Porta E 30-Sa

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Porter
Messaggi: 26
Iscritto il: ven set 02, 2016 12:40

Porta E 30-Sa

Messaggio da Porter » ven ott 14, 2016 18:26

Come mai non si trovano ancora a catalogo le porte E 30-Sa, E 60-Sa, come prevede il DM 03.08.2015 per i filtri? Sapete dirmi qualche ditta che le produce?

Porter
Messaggi: 26
Iscritto il: ven set 02, 2016 12:40

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da Porter » gio ott 20, 2016 09:37

Altra domanda: è possibile rendere una porta (EI 120) (E 120-Sa)?

Terminus
Messaggi: 7622
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da Terminus » gio ott 20, 2016 11:20

I produttori presumibilmente inizieranno a commercializzare le porte certificate Sa/Sm dal 01/09/2016, secondo la UNI EN 16034.
A tale data inizierà il periodo di transizione verso la marcatura CE obbligatoria, nell'ambito del CPR.
Ogni modifica al prodotto deve essere testata e certificata dal produttore.

Avatar utente
chemolli
Messaggi: 42
Iscritto il: sab dic 13, 2014 10:02
Località: Arco (TN)
Contatta:

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da chemolli » lun ott 24, 2016 11:01

Ciao,

in realtà i requisiti Sa/Sm non sono necessariamente collegati alla EN16034. Si può proporre già ora una porta Sa/Sm.

Peraltro la EN16034 a rettifica di quanto detto da Terminus (cose valide fino al passo indietro della commissione europea...) la norma entrerà in vigore solo per le porte esterne al primo novembre, e si attende una pubblicazione in gazzetta ufficiale europea dell'ultimo minuto.

Alcuni produttori hanno fatto le prove fumi Sa/Sm secondo EN1634-3, credo Ninz l'abbia fatto ancora tempo fa.

Altrimenti con le porte in legno ha fatto Braga, Openco.

Rendere una porta esistente Sa non è possibile se non con una prova che comporterebbe smontarla, portarla in laboratorio, provarla, e riportarla in cantiere. Considerando che nella prova Sm possono crearsi delle deformazioni in quanto i fumi sono a 200°C e considerando possibili danni durante trasporti/montaggi/smontaggi ed i costi di prova, eviterei.

Un saluto.
​Geom. Eros Chemolli - CEO - ​​CHEMOLLI FIRE - www.chemollifire.com
Responsabile Tecnico divisione tagliafuoco ed accessori di UCCT - www.ucct.it
Membro del gruppo UNI/CT 011/GL 08 - Serramenti apribili resistenti al fuoco e a tenuta di fumo

Terminus
Messaggi: 7622
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da Terminus » lun ott 24, 2016 12:18

Ciao Chemolli
potresti chiarire l'iter di entrata in vigore della norma armonizzata ?
Solo le porte verso l'esterno dell'edificio, le quali quai mai sono resistenti al fuoco, e non le porte interne ?
Prima della sua entrata in vigore, in che modo vengono commercializzate e certificate le porte Sa/Sm, visto che vige ancora la procedura omologativa ?

Avatar utente
chemolli
Messaggi: 42
Iscritto il: sab dic 13, 2014 10:02
Località: Arco (TN)
Contatta:

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da chemolli » lun ott 24, 2016 15:01

Al seguente link potrete trovare la gazzetta ufficiale europea del 10.06.2016 nella quale a pagina 65 si specifica l'entrata in vigore della EN16034 a partire dal primo novembre.

http://eur-lex.europa.eu/legal-content/ ... LL&from=EN

Prima di allora non è possibile marcare CE questi prodotti in quanto non esiste uno standard di prodotto cogente.

Peraltro l'applicazione sarà solo riguardante le porte esterne e non le interne, come potete approfondire da qui, in quanto sono attesi sviluppi proprio in questi giorni:

http://www.guidafinestra.it/normative/n ... ce-139104/

Le porte Sa/Sm possono essere vendute e commercializzate in quanto non soggette all'omologazione, se vendute solo come tagliafumo.

Se vendute come tagliafuoco e tagliafumo, per tagliafuoco hanno omologazione (e di conseguenza quanto richiesto da DM 21.06.2004: dichiarazione di conformità, istruzioni, allegato grafico...), altrimenti il tagliafumo è un requisito accessorio che può essere dichiarato semplicemente dando copia del rapporto di classificazione che potrebbe essere solo Sa/Sm oppure EI "qualcosa" Sa/Sm.

Resto a disposizione per ulteriori info in merito.
​Geom. Eros Chemolli - CEO - ​​CHEMOLLI FIRE - www.chemollifire.com
Responsabile Tecnico divisione tagliafuoco ed accessori di UCCT - www.ucct.it
Membro del gruppo UNI/CT 011/GL 08 - Serramenti apribili resistenti al fuoco e a tenuta di fumo

Terminus
Messaggi: 7622
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da Terminus » lun ott 24, 2016 19:45

Bel casino.
Insomma niente marcatura CE per le classiche porte tagliafuoco che mettiamo dappertutto e niente DoP per il tagliafumo.

ildubbio
Messaggi: 278
Iscritto il: sab apr 18, 2015 07:59

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da ildubbio » lun feb 04, 2019 17:47

Porter ha scritto:
ven ott 14, 2016 18:26
Come mai non si trovano ancora a catalogo le porte E 30-Sa, E 60-Sa, come prevede il DM 03.08.2015 per i filtri? Sapete dirmi qualche ditta che le produce?
Sapete dirmi qualche ditta che le produce?

O come si risolve la tenuta Sa delle classiche porte REI?

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 994
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da weareblind » lun feb 04, 2019 18:52

Un produttore mi ha fornito, per le sue porte, un componente da montarvi per fare una specie di upgrade alla stessa. Ho qualche perplessità.

ildubbio
Messaggi: 278
Iscritto il: sab apr 18, 2015 07:59

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da ildubbio » lun feb 04, 2019 19:30

weareblind ha scritto:
lun feb 04, 2019 18:52
Un produttore mi ha fornito, per le sue porte, un componente da montarvi per fare una specie di upgrade alla stessa. Ho qualche perplessità.
infatti. si tratta di una guarnizione di tenuta, immagino. ma a noi serve che la porta sia certificata E30 Sa secondo EN 1634-3:2005. lo metterebbero nero su bianco....?

Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 168
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da travereticolare » lun feb 04, 2019 21:25

a me non è ancora capitato di fare una Dich. Prod. per una porta EI Sa, ma qualche giorno fa un installatore mi ha detto che ad oggi non esiste ancora omologazione per le porte a tenuta dei fumi freddi e di conseguenza i produttori non le rilasciano, onestamente non ho avuto modo di informarmi in tal senso, ma a voi risulta una cosa del genere?

ildubbio
Messaggi: 278
Iscritto il: sab apr 18, 2015 07:59

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da ildubbio » lun feb 04, 2019 21:27

travereticolare ha scritto:
lun feb 04, 2019 21:25
a me non è ancora capitato di fare una Dich. Prod. per una porta EI Sa, ma qualche giorno fa un installatore mi ha detto che ad oggi non esiste ancora omologazione per le porte a tenuta dei fumi freddi e di conseguenza i produttori non le rilasciano, onestamente non ho avuto modo di informarmi in tal senso, ma a voi risulta una cosa del genere?
purtroppo anche a me è stata detta la stessa cosa...

Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 168
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da travereticolare » lun feb 04, 2019 21:32

e se per caso un funzionario chiedesse in una lettera a seguito di un sopralluogo di una SCIA di certificare una porta EI Sa come si dovrebbe agire?

Avatar utente
chemolli
Messaggi: 42
Iscritto il: sab dic 13, 2014 10:02
Località: Arco (TN)
Contatta:

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da chemolli » mar feb 05, 2019 04:37

Attualmente l'omologazione copre esclusivamente il requisito del fuoco. La tenuta ai fumi è una performance aggiuntiva.

Se la porta è marcata CE, quindi è tipo e ad uso "portone industriale" oppure "porta per esterni" (le norme sono queste: UNI EN 14351-1:2016 “Finestre e porte - Norma di prodotto, caratteristiche prestazionali - Parte 1: Finestre e porte esterne pedonali”. UNI EN 13241:2003+A2:2016 “Porte e cancelli industriali, commerciali e da garage - Norma di prodotto, caratteristiche prestazionali”), il produttore fornirà una DOP ed un certificato di costanza nel quale sono presenti sia la EN1634-1 che la EN1634-3.

Se la porta non è marcata, avrà la sua omologazione, la quale può essere corredata da un rapporto di classificazione secondo EN13501 riguardante la tenuta ai fumi testata secondo EN1634-3. L'importante è che i due documenti facciano scopa, cioè che riguardino quello specifico prodotto.

In merito alla questione del kit, è un'idea intelligente, ma va verificato che riguardi lo specifico prodotto porta, e se si tratta di una porta marcata CE, il produttore deve emettere una nuova DOP, se si tratta di porta omologata, deve fornire il rapporto di classificazione.

In generale, non è che si possa fare un upgrade, a meno che non l'abbia pensato ed ottenuto il produttore per lo specifico prodotto porta. Non esistono kit universali, a meno che non siano stati testati e classificati su tutti i prodotti porta.

In generale però è come avere un'auto omologata euro 5: non si può farla omologare euro 6 con un kit: si cambia e basta. Nel nostro caso diciamo che questo vale a meno che non venga ri-omologata dal produttore (nell'esempio dell'auto).
​Geom. Eros Chemolli - CEO - ​​CHEMOLLI FIRE - www.chemollifire.com
Responsabile Tecnico divisione tagliafuoco ed accessori di UCCT - www.ucct.it
Membro del gruppo UNI/CT 011/GL 08 - Serramenti apribili resistenti al fuoco e a tenuta di fumo

ildubbio
Messaggi: 278
Iscritto il: sab apr 18, 2015 07:59

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da ildubbio » mar feb 05, 2019 08:13

chemolli ha scritto:
mar feb 05, 2019 04:37
Attualmente l'omologazione copre esclusivamente il requisito del fuoco. La tenuta ai fumi è una performance aggiuntiva.

Se la porta è marcata CE, quindi è tipo e ad uso "portone industriale" oppure "porta per esterni" (le norme sono queste: UNI EN 14351-1:2016 “Finestre e porte - Norma di prodotto, caratteristiche prestazionali - Parte 1: Finestre e porte esterne pedonali”. UNI EN 13241:2003+A2:2016 “Porte e cancelli industriali, commerciali e da garage - Norma di prodotto, caratteristiche prestazionali”), il produttore fornirà una DOP ed un certificato di costanza nel quale sono presenti sia la EN1634-1 che la EN1634-3.

Se la porta non è marcata, avrà la sua omologazione, la quale può essere corredata da un rapporto di classificazione secondo EN13501 riguardante la tenuta ai fumi testata secondo EN1634-3. L'importante è che i due documenti facciano scopa, cioè che riguardino quello specifico prodotto.

In merito alla questione del kit, è un'idea intelligente, ma va verificato che riguardi lo specifico prodotto porta, e se si tratta di una porta marcata CE, il produttore deve emettere una nuova DOP, se si tratta di porta omologata, deve fornire il rapporto di classificazione.

In generale, non è che si possa fare un upgrade, a meno che non l'abbia pensato ed ottenuto il produttore per lo specifico prodotto porta. Non esistono kit universali, a meno che non siano stati testati e classificati su tutti i prodotti porta.

In generale però è come avere un'auto omologata euro 5: non si può farla omologare euro 6 con un kit: si cambia e basta. Nel nostro caso diciamo che questo vale a meno che non venga ri-omologata dal produttore (nell'esempio dell'auto).
Il punto è: esistono in commercio porte E 30-Sa, certificate? (secondo EN1634-3)
Io non riesco a trovarne. E il codice di prevenzione incendi chiede porte E 30-Sa.

Esistono soluzioni alternative?

lbasa
Messaggi: 732
Iscritto il: ven giu 19, 2015 22:41

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da lbasa » mar feb 05, 2019 08:52

Il punto è: esistono in commercio porte E 30-Sa, certificate? (secondo EN1634-3)
Io non riesco a trovarne. E il codice di prevenzione incendi chiede porte E 30-Sa.
Esistono soluzioni alternative?
Premessa: dopo la pubblicazione in GUE il periodo di transizione scade a novembre 2019.
Se si vuole un esempio sul mercato:
https://www.sancoct.com/i-nostri-certificati/
Certificazione LZ58.60.

Terminus
Messaggi: 7622
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da Terminus » mar feb 05, 2019 09:54

lbasa ha scritto:
mar feb 05, 2019 08:52
Premessa: dopo la pubblicazione in GUE il periodo di transizione scade a novembre 2019.
A che ti riferisci, alla UNI EN 14351-2 ?
Questa è stata pubblicata dall'UNI a novembre, ma non è ancora apparsa in GUCE (almeno io sono fermo all'elenco del marzo 2018), quindi non è ancora norma armonizzata e non ne conosciamo la DOW.

lbasa
Messaggi: 732
Iscritto il: ven giu 19, 2015 22:41

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da lbasa » mar feb 05, 2019 10:09

No, vedevo la discussione concentrata sulla tenuta ai fumi ed allora mi sono riferito alla marcatura 16034 che norma le prestazioni "non" fuoco e quindi la dispersione fumi, secondo le prove della famiglia 1634.
In GUE periodo transitorio di 36 mesi da 1.11.16 (quindi termine 1.11.19).

Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 168
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da travereticolare » mar feb 05, 2019 14:36

Il punto è: esistono in commercio porte E 30-Sa, certificate? (secondo EN1634-3)
Io non riesco a trovarne. E il codice di prevenzione incendi chiede porte E 30-Sa.

Esistono soluzioni alternative?
Esatto, quello che vorrei sapere anche io, a breve dovrei fare una SCIA per un attività con porte EI Sa e non saprei come fare...

ildubbio
Messaggi: 278
Iscritto il: sab apr 18, 2015 07:59

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da ildubbio » mar feb 05, 2019 15:32

lbasa ha scritto:
mar feb 05, 2019 08:52
Il punto è: esistono in commercio porte E 30-Sa, certificate? (secondo EN1634-3)
Io non riesco a trovarne. E il codice di prevenzione incendi chiede porte E 30-Sa.
Esistono soluzioni alternative?
Premessa: dopo la pubblicazione in GUE il periodo di transizione scade a novembre 2019.
Ma non esiste periodo di transizione per il Codice. Il codice indica porte E 30-Sa.

Quindi come si soddisfa tale richiesta?

e comunque esistono sul mercato "normali" porte rei (che non costino un botto :mrgreen: ) certificate E30 Sa?

lbasa
Messaggi: 732
Iscritto il: ven giu 19, 2015 22:41

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da lbasa » mar feb 05, 2019 16:15

Il periodo di transizione è per l'applicazione della 16034 nel DOP.
Non ti soddisfa il colore dei prodotti "certificati Sa/Sm" che ho messo nel link? Oppure il link non funziona?

ildubbio
Messaggi: 278
Iscritto il: sab apr 18, 2015 07:59

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da ildubbio » mar feb 05, 2019 16:30

lbasa ha scritto:
mar feb 05, 2019 16:15
Non ti soddisfa il colore dei prodotti "certificati Sa/Sm" che ho messo nel link? Oppure il link non funziona?
i prodotti sono belli. credo siano in legno. e presumo costino.

Mi chiedevo se esistessero porte tagliafuoco certificate Sa

lbasa
Messaggi: 732
Iscritto il: ven giu 19, 2015 22:41

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da lbasa » mar feb 05, 2019 16:39

Si sono cari (nel portafoglio clienti hanno l'Hotel Baglioni).
Però come si scrive "sei di coccio"? :lol:
https://www.sancoct.com/certificazioni- ... di-san-co/

ildubbio
Messaggi: 278
Iscritto il: sab apr 18, 2015 07:59

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da ildubbio » mar feb 05, 2019 16:46

lbasa ha scritto:
mar feb 05, 2019 16:39
Si sono cari (nel portafoglio clienti hanno l'Hotel Baglioni).
Però come si scrive "sei di coccio"? :lol:
https://www.sancoct.com/certificazioni- ... di-san-co/
Mi sono espresso male io.
Quelle porte certificate le proporresti per una autorimessa? Insomma, ho capito che sono certificate Sa, ma vorrei trovarne di più economiche e semplici. :D

lbasa
Messaggi: 732
Iscritto il: ven giu 19, 2015 22:41

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da lbasa » mar feb 05, 2019 17:16

Queste costano decisamente meno (e dichiarano le guarnizioni Sa ed Sm):
https://www.novoferm.it/fileadmin/user_ ... co_ALL.pdf

ildubbio
Messaggi: 278
Iscritto il: sab apr 18, 2015 07:59

Re: Porta E 30-Sa

Messaggio da ildubbio » mar feb 05, 2019 17:27

lbasa ha scritto:
mar feb 05, 2019 17:16
Queste costano decisamente meno (e dichiarano le guarnizioni Sa ed Sm):
https://www.novoferm.it/fileadmin/user_ ... co_ALL.pdf
grazie...avevo visto il catalogo ma mi era sfuggita la certificazione Sa

Rispondi