Piano Casa "Veneto 2050"...art. 6 comma 1?

Normativa Europea, Nazionale e Regionale sulla classificazione e certificazione energetica degli edifici, accreditamento tecnici, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Seamew
Messaggi: 942
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Piano Casa "Veneto 2050"...art. 6 comma 1?

Messaggio da Seamew »

Mi rivolgo ovviamente a chi opera in Veneto dove vige il nuovo Piano Casa denominato "Veneto 2050".
Bene...immagino che anche ad alcuni di voi capita (a me molto spesso) che arrivano progetti architettonici dove il geom/arch ha già pianificato il tutto con il clinete l'ampliamento da effettuare...e poi passi la "palla" al termotecnico di "fare le carte" da presentare in comune....senza manco sapere o capire che cosa comporta una scelta oppure un'altra.
Arrivo al sodo....l'art. 6 comma 1 afferma che per qualsiasi ampliamento (da 0 al 15%) occorre 2 condizioni fondamentali:
- Raggiungimento della classe energetica A1 (per la parte ampliata)
- Raggiungimento delle quote energia rinnovabile con riferimento allegato 3 del decreto 28/2011
Ora i miei dubbi:
- La classificazione energetica (secondo le linee guida nazionali) deve essere fatta sull’unità immobiliare e non su una singola stanza (esempio il nuovo salotto 4x4 ampliato), il che mi fa pensare di dover intervenire anche sulla parte esistente per portare l’intera unità immobiliare in classe A1. Si potrebbe anche “modellare” una sorta di documento energetico della sola stanza ampliata ma non lo si può definire come un attestato energetico.
- Un piccolo ampliamento come questo viene collegato all’impianto di riscaldamento esistente e il vincolo sul rispetto delle quote rinnovabili (Decreto 28/2011) comporta quindi almeno la sostituzione del generatore di calore esistente con altro apparecchio (biomassa, pompa di calore, ibrido) perché anche in questo caso non è possibile verificare le quote rinnovabili su una singola stanza ma lo si deve fare per l’intera unità immobiliare.
In sintesi, per come la vedo io, l’art. 6 impone che per qualsiasi ampliamento (anche piccolo fino al 15%) vengano rispettati questi due requisiti che al lato pratico possono comportare anche dei costi “indiretti” rilevanti.
Se la signora Maria vuole farsi un nuovo salottino 4x4 in ampliamento applicando il piano casa ha degli obblighi energetici e prestazionali che manco una ristrutturazione di primo livello (secondo il Decreto dei requisiti minimi) prevede.

Se qualcuno ha voglia di esprimere qualche opinione è bene accetta e chiedo a chi è già capitato casi come questi (piccoli ampliamenti) come si è comportato a livello di documentazione.

Grazie per l'attenzione.

SuperP
Messaggi: 9632
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: Piano Casa "Veneto 2050"...art. 6 comma 1?

Messaggio da SuperP »

www.paolosavoia.com
Il mio libro sugli impianti negli edifici ad elevate prestazioni energetiche, clicca qui https://www.maggiolieditore.it/impianti ... tiche.html

Seamew
Messaggi: 942
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Re: Piano Casa "Veneto 2050"...art. 6 comma 1?

Messaggio da Seamew »

SuperP ha scritto:
gio apr 30, 2020 11:33
Guarda nei commentari qui https://www.veneto2050.it/cose-veneto-2050/
Li avevo già letti tutti sperando di trovare qualche informazione in più...ma non c'è niente di più di quello che c'è già scritto nel testo della Legge.
Ho mandato una email alla regione per chiedere chiarimenti e sono in attesa di risposta, ma credo proprio che si dovrà sottostare a quei due vincoli (il testo effettivamente dice così).
La mia sensazione è che chi ha scritto il testo della legge non abbia ben compreso la conseguenza di questi vincoli portando il privato a rinunciare ad effettuare quei piccoli ampliamenti che proprio il Piano Casa dovrebbe favorire (e come ha fatto bene fino al 2019) anche per fare girare un pò l'economia.
Se avrò notizie in merito vi aggiorno.

HUGO
Messaggi: 1014
Iscritto il: mer lug 18, 2007 11:17

Re: Piano Casa "Veneto 2050"...art. 6 comma 1?

Messaggio da HUGO »

"immagino che anche ad alcuni di voi capita (a me molto spesso) che arrivano progetti architettonici dove il geom/arch ha già pianificato il tutto con il clinete l'ampliamento da effettuare...e poi passi la "palla" al termotecnico di "fare le carte" da presentare in comune....senza manco sapere o capire che cosa comporta una scelta oppure un'altra"

Con queste premesse, che condivido, è inutile fare tutto il resto...andare a scartabellare tra leggi, leggine, faq e ordinanze fatte da chi non ha come obiettivo il bene di una comunità ma solo la salvaguardia del suo posto di lavoro non è e non deve essere il nostro lavoro, a mio parere.

Per quanto mi riguarda quando mi richiedono queste "pseudo-consulenze"...vade retro. Tempo perso tanto per non arrivare a niente, non si hanno interlocutori affidabili, parcelle bassa e al peggio si rischia pure una causa...
UNI 11300....no grazie, non faccio fumo !

Cortex
Messaggi: 110
Iscritto il: sab feb 04, 2017 16:48

Re: Piano Casa "Veneto 2050"...art. 6 comma 1?

Messaggio da Cortex »

Avete più avuto notizie in merito?

Rispondi