Conto Termico P.a.

Obblighi legislativi, tipologie, prodotti

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Malebolgia
Messaggi: 144
Iscritto il: gio ago 27, 2009 19:00

Conto Termico P.a.

Messaggio da Malebolgia »

Vorrei registrarmi al portale termico a nome di una amministrazione pubblica (comune) che esegue lavori su una scuola. (ditemi se è corretto)
Inserisco la P. iva, poi mi chiede un PIN.
Che cavolo è sto PIN???

Se non possiedo il PIN mi dice si scaricare il modulo di richiesta...

Aiuto!
Grazie

Ronin
Messaggi: 3616
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da Ronin »

l'abilitazione con nome utente e pin la deve fare l'operatore, cioè chi gestisce il profilo del comune sul sito gse (e può abilitare più professionisti ad operare per lui).

se tale profilo non c'è perchè è la prima volta, registra prima il comune usando i dati anagrafici del RUP (o di chi ti indica il RUP), poi gli passerai gli accessi una volta completata la pratica (c'è già un'altra discussione qui in giro sul forum: se non fai così, "separare" il comune da te una volta finita la pratica sarà un "pain in the ass", come dicono i futuri extracomunitari d'oltremanica).

se tale profilo c'è, e stai accedendo con quelle credenziali, basta cliccare sul nome dell'operatore e nel menù potrai richiedere il pin, verrà mandata un'email (all'email dell'operatore), seguendo il link verrà rilasciato il pin (o più pin, ogni pin può essere usato solo una volta).
a quel punto si può abilitare l'utente con i dati anagrafici, e verrà rilasciato un codice che l'utente deve poi usare per "validare" l'abilitazione.
è più complicato a scriverlo, in effetti funziona abbastanza bene (l'unico problema è che ogni utente abilitato vede le pratiche di tutti gli altri e non soltanto la sua...)

(scusa magari non ho capito in che fase sei: l'operatore va registrato all'area clienti, e poi abilitato al portaltermico, non registrato direttamente al portaltermico)

girondone
Messaggi: 10099
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da girondone »

se chiede pin vuoldire che quel soggetto è già registrato al sito gse
chi ha l account si fa reinviare la mail con i pin e te li fornisce

Malebolgia
Messaggi: 144
Iscritto il: gio ago 27, 2009 19:00

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da Malebolgia »

Ho chiamato il comune e effettivamente hanno già una registrazione al conto termico... ero convinto che non sapessero nemmeno cosa fosse!

Adesso mi mandano il PIN, poi proverò a procedere come scrive Ronin...
Ronin ha scritto:
mer dic 04, 2019 10:12
(scusa magari non ho capito in che fase sei: l'operatore va registrato all'area clienti, e poi abilitato al portaltermico, non registrato direttamente al portaltermico)
cioè devo registrarmi nell'area clienti (non c'è altra registrazione possibile) ma registrarsi come libero professionista non è contemplato.
Tipologie possibili:
-Cliente industriale elettrico
-Distributore/gestore di rete gas
-Distributore/gestore di rete elettrico
-importatore elettrico
-Produttore elettrico
-Società di servizi energetici ....

Mi registro come persona individuale?

grazie Comunque

girondone
Messaggi: 10099
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da girondone »

Malebolgia ha scritto:
mer dic 04, 2019 12:00
Ho chiamato il comune e effettivamente hanno già una registrazione al conto termico...

poco ma sicuro

Malebolgia
Messaggi: 144
Iscritto il: gio ago 27, 2009 19:00

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da Malebolgia »

Anche come persona individuale mi costringe a scegliere la stessa tipologia di operatore...

Malebolgia
Messaggi: 144
Iscritto il: gio ago 27, 2009 19:00

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da Malebolgia »

Adesso ho accesso al profilo dell'operatore (il comune), ho cambiato l'email e anche la PEC dell'operatore in modo che mandi il PIN a me, ho confermato il cambio di email e ho mandato il PIN ma non ricevo niente nell'email...
Che si fa?

Malebolgia
Messaggi: 144
Iscritto il: gio ago 27, 2009 19:00

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da Malebolgia »

Al terzo tentativo me l'ha mandato

Ronin
Messaggi: 3616
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da Ronin »

mi riattacco a questa discussione per esaminare la questione della fine lavori.
le tempistiche della presentazione delle richieste al GSE sono infatti strettamente legate a quest'ultima; tuttavia nel caso del lavoro pubblico, la fine lavori (=emissione del certificato di ultimazione) raramente, se non mai, coincide con l'erogazione del totale dell'importo speso, che normalmente segue dopo 3-6 mesi (quando viene emesso il certificato di regolare esecuzione, o il collaudo), anche perchè quasi sempre l'impresa è in ritardo con piccolezze da completare, e allora si dice nell'ultimazione che i lavori sono finiti, salvo queste piccolezze da completare entro 30-60 gg.
in questi casi qual è la vostra esperienza? il GSE accetta il certificato di regolare esecuzione come "fine lavori"? richiede dichiarazioni/asseverazioni? potrei fare il quesito direttamente al supporto PA, ma tanto meglio se c'è già l'esperienza di qualcuno. ringrazio in anticipo.

a_brettyou
Messaggi: 648
Iscritto il: dom ago 16, 2009 08:41

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da a_brettyou »

non credo che il supporto pa si appassioni al tuo quesito. Per quello che ho constatato si preoccupano solo di incitare le pa a pianificare progetti incentivabili (è marketing disperato, visto che siamo a malapena al 30% dell'erogabile). Mai li ho trovati ansiosi di rispondere su quesiti procedurali, su cause di ritardi, di supportare in richieste di integrazione assurde, ecc.

In generale, secondo le R.A., la conclusione dei lavori (termine più frequentemente usato in esse e nel DM) è dichiarata dal S.R. o dall'asseveratore, se è richiesta o se c'è una asseverazione.
Nel DM si parla di data di conclusione = di ultimazione dei lavori o di effettuazione dell'intervento, ma sono termini sicuramente riferiti al loro significato comune, non a quello specifico degli appalti pubblici.

E' mia consuetudine asseverare sempre l'intervento e quindi indico in essa la data di conclusione. Non ho mai specificato, in caso di ll.pp.,se è di ultimazione o di collaudo o di sal finale.
Sempre in generale, non è richiesto di inviare documentazione inerente tale conclusione: non l'ho mai inviata né mi è stata mai stata richiesta.

E' probabile che i valutatori GSE non abbiano la minima idea della differenza tra ultimazione e regolare esecuzione / collaudo. A mio parere sono chiamati solo a verificare che la data dichiarata di conclusione sia nei limiti rispetto all'ultimo pagamento.

Ronin
Messaggi: 3616
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da Ronin »

ho un'esperienza del supporto PA più positiva, forse perchè sono tutte ragazze giovani, e io un fascinoso dirigente di mezz'età (eh, magari :lol: ).
ad ogni modo ti ringrazio molto

a_brettyou
Messaggi: 648
Iscritto il: dom ago 16, 2009 08:41

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da a_brettyou »

Ronin ha scritto:
lun dic 09, 2019 12:09
ho un'esperienza del supporto PA più positiva, forse perchè sono tutte ragazze giovani, e io un fascinoso dirigente di mezz'età (eh, magari :lol: ).
ad ogni modo ti ringrazio molto
Pas de quoi... ho capito, è perché io sono invece un vecchio sciatto brontolone (davvero).

Malebolgia
Messaggi: 144
Iscritto il: gio ago 27, 2009 19:00

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da Malebolgia »

Sempre per quanto riguarda la mia pratica; ora mi sono accreditato come operatore sull'area clienti del comune, quindi posso operare come fossi il comune.
C'è anche la possibilità di accreditarsi come soggetto delegato.

Cosa è meglio fare? operatore o delegato?


nelle guide e faq sono inutili in questo senso...

Ronin
Messaggi: 3616
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da Ronin »

farsi delegare richiede un passaggio in più, ma è più corretto e più tutelante. non essendo tu dipendente/rappresentante del comune in questione ti consiglio di fare così (o almeno provarci; non sarebbe la prima volta che il legale rappresentante si rifiuta di delegare chicchessia).

Avatar utente
ilverga
Messaggi: 1968
Iscritto il: gio ott 05, 2006 17:42
Località: prov. MI

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da ilverga »

Ronin ha scritto:
sab dic 07, 2019 00:05
mi riattacco a questa discussione per esaminare la questione della fine lavori.
le tempistiche della presentazione delle richieste al GSE sono infatti strettamente legate a quest'ultima; tuttavia nel caso del lavoro pubblico, la fine lavori (=emissione del certificato di ultimazione) raramente, se non mai, coincide con l'erogazione del totale dell'importo speso, che normalmente segue dopo 3-6 mesi (quando viene emesso il certificato di regolare esecuzione, o il collaudo), anche perchè quasi sempre l'impresa è in ritardo con piccolezze da completare, e allora si dice nell'ultimazione che i lavori sono finiti, salvo queste piccolezze da completare entro 30-60 gg.
in questi casi qual è la vostra esperienza? il GSE accetta il certificato di regolare esecuzione come "fine lavori"? richiede dichiarazioni/asseverazioni? potrei fare il quesito direttamente al supporto PA, ma tanto meglio se c'è già l'esperienza di qualcuno. ringrazio in anticipo.
Per i pagamenti delle PA oltre i 60 gg fine lavori è accettato un prospetto / mandato riportante le scadenze di pagamento successive alla data di presentazione della richiesta d'incentivo (art. 6 comma 7 lettera f) del Decreto)

Malebolgia
Messaggi: 144
Iscritto il: gio ago 27, 2009 19:00

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da Malebolgia »

ilverga ha scritto:
mar dic 10, 2019 10:04
Ronin ha scritto:
sab dic 07, 2019 00:05
mi riattacco a questa discussione per esaminare la questione della fine lavori.
le tempistiche della presentazione delle richieste al GSE sono infatti strettamente legate a quest'ultima; tuttavia nel caso del lavoro pubblico, la fine lavori (=emissione del certificato di ultimazione) raramente, se non mai, coincide con l'erogazione del totale dell'importo speso, che normalmente segue dopo 3-6 mesi (quando viene emesso il certificato di regolare esecuzione, o il collaudo), anche perchè quasi sempre l'impresa è in ritardo con piccolezze da completare, e allora si dice nell'ultimazione che i lavori sono finiti, salvo queste piccolezze da completare entro 30-60 gg.
in questi casi qual è la vostra esperienza? il GSE accetta il certificato di regolare esecuzione come "fine lavori"? richiede dichiarazioni/asseverazioni? potrei fare il quesito direttamente al supporto PA, ma tanto meglio se c'è già l'esperienza di qualcuno. ringrazio in anticipo.
Per i pagamenti delle PA oltre i 60 gg fine lavori è accettato un prospetto / mandato riportante le scadenze di pagamento successive alla data di presentazione della richiesta d'incentivo (art. 6 comma 7 lettera f) del Decreto)

Buono a sapersi, infatti a un mese dalla fine lavori ci sono ancora pagamenti in sospeso.

Ma se si inseriscono pagamenti successivi alla chiusura della pratica, come fanno poi a fare il calcolo dell'incentivo?
I costi inseriti rimangono invariati sulla pratica

Avatar utente
ilverga
Messaggi: 1968
Iscritto il: gio ott 05, 2006 17:42
Località: prov. MI

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da ilverga »

Malebolgia ha scritto:
mer dic 18, 2019 16:07

Buono a sapersi, infatti a un mese dalla fine lavori ci sono ancora pagamenti in sospeso.

Ma se si inseriscono pagamenti successivi alla chiusura della pratica, come fanno poi a fare il calcolo dell'incentivo?
I costi inseriti rimangono invariati sulla pratica
Devi inserire anche quei costi nell'importo lavori, come fossero stati pagati. Il fatto che siano pagati successivamente al contratto col GSE, per la PA non è importante

Malebolgia
Messaggi: 144
Iscritto il: gio ago 27, 2009 19:00

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da Malebolgia »

ilverga ha scritto:
mer dic 18, 2019 17:10
Malebolgia ha scritto:
mer dic 18, 2019 16:07

Buono a sapersi, infatti a un mese dalla fine lavori ci sono ancora pagamenti in sospeso.

Ma se si inseriscono pagamenti successivi alla chiusura della pratica, come fanno poi a fare il calcolo dell'incentivo?
I costi inseriti rimangono invariati sulla pratica
Devi inserire anche quei costi nell'importo lavori, come fossero stati pagati. Il fatto che siano pagati successivamente al contratto col GSE, per la PA non è importante
Ah ok, ora mi è chiaro.
grazie

Malebolgia
Messaggi: 144
Iscritto il: gio ago 27, 2009 19:00

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da Malebolgia »

Finalmente sono stato contattato dal GSE, a cui avevo esposto il quesito.
Mi ha chiamato una signora del team tecnico dice che anche la P.a. deve allegare fatture e bonifici con l'invio della pratica!

Ma allora cosa significa il comma lettera f??

A me sembra chiaro che se allego un mandato di pagamento con il suo prospetto di pagamento futuro dovrebbe essere corretto...

a_brettyou
Messaggi: 648
Iscritto il: dom ago 16, 2009 08:41

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da a_brettyou »

Malebolgia ha scritto:
gio gen 09, 2020 12:20
Mi ha chiamato una signora del team tecnico
Sì, il team tecnico di Almaviva.
Il pensiero di GSE è imperscrutabile.

Avatar utente
ilverga
Messaggi: 1968
Iscritto il: gio ott 05, 2006 17:42
Località: prov. MI

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da ilverga »

Malebolgia ha scritto:
gio gen 09, 2020 12:20
Finalmente sono stato contattato dal GSE, a cui avevo esposto il quesito.
Mi ha chiamato una signora del team tecnico dice che anche la P.a. deve allegare fatture e bonifici con l'invio della pratica!

Ma allora cosa significa il comma lettera f??

A me sembra chiaro che se allego un mandato di pagamento con il suo prospetto di pagamento futuro dovrebbe essere corretto...
A me è successo una sola volta, richiesta di integrazione a cui ho risposto allegando il prospetto di pagamento. Tutto andato a buon fine. Dipende da chi ti ha contattato, quanto ne sapeva realmente...

Ronin
Messaggi: 3616
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da Ronin »

Malebolgia ha scritto:
gio gen 09, 2020 12:20
Finalmente sono stato contattato dal GSE, a cui avevo esposto il quesito.
Mi ha chiamato una signora del team tecnico dice che anche la P.a. deve allegare fatture e bonifici con l'invio della pratica!
confermo che è così.
infatti noi abbiamo (anche a seguito di confronto su questo forum) preso come linea che come data di "fine lavori" indichiamo quella del certificato di regolare esecuzione, una volta emesso il quale di solito con le fatture e i bonifici hai fatto

Malebolgia
Messaggi: 144
Iscritto il: gio ago 27, 2009 19:00

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da Malebolgia »

ilverga ha scritto:
gio gen 09, 2020 14:24
Malebolgia ha scritto:
gio gen 09, 2020 12:20
Finalmente sono stato contattato dal GSE, a cui avevo esposto il quesito.
Mi ha chiamato una signora del team tecnico dice che anche la P.a. deve allegare fatture e bonifici con l'invio della pratica!

Ma allora cosa significa il comma lettera f??

A me sembra chiaro che se allego un mandato di pagamento con il suo prospetto di pagamento futuro dovrebbe essere corretto...
A me è successo una sola volta, richiesta di integrazione a cui ho risposto allegando il prospetto di pagamento. Tutto andato a buon fine. Dipende da chi ti ha contattato, quanto ne sapeva realmente...
Alla fine è un'opinione personale di chi risponde non mi pare basata sull'esperienza. Ho l'impressione che ti diano sempre la interpretazione più restrittiva per non sbagliare.
Il comma in questione è un capolavoro di burocratese.

ma un Prospetto di pagamento in cosa consiste?
Ultima modifica di Malebolgia il gio gen 09, 2020 15:45, modificato 1 volta in totale.

Malebolgia
Messaggi: 144
Iscritto il: gio ago 27, 2009 19:00

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da Malebolgia »

Ronin ha scritto:
gio gen 09, 2020 15:36
Malebolgia ha scritto:
gio gen 09, 2020 12:20
Finalmente sono stato contattato dal GSE, a cui avevo esposto il quesito.
Mi ha chiamato una signora del team tecnico dice che anche la P.a. deve allegare fatture e bonifici con l'invio della pratica!
confermo che è così.
infatti noi abbiamo (anche a seguito di confronto su questo forum) preso come linea che come data di "fine lavori" indichiamo quella del certificato di regolare esecuzione, una volta emesso il quale di solito con le fatture e i bonifici hai fatto
Non ho capito, cosa vuoi dire?

Comunque anche con l'Enea si avevano risposte poi smentite da circolari o faq ufficiali, non sarebbe una novità.

Avatar utente
ilverga
Messaggi: 1968
Iscritto il: gio ott 05, 2006 17:42
Località: prov. MI

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da ilverga »

Ronin ha scritto:
gio gen 09, 2020 15:36
confermo che è così.
infatti noi abbiamo (anche a seguito di confronto su questo forum) preso come linea che come data di "fine lavori" indichiamo quella del certificato di regolare esecuzione, una volta emesso il quale di solito con le fatture e i bonifici hai fatto
https://www.gse.it/documenti_site/Docum ... 202016.PDF
Possono dire quello che vogliono al telefono, a mio avviso è un'escamotage non necessario. Ripeto: art. 6 comma 7 lettera d) del D.M. 16.02.2016, se hanno il coraggio di contraddire un decreto ministeriale, lo mettano per iscritto (con me non l'hanno fatto)

Malebolgia
Messaggi: 144
Iscritto il: gio ago 27, 2009 19:00

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da Malebolgia »

ilverga ha scritto:
gio gen 09, 2020 15:58
Ronin ha scritto:
gio gen 09, 2020 15:36
confermo che è così.
infatti noi abbiamo (anche a seguito di confronto su questo forum) preso come linea che come data di "fine lavori" indichiamo quella del certificato di regolare esecuzione, una volta emesso il quale di solito con le fatture e i bonifici hai fatto
https://www.gse.it/documenti_site/Docum ... 202016.PDF
Possono dire quello che vogliono al telefono, a mio avviso è un'escamotage non necessario. Ripeto: art. 6 comma 7 lettera d) del D.M. 16.02.2016, se hanno il coraggio di contraddire un decreto ministeriale, lo mettano per iscritto (con me non l'hanno fatto)
Anch'io ho chiesto chiarimenti per iscritto ma non rispondono...

Avatar utente
ilverga
Messaggi: 1968
Iscritto il: gio ott 05, 2006 17:42
Località: prov. MI

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da ilverga »

Malebolgia ha scritto:
gio gen 09, 2020 16:03
Anch'io ho chiesto chiarimenti per iscritto ma non rispondono...
Io non ho chiesto alcuna precisazione per iscritto. Ho inviato copia dei bonifici/fatture + un mandato di pagamento avente data successiva alla stipula del contratto col GSE. E non hanno avuto a che eccepire, nemmeno nel calcolo dell'incentivo

Ronin
Messaggi: 3616
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da Ronin »

Malebolgia ha scritto:
gio gen 09, 2020 15:39
ma un Prospetto di pagamento in cosa consiste?
è il mandato bancario al pagamento, con cui la PA paga quello che i privati chiamano comunemente "bonifico" :wink:

girondone
Messaggi: 10099
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto Termico P.a.

Messaggio da girondone »

Cosa si intende per attestazione di "fine lavori" valida per il rispetto delle tempistiche nell'ambito del Conto Termico?

Nel caso di intervento riferito ad un unico contratto di appalto specifico, si individua come data di fine lavori la data riportata nella determina della Pubblica Amministrazione, emessa per l'approvazione del collaudo finale, effettuato dal tecnico del comune a valle dell'ultimazione dei lavori. Infatti, con suddetta determina, la Pubblica Amministrazione conferma che i lavori sono stati eseguiti e conclusi secondo le specifiche richieste e predispone l'erogazione dei pagamenti. Nel caso invece di singoli interventi o più interventi inclusi in accordi quadro o appalti multi installazione, le richieste di concessione incentivo devono essere presentate per singolo intervento (o multi-intervento) per il quale si ritiene di aver concluso i lavori, e non come istanza aggregata contenente tutti gli interventi inclusi nell'accordo quadro. A differenza della casistica precedente, in questi casi la data di fine lavori non si individua nella data riportata nella determina finale della Pubblica Amministrazione che chiude i rapporti con l'appaltatore, in quanto la Pubblica Amministrazione libera progressivamente le risorse economiche nelle diverse fasi di completamento dei lavori. Pertanto, costituisce data di fine lavori la data di emissione dello stato avanzamento lavori (SAL) finale nel quale è incluso lo specifico intervento (o multi-intervento) per il quale si richiede l'incentivo, in quanto suddetto SAL viene emesso a seguito del verbale del tecnico del comune che attesta la conclusione di quella trance di attività.


(Quesito posto da Federcasa per conto dei propri associati).

Rispondi