Detrazione fiscali per nuovi impianti termici centralizzati

Agevolazioni previste, documentazione richiesta, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Marcus
Messaggi: 1137
Iscritto il: sab nov 25, 2006 15:28
Località: Roma
Contatta:

Detrazione fiscali per nuovi impianti termici centralizzati

Messaggio da Marcus » lun lug 01, 2019 15:04

Supponiamo di avere un complesso condominiale di 3 palazzine servite da una sola centrale termica e da un solo generatore di calore. La centrale termica è ubicata al piano interrato di una delle 3 palazzine.

CASO 1) Supponiamo ora che una delle 3 palazzine decida di staccarsi e di realizzare un suo impianto termico condominiale indipendente con caldaia a condensazione, pompe a portata variabile, e tutte le accortezze tecniche del caso.
Al di la dell'aspetto giuridico (se possa o meno distaccarsi), secondo voi il lavoro di realizzazione del nuovo impianto termico può essere portato in detrazione fiscale al 50% (ristrutturazione edilizia)?

CASO 2) tutte e 3 le palazzine decidono di comune accordo di dismettere il vecchio impianto e realizzare 3 impianti termici separati (uno per ogni palazzina), sempre con caldaie a condensazione e tutti i i crismi del caso. In questo caso i lavori per la realizzazione dei 3 impianti separati per palazzine possono ottenere la detrazione fiscale al 50% (ristrutturazione edilizia)?

PS: non ho parlato di detrazione di tipo ecobonus in quanto questa è possibile solo nel caso di sostituzione del generatore termico

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4059
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Detrazione fiscali per nuovi impianti termici centralizzati

Messaggio da NoNickName » lun lug 01, 2019 15:49

Caso classico di supercondominio.
La comunione del supercondominio può essere sciolta secondo il disposto dell'articolo 61 del codice civile.
Quindi se un terzo o tutto il supercondominio vuole avere una CT per ogni palazzina, deve essere votato in assemblea secondo quanto previsto dal 1136, comma 2.
A questo punto le due nuove CT dei nuovi condomini si configurano come CT di nuova realizzazione.
La CT esistente può essere ristrutturata (e il generatore sostituito) a beneficio della palazzina in cui effettivamente è inserita.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Marcus
Messaggi: 1137
Iscritto il: sab nov 25, 2006 15:28
Località: Roma
Contatta:

Re: Detrazione fiscali per nuovi impianti termici centralizzati

Messaggio da Marcus » lun lug 01, 2019 17:13

esatto dal punto di vista del C.C.
ma secondo te le 2 nuovi centrali andrebbero in detrazione o no? Una prima valutazione a naso farebbe supporre che se si tratta di nuova realizzazione non è ristrutturazione edilizia.
A tale riguardo anche il portale dell'ENEA dove oggi è obbligatoria la dichiarazione anche per i lavori di ristrutturazione, ho visto che chiede le caratteristiche del "generatore sostituito", ma ovviamente se è nuova realizzazione non c'è il generatore da sostituire

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4059
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Detrazione fiscali per nuovi impianti termici centralizzati

Messaggio da NoNickName » lun lug 01, 2019 18:20

Un generatore sostituito, e due nuove realizzazioni (e quindi niente incentivo).
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

girondone
Messaggi: 9904
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Detrazione fiscali per nuovi impianti termici centralizzati

Messaggio da girondone » mar lug 02, 2019 13:08

se come immagino è MS
50% ristrutturazione

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4059
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Detrazione fiscali per nuovi impianti termici centralizzati

Messaggio da NoNickName » mar lug 02, 2019 13:35

girondone ha scritto:
mar lug 02, 2019 13:08
se come immagino è MS
50% ristrutturazione
Certamente. Quindi alla fine di tre CT, ne detrae solo mezza.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

girondone
Messaggi: 9904
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Detrazione fiscali per nuovi impianti termici centralizzati

Messaggio da girondone » mar lug 02, 2019 16:28

NoNickName ha scritto:
mar lug 02, 2019 13:35
girondone ha scritto:
mar lug 02, 2019 13:08
se come immagino è MS
50% ristrutturazione
Certamente. Quindi alla fine di tre CT, ne detrae solo mezza.
Non ho capito

Se é un intervento di ms si detrae al 50% punto non conta altro

ponca
Messaggi: 794
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Detrazione fiscali per nuovi impianti termici centralizzati

Messaggio da ponca » mar lug 02, 2019 17:07

per le parti condominiali dovrebbe essere sufficiente la MO

girondone
Messaggi: 9904
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Detrazione fiscali per nuovi impianti termici centralizzati

Messaggio da girondone » mar lug 02, 2019 17:11

si vero

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4059
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Detrazione fiscali per nuovi impianti termici centralizzati

Messaggio da NoNickName » mar lug 02, 2019 17:31

girondone ha scritto:
mar lug 02, 2019 16:28
NoNickName ha scritto:
mar lug 02, 2019 13:35
girondone ha scritto:
mar lug 02, 2019 13:08
se come immagino è MS
50% ristrutturazione
Certamente. Quindi alla fine di tre CT, ne detrae solo mezza.
Non ho capito

Se é un intervento di ms si detrae al 50% punto non conta altro
Volevo dire che ne deve costruire 2 nuove e ristrutturare 1. Di queste tre, ne detrai solo metà di quella ristrutturata.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

girondone
Messaggi: 9904
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Detrazione fiscali per nuovi impianti termici centralizzati

Messaggio da girondone » mer lug 03, 2019 16:50

NoNickName ha scritto:
mar lug 02, 2019 17:31
girondone ha scritto:
mar lug 02, 2019 16:28
NoNickName ha scritto:
mar lug 02, 2019 13:35


Certamente. Quindi alla fine di tre CT, ne detrae solo mezza.
Non ho capito

Se é un intervento di ms si detrae al 50% punto non conta altro
Volevo dire che ne deve costruire 2 nuove e ristrutturare 1. Di queste tre, ne detrai solo metà di quella ristrutturata.
no
detrae per manut ordinaria parti comuni tutte e tre

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4059
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Detrazione fiscali per nuovi impianti termici centralizzati

Messaggio da NoNickName » mer lug 03, 2019 18:45

Da quando costruire ex-novo 2 ct è MO?
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

girondone
Messaggi: 9904
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Detrazione fiscali per nuovi impianti termici centralizzati

Messaggio da girondone » mer lug 03, 2019 20:25

Se é ms ancora meglio
Stiamo parlando di urbanistica

Non di definizioni di legge 10
Dove sarebbe una ristrutturazione di imp termico

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4059
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Detrazione fiscali per nuovi impianti termici centralizzati

Messaggio da NoNickName » mer lug 03, 2019 21:44

girondone ha scritto:
mer lug 03, 2019 20:25
Se é ms ancora meglio
Stiamo parlando di urbanistica

Non di definizioni di legge 10
Dove sarebbe una ristrutturazione di imp termico
Non è nè MO nè MS. E' una nuova CT a tutti gli effetti, come se fosse un edificio preesistente sprovvisto, a mio modesterrimo avviso. Ed infatti dovrà essere accatastata alla fine della costruzione.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Rispondi