Pratica caldaia a biomassa - comma 344

Agevolazioni previste, documentazione richiesta, ecc.

Moderatore: Edilclima

Bloccato
Salpyg
Messaggi: 64
Iscritto il: gio mag 31, 2007 17:44

Pratica caldaia a biomassa - comma 344

Messaggio da Salpyg »

Nel caso di sostituzione del generatore esistente con nuova caldaia a biomassa, rispettando tutti i requisiti di legge per l'installazione, quando si compila l'allegato E alla voce:
Risparmio annuo di energia in fonti primarie previsto con l'intervento: ______ (kWh) si inserisce la differenza tra i kwh calcolati prima della sostituzione e quelli dopo la sostituzione?
esempio prima 15673 kWh - dopo 0 kwh (caldaia a biomassa) = 15673 kWh

Nell'allegato A ai punti:

(28) Fabbisogno di energia primaria per la climatizzazione invernale: 0.00 [kWh/anno] ????

(29) Indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale proprio dell’edificio: 0.00 [kWh/mq anno o kWh/mc anno] ???

(30) Pertinente valore limite dell’indice di prestazione energetica limite per la climatizzazione invernale: 94.85 [kWh/mq anno o kWh/mc anno]

Anche voi compilate così in casi simili?

Grazie Salpyg

peppe74
Messaggi: 63
Iscritto il: ven nov 21, 2008 21:41

Re: Pratica caldaia a biomassa - comma 344

Messaggio da peppe74 »

Salpyg, il tuo quesito, in altri post, ha generato un vespaio di polemiche in funzione del fatto che bisognerebbe considerare un EPi = 0 cosi come previsto dal DM 11 marzo 2008.
Personalmente, ritenendo fisicamente sbagliata questa imposizione,quindi, quando faccio i mie conti, considero cmq l'EPi che mi viene fuori dopo l'intervento, che sarà certamente diveso da zero e con quel valore poi verifico se è inferiore ai limiti previsti dal DM.

jerryluis
Messaggi: 2396
Iscritto il: mer apr 04, 2007 20:46
Località: Nella Regione delle Banane

Re: Pratica caldaia a biomassa - comma 344

Messaggio da jerryluis »

XSalpyg
Si procede come hai indicato, seppur, siamo tutti a conoscenza del paradosso, ma così è stato indicato nelle faq per la compilazione e finoa quando le piante ricrsceranno in tempi brevi dopo essere state ripiantate sono fonte rinnovabile.
Nostro Signore in cielo, mamma acqua e papà sole :lol: permettono la crescita delle piante così che l'uomo è sulla terra da millenni e le sta utilizzando per vivere.
Anche la normativa italiana DGR 387 art. 2 anno 2003 ha riconosciuto alla biomassa il carattere di fonte rinnovabile.
Anche qualche regolamento regionale si è accorto che le piante ricrescono in tempi "brevi" (quelle ad uso combustibile) e ha riconosciuto il DGR che ho riportato sopra. (P.s. poi però si sono scordati di implementare tale procedura negli strumenti di calcolo, ma ciò è anche ovvio visto che tale strumento è validato solo sull'equazioen di Fourier in un blocco omogeneo).

Il fatto che devi indicare quel valore " pardossale" comunque non ci esime dal riconoscere se un impianto è una oscenità o un esemio di alta efficienza energetica, per cui sta alla soggettività del tecnico saper fornire la risposta corretta al proprio cliente.
Ora diventerò un coso per usare la cosa+, domani la la cosa++ e chissà a quando la cosa super+ ....
ma a me interessa tutt'altra cosa .....

megaing
Messaggi: 430
Iscritto il: mer giu 06, 2007 16:09

Re: Pratica caldaia a biomassa - comma 344

Messaggio da megaing »

Anche perché solo con la sostituzione del generatore, senza alcun intervento massiccio anche sulle strutture, l'EPI non sarà mai verificato.

Andrea70
Messaggi: 629
Iscritto il: ven lug 13, 2007 10:11
Località: Trento
Contatta:

Re: Pratica caldaia a biomassa - comma 344

Messaggio da Andrea70 »

La tua compilazione è secondo me assolutamente corretta.
Sulla questione dell'Epi=0.... abbiamo dibattuto abbondantemente.

Salpyg
Messaggi: 64
Iscritto il: gio mag 31, 2007 17:44

Re: Pratica caldaia a biomassa - comma 344

Messaggio da Salpyg »

Grazie siete stati chiarissimi sulla situazione...

Bloccato