L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Obblighi legislativi, tipologie, prodotti

Moderatore: Edilclima

Rispondi
ilpedestre
Messaggi: 10
Iscritto il: gio mar 05, 2015 14:25

L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da ilpedestre » mar dic 19, 2017 14:58

Buongiorno a tutti. Vi espongo il mio caso che penso sia abbastanza diffuso.
Trattasi di palazzina residenziale composta da 4 appartamenti termoautonomi costruita in regime di DLgs n. 28/2011. Tale decreto impone di installare una certa quantità di FV valutata in funzione della superficie in pianta a livello del terreno dell'edificio.
Viene quindi montato un impianto fotovoltaico da 1,5 kW a servizio delle zone comuni avendo gli appartamenti impianti autonomi. In sostanza, viene collegato al contatore dedicato alla parti comuni (luci vano scala e cancello elettrico). Tale impianto viene installato anche se sfavorito sotto il punto di vista dell'irragiamento, infatti a est è ombreggiato dall'edificio stesso (l'impianto è stato posto su un tetto di pertinenza dell'edificio) mentre a sud degli alti alberi lo rendono improduttivo durante tutto il periodo invernale.
Viene allacciato (dopo aver seguito la snervante pratica di allaccio) in regime di scambio sul posto.
Non vi è praticamente mai autoconsumo di energia elettrica in quanto quando l'impianto produce, l'illuminazione comune non viene utilizzata mentre quando questa viene utilizzata l'impianto non produce. In sostanza tutta l'energia prodotta viene immessa in rete.
A livello economico, l'impianto rende praticamente qualcosa in più di 50 Euro, in pratica ci si paga una bolletta per l'illuminazione comunque. Meglio che niente ma sicuramente non ha un gran senso.

Veniamo ora alla cosa assurda. Scopro pochi giorni fa che occorre pagare Enel distribuzione, in quanto essa si impegna ad inviare le letture del contatore al GSE, il quale poi erogherà il contributo. La quota, dipende da potenza installata e dall'allaccio alla rete (bassa, media tensione); non dall'energia prodotta! In sostanza, all'anno chiedono circa 18 Euro che ivati sono pari a circa 23 Euro.

Succo del discorso è che l'impianto rende poco o niente, e perdi più la metà di quello che da bisogna riconoscerlo a Enel. In sostanza l'impianto rende circa 25 Euro all'anno.

Ora io mi chiedo, ma vorrei anche dei vostri contributi in merito, che senso ha che la legge mi imponga di realizzare un impianto di questo tipo?
Questa dovrebbe essere efficienza energetica? O si tratta di incapacità del legislatore di richiedere dei requisiti sensati sotto il punto di vista tecnico?

gattor4
Messaggi: 42
Iscritto il: ven gen 22, 2016 16:43

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da gattor4 » mar dic 19, 2017 15:06

Non mi sembra ci siano impedimenti ad allacciare l'impianto FV ad uno degli appartamenti (sempre nel rispetto del minimo richiesto per legge), in questo caso, chi di loro installa una pompa di calore o un impianto di raffrescamento potrà beneficiare di energia elettrica gratuita....

girondone
Messaggi: 9912
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da girondone » mar dic 19, 2017 15:35

un po di casino c'è eccome
so infatti di programmi che , credo interpretando la definizione di edificio che nel caso di autonomo è il singolo appartamento, non permettono per le verifiche del 28 di allacciare il fv alla parte comune ( intendo a livello di legge 10)

per il resto il fatto che non rende
era direi da progettare e pensare meglio
magari un kw ad alloggio

L'Enzo
Messaggi: 384
Iscritto il: mar ago 28, 2007 20:34

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da L'Enzo » mar dic 19, 2017 16:10

già, anche perchè se hanno applicato il 28/2011, sarebbe interessante per l'analisi sapere come è stato soddisfatto art.1 dell'allegato 3, rinnovabile termica.

ilpedestre
Messaggi: 10
Iscritto il: gio mar 05, 2015 14:25

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da ilpedestre » mar dic 19, 2017 17:05

Ringrazio per le risposte, faccio qualche precisazione. La copertura da fonte rinnovabile era pari al 20% sul totale ed il 50 % su acs. E' stata ottenuta con caldaia a condensazione e solare termico.
I pannelli del solare termico sono stati posizionati sulla falda a sud del tetto più alto dell'edificio (non quella della pertinenza dove è stato posato il FV) e sono decisamente meno interessati dagli alberi che stanno davanti. Lavorano bene da aprile fino a fine ottobre.
Posizionando i pannelli solari termici su questa falda a sud, non rimaneva spazio pe installare impianti FV autonomi per le singole unità immobiliari. L'unica soluzione era installare un impianto FV per l'intero edificio.

La mia domanda nasce proprio da qui, perché non derogare l'installazione del FV, quando la sua funzione in questo caso sarebbe del tutto inutile?
Perché su un impianto che rende pochissimo dobbiamo foraggiare le casse di Enel distribuzione?

Ronin
Messaggi: 3434
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da Ronin » mar dic 19, 2017 22:42

la ratio della legge è che chi costruisce (o chi acquista, vedi un po' te) un nuovo edificio è relativamente ricco (rispetto al 30% della popolazione che vive in affitto) e quindi contribuisce con una spesa relativamente piccola alla riduzione delle emissioni di CO2 che è un obiettivo di tutto il paese (in questo senso anche senza autoconsumo il contributo viene comunque immesso in rete, anche se pagato poco).
come hanno detto altri, il progettista avrebbe dovuto fare un progetto migliore (magari sulle falde est-ovest, anche se la produzione è di poco inferiore rispetto al sud), oppure prendersi la responsabilità dell'impossibilità tecnica (oppure ancora installare il FV esposto bene e boiler ACS al posto del solare termico, ma qui davvero è chiedere troppo).

girondone
Messaggi: 9912
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da girondone » mar dic 19, 2017 23:41

Ecco

SimoneBaldini
Messaggi: 2352
Iscritto il: mer set 29, 2010 13:42

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da SimoneBaldini » mer dic 20, 2017 10:45

Ma quanti kWh ha prodotto l'impianto?
Comunque se veramente l'impianto è in ombra per varie problematiche, il progettista dovera trovare un'altra soluzione, e per progettista intendo l'architettonico non il meccanico. E facile dire ma sul tetto non ci stava, si cambia il tetto per farcelo stare, altrimenti che progettazione è!

L'Enzo
Messaggi: 384
Iscritto il: mar ago 28, 2007 20:34

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da L'Enzo » mer dic 20, 2017 12:57

Mi re-inserisco per un quasi off-topic.
Leggo spesso i post di Ronin e SimoneBaldini, come in questo caso permettetemi di dire "chapeau".

ilpedestre
Messaggi: 10
Iscritto il: gio mar 05, 2015 14:25

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da ilpedestre » gio dic 21, 2017 12:52

A mio parere il progettista (architettonico o termotecnico) non ha grosse colpe, ha dovuto semplicemente sottostare ad una prescrizione di legge che in questo caso ha scarso riconoscimento pratico.
La pratica di progettazione risale al 2012; in quel periodo lo standard per garantire 20% di copertura sul totale e 50% copertura acs, per il residenziale era rappresentato da caldaia a condensazione + solare termico. PDC per produzione acs era ancora poco usata ai tempi e ci sarebbe stato un problema nell'individuare il suo posizionamento (tenendo conto che all'esterno nella nicchia del muro è stata inserita la caldaia). Poi, con i vecchi Fp
dell'energia elettrica, occorreva per forza avere un FV autonomo per coprire il 50%, cosa non possibile da realizzarsi perché il tetto non è grande abbastanza da avere superfici ben irradiate da destinare agli impianti FV.

Si potrebbe ridurre l'ombreggiamento che interessa il FV. Questo è generato da grossi alberi presenti in un parco di una villa (loro si che sono ricchi), che possono rappresentare un pericolo per la strada adiacente e l'edificio stesso. Dico possono, perché se non vogliono sistemare questi alberi non lo fanno, neanche dopo esposto del comune.

A livello progettuale, secondo me poteva essere sensato riferirsi al tecnico comunale, spiegargli la situazione e ottenere tramite sua approvazione un'impossibilità tecnica nella realizzazione dell'impianto FV. Questo però avrebbe richiesto competenza e voglia di fare da parte del tecnico comunale...

Ci stiamo comunque allontanando dal problema principale.
Abbiamo questo impianto FV a servizio aree comuni, produce poco e niente per le questioni di cui sopra e viene pagato altrettanto poco per le regole dello SSP.
In tutto ciò, perché quei disgraziati di Enel distribuzione mi richiedono il 50% del guadagno che mi da il FV? Non è una vergogna ed una ennesima presa per i fondelli verso chi investe i propri soldi in immobili nuovi ed efficienti?

Ronin
Messaggi: 3434
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da Ronin » gio dic 21, 2017 14:02

No poche decine di euro non è una vergogna.
Se l'impianto è in perdita distaccate lo(nessuno vi obbliga a tenerlo acceso), sennò sempre meglio poco di niente.

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1302
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da redHat » gio dic 21, 2017 15:30

A me vengono in mente tutte quelle migliaia di impianti pre 2014 che oltre lo scambio sul posto (con kWh pagato solo 4-5centesimi a kWh prodotto) usufruiscono del Conto Energia con incentivi che arrivano fino a 44centesimi per kWh prodotto (oltre il doppio il costo del kWh) per 20 anni! Questo è il vero scandalo...e io pago...

Ronin
Messaggi: 3434
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da Ronin » gio dic 21, 2017 17:44

C'è da distinguere anche lì in mezzo: gli impianti pre2010 e post2012 hanno avuto incentivi, ma anche business plan con il punto di pareggio a 9-10 anni che non mi sembra scandaloso più di tante altre forme di incentivo.
Quelli a cavallo tra fine 2010 e 2011 hanno invece beneficiato dello scandaloso salva-alcoa; non è colpa loro naturalmente, ma di chi sostenne e permise quell'operazione a fini politici (Udc, micciche', Berlusconi).
Ma nell'urna la memoria è sempre corta.

SimoneBaldini
Messaggi: 2352
Iscritto il: mer set 29, 2010 13:42

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da SimoneBaldini » gio dic 21, 2017 18:25

In tutto ciò, perché quei disgraziati di Enel distribuzione mi richiedono il 50% del guadagno che mi da il FV? Non è una vergogna ed una ennesima presa per i fondelli verso chi investe i propri soldi in immobili nuovi ed efficienti?
Ma cosa centra ENEL, ti ha fornito un contatore e ti rileva delle letture, e il servizio va pagato.
A me vengono in mente tutte quelle migliaia di impianti pre 2014 che oltre lo scambio sul posto (con kWh pagato solo 4-5centesimi a kWh prodotto) usufruiscono del Conto Energia con incentivi che arrivano fino a 44centesimi per kWh prodotto (oltre il doppio il costo del kWh) per 20 anni! Questo è il vero scandalo...e io pago...
Devo ammettere che sono uno dei beneficiari, e' stato un affare anche se a dirla tutta l'impianto te lo facevano pagare salato (oltre 5000 euro kWp), vero che per 20 anni ho l'incentivo, ma ho sborsato migliaia di euro che oggi sarebbero 1/3 se non meno per il medesimo impianto.
Comunque paga chi consuma energia elettrica, almeno su quello hanno cercato di penalizzare chi è energivoro, che come politica a me piace.

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1302
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da redHat » gio dic 21, 2017 20:51

Mi riferivo alla astrusa politica energetica italiana/europea dove anzichè far crescere un mercato con ottime prospettive hanno sperperato tutto in soli 4 anni creando anche una bolla speculativa nel settore che ha avvantaggiato solo i costruttori della prima ora ovvero tedeschi e cinesi, il mercato italiano non ha avuto il tempo di svilupparsi ed è fermo. Un pò come è avvenuto ora per la termoregolazione e contabilizzazione.
Politica energetica del belino...dovrebbero andare a zappare altro che governare.

Avatar utente
tutor7
Messaggi: 630
Iscritto il: ven lug 19, 2013 11:17

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da tutor7 » ven dic 22, 2017 15:03

Si può derogare con adeguata motivazione.

antonio
Messaggi: 412
Iscritto il: lun set 17, 2007 11:27

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da antonio » mar gen 02, 2018 18:59

redHat ha scritto:
gio dic 21, 2017 20:51
Mi riferivo alla astrusa politica energetica italiana/europea dove anzichè far crescere un mercato con ottime prospettive hanno sperperato tutto in soli 4 anni creando anche una bolla speculativa nel settore che ha avvantaggiato solo i costruttori della prima ora ovvero tedeschi e cinesi, il mercato italiano non ha avuto il tempo di svilupparsi ed è fermo. Un pò come è avvenuto ora per la termoregolazione e contabilizzazione.
Politica energetica del belino...dovrebbero andare a zappare altro che governare.
Ciò significa che, per 20 anni, dobbiamo finanziare pannelli tedeschi e cinesi, ed un pochino di manodopera italiana.
Dovrebbero sì andare si a zappare, ma in Germania o in Cina, così aggiungeremmo altre prestazioni gratuite a chi ci governa da dietro le quinte.

Ronin
Messaggi: 3434
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da Ronin » mar gen 02, 2018 20:42

antonio ha scritto:
mar gen 02, 2018 18:59
Ciò significa che, per 20 anni, dobbiamo finanziare pannelli tedeschi e cinesi, ed un pochino di manodopera italiana.
ah, se il criterio fosse quello dell'autarchia non avresti nè cellulare, nè pc, nè televisore :lol:

antonio
Messaggi: 412
Iscritto il: lun set 17, 2007 11:27

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da antonio » mer gen 03, 2018 10:18

E' vero. Sono anch'io contrario all'autarchia; peccato però che, se acquisto cellulare, pc e televisore, non ho nessun incentivo da far sborsare poi agli italiani, per 20 anni, con un balzello in bolletta... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Ronin
Messaggi: 3434
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da Ronin » gio gen 04, 2018 01:16

neppure il FV sul tetto di casa tua ce lo ha, quell'incentivo :!:

ilpedestre
Messaggi: 10
Iscritto il: gio mar 05, 2015 14:25

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da ilpedestre » gio gen 04, 2018 09:43

Ronin ha scritto:
gio dic 21, 2017 14:02
No poche decine di euro non è una vergogna.
Se l'impianto è in perdita distaccate lo(nessuno vi obbliga a tenerlo acceso), sennò sempre meglio poco di niente.
Se l'impianto è in perdita distaccate??

Diciamo che l'impianto non rende molto per via dello SSP e per il fatto che è a servizio delle parti comuni. Questo non basta però per motivare una deroga all'installazione dell'impianto FV per soddisfare il DLgs. n. 28.
L'ulteriore furto di Enel distribuzione per le "letture" (è un furto si perché per loro ogni scusa è buona pur di mettere le zampe nel portafoglio della gente) riduce ulteriormente l'effettiva resa.
Mi trovo quindi ad aver realizzato l'impianto FV (accontentando il legislatore), ad aver allacciato l'impianto in regime di SSP (seguendo una procedura a dir poco lunga e complessa) e ora, per di più, a contribuire "l'oneroso lavoro" di Enel, ed il consiglio sarebbe quello di distaccare l'impianto??
Non penso che se uno abbia la possibilità di acquistare una nuova abitazione deve per questo essere punito ritrovandosi obbligato ad installare un impianto che non ha senso. Il senso del mio post è proprio questo.. nessuno dei professionisti se la prende di fronte a queste situazioni assurde??

Ronin
Messaggi: 3434
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da Ronin » gio gen 04, 2018 10:59

ti è stato risposto in dettaglio.
la responsabilità non è dello stato che impone leggi per il progresso generale (e non entra nel merito del singolo caso), nè dell'enel che si fa rimborsare costi che sostiene, è del progettista che ha progettato male e/o non si è voluto prendere la briga di dichiarare l'impossibilità tecnica. l'impianto non rende perchè non produce in quanto orientato/ombreggiato male, perchè 1,5 kWp mediamente rendono in SSP 1200*1,5*0,11=200 €/anno (nota: un impianto di quella taglia ne costa 2500) mentre a voi ne arrivano soltanto 50. vuoi provare ad aprire un contenzioso per imperizia? per le cifre in gioco lo sconsiglio, ma è nelle tue facoltà.

detto questo, continui a parlare di denaro quando il senso della legge da rispettare NON è economico (anzi è proprio il contrario: l'obbligo c'è perchè altrimenti i pannelli FV NON verrebbero installati da tutti), e ti è stato lungamente spiegato.
realizzare quell'impianto è stato comunque utile a livello di sistema, e non avrebbe senso rimuoverlo per spendere ancora. val la pena di tenere l'impianto acceso? tienilo acceso (t'è stato anche suggerito come aumentarne un po' la resa). non vale la pena? spegnilo. che altro vuoi, che veniamo a casa tua a turno con delle lenti di archimede? :lol:

PS: consiglio generale. un forum non è un bar. quello che resta scritto può venire letto, e i termini con rilevanza penale vanno usati cum grano salis (non è una minaccia, nè una censura, è la mia esperienza diretta).

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1302
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da redHat » gio gen 04, 2018 13:29

Il bassissimo rimborso SSP, pagato a tariffa industriale da 4-5centesimi/kWh, almeno tenderà a spingere il mercato dell'accumulo di energia...speriamo nel miglioramento della tecnologia di accumulo e nella riduzione dei costi.

Comunque al momento il fotovoltaico mi pare ancora un bel costo e, problemi di soleggiamento a parte, ci vogliono un bel pò di indicatori ottimistici per far quadrare i conti della convenienza economica soprattutto con impianti che sfruttano al max il 15% della radiazione solare incidente con costi effettivi (pannelli+inverter+accumulo+pratiche amm.+oneri gestionali+tasse+ecc...) di almeno 3000€/kWp.

In Italia la dipendenza dalla rete è totale dato che in ambito urbano non è neppure consentito l'off-grid da rete ENEL (fino all'anno scorso possibile almeno per impianti fino a 1kWp), né è consentito in SSP vendere/regalare l'eccesso di produzione fotovoltaica al vicino...

PS: il forum non è certo un bar ma il diritto di opinione non è perseguibile, almeno finchè firmiamo come redHat, Ronin,... anzichè ing.***, ing. ****,...

Ronin
Messaggi: 3434
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da Ronin » gio gen 04, 2018 23:55

attualmente SSP per il FV restituisce anche gli OdS e vale circa 10-11 c€ (a valere circa 5 c€ è il RID, ritiro dedicato, per gli impianti FER sopra i 500 kW o lo SSP per gli impianti CAR, che non restituisce gli OdS).

PS: quando ti sei registrato hai fornito i tuoi riferimenti. la polizia postale, a seguito di una denuncia, ha tutti i mezzi per costringere il gestore del forum ad associare al tuo nick un nome e cognome. il diritto di opinione non viene messo in discussione, ma appunto quando si usa a sproposito un termine con rilevanza penale (es. furto, malversazione, rapina, ecc.) la querela per diffamazione è praticamente già vinta.
è improbabile che e-distribuzione abbia un ufficio legale che perde tempo a girare i forum, ma a livello di consiglio ritengo consigliabile quanto ho consigliato :mrgreen:

SimoneBaldini
Messaggi: 2352
Iscritto il: mer set 29, 2010 13:42

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da SimoneBaldini » ven gen 05, 2018 11:56

L'ulteriore furto di Enel distribuzione per le "letture" (è un furto si perché per loro ogni scusa è buona pur di mettere le zampe nel portafoglio della gente) riduce ulteriormente l'effettiva resa.
Non è che abbia interesse per enel, ma se ti fornisce un contatore d'energia, ti esegue delle letture, mi dovresti spiegare per quale motivo dovrebbe farlo gratuitamente?

Ad oggi i materiali per un impianto da 3kWp ti costano non piu' di 3000 euro, mettici installazione, pratica, guadagno ecc... direi che sui 2000 euro/kWp lo trovi facilmente. A quelle cifre con ritorni sui 200 euro/annui per kWp sei al limite del buon investimento, anche se come detto non deve essere considerato tale. Poi se usufruisci di detrazioni fiscali ti si dimezza.
Personalmente facendo una banale divisione tra rimborso SSP e kWh mi viene 0,18 euro/kWh.

Ronin
Messaggi: 3434
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da Ronin » ven gen 05, 2018 14:43

il valore effettivo dipende da quanto si paga la bolletta (e anche dalla posizione geografica), chi sta in maggior tutela con potenze maggiori di 3 kW ha uno SSP più alto, ma perchè paga una tariffa progressiva più cara (mediamente si paga 0,19-0,21 e si riceve in scambio 0,10-0,11)

ilpedestre
Messaggi: 10
Iscritto il: gio mar 05, 2015 14:25

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da ilpedestre » ven gen 05, 2018 15:27

Ronin ha scritto:
gio gen 04, 2018 23:55
attualmente SSP per il FV restituisce anche gli OdS e vale circa 10-11 c€ (a valere circa 5 c€ è il RID, ritiro dedicato, per gli impianti FER sopra i 500 kW o lo SSP per gli impianti CAR, che non restituisce gli OdS).

PS: quando ti sei registrato hai fornito i tuoi riferimenti. la polizia postale, a seguito di una denuncia, ha tutti i mezzi per costringere il gestore del forum ad associare al tuo nick un nome e cognome. il diritto di opinione non viene messo in discussione, ma appunto quando si usa a sproposito un termine con rilevanza penale (es. furto, malversazione, rapina, ecc.) la querela per diffamazione è praticamente già vinta.
è improbabile che e-distribuzione abbia un ufficio legale che perde tempo a girare i forum, ma a livello di consiglio ritengo consigliabile quanto ho consigliato :mrgreen:
Ronin non capisco perchè se la è presa così tanto.. forse lavora per Enel?
Il mio post è chiaro, ho esposto la problematica chiedendo pareri; se vuole rispondere si risponde, se non si vuole non si risponde.
Io parlo da cittadino, che ha investito in un immobile efficace sotto il punto di vista energetico e che rispetta i requisiti di legge. In tutto ciò, a parte avere un sistema edificio impianto soddisfacente, mi ritrovo un impianto FV che presenta i problemi sopra esposti.
Parlando con il progettista, la possibilità di deroga non era percorribile, e non si potevano ipotizzare differenti soluzioni di installazione.
In tutto ciò, non mi pare corretto che seguendo la legge io debba installare e far funzionare un impianto che di fatto non mi porta nessun beneficio.
Ho già un edificio sostenibile sotto il punto di vista dei fabbisogni, perchè obbligarmi a piazzare anche un FV che nel mio caso non mi da una mano?
Capisco il punto di vista espresso da Ronin, ma da cittadino non lo condivido.

Riguardo in ultimo i consigli comportamentali forniti da Ronin, ci tengo a precisare che sono come funziona un forum e che non ho usato un linguaggio da bar; ripeto ho semplicemente espresso un caso chiedendo pareri a chi volesse darli. Penso che i forum servano a questo, un po' a meno ad atteggiarsi con antipatica saccenza.
Riguardo le minacce di denuncia (sterili) giuro che ho tremato. Ma ora rimedio; ti voglio tanto tanto bene Enel distribuzione :)

Ronin
Messaggi: 3434
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da Ronin » ven gen 05, 2018 15:48

no, non lavoro per enel, nè minaccio alcuno. sono solo un discepolo del grande filosofo descartes.
diceva descartes che l'intelligenza è il bene più diffuso tra gli uomini: non si trova infatti alcuno che si lamenti di non averne ricevuta a sufficienza.

ilpedestre
Messaggi: 10
Iscritto il: gio mar 05, 2015 14:25

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da ilpedestre » ven gen 05, 2018 16:31

Ronin ha scritto:
ven gen 05, 2018 15:48
no, non lavoro per enel, nè minaccio alcuno. sono solo un discepolo del grande filosofo descartes.
diceva descartes che l'intelligenza è il bene più diffuso tra gli uomini: non si trova infatti alcuno che si lamenti di non averne ricevuta a sufficienza.
Ueilaaa addirittura dell'ignorante scomodando citazioni altolocate mi sta dando... che finess!

Ho visto che sul forum è molto attivo e competente, le faccio i miei complimenti per questo, in quanto è certamente di grande aiuto per molti.
Lo è stato anche per me, in quanto mi ha fornito una chiave di lettura alla casistica che non avevo considerato e che, seppur non condivido, mi è chiara.
Faccio solo fatica a capire perché se la è presa così tanto, diventando alla fine... un po' antipatico... e di questo me ne dispiace. Comunque queste sono questioni non tecniche che non hanno a che fare con questo forum e quindi taglierei corto.
Grazie.

Ronin
Messaggi: 3434
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da Ronin » ven gen 05, 2018 17:22

ilpedestre ha scritto:
ven gen 05, 2018 16:31
ignorante
:?:

:shock:

:roll:
ilpedestre ha scritto:
ven gen 05, 2018 16:31
quindi taglierei corto
:mrgreen:

lbasa
Messaggi: 733
Iscritto il: ven giu 19, 2015 22:41

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da lbasa » ven gen 05, 2018 18:58

... Viene quindi montato un impianto fotovoltaico da 1,5 kW a servizio delle zone comuni avendo gli appartamenti impianti autonomi
...
Tale impianto viene installato anche se sfavorito sotto il punto di vista dell'irragiamento, infatti a est è ombreggiato dall'edificio stesso (l'impianto è stato posto su un tetto di pertinenza dell'edificio) mentre a sud degli alti alberi lo rendono improduttivo durante tutto il periodo invernale. ...
... il progettista avrebbe dovuto fare un progetto migliore (magari sulle falde est-ovest, anche se la produzione è di poco inferiore rispetto al sud), oppure prendersi la responsabilità dell'impossibilità tecnica (oppure ancora installare il FV esposto bene e boiler ACS al posto del solare termico, ma qui davvero è chiedere troppo).
... A mio parere il progettista (architettonico o termotecnico) non ha grosse colpe, ha dovuto semplicemente sottostare ad una prescrizione di legge che in questo caso ha scarso riconoscimento pratico.
...
Ci stiamo comunque allontanando dal problema principale. ...
Davvero?
... Parlando con il progettista, la possibilità di deroga non era percorribile, e non si potevano ipotizzare differenti soluzioni di installazione. ...
In ipotesi di applicazione nazionale, il 28/11 dice in una prima fase:
"... 3. Nel caso di edifici nuovi o edifici sottoposti a ristrutturazioni rilevanti, la potenza elettrica degli impianti alimentati da fonti rinnovabili che devono essere obbligatoriamente installati sopra o all’interno dell’edificio o nelle relative pertinenze, misurata in kW, è calcolata secondo la seguente
formula:
...
4. In caso di utilizzo di pannelli solari termici o fotovoltaici disposti sui tetti degli edifici, i predetti componenti devono essere aderenti o integrati nei tetti medesimi, con la stessa inclinazione e lo stesso orientamento della falda. ...
"

Il progettista ha scelto l'installazione sul tetto della pertinenza. L'installazione sul tetto (principale o della pertinenza) era l'unica possibilità?
No:
https://www.fotovoltaiconorditalia.it/c ... tallazione

Il 28/11 dice in una seconda fase:
"7. L’impossibilità tecnica di ottemperare, in tutto o in parte, agli obblighi di integrazione di cui ai precedenti paragrafi deve essere evidenziata dal progettista nella relazione tecnica di cui ... e dettagliata esaminando la non fattibilità di tutte le diverse opzioni tecnologiche disponibili.
8. Nei casi di cui al comma 7, è fatto obbligo di ottenere un indice di prestazione energetica complessiva dell’edificio (I) che risulti inferiore rispetto al pertinente indice di prestazione energetica complessiva reso obbligatorio ai sensi del ... nel rispetto della seguente formula: ...
(c'è una formula che aumenta la prestazione indice)"

Il progettista ha valutato il raggiungere la migliore prestazione che gli avrebbe consentito di derogare e presentarsi all'ente locale con buone carte?

ponca
Messaggi: 801
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da ponca » lun gen 08, 2018 14:25

in generale non credo che un'esposizione non ottimale possa costituire un'impossibilità tecnica

Ronin
Messaggi: 3434
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: L'assurdità del Fotovoltaico. Pareri

Messaggio da Ronin » lun gen 08, 2018 17:56

dipende quanto lontana dall'ottimale: con le cifre indicate siamo dell'ordine del 90% in meno della produzione attesa (altrimenti quando mai l'installazione sarebbe non fattibile? è sempre fattibile, foss'anche tappezzando le pareti verticali e/o piantando una torre eolica sopra la casa :lol: ).

Rispondi