Autorimessa 1987 che fare?

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
etabeta1
Messaggi: 557
Iscritto il: ven apr 11, 2008 10:54

Autorimessa 1987 che fare?

Messaggio da etabeta1 » mer mag 15, 2019 13:06

Ciao a tutti,
un condominio con autorimessa al piano interrato costruito nel 1987,
depositata la pratica antincendio allora con approvazione dei VVF ma senza poi la richiesta di sopralluogo a lavori ultimati e rilascio cpi .....
superficie inferiore a 1000 mq ora per adeguarla che devo fare?

Ripresento scia attività 75.a e verifico il tutto con il DM del 1986?

Grazie mille per qualsiasi delucidazione....

Terminus
Messaggi: 7619
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Autorimessa 1987 che fare?

Messaggio da Terminus » mer mag 15, 2019 14:59

Si.
Potresti anche applicare il codice, se vi sono condizioni particolari che lo giustificano.

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 828
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: Autorimessa 1987 che fare?

Messaggio da grifo68 » mer mag 15, 2019 15:18

aggiungo solo che se la situazione corrisponde a quanto approvato dai VVF puoi far riferimento al progetto e non allegare nuovi disegni + relazione

etabeta1
Messaggi: 557
Iscritto il: ven apr 11, 2008 10:54

Re: Autorimessa 1987 che fare?

Messaggio da etabeta1 » gio mag 16, 2019 11:00

Grazie delle risposte....

Ho però un paio di dubbi ...
- nel sopralluogo che ho fatto c'è qualche locale di servizio non segnato nelle piante depositate (locale contatori, locale ripostiglio)
- tutte le porte dei ripostigli, scale, disimpegno ascensori, locale macchine sono in ferro e non EI120
- i locali macchine degli ascensori non hanno areazione dall'esterno ma direttamente dal corsello di manovra
- solaio di copertura e pilastri dovrebbero garantire un REI90 se non sbaglio....questo dovrei farlo certificare.....

grazie mille per il vostro aiuto

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 828
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: Autorimessa 1987 che fare?

Messaggio da grifo68 » ven mag 17, 2019 12:31

essendo in categoria A del progetto approvato di puoi disinteressare a questo punto, se ci sono difformità rilevanti come mi sembra di capire.
Verifica la rispondenza al DM 01/02/87 oppure, come suggerisce Terminus, al DM 21/02/2017 (e di conseguenza al Codice), a seconda di quello che ti viene più comodo, fai fare le modifiche per l'adeguamento (presenza di locali direttamente comunicanti, congruità della esistenza al fuoco di strutture e porte ecc...) e presenti la SCIA diretta. Tieni ovviamente lo stesso numero di pratica ma non segnali il progetto approvato

etabeta1
Messaggi: 557
Iscritto il: ven apr 11, 2008 10:54

Re: Autorimessa 1987 che fare?

Messaggio da etabeta1 » ven mag 17, 2019 15:23

Grazie grifo68,
scusami ma cosa intendi dire "Tieni ovviamente lo stesso numero di pratica ma non segnali il progetto approvato"

questa non l'ho capita....

Cioè non devo dire che c'è già un progetto depositato nel 198....?

grazieeeeeee

Terminus
Messaggi: 7619
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Autorimessa 1987 che fare?

Messaggio da Terminus » ven mag 17, 2019 15:39

Citare o meno il vecchio progetto fa differenza per la certificazione delle strutture: avendo un progetto approvato all'epoca significa poter certificare con la Circ. 91/61, poichè le strutture certamente non saranno state modificate.
In ogni caso oggi devi asseverare la conformità completa al DM (o alla RTV se occorre tirarla in ballo), quindi se all'epoca c'erano difformità, carenze o esplicite omissioni, oggi comunque te ne farai carico.

Per gli altri dubbi che hai citato, i ripostigli (tipo vano per le pulizie) in genere non hanno molta rilevanza, ma andranno a fare parte del compartimento autorimessa; il locale contatori no, va compartimentato, quindi porta EI.
Compartimentazione anche con il vano scala condominiale.
Per il vano ascensori vedi le disposizioni per questi impianti tecnici.

Davide1975
Messaggi: 41
Iscritto il: mar lug 21, 2015 10:05

Re: Autorimessa 1987 che fare?

Messaggio da Davide1975 » ven mag 17, 2019 20:00

Questo che dici "avendo un progetto approvato all'epoca significa poter certificare con la Circ. 91/61, poiché le strutture certamente non saranno state modificate" è un fatto molto importante.
Vorrei approfondire chiedendoti:
  • 1. se un progetto viene approvato con parere favorevole ma con prescrizioni che non riguardano le strutture ed alla pratica non seguii il CPI, le strutture si possono certificare con la Circ. 91/61?
  • 2. se un progetto viene approvato con parere favorevole ed alla pratica è seguita la richiesta di CPI (poi non rilasciato per documentazione di altro tipo mancante e mai più integrata), corredata di:- dichiarazioni sulla resistenza al fuoco del direttore tecnico della ditta produttrice di pilastri e capriate in c.a.p., secondo la tab. 5 della Circ. 91/61; - certificazioni del lab. per le prove sperimentali di resistenza al fuoco per pannelli in c.a.p. secondo la Circ. 91/61, le strutture (se invariate), non devono essere ri-certificate poiché già certificate all'epoca o si devono ri-certificare allegando, in questo caso la documentazione prodotta (dich. del direttore tecnico e cert. prove sperimentali) ?

Terminus
Messaggi: 7619
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Autorimessa 1987 che fare?

Messaggio da Terminus » ven mag 17, 2019 20:17

1) si
2) occorre vedere cosa mancava per non ottenere il rilascio del CPI. Da quanto dici sembra proprio che mancassero le certificazioni di resistenza al fuoco. La dichiarazione del direttore tecnico non serve per i VVF: prima servivano diversi moduli firmati da tecnico iscritto 818 (REL.REI + DICH.Corrisp + CERT.REI). Oggi occorre il modulo CERT.REI. firmato da tecnico antincendio.

Davide1975
Messaggi: 41
Iscritto il: mar lug 21, 2015 10:05

Re: Autorimessa 1987 che fare?

Messaggio da Davide1975 » ven mag 17, 2019 20:28

per il p.to 2) Dal verbale di sopralluogo rilasciato dai VVF non mancavano le certificazioni di resistenza al fuoco. Dal mod. di Richiesta rilascio CPI il Cert.REI doveva esserci poiché barrata la relativa casella, ma con l'accesso agli atti che ho fatto non l'ho trovato Cert.REI. C'è solo un fascicolo contenente la documentazione della ditta produttrice che ho descritto (dich. dirett. tecnico e cert. prove sperimentali); tale fascicolo porta il titolo Certificazione di resistenza al fuoco..... :cry: Non vorrei che fu accettato quello invece del Cert.REI di un professionista iscritto... All'epoca purtroppo ste cose potevano succedere....
Ma le prove sperimentali le posso allegare ad una Cert.Rei con metodo sperimentale firmata oggi da me?

Terminus
Messaggi: 7619
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Autorimessa 1987 che fare?

Messaggio da Terminus » ven mag 17, 2019 22:27

Beh, comunque il CPI non venne rilasciato.
Si, puoi allegare le certificazioni sperimentali alla tua CERT.REI. odierna, dato che l'approvazione del progetto e sicuramente anche la posa in opera dei prodotti è antecedente al 2007.

Davide1975
Messaggi: 41
Iscritto il: mar lug 21, 2015 10:05

Re: Autorimessa 1987 che fare?

Messaggio da Davide1975 » ven mag 17, 2019 23:10

Grazie Terminus

Rispondi