Misurare portata e pressione acquedotto

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Avatar utente
tigers
Messaggi: 1042
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:08

Misurare portata e pressione acquedotto

Messaggio da tigers »

Dovrei determinare la curva caratteristica di un acquedotto secondo UNÌ 12845 per alimentare un piccolissimo impianto (3 naspi).
Perdonate l'ignoranza ma... All'atto pratico cosa faccio? Ora come ora ho a disposizione l'allaccio della piscina condominiale, potrei sganciare temporaneamente l'impianto per poi..?
Tralasciando il problema su quando fare la prova, la UNI mi chiede almeno 3 punti: di mio direi che posso misurare facilmente la pressione a portata nulla e, pensavo, la pressione e portata a bocca libera (con la lancia che uso per le verifiche impianti) ma poi? Creo una strozzatura artificiale? Cambio ugello e vedo la nuova pressione e portata? Sto dicendo scemenze?

Edit: se anche facessi come ho pensato starei misurando a valle del mio attacco quindi dovrei poi correggere i valori misurati considerando il tubo di stacco del mio allaccio. E se poi chiedessi un allaccio con diametro maggiore?

mat
Messaggi: 3072
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: Misurare portata e pressione acquedotto

Messaggio da mat »

tigers ha scritto:
ven lug 21, 2017 00:09
Sto dicendo scemenze?
Direi di no, la procedura dovrebbe essere grossomodo quella. Ovvero, misuro la portata in tre condizioni diverse utilizzando tre diversi ugelli (al limite una delle tre può essere bocca libera ovvero prevalenza 0) e rilevo la pressione nel punto di allaccio attuale (pozzetto di fornitura).

Se il nuovo allaccio fosse di diametro differente effettivamente la caratteristica potrebbe risultare sensibilmente differente, concordo, ma non saprei come regolarmi in effetti.

Avatar utente
tigers
Messaggi: 1042
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:08

Re: Misurare portata e pressione acquedotto

Messaggio da tigers »

Grazie. Quindi arrivo, faccio montare un attacco UNI, monto la mia lancia e misuro la pressione statica a portata nulla; poi apro, tutto e misuro la pressione, da cui ricavo una portata, ed ecco la seconda coppia di punti della curva.
Per il terzo punto? Cambio ugello e misuro di nuovo? Oppure chiudo un po' il rubinetto, leggo la nuova pressione e ricavo la nuova portata?

Il mio dubbio è che facendo così il punto posso anche non misurarlo, basta prendere un valore di pressione intermedio fra i 2 e so già che portata darebbe il mio strumento... Mi chiedo allora se sto misurando i dati dell'acquedotto o quelli del mio strumento. Mi serve forse uno strumento diverso, che possa misurare la Q direttamente e non come funzione della pressione?
Inoltre ci ho messo una lancia di mezzo, quindi sto misurando la portata della mia lancia, non quella massima fornita dall'acquedotto.

Per il problema diametro allaccio l'ideale sarebbe fare tutto direttamente da un idrante sul pubblico, e salvo dover chiedere il permesso al gestore sarebbe l'ideale.

lbasa
Messaggi: 738
Iscritto il: ven giu 19, 2015 22:41

Re: Misurare portata e pressione acquedotto

Messaggio da lbasa »

... monto la mia lancia e misuro la pressione statica a portata nulla ...
La pressione statica è richiesta (in aggiunta), ma non può essere utilizzata per interpolare la curva.
... Inoltre ci ho messo una lancia di mezzo, quindi sto misurando la portata della mia lancia, non quella massima fornita dall'acquedotto.
I manometri di prova dovrebbero avere, nelle istruzioni d'uso, le tabelle di rapporto o equivalenza.

Avatar utente
tigers
Messaggi: 1042
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:08

Re: Misurare portata e pressione acquedotto

Messaggio da tigers »

lbasa ha scritto:
ven lug 21, 2017 22:45
... monto la mia lancia e misuro la pressione statica a portata nulla ...
La pressione statica è richiesta (in aggiunta), ma non può essere utilizzata per interpolare la curva.
e perché?
... Inoltre ci ho messo una lancia di mezzo, quindi sto misurando la portata della mia lancia, non quella massima fornita dall'acquedotto.
I manometri di prova dovrebbero avere, nelle istruzioni d'uso, le tabelle di rapporto o equivalenza.
Ovvio che ho le tabelle, ma a quel punto posso evitare qualunque misura oltre la prima, per pressioni intermedie, che determino io chiudendo la saracinesca, conosco già i valori di portata, che sono quelli dello strumento. La cosa mi lascia perplesso: mi pare di stare misurando la portata del mio mini impianto Costituito dalla sola lancia, non quella che l'acquedotto può fornire, che è invece il dato che mi interessa. Per dire se cambio ugello cambia la portata che misuro a parità di pressione, eppure l'acquedotto è sempre quello...

Invece secondo te posso limitarmi ad attaccare la lancia, misurare la pressione, strozzare, misurare di nuovo e poi una terza volta più quelle che mi servono per dare una curva continua entro la portata massima come vuole la UNI?
Boh? Di fatto l'unica misura utile è la prima, le altre posso anche inventarle guardando la curva dello strumento. :?:

lbasa
Messaggi: 738
Iscritto il: ven giu 19, 2015 22:41

Re: Misurare portata e pressione acquedotto

Messaggio da lbasa »

... e perché? ...
Da un seminario di aggiornamento sulla verifica di reti idranti sponsorizzato dall'UMAN (cioè l'associazione di chi produce impianti che essi garantiscono partendo dal presupposto che l'alimentazione idrica sia affidabile):

"Provare un acquedotto o una rete idranti non è come provare una pompa.
Provare un’alimentazione significa ... bagnarsi!!
"

"Per la rete idranti devo fare delle prove misurando la portata disponibile a uno o più idranti.
La pressione la misuro sia all’idrante più vicino a quello in prova, sia alla sala pompe.
Verifico di avere la portata richiesta.
Verifico le perdite di carico fra pompa ed idrante in prova.
"

"Per la pompa devo essenzialmente riprodurre la curva Q – P di progetto.
Misuro la pressione a mandata chiusa e la pressione a vari regimi di portata, ricircolando verso il serbatoio
Alla fine faccio la curva allo stato attuale e la confronto con l’originale e con la domanda dell’impianto.
"
(Poi la slide prosegue con una tabellina si esempio di misure di pompe: ci sono 4 misure la cui prima è quella a portata nulla).

Da qui capisco che lo spirito della richiesta normativa per l'acquedotto "... curva caratteristica pressione/portata dell'acquedotto, ricavata da una prova eseguita in un momento di punta della domanda. Si devono ottenere almeno tre punti di pressione/portata ..." non si basa sulla pressione idrostatica all'origine dell'impianto (che pure si indica in un verbale di collaudo), ma è una prova idrodinamica.

Aggiungo, se vogliamo allargare la funzionalità di una verifica: la 12845 nasce per gli sprinkler, per provarli (anche quando alimentati da pompe ove non solo direttamente da acquedotto) richiede "... per creare una curva di prova deve essere eseguito un minimo di tre (3) letture di pressione/portata. In aggiunta ad esse, deve essere eseguita una lettura di pressione a portata nulla, cioè di pressione statica ...".

Avatar utente
tigers
Messaggi: 1042
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:08

Re: Misurare portata e pressione acquedotto

Messaggio da tigers »

Grazie, anche se la versione 2015 della 12845 non mi pare si esprima esattamente così. Parla sì dei 3 punti, al 4.4.4.3 ma l'aggiunta della pressione statica non la trovo. In ogni caso mi sta bene, provarne 1 o provarne 4 non è un problema.

Sulle altre mie osservazioni invece che dici? A me pare senza senso fare più di UNA misura con lo strumento (con cui intendo, per chiarirci, una lancia standard con manometro, da cui leggendo la pressione residua all'ingresso lancia ricavo la portata che esce dalla lancia stessa). Fatta quella con la valvola tutta aperta le altre non hanno senso: posso solo ridurre la pressione parzializzando la valvola e le portate discendono conseguentemente dalle curve dello strumento. Avrei quindi infiniti punti con una sola misura.
Mi sono convinto che la prova vada fatta con un manometro+flussometro tipo venturimetro, dove l'uscita sia in ogni caso libera.

fstbianchi
Messaggi: 76
Iscritto il: ven feb 13, 2015 16:47

Re: Misurare portata e pressione acquedotto

Messaggio da fstbianchi »

Riprendo questo topic perchè mi trovo in una situazione analoga.
Ho un progetto già approvato che devo realizzare; subentro ad altro tecnico.
Si tratta di autorimessa >50 al primo interrato.
Previsto nel progetto nuovo impianto con 4 UNI45 (autorimessa vecchia mai dotata di CPI e mancante di impianto a idranti).
Prima di farlo realizzare vorrei essere sicuro che l'acquedotto fosse adeguato in termini di alimentazione.
L'ente gestore al massimo mi darà valore statistico della pressione statica.
NON MI è MAI CAPITATO DI MISURARE PRESTAZIONI ACQUEDOTTO, SOLO SENTITO NOZIONI TECNICHE DURANTE CORSI.
C'è tra voi chi ha già eseguito detta operazione??
Ai corsi mi hanno detto che devo ricostruire la curva pressione/portata dell'acquedotto, ottenendo almeno 3 punti di pressione portata.
Per fare la prova mi hanno spiegato che occorre montare un tronchetto sulla rete pubblica dal quale misurare P e Q.
E' la metodologia corretta o c'è un modo più pratico di ottenere questa curva??
Grazie.

Avatar utente
tigers
Messaggi: 1042
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:08

Re: Misurare portata e pressione acquedotto

Messaggio da tigers »

E' il metodo corretto ma io ho grandi perplessità, che ancora non ho risolto:
punto 1: dove lo attacco il tronchetto senza autorizzazione del gestore? Forse se c'è già un allaccio posso provare ad attaccarmi lì, ma magari ho un allaccio da 3/4" per abitazione ed il mio sarà da 1" 1/2, ha senso misurare così?
punto 2: il mio strumento ha una sua k predefinita per cui ad una pressione p corrisponde la portata Q. Quindi perché fare la prova "in più punti"? Misuro la p statica, misuro una p dinamica con portata qualunque ed ho finito. Tutti gli altri punti che potrò mai misurare sono automaticamente dati dalla curva del mio strumento. Qui mi viene il dubbio che forse non sto misurando quello che dovrei.

fstbianchi
Messaggi: 76
Iscritto il: ven feb 13, 2015 16:47

Re: Misurare portata e pressione acquedotto

Messaggio da fstbianchi »

Sono d'accordo , per quello cercavo qualcuno che lo avesse già fatto operativamente.
Mi avevano detto di usare tronchetto flangiato con scarcinesca per scarico. Nel tronchetto c'era uni strumento per misurare la portata e dei manometri. Ho una foto manon riseco ad allegarla perchè mi dice che ho "raggiunto il limite degli allegati impostato!!!!!" Ho già scritto all'amministratore

fstbianchi
Messaggi: 76
Iscritto il: ven feb 13, 2015 16:47

Re: Misurare portata e pressione acquedotto

Messaggio da fstbianchi »

Tigers, ti allego una foto di un tronchetto utilizzato per misurare curva acquedotto. Ti torna, possa essere eseguito in tal modo??
Grazie.
Allegati
doc1.pdf
foto tronchetto per misura
(64.05 KiB) Scaricato 129 volte

fstbianchi
Messaggi: 76
Iscritto il: ven feb 13, 2015 16:47

Re: Misurare portata e pressione acquedotto

Messaggio da fstbianchi »

Al corso la foto era proprio questa.
Hai risolto poi per la misura delle prestazioni acquedotto??
L'ing. a cui mi appoggio per gli impianti mi ha detto che ad "esperienza" basta l'acquedotto per il io impianto (sopra descritto), ma io vorrei una volta tanto vedere questa benedetta verifica dell'acquedotto.

Rispondi