certificazione energetica

Normativa Europea, Nazionale e Regionale sulla classificazione e certificazione energetica degli edifici, accreditamento tecnici, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
marilena
Messaggi: 4
Iscritto il: lun ott 09, 2017 14:58

certificazione energetica

Messaggio da marilena » lun ott 09, 2017 16:52

salve
mi trovo a dover redigere un ape per una abitazione in muratura risalente agli anni 70. non presenta nessun genere di coibentazione. la superficie utile riscaldata è di circa 60mq. presenta una caldaia a condensazione a 4 stelle e dei terminali in ghisa. dal calcolo mi viene fuori un EPgl,nren di circa 529 KWh/mqanno, secondo voi è troppo alto?è la mia prima certificazione e non so che pesci prendere. grazie mille

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1150
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: certificazione energetica

Messaggio da redHat » mer ott 11, 2017 18:03

Qualunque sia la zona in cui operi è un valore decisamente alto dato che equivale ad una spesa per il riscaldamento di circa 3000€/anno, tantini per 60m2.
Controlla i singoli rendimenti (produzione, regolazione, ecc..) se trovi qualche valore a zero o molto basso probabilmente non hai completato la compilazione dei campi e i valori dei consumi schizzano alle stelle.
PS: Per le prime certificazioni dovresti affiancarti a qualche esperto, i valori strampalati vengono automaticamente controllati dal sistema (almeno qui in Liguria) e le multe sono ben salate...
PS2: dato che sei agli inizi ti informo che si scrive kWh e non KWh (le migliaia hanno la k minuscola: km, kWh, kJ, ecc..), sorvolo sui mq anzichè m2 (l'esponente al quadrato è dato dal prodotto dei lati della superficie: m2=m*m). Purtroppo questi errori caratterizzano geometri e architetti (senza offesa ma solo per considerazione statistica), sbaglio?

marilena
Messaggi: 4
Iscritto il: lun ott 09, 2017 14:58

Re: certificazione energetica

Messaggio da marilena » mer ott 11, 2017 18:41

Avevo sbagliato ad inserire la stratigrafia delle superfici opache verticali. Rivedendo meglio adesso il valore è intorno ai 356 kWh/mqanno.

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1150
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: certificazione energetica

Messaggio da redHat » mer ott 11, 2017 18:57

Fossi in te verificherei che non vi siano altre carenze dato che sono sempre tanti, infatti spannometricamente equivalgono a: costoRisc=(Epg*Su/pci)*cMetano=(356*60/9,6)*0,9=2000€/anno. Generalmente anche un immobile anni 70 mal coibentato dovrebbe avere meno di 250kWh/m2 a meno che non sia in zona F allora avrebbe più senso.
Per iniziare se non hai dimestichezza con in kWh trasforma i consumi in costi con la formuletta che ti ho riportato e avrai un idea più concreta di cosa stai certificando.

marilena
Messaggi: 4
Iscritto il: lun ott 09, 2017 14:58

Re: certificazione energetica

Messaggio da marilena » mer ott 11, 2017 19:06

La zona climatica è E. in realtà l'abitazione non è degli anni 70. andando ad indagare meglio ho scoperto che si tratta di una abitazione risalente agli anni 30/40. addirittura al comune non riescono nemmeno a risalire all'anno preciso di costruzione. la ristrutturazione fatta non ha interessato le superfici opache ma solo l'impianto.

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1150
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: certificazione energetica

Messaggio da redHat » mer ott 11, 2017 19:10

Ok, ma che rendimento stagionale ti è venuto?

marilena
Messaggi: 4
Iscritto il: lun ott 09, 2017 14:58

Re: certificazione energetica

Messaggio da marilena » mer ott 11, 2017 19:13

0.8

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1150
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: certificazione energetica

Messaggio da redHat » mer ott 11, 2017 19:15

Ok, è buono. I consumi elevati dipendono dalle strutture e non dall'impianto.

simcat
Messaggi: 1099
Iscritto il: mer apr 18, 2007 23:01

Re: certificazione energetica

Messaggio da simcat » ven ott 13, 2017 10:06

redHat ha scritto:
mer ott 11, 2017 18:03

PS2: dato che sei agli inizi ti informo che si scrive kWh e non KWh (le migliaia hanno la k minuscola: km, kWh, kJ, ecc..), sorvolo sui mq anzichè m2 (l'esponente al quadrato è dato dal prodotto dei lati della superficie: m2=m*m). Purtroppo questi errori caratterizzano geometri e architetti (senza offesa ma solo per considerazione statistica), sbaglio?
Così, tanto per aggiungere:
Banalmente da wikipedia:
"L'uso di mq è improprio in quanto q è il simbolo di quintale, e quindi mq potrebbe essere interpretato come milli-quintale, ovvero un ettogrammo.
Comunemente in urbanistica e in architettura viene usato il simbolo mq in quanto riferito sempre a unità di superficie e non a unità di "peso".
Il metro quadrato fa parte delle unità di misura del sistema internazionale."

Confesso che da poco ho iniziato ad utilizzare m2 nello studio dove lavoro (soprattutto nelle quantità dei computi), ma per adesso è una battaglia persa. Con i kWh invece del KWh stiamo andando nella giusta direzione, ma è dura...... Non ti dico la varietà per i metri (mt. ml. con punto o senza punto....), ecc.... Tutti gli anni, al rientro dalla ferie ci diciamo: ora si fa una riunione per riorganizzare le unità di misura, ma ancora sono diversi anni che aspetto :D

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1150
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: certificazione energetica

Messaggio da redHat » ven ott 13, 2017 10:41

Ti capisco, battaglia persa. E' più facile far passare gli inglesi dai piedi quadrati (feet square) al metro quadro che molti tecnici italiani dal mq a m2. A parte che è un simbolismo errato, oltre che incomprensibile in qualsiasi altro Paese europeo, ricordo che il suo uso è vietato e sanzionato dall'art. 4 del DM 802/82 (già tra le tante leggi inapplicate abbiamo anche questa :lol: ).

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti