Conto termico solare...parametro adimensionale??

Obblighi legislativi, tipologie, prodotti

Moderatore: Edilclima

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Conto termico solare...parametro adimensionale??

Messaggio da NoNickName » mar apr 16, 2019 20:49

La riduzione della superficie captante deve essere tale che l'efficienza non superi il 60-80% del fabbisogno (nel caso monofamigliare) annuale.
Ma soprattutto il fabbisogno di ACS non si determina dalla superficie dell'edificio...
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Fotone
Messaggi: 22
Iscritto il: gio mar 09, 2017 12:23

Re: Conto termico solare...parametro adimensionale??

Messaggio da Fotone » mar apr 16, 2019 22:10

NoNickName ha scritto:
mar apr 16, 2019 20:49
La riduzione della superficie captante deve essere tale che l'efficienza non superi il 60-80% del fabbisogno (nel caso monofamigliare) annuale.
Ma soprattutto il fabbisogno di ACS non si determina dalla superficie dell'edificio...
Quindi il parametro f annuale che calcolo deve essere pari al max a 0,8 (caso monofamigliare)?
L’ energia termica richiesta per soddisfare il fabbisogno di acqua calda sanitaria di un edificio l'ho calcolato tramite la 11300-2 e in particolare con la seguente equazione:
Qw = ρw × cw × Σi [Vw,i× (θer,i– θ0)] × G [kWh] dove il Volume di acqua Vw è funzione della superficie dell'edificio.

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Conto termico solare...parametro adimensionale??

Messaggio da NoNickName » mer apr 17, 2019 08:17

Ha fatto più danni la 11300 che la grandine.
Quindi sarebbe a dire che se nell'immobile ci abitano 2 persone o 52 il fabbisogno di ACS è lo stesso.
Una volta si faceva 50litri/die/procapite @40°C, poi sono arrivati gli scienziati con la 11300 e i termotecnici che la applicano acriticamente.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Ronin
Messaggi: 3421
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Conto termico solare...parametro adimensionale??

Messaggio da Ronin » mer apr 17, 2019 08:45

NoNickName ha scritto:
mer apr 17, 2019 08:17
Ha fatto più danni la 11300 che la grandine.
come non essere d'accordo.
però è la legge che dice che le norme uni sono la regola dell'arte, ed il povero professionista si trova stretto tra applicare norme evidentemente sbilenche senza essere contestabile e non applicarle ma essendo contestabile (peraltro la 11300 definisce il fabbisogno di ACS con la superficie proprio con la logica per cui indipendentemente da quante persone ci abitano, il parametro a superficie è il massimo dell'ACS che verrà mai usata: non è un fabbisogno esatto, ma una scelta voluta di sovradimensionare il consumo di ACS per evitare trucchetti di calcolo).
ad ogni modo (anche tralasciando le considerazioni di "stato nello stato") è veramente assurdo che il GSE generi una "caccia" al parametro adimensionale quando basterebbe pubblicarlo nelle FAQ o nelle regole applicative: lo sai, lo rispetti, fine.

a_brettyou
Messaggi: 530
Iscritto il: dom ago 16, 2009 08:41

Re: Conto termico solare...parametro adimensionale??

Messaggio da a_brettyou » mer apr 17, 2019 21:33

Io riterrei che se non sia ha la certezza da fonte autentica sulla determinazione del fantomatico "parametro adimensionale" e sul suo utilizzo da parte di GSE sarebbe meglio non scrivere nulla. Ricordiamoci che gli atti di GSE, come quelli dell'Agenzia delle Entrate, sono fonti autonominate del diritto con gerarchia superiore alla Costituzione e agli atti del Parlamento.

girondone
Messaggi: 9897
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto termico solare...parametro adimensionale??

Messaggio da girondone » gio apr 18, 2019 14:01

esattamente
tutte parole al vento

girondone
Messaggi: 9897
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto termico solare...parametro adimensionale??

Messaggio da girondone » gio apr 18, 2019 14:02

ricordo che le uni 113000 non sono norme di progettazione

girondone
Messaggi: 9897
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto termico solare...parametro adimensionale??

Messaggio da girondone » mer mag 29, 2019 15:04

ecco risposta gse a mia domanda

Chiarimenti - Dimensionamento degli impianti solari termici per la produzione di ACS

Sulla base di quale normativa devono essere dimensionati gli impianti solari termici per la sola produzione di ACS o ACS più riscaldamento, nell'ambito del Conto Termico?

Il calcolo del dimensionamento si effettua in questo modo:

il fabbisogno di ACS rispetto alla superficie dell’edificio è stato desunto dalle disposizioni della norma UNI TS 11300-2;
la producibilità dell’impianto è stata posta pari a quella minima prevista per poter prevedere l’accesso al Conto Termico, in funzione alla tipologia di collettore;
l’irraggiamento giornaliero/annuale minimo è stato desunto dall’Atlante della radiazione solare dell’ENEA;
il dimensionamento proposto è stato valutato stabilendo una copertura del 40% del fabbisogno invernale di ACS giornaliero.



ps. dimensionare con faab 11300 mi lascia un po li.. è norma per fare altro

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Conto termico solare...parametro adimensionale??

Messaggio da NoNickName » mer mag 29, 2019 16:09

Aveva già postato Tommaso a Gennaio con la stessa risposta preconfezionata del GSE
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

lbasa
Messaggi: 724
Iscritto il: ven giu 19, 2015 22:41

Re: Conto termico solare...parametro adimensionale??

Messaggio da lbasa » gio mag 30, 2019 08:58

ecco risposta gse a mia domanda
...
Il calcolo del dimensionamento si effettua in questo modo:
...
l’irraggiamento giornaliero/annuale minimo è stato desunto dall’Atlante della radiazione solare dell’ENEA;
il dimensionamento proposto è stato valutato stabilendo una copertura del 40% del fabbisogno invernale di ACS giornaliero.
...
1 - L'Atlante solare ENEA è aggiornato al 2007 come modello statistico ("Solarmet").
2 - La nuova UNI 10349:2016 risponde alle prescrizioni sulle caratteristiche, per stazioni di rilevamento e metodi statistici, della famiglia di norme UNI EN ISO 15927, cioè secondo il documento dell'organizzazione mondiale WMO Guide, 2010 “Guide to Meteorological Instruments and Methods of Observation”.
3 - La stessa ENEA ha distribuito nel 2019 uno strumento di calcolo per le schermature solari, “Shadowindow” (disponibile sul sito www.acs.enea.it), il quale utilizza dati di irraggiamento della UNI 10349 e non del suo Atlante.
4 - La stessa ENEA ha pubblicato nel 2019 le "Linee guida per la diagnosi energetica degli edifici pubblici" ove utilizza dati climatici standard (secondo la norma UNI 10349:2016 e non secondo il suo Atlante).
5 - Stabilire come dato di ingresso una copertura del 40% del fabbisogno invernale di ACS giornaliero non può produrre con i SW validati 11300, per chi ha avuto contestazioni dal GSE sulla superficie totale installata, valori superiori a quelli ritenuti sufficienti dal GSE.

Il metodo di calcolo del controllo GSE è sbagliato.

girondone
Messaggi: 9897
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Conto termico solare...parametro adimensionale??

Messaggio da girondone » gio mag 30, 2019 13:44

si vero ho ostato preso da entusiasmo prima di leggere

è quello che scrivono nelle lettere di integrazione

e concordo poi con il basa

siamo punto e a capo

usate anche voi l area per le segnalazioni nuova e inondateli su questo argomento

Rispondi