Due unità e detrazione

Agevolazioni previste, documentazione richiesta, ecc.

Moderatore: Edilclima

Bloccato
Nicola
Messaggi: 134
Iscritto il: lun mar 12, 2007 10:53

Due unità e detrazione

Messaggio da Nicola »

Per un edificio in centro storico riscaldato
si esegue un intervento di ristrutturazione con divisione
dell'edificio in due unità immobiliari.

Per il fatto che si realizzano da una due unità immobiliari
con due edifici-impianti autonomi, si è ancora nella condizione
di richiesta di detrazione (per sostituzione impianti isolamenti e sostituzione infissi)?

Se la risposta fose negativa, se si ricorresse ad un impianto centralizzato
per le due unità?

Ciao Nicola

girondone
Messaggi: 10153
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Due unità e detrazione

Messaggio da girondone »

devi fare il centrlizzato se voui fare il 55% qualsiasi intervento..

girondone
Messaggi: 10153
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Due unità e detrazione

Messaggio da girondone »

devi fare il centrlizzato se voui fare il 55% qualsiasi intervento..

Avatar utente
mhell
Messaggi: 646
Iscritto il: mer giu 20, 2007 16:37
Località: Belluno

Re: Due unità e detrazione

Messaggio da mhell »

non sono convintissimo...

sicuramente la caldaia non è detraibile, il resto direi di sì...

girondone
Messaggi: 10153
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Due unità e detrazione

Messaggio da girondone »

anche io non mi ricordavo più ma sempre la signorina dell'enea ad un incontro lo ha specificato riferendosi al èunto 2 della circ 36 dell'anno scorso

Avatar utente
mhell
Messaggi: 646
Iscritto il: mer giu 20, 2007 16:37
Località: Belluno

Re: Due unità e detrazione

Messaggio da mhell »

girondone ha scritto:anche io non mi ricordavo più ma sempre la signorina dell'enea ad un incontro lo ha specificato riferendosi al èunto 2 della circ 36 dell'anno scorso
che è un'interpretazione (x me) sbagliata dell'art. 9 comma 3 del d.m. 19.02.2007, dove si parla espressamente solo di interventi di climatizzazione invernale...

girondone
Messaggi: 10153
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Due unità e detrazione

Messaggio da girondone »

concordo ma è quello che ha detto l'aech stsbile dell'enea.. cioè la signorina del filmato del sito enea

Avatar utente
mhell
Messaggi: 646
Iscritto il: mer giu 20, 2007 16:37
Località: Belluno

Re: Due unità e detrazione

Messaggio da mhell »

lo so, purtroppo... ogni interpretazione dell'AdE è (di fatto) legge dello stato italiano (vedi tutto il casino che è successo con le norme UNI 12975 per i pannelli solari...) e l'AdE può interpretare la legge a suo piacimento...

girondone
Messaggi: 10153
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Due unità e detrazione

Messaggio da girondone »

io parlavo però dell'arch dell'enea no dell'ade

Avatar utente
mhell
Messaggi: 646
Iscritto il: mer giu 20, 2007 16:37
Località: Belluno

Re: Due unità e detrazione

Messaggio da mhell »

girondone ha scritto:io parlavo però dell'arch dell'enea no dell'ade
purtroppo l'ENEA non ha potere legislativo e pertanto deve sottostare alle interpretazioni dell'AdE, e l'arch. non può che riportare quanto scritto nella circolare 36...

gioperla
Messaggi: 216
Iscritto il: gio mar 01, 2007 17:43

Re: Due unità e detrazione

Messaggio da gioperla »

Ritornando alla domanda iniziale, il decreto vieta la separazione degli impianti, ma permette comunque il resto degli interventi( sostituzionedi infissi, isolamento ecc.) i quali non sono obbligatori secondo il 192.
E' invece obbligatorio il calcolo delle dispersioni per ristrutturazione-nuovo impianto sia che realizzi due impianti separati che se lo lasci centralizzato. Nel secondo caso hai la detrazione, se metti la caldaia a condensazione o una pompa di calore.......

Nicola
Messaggi: 134
Iscritto il: lun mar 12, 2007 10:53

Re: Due unità e detrazione

Messaggio da Nicola »

gioperla ha scritto:Ritornando alla domanda iniziale, il decreto vieta la separazione degli impianti, ma permette comunque il resto degli interventi( sostituzionedi infissi, isolamento ecc.) i quali non sono obbligatori secondo il 192.
E' invece obbligatorio il calcolo delle dispersioni per ristrutturazione-nuovo impianto sia che realizzi due impianti separati che se lo lasci centralizzato. Nel secondo caso hai la detrazione, se metti la caldaia a condensazione o una pompa di calore.......
riepilogando: l'edificio attuale è costituito da una singola unità immobiliare e lo
stesso vuole essere diviso in due unità.
1) per avere la detrazione 55% occorre fare un impianto centralizzato
(detraggo allora l'intero evntuale nuovo impianto con caldaia a condensazione o pompa di calore)

2)se faccio due impianti non detraggo gli impianti ma posso detrarre eventali isolamenti
e sostituzione infissi?

3) secondo il 311 non posso comunque realizzare due impianti indipendenti?

Avete mai realizzato un impianto centralizzato con contabilizzazione con un sistema a pompa
di calore tipo Daikin Altherma?
Suggerimenti indicazioni su questo sistema?

Ciao grazie
Nicola

Avatar utente
mhell
Messaggi: 646
Iscritto il: mer giu 20, 2007 16:37
Località: Belluno

Re: Due unità e detrazione

Messaggio da mhell »

Nicola ha scritto: 1) per avere la detrazione 55% occorre fare un impianto centralizzato
(detraggo allora l'intero evntuale nuovo impianto con caldaia a condensazione o pompa di calore)
in questo caso tutto è detraibile
Nicola ha scritto: 2)se faccio due impianti non detraggo gli impianti ma posso detrarre eventali isolamenti
e sostituzione infissi?
secondo il d.m. 19.02.07 potresti, secondo l'AdE no... e visto che la detrazione la da l'AdE direi di no
Nicola ha scritto: 3) secondo il 311 non posso comunque realizzare due impianti indipendenti?
sì, a meno di leggi regionali che lo vietano

silvia
Messaggi: 184
Iscritto il: mar set 04, 2007 13:29

Re: Due unità e detrazione

Messaggio da silvia »

Colgo l'occasione per sottoporvi un caso, per me un pò ingarbugliato.
- [b]palazzina d'epoca con due unità immobiliari [/b](abitazione del proprietario ed uffici direzionali attività del proprietario) distinte in catasto, con unico ingresso e locali con diverse destinazioni dislocate in modo indivisibile, ad esempio su un piano ho due locali ad uso uffici il cui disimpegno comunica con il soggiorno-pranzo dell'abitazione.
- [b]interventi di ristrutturazione [/b]che prevedono l'installazione di [b]pannelli solari [/b]per acqua calda, [b]sostituzione infissi [/b]e ristrutturazione [b]impianto termico[/b]. In merito alla ristrutturazione dell'impianto termico, essendo originariamente installata una caldaia a metano da circa 100 kW in un sottoscala, si è reso necessario l'intervento di divisione di potenzialità su tre generatori (per evitare la centrale termica per la quale con interventi architettonici non si trova mai posto) che alimentano uno il riscaldamento di seminterrato e sottotetto nonchè la produzione di acqua calda sanitaria, il secondo il riscaldamento del piano terra, il terzo il riscaldamento del piano primo. Il contatore del gas metano è unico.
Domanda: Secondo voi in un caso del genere c'è qualcosa di agevolabile?

gioperla
Messaggi: 216
Iscritto il: gio mar 01, 2007 17:43

Re: Due unità e detrazione

Messaggio da gioperla »

silvia ha scritto:Colgo l'occasione per sottoporvi un caso, per me un pò ingarbugliato.
- palazzina d'epoca con due unità immobiliari (abitazione del proprietario ed uffici direzionali attività del proprietario) distinte in catasto, con unico ingresso e locali con diverse destinazioni dislocate in modo indivisibile, ad esempio su un piano ho due locali ad uso uffici il cui disimpegno comunica con il soggiorno-pranzo dell'abitazione.
- interventi di ristrutturazione che prevedono l'installazione di pannelli solari per acqua calda, sostituzione infissi e ristrutturazione impianto termico. In merito alla ristrutturazione dell'impianto termico, essendo originariamente installata una caldaia a metano da circa 100 kW in un sottoscala, si è reso necessario l'intervento di divisione di potenzialità su tre generatori (per evitare la centrale termica per la quale con interventi architettonici non si trova mai posto) che alimentano uno il riscaldamento di seminterrato e sottotetto nonchè la produzione di acqua calda sanitaria, il secondo il riscaldamento del piano terra, il terzo il riscaldamento del piano primo. Il contatore del gas metano è unico.
Domanda: Secondo voi in un caso del genere c'è qualcosa di agevolabile?
Secondo me tutto tranne gli impianti, quindi pannello solare, infissi e interventi sull'involucro.
Ho solo un dubbio: se hai una caldaia da 100 kw, dovresti già avere una centrale termica a norma..........

silvia
Messaggi: 184
Iscritto il: mar set 04, 2007 13:29

Re: Due unità e detrazione

Messaggio da silvia »

Purtroppo la centrale termica era inesistente, la caldaia era installata sotto la scala di accesso dal piano seminterrato al piano terra. Una bomba!!!
Ristrutturando, avevo previsto una centrale termica con accesso dall'esterno del piano seminterrato, ma il proprietario ed il tecnico architettonico, assetati di mq, non hanno accettato il mio progetto, quindi tre generatori in localini distinti con pareti rei 120 ecc. ecc.

gioperla
Messaggi: 216
Iscritto il: gio mar 01, 2007 17:43

Re: Due unità e detrazione

Messaggio da gioperla »

silvia ha scritto:Purtroppo la centrale termica era inesistente, la caldaia era installata sotto la scala di accesso dal piano seminterrato al piano terra. Una bomba!!!
Ristrutturando, avevo previsto una centrale termica con accesso dall'esterno del piano seminterrato, ma il proprietario ed il tecnico architettonico, assetati di mq, non hanno accettato il mio progetto, quindi tre generatori in localini distinti con pareti rei 120 ecc. ecc.
Allora vale quanto detto sopra: tutto in detrazione tranne gli impianti.

Bloccato