Nuova costruzione - Calcolo fotovoltaico obbligatorio

Obblighi legislativi, tipologie, prodotti

Moderatore: Edilclima

Rispondi
ST.SIM
Messaggi: 34
Iscritto il: ven feb 24, 2017 10:50

Nuova costruzione - Calcolo fotovoltaico obbligatorio

Messaggio da ST.SIM » mar mag 08, 2018 17:11

Buongiorno,

mi trovo nel caso di una nuova costruzione di abitazione (Veneto) e sto calcolando la potenza di fotovoltaico obbligatorio come da Dlgs. 28 - Fonti Rinnovabil.
La formula usata è P = 1/K*S , per S si intende la superficie in pianta dell'edificio a livello terreno.
Aderente all'abitazione c'è un porticato usato come posteggio auto con una facciata completamente e permanente aperta priva di chiusure.
Secondo voi la superficie in pianta a livello terreno di questo porticato viene considerata per il calcalo della potenza obbligatoria di fotovoltaico ??

Grazie

girondone
Messaggi: 9905
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Nuova costruzione - Calcolo fotovoltaico obbligatorio

Messaggio da girondone » mar mag 08, 2018 17:57

faq mise
la superficie in pianta da considerare per il calcolo della
potenza delle fonti energetiche rinnovabili elettriche da
installare è quella della proiezione dell’edificio sul terreno?
Sì, per superficie in pianta al livello del terreno per il calcolo della
potenza da installare si intende la proiezione al suolo della sagoma
dell'edificio. Nel calcolo della superficie non si tengano in
considerazione le pertinenze (sulle quali però possono essere installati
gli impianti).
Si noti che gli obblighi dell'allegato 3 sono previsti anche nel caso di
edificio non climatizzato. In quest'ultimo caso, naturalmente, la quota
rinnovabile per la parte termica sarà automaticamente rispettata
(essendo 0 il consumo). Dovrà comunque essere rispettato l'obbligo di
installazione di potenza elettrica di cui al punto 3 dell'allegato 3.

ST.SIM
Messaggi: 34
Iscritto il: ven feb 24, 2017 10:50

Re: Nuova costruzione - Calcolo fotovoltaico obbligatorio

Messaggio da ST.SIM » mer mag 09, 2018 10:32

Si infatti avevo letto i chiarimenti del mise, il mio dubbio infatti è quale siano considerate le pertinenze ??

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4059
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Nuova costruzione - Calcolo fotovoltaico obbligatorio

Messaggio da NoNickName » mer mag 09, 2018 12:28

Se la tettoia è accatastata come C/x, è una pertinenza, altrimenti se accastata come A/x è edificio principale.
Se non è nè l'una nè l'altra, è probabilmente abusiva.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

ST.SIM
Messaggi: 34
Iscritto il: ven feb 24, 2017 10:50

Re: Nuova costruzione - Calcolo fotovoltaico obbligatorio

Messaggio da ST.SIM » gio mag 10, 2018 09:04

Non sono molto d'accordo sulla definizione che se è accatastata come C/x è una pertinenza; come vedi sotto ho elencato tutti gli immobili che possono essere accatastati con la lettera C, e non credo che questi possono essere esclusi per il calcolo del fotovoltaico obbligatorio...

C/1 Negozi e botteghe
C/2 Magazzini e locali di deposito
C/3 Laboratori per arti e mestieri
C/4 Fabbricati e locali per esercizi sportivi (senza fine di lucro)
C/5 Stabilimenti balneari e di acque curative (senza fine di lucro)
C/6 Stalle, scuderie, rimesse, autorimesse (senza fine di lucro)
C/7 Tettoie chiuse od aperte

Ronin
Messaggi: 3430
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Nuova costruzione - Calcolo fotovoltaico obbligatorio

Messaggio da Ronin » gio mag 10, 2018 11:37

ST.SIM ha scritto:
gio mag 10, 2018 09:04
sotto ho elencato tutti gli immobili che possono essere accatastati con la lettera C, e non credo che questi possono essere esclusi
il punto è che l'edificio principale è un'abitazione, e quindi di categoria A. se ci sono particelle di altre categorie, sono quindi pertinenze.

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4059
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Nuova costruzione - Calcolo fotovoltaico obbligatorio

Messaggio da NoNickName » gio mag 10, 2018 14:14

Ronin ha scritto:
gio mag 10, 2018 11:37
ST.SIM ha scritto:
gio mag 10, 2018 09:04
sotto ho elencato tutti gli immobili che possono essere accatastati con la lettera C, e non credo che questi possono essere esclusi
il punto è che l'edificio principale è un'abitazione, e quindi di categoria A. se ci sono particelle di altre categorie, sono quindi pertinenze.
Esatto. Il senso era quello. In altre parole, se la visura catastale non evidenzia particelle di altre categorie (ad esempio C/6 garage o C/7 tettoia) oltre a quella di categoria A, l'edificio non ha pertinenze, e quindi la proiezione in pianta deve includere anche la tettoia.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

barabba
Messaggi: 218
Iscritto il: mer mag 18, 2011 21:49

Re: Nuova costruzione - Calcolo fotovoltaico obbligatorio

Messaggio da barabba » gio mag 10, 2018 20:59

Allora ritorno e sposto leggermente il tiro...
Le gronde in copertura fanno superficie da conteggiare? E i balconi? (non le terrazze ovviamente, intendo gli sbalzi)
Per me no, anche se prima ero integralista, sovrapponevo tutti i piani e prendevo il lordo del lordo... poi ovunque mi girassi ho visto, discusso e condiviso il punto di altri colleghi un po' meno integralisti.

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4059
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Nuova costruzione - Calcolo fotovoltaico obbligatorio

Messaggio da NoNickName » ven mag 11, 2018 08:05

Il Mise è chiaro: è la proiezione della SAGOMA dell'edificio, detratte le pertinenze.
Gli aggetti come i balconi e le altre sporgenze non sono pertinenze e quindi fanno superficie.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

lbasa
Messaggi: 730
Iscritto il: ven giu 19, 2015 22:41

Re: Nuova costruzione - Calcolo fotovoltaico obbligatorio

Messaggio da lbasa » ven mag 11, 2018 08:32

Se la chiarezza del Mise è riassunta nella sola indicazione inserita nelle FAQ 2016 (e non altro), allora la definizione di sagoma è definizione urbanistica.
Preso atto che non è alterazione di sagoma, ad esempio, la chiusura vetrata di un balcone per ottenere una veranda (se il balcone non è un vero ballatoio che copre l'intera lunghezza della parete), allora sia i balconi sia le gronde di copertura non partecipano alla sagoma; di conseguenza non partecipano alla proiezione al suolo della sagoma.

(Altro esempio: non era alterazione di sagoma nei piani casa, coinvolta ad esempio nel rispetto delle distanze minime tra edifici, la maggiorazione volumetrica che comportava determinate migliorie di prestazione energetica).

I regolamenti edilizi spesso dettagliano la definizione di sagoma, basta verificare se il Comune pertinente contraddice questa mia affermazione.

girondone
Messaggi: 9905
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Nuova costruzione - Calcolo fotovoltaico obbligatorio

Messaggio da girondone » ven mag 11, 2018 11:35

scusate una cosa...
ci saranno senza dubbio casi in cui risulta determinante
ma di solito
saltano fuori 1, qualcosa di potenza richiesta e un imp almeno lo si fa di 3 kW

vi cambia la vita contare o meno certi pezzi di edificio?
almeno nella maggior parte dei casi

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4059
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Nuova costruzione - Calcolo fotovoltaico obbligatorio

Messaggio da NoNickName » ven mag 11, 2018 13:38

Consiglio di Stato Sezione VI, 15 marzo 2013 n. 1564
E da intendersi per sagoma edilizia “[…] la «conformazione planovolumetrica della costruzione ed il suo perimetro considerato in senso verticale ed orizzontale, ovvero il contorno che viene ad assumere l’edificio, ivi comprese le strutture perimetrali con gli aggetti e gli sporti », è quella consolidata in giurisprudenza, anche penale (cfr. Cass., III: 9 ottobre 2008, n. 38408; 6 febbraio 2001, n. 9427), e da ultimo ripresa dalla Corte costituzionale (sentenza 23 novembre 2011, n. 309) a proposito della […] l.r. Lombardia n. 12 del 2005.”

Quello che dice il comune non conta niente.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

L'Enzo
Messaggi: 384
Iscritto il: mar ago 28, 2007 20:34

Re: Nuova costruzione - Calcolo fotovoltaico obbligatorio

Messaggio da L'Enzo » ven mag 11, 2018 14:19

Ma certo che le gronde contano nella S del rapporto S/K.

Per altro in Lombardia è anche specificato "foto vista aerea"....

girondone
Messaggi: 9905
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Nuova costruzione - Calcolo fotovoltaico obbligatorio

Messaggio da girondone » ven mag 11, 2018 18:23

ma le gronde cosa vi cambiano scusate?
invece di 1,1 vine obbligo 1,3 kW ?

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4059
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Nuova costruzione - Calcolo fotovoltaico obbligatorio

Messaggio da NoNickName » ven mag 11, 2018 18:29

girondone ha scritto:
ven mag 11, 2018 18:23
ma le gronde cosa vi cambiano scusate?
invece di 1,1 vine obbligo 1,3 kW ?
Dipende da S e dalla gronda. Se S è piccola e la gronda è molto sporgente può diventare significativo. Oppure se la tettoia /autorimessa non è stata accatastata separatamente e quindi fa parte dell'edificio principale, oppure ci sono dei balconi ampi su tutto il perimetro, la quota FV magari raddoppia o triplica
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

L'Enzo
Messaggi: 384
Iscritto il: mar ago 28, 2007 20:34

Re: Nuova costruzione - Calcolo fotovoltaico obbligatorio

Messaggio da L'Enzo » ven mag 11, 2018 21:26

non c'entra nulla che sia tanto o poco... stiamo parlando di un dato che metti in relazione ex l.10/91 che asseveri, allegata a una pratica edilizia....è per lo meno opportuno inerire dati corretti.

mat
Messaggi: 2898
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: Nuova costruzione - Calcolo fotovoltaico obbligatorio

Messaggio da mat » ven mag 11, 2018 21:57

NoNickName ha scritto:
ven mag 11, 2018 13:38
Quello che dice il comune non conta niente.
Non sono così ferrato in giurisprudenza per sapere se conta di più quello che dice un RE comunale oppure una faq ministeriale :roll:
Di sicuro vale di più quanto riportato in un Decreto Legislativo: "superficie in pianta dell’edificio al livello del terreno" nel mio concetto di comprensione del testo significa la superficie del piano terreno dell'edificio.
Per cui a rigore con un edificio a forma di "fungo", con il piano primo di 150 mq e il piano terra di 100 mq, conto 100/50 = 2 kW ("regola del Colombello", copyright by Ronin).

Dopodiché siccome siamo in Italia (dove Certo non è morto, ma solo perchè non è mai nato) e anche noi prof dobbiamo portare a casa la pagnotta con il minimo delle rotture possibili, ognuno si paracula come meglio crede: proiezione delle piante di tutti i piani dell'edificio a livello del terreno, pertinenze, balconi ed aggetti... :mrgreen:

Dopodichè_2 possiamo tranquillamente affermare, casomai fosse ancora necessario ribadirlo, che il Decreto Romani è scritto con il cxxo*
*vedasi altra discussione attualmente in auge

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4059
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Nuova costruzione - Calcolo fotovoltaico obbligatorio

Messaggio da NoNickName » ven mag 11, 2018 23:17

mat ha scritto:
ven mag 11, 2018 21:57
Non sono così ferrato in giurisprudenza per sapere se conta di più quello che dice un RE comunale oppure una faq ministeriale :roll:
Di sicuro vale di più quanto riportato in un Decreto Legislativo: "superficie in pianta dell’edificio al livello del terreno" nel mio concetto di comprensione del testo significa la superficie del piano terreno dell'edificio.
No, quello tuttalpiù sarà il SEDIME dell'edificio, e cmq sarebbe stato sufficiente scrivere la superficie del piano terra dell'edificio. La superficie in pianta dell'edificio significa la proiezione dell'edificio sul terreno.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Rispondi