nel mio caso in liguria non c'è mai stata la possibilità dell autocertificazione

a me invece sono già due volte che mi incaricano per fare ace e poi il notaio dice che non è ancora obbligatorio.....

SuperP
Messaggi: 9420
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da SuperP »

gararic ha scritto:eppure ieri un notaio in veneto ha bloccato l'atto dicendo che il nuovo Dlgs annulla la possibilità dell'autocertificazione, ha sbagliato lui?
cerca su google.. ne sono sicuro che il notariato ha così interpretato

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da gararic »

SuperP ha scritto:
gararic ha scritto:eppure ieri un notaio in veneto ha bloccato l'atto dicendo che il nuovo Dlgs annulla la possibilità dell'autocertificazione, ha sbagliato lui?
cerca su google.. ne sono sicuro che il notariato ha così interpretato
ho trovato questo:
http://www.ilsole24ore.com/pdf2010/Sole ... 00ef772181

mi pare quindi che l'autocertificazione per la classe G sia ancora valida
riccardo - portatore di partita iva

girondone
Messaggi: 10274
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da girondone »

grazie...
leggendo quello... secondo te....
in una regione che aveva già legiferato....
e nel caso di un appartamento (quindi non in un caso di esclusione come box cantine ecc...) per un atto di vendita fatto per es domani...

vale la nuova norma nazionale o la regione deve in qualche modo recepirla....?
grazie

girondone
Messaggi: 10274
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da girondone »


Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da gararic »

l'articolo linkato del sole24ore titola: "Nel rogito obbligo di certificato" ma il testo dell'articolo non mi sembra chiarire le cose, purtroppo
riccardo - portatore di partita iva

girondone
Messaggi: 10274
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da girondone »

mi sa che prima che si chiarscano come al solito, visto tutte le storie nazione regione ecc..., ci vorrà un bel po!

è inutile ripetere come sarebbe semplice con un unica norma per tutto il paese che mi pare in teoria sia ancora una unica nazione! no?!

cane_sciolto
Messaggi: 123
Iscritto il: mer ago 01, 2007 09:58
Località: Italia settentrionale

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da cane_sciolto »

fimiproject ha scritto:Scusate la mia ignoranza, ma dove è scritto che ora le pdc, anche se ad aria, sono considerate come fonti rinnovabili?
E come fai ad esempio nel software edilclima ad inserire la quota di energia da fonti rinnovabili se usi una pompa di calore visto che nel calcolo non ne tiene assolutamente conto?
Cmque quello che ho capito io è che non basta solo il fotovoltaico! Che s........a! Legge scritta a più mani dai produttori di impianti e non da tecnici (mio parere sia chiaro).
Vi ringrazio in anticipo
Questo decreto è tutto una tirata per la giacchetta:
- 50% di fonti rinnovabili per riscaldamento, a.c.s. e raffrescamento nei nuovi edifici :shock: .
- La potenza elettrica in kW degli impianti alimentati da fonti rinnovabili :mrgreen: che devono essere obbligatoriamente installati sopra 8) o all'interno :mrgreen: dell'edificio è dato dalla formula ..
- stessa inclinazione dei pannelli del tetto... anche sul tetto piano :mrgreen:

L'unico comnmento possibile è questo:

http://www.youtube.com/watch?v=-Koe-L3LDGU

danilo2
Messaggi: 1587
Iscritto il: ven dic 21, 2007 14:22

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da danilo2 »

In risposta a gararic sul 55%, mi sembra che la possibilità di accedere al 55% per la quota eccedente di rinnovabile installata, sia da accogliere positivamente. Infatti per le nuove costruzioni non si accedeva al 55% e ora si può accedere per la quota eccedente, e le ristrutturazioni rilevanti, così come definite nel Decreto, sono in ogni caso difficlimente "accostabili" a un 55%.
Mi preoccupano di più invece i punti toccati da cane_sciolto.
L'obbligo di soddisfare con le rinnovabili una quota da applicarsi sulla somma di ACS+riscaldamento+raffrescamento, quest'ultima da calcolarsi convenzionalmente (mi pare di capire con le UNI TS 11300) mi preoccupa per 2 motivi:
1) spinge ulteriormente ad una progettazione integrata dell'edificio, diciamo architetto + progettista termotecnico. Ipotesi assolutamente fantascientifica. Basti pensare che il progetto energetico (Legge 10) grazie ai nostri politici Nazionali e Regionali non conta nulla, e l'architetto te lo chiede 1 giorno prima di consegnare il PDC in Comune;
2) quale diretto corollario della considerazione precedente, saremo costretti ad insultare ancora + pesantemente i progettisti edili, con la conseguenza di un deterioramento dei rapporti personali.

Una chicca lessicale assoluta, il punto 3 dell'Allegato 3:
"Nel caso di edifici nuovi o edifici sottoposti a ristrutturazioni rilevanti, la potenza elettrica degli impianti alimentati da fonti rinnovabili che devono essere obbligatoriamente installati sopra o all'interno dell'edificio o nelle relative pertinenze, misurata in kW, è calcolata secondo la seguente formula"

Se volessimo obbedire a tale idiozia, significherebbe che per esempio le Pompe di Calore che vorremmo installare, dovrebbero avere la potenza elettrica indicata dalla formula. Occhio, ne di più ne di meno :roll:

Ora, la frase in se, ASSOLUTAMENTE PRIVA DI SGNIFICATO non sarebbe un problema se l'avesse scritta Jerry, purtroppo l'hanno scritta coloro che paghiamo profumatamente, e che siccome sono troppo impegnati a insultarsi reciprocamente e a mandarsi affan*ulo, non hanno certo tempo da dedicare a quello per cui sono pagati.

Per il punto 4 dell'Allegato 3 "In caso di utilizzo di pannelli solari termici o fotovoltaici disposti sui tetti degli edifici, i predetti componenti devono essere aderenti o integrati nei tetti medesimi, con la stessa inclinazione e lo stesso orientamento della falda" Rimando direttamente alle considerazioni 1) e 2) riportate sopra.
theo62chiocciolinavirgilio.it

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da gararic »

secondo me prima dell'entrata in vigore del DLGS 28/2011 in caso di ristrutturazione era più che lecito chiedere la detrazione del 55%, chi mi vietava di farlo?
riccardo - portatore di partita iva

SuperP
Messaggi: 9420
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da SuperP »

gararic ha scritto:secondo me prima dell'entrata in vigore del DLGS 28/2011 in caso di ristrutturazione era più che lecito chiedere la detrazione del 55%, chi mi vietava di farlo?
anche ora puoi

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da gararic »

SuperP ha scritto:
gararic ha scritto:secondo me prima dell'entrata in vigore del DLGS 28/2011 in caso di ristrutturazione era più che lecito chiedere la detrazione del 55%, chi mi vietava di farlo?
anche ora puoi
no non posso !
il nuovo decreto dice espressamente che possono accedere agli incentivi solo le quote di impianto eventualmente realizzate OLTRE a quanto obbligatoriamente previso
riccardo - portatore di partita iva

SuperP
Messaggi: 9420
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da SuperP »

gararic ha scritto:il nuovo decreto dice espressamente che possono accedere agli incentivi solo le quote di impianto eventualmente realizzate OLTRE a quanto obbligatoriamente previso

Si fa riferimento al fotovoltaico, non al 55%!

HUGO
Messaggi: 981
Iscritto il: mer lug 18, 2007 11:17

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da HUGO »

Mi pareva di aver letto da qualche parte che l'installazione dei pannelli solari era detraibile al 55 % anche su nuovi edifici o sbaglio ?
UNI 11300....no grazie, non faccio fumo !

HUGO
Messaggi: 981
Iscritto il: mer lug 18, 2007 11:17

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da HUGO »

cane_sciolto ha scritto:
- 50% di fonti rinnovabili per riscaldamento, a.c.s. e raffrescamento nei nuovi edifici :shock: .
Che vuol dire ?

Fabbisogno ACS = 10
Fabbisogno risc. = 50
Fabbisogno raff. = 40

Rinn ACS = 5
Rinn risc. = 25
Rinn raff. = 20

oppure ad esempio

Rinn ACS = 10
Rinn risc. = 40
Rinn raff. = 0

o in altre percentuali
UNI 11300....no grazie, non faccio fumo !

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da gararic »

SuperP ha scritto:
gararic ha scritto:il nuovo decreto dice espressamente che possono accedere agli incentivi solo le quote di impianto eventualmente realizzate OLTRE a quanto obbligatoriamente previso

Si fa riferimento al fotovoltaico, non al 55%!
non sono d'accordo... l'art. 11 comma 4 parla di impianti alimentati da fonti rinnovabili realizzati ai fini dell'assolvimento degli obblighi di cui all'allegato 3 ... quindi anche 50 % dei consumi previsti per sanitario (che avrebbe secondo me potuto godere della detrazione del 55%)
riccardo - portatore di partita iva

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da gararic »

HUGO ha scritto:Mi pareva di aver letto da qualche parte che l'installazione dei pannelli solari era detraibile al 55 % anche su nuovi edifici o sbaglio ?
mi pare proprio di no
riccardo - portatore di partita iva

danilo2
Messaggi: 1587
Iscritto il: ven dic 21, 2007 14:22

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da danilo2 »

Scusa gararic, posto che per le nuove costruzioni non si accedeva al 55% prima e non si accede ora, l'unico caso per il quale prima si accedeva al 55% e ora no è questo:
i) edificio esistente avente superficie utile superiore a 1000 metri quadrati, soggetto a ristrutturazione integrale degli elementi edilizi costituenti l'involucro;

Ora, mi chiedo, se un "poveretto" si sta ristrutturando integralmente un'abitazione di 1000 m², pensi che si metta a piangere perchè può detrarre "solo" 55% dei pannelli solari che eccedono la quota minima?
theo62chiocciolinavirgilio.it

SuperP
Messaggi: 9420
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da SuperP »

HUGO ha scritto:
cane_sciolto ha scritto:
- 50% di fonti rinnovabili per riscaldamento, a.c.s. e raffrescamento nei nuovi edifici :shock: .
Che vuol dire ?

Fabbisogno ACS = 10
Fabbisogno risc. = 50
Fabbisogno raff. = 40
che oggi devi coprire il 50% con rinnovabile di acs, e poi con scadenze varie, oltre al 50% di rinnovabili per acs, devi coprire il 20%/35%/50% della somma di acs+ risc+raff

Quindi oggi devi usare rinnovabili per 5, poi per coprire il 20% di (10+50+40)

Avatar utente
Paolone
Messaggi: 97
Iscritto il: mer feb 17, 2010 14:23

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da Paolone »

Il comma 3 dell'allegato 3 definisce la potenza dell'impianto fotovoltaico..
Ma qualcuno è riuscito a capire quando diventa obbligatoria l'installazione?

Grazie!

danilo2
Messaggi: 1587
Iscritto il: ven dic 21, 2007 14:22

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da danilo2 »

La prima affermazione, per quanto logica, è una tua deduzione, perchè l'articolo non è scritto in Italiano.
Alla seconda domanda la risposta invece è sicura: da subito.
theo62chiocciolinavirgilio.it

nicorovoletto
Messaggi: 2032
Iscritto il: mar ago 29, 2006 14:54

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da nicorovoletto »

scusate, ma non ho capito: ad oggi l'unica cosa GIA' entrata in vigore è l'obbligo di ACE all'atto notarile, oppure ci sono altre cosettine quà e la??..
Non ho paura della mia ignoranza, anzi, l'affronto ogni giorno!

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da gararic »

Paolone ha scritto:Il comma 3 dell'allegato 3 definisce la potenza dell'impianto fotovoltaico..
Ma qualcuno è riuscito a capire quando diventa obbligatoria l'installazione?

Grazie!
l'allegato 3 è in vigore da subito, peccato che:
come già fatto opportunamente notare il comma 3 dell'allegato 3 in italiano non vuol dire assolutamente niente :(
oltretutto fino al 31 maggio 2012 non è definito il K della formula... quindi non si saprebbe proprio che fare
arriverà mai qualche spiegazione "ufficiale" ?
riccardo - portatore di partita iva

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da gararic »

nicorovoletto ha scritto:scusate, ma non ho capito: ad oggi l'unica cosa GIA' entrata in vigore è l'obbligo di ACE all'atto notarile, oppure ci sono altre cosettine quà e la??..
direi che l'art. 11 obbliga da subito a rispettare quanto descritto nel famigerato allegato 3
riccardo - portatore di partita iva

Stefano LL
Messaggi: 108
Iscritto il: ven ago 03, 2007 10:35

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da Stefano LL »

Ora le pdc, anche se ad aria, sono considerate come fonti rinnovabili, ocio!
vale anche in emilia romagna?

marcello60
Messaggi: 1164
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da marcello60 »

Premesso che questo allegato 3 l'hanno scritto letteralmente con i piedi, come avete già osservato prima di me, direi che l'unica interpretazione che mi sento di dare per gli obblighi a breve termine (cioè fino al 30 maggio 2012) è:

1) FER temiche: obbligatorio coprire il 50% del fabb. di energia primaria per ACS
2) FER elettriche: nessun obbligo

Tutto questo ovviamente deve essere visto tenendo conto anche delle disposizioni regionali ove presenti ...

Avatar utente
Paolone
Messaggi: 97
Iscritto il: mer feb 17, 2010 14:23

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da Paolone »

marcello60 ha scritto:Premesso che questo allegato 3 l'hanno scritto letteralmente con i piedi, come avete già osservato prima di me, direi che l'unica interpretazione che mi sento di dare per gli obblighi a breve termine (cioè fino al 30 maggio 2012) è:

1) FER temiche: obbligatorio coprire il 50% del fabb. di energia primaria per ACS
2) FER elettriche: nessun obbligo

Tutto questo ovviamente deve essere visto tenendo conto anche delle disposizioni regionali ove presenti ...
Avendo letto le risposte al mio quesito, e guardato con più attenzione l'allegato 3, concordo la tua interpretazione.

Grazie

Marzio
Messaggi: 432
Iscritto il: gio apr 30, 2009 18:55

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da Marzio »

Stefano LL ha scritto:
Ora le pdc, anche se ad aria, sono considerate come fonti rinnovabili, ocio!
vale anche in emilia romagna?
Direi proprio di si, in Emilia Romagna cosa abbiamo di diverso... :D

Marzio
Messaggi: 432
Iscritto il: gio apr 30, 2009 18:55

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da Marzio »

Paolone ha scritto:
marcello60 ha scritto:Premesso che questo allegato 3 l'hanno scritto letteralmente con i piedi, come avete già osservato prima di me, direi che l'unica interpretazione che mi sento di dare per gli obblighi a breve termine (cioè fino al 30 maggio 2012) è:

1) FER temiche: obbligatorio coprire il 50% del fabb. di energia primaria per ACS
2) FER elettriche: nessun obbligo

Tutto questo ovviamente deve essere visto tenendo conto anche delle disposizioni regionali ove presenti ...
Avendo letto le risposte al mio quesito, e guardato con più attenzione l'allegato 3, concordo la tua interpretazione.

Grazie
Si direi che come interpretazione, salvo qualche smentita, potrebbe andare.......concordo.

Stefano LL
Messaggi: 108
Iscritto il: ven ago 03, 2007 10:35

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da Stefano LL »

Direi proprio di si, in Emilia Romagna cosa abbiamo di diverso...
:oops: mi ero talmente fissato sul solare.. davo x scontato che sul 156/08 fosse scritto che il 50% era da produrre con il solare invece che con fonte rinnovabile in genere...
ho cambiato lavoro qualche anno fa ma cerco di mantenermi aggiornato per passione e perchè non si sa mai.. ma in mezzo a questa giungla di leggi è impresa quasi impossibile!!!! :evil:

girondone
Messaggi: 10274
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da girondone »

Stefano LL ha scritto:
ma in mezzo a questa giungla di leggi è impresa quasi impossibile!!!! :evil:
già!
solo che non lo capiscono....
basterebbe almeno un unica giungla di leggi... MA NAZIONALI! così quando si risolve un dubbio è così per tutti e si passa al dubbio sucessivo!

Marzio
Messaggi: 432
Iscritto il: gio apr 30, 2009 18:55

Re: DLGS 28/2011

Messaggio da Marzio »

girondone ha scritto:
Stefano LL ha scritto:
ma in mezzo a questa giungla di leggi è impresa quasi impossibile!!!! :evil:
già!
solo che non lo capiscono....
basterebbe almeno un unica giungla di leggi... MA NAZIONALI! così quando si risolve un dubbio è così per tutti e si passa al dubbio sucessivo!
Si ma in Italia le cose facili non siamo mica capaci di farle e poi i vari legislatori dovranno pure giustificare in qualche modo la loro presenza anche se quelli che del DLGS 28/2011 hanno seri problemi con l'italiano :D

Rispondi