CASO ATIPICO

Agevolazioni previste, documentazione richiesta, ecc.

Moderatore: Edilclima

Bloccato
Seamew
Messaggi: 613
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

CASO ATIPICO

Messaggio da Seamew »

Ciao a tutti vi espongo il mio caso....
Un cliente ristruttura un appartamento con:
- sostituzione dei serramenti
- cappotto esterno sui muri perimetrali
- rifacimento impianto di riscaldamento
Ora..per i primi due interventi non ci sono dubbi (interventi sull'involucro edilizio) ma per il terzo ho un dubbio.
Il nuovo impianto di riscaldamento prevedere una caldaia a condensazione (con pompa a tre velocità) un collettore impianto a pavimento con la sua miscelatrice e pompa e sempre nel collettore stacchi in alta per gli scaldasalviette nei bagni.
Gli stacchi in alta per gli scaldasalviette sono dotati di testina elettrotermica comandata dai relativi termostati installati nei bagni.
Con questa soluzione si può eccedere alla detrazione????
In sostanza:
- se ho un impianto a pavimento bisogna prevedere la "modulazione della portata"? in genere si miscela l'acqua oppure si spegne la pompa...
- le testine elettrotermiche sul collettore possono fare la funzione delle valvole termostatiche a bassa inerzia????

Cosa ne pensate?

Grazie per l'attenzione.

jerryluis
Messaggi: 2396
Iscritto il: mer apr 04, 2007 20:46
Località: Nella Regione delle Banane

Re: CASO ATIPICO

Messaggio da jerryluis »

Seamew ha scritto:Ciao a tutti vi espongo il mio caso....
Un cliente ristruttura un appartamento con:
- sostituzione dei serramenti
- cappotto esterno sui muri perimetrali
- rifacimento impianto di riscaldamento
Ora..per i primi due interventi non ci sono dubbi (interventi sull'involucro edilizio) ma per il terzo ho un dubbio.
Il nuovo impianto di riscaldamento prevedere una caldaia a condensazione (con pompa a tre velocità) un collettore impianto a pavimento con la sua miscelatrice e pompa e sempre nel collettore stacchi in alta per gli scaldasalviette nei bagni.
Gli stacchi in alta per gli scaldasalviette sono dotati di testina elettrotermica comandata dai relativi termostati installati nei bagni.
Con questa soluzione si può eccedere alla detrazione????
In sostanza:
- se ho un impianto a pavimento bisogna prevedere la "modulazione della portata"? in genere si miscela l'acqua oppure si spegne la pompa...
- le testine elettrotermiche sul collettore possono fare la funzione delle valvole termostatiche a bassa inerzia????

Cosa ne pensate?

Grazie per l'attenzione.
Per me non ci sono problemi perchè la temperatura media dell'acqua del tuo impianto è sicuramente < di 50 o 60°C riportati nelal finanziaria.
Il tuo impianto porta a condensare sicuramente e quindi il rendimento della caldaia è massimo. Per ottimizzare ancor di più separa proprio il collettore HT da quello BT e se hai la possibilità sulla caldaia di differenziare i ritorni hai ottimizzato il tutto..

Andrea_Diqui
Messaggi: 943
Iscritto il: gio ott 19, 2006 08:21

Re: CASO ATIPICO

Messaggio da Andrea_Diqui »

Seamew ha scritto: le testine elettrotermiche sul collettore possono fare la funzione delle valvole termostatiche a bassa inerzia????

.
No ci vogliono per forza le termostatiche oppure usi testine modulanti
Andrea Diqui

Bloccato