Sgancio autorimessa

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Duracell20
Messaggi: 617
Iscritto il: ven mar 21, 2008 12:18

Sgancio autorimessa

Messaggio da Duracell20 »

Salve ho un'autorimessa lunga 100 m che serve 3 palazzine distinte e quindi l'impianto elettrico dell'autorimessa è alimentato per 1/3 da ogni edificio.
Volevo sapere, per lo sgancio posso mettere 3 pulsanti uno a fianco a l'altro all'arrivo della rampa, oppure i VVF non lo accettano perchè ne vogliono uno singolo che sgancia con unica manovra tutta l'autorimessa?
Grazie

Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 390
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56
Località: Lombardia

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da travereticolare »

Non vedo nessun problema a prevedere tre pulsanti di sgancio che insieme sganciano tutta alimentazione elettrica dell'autorimessa, parti comuni + private.

L'importante è che si chiaro per i VVF che devono azionarli tutti e tre.
All'ingresso degli stabilimenti, dei depositi o dei grandi magazzini devono essere deposte le armi, gli speroni, le scatole di fiammiferi, gli accendisigari e simili. Le punizioni disciplinari in caso di inosservanza debbono essere pronte ed esemplari.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1358
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da weareblind »

Uhm, per me non va bene. Troppo articolato, a rischio che non tutti i pulsanti funzionino. Per un caso simile, con in aggiunta un quarto della autorimessa con box di nessuno dei 3 condomini (quindi 4 amministratori), ho fatto installare un interruttore unico che interveniva sugli altri.

Terminus
Messaggi: 8275
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da Terminus »

Il comando di emergenza deve essere unico, per l'intera autorimessa.
Puoi mettere due o tre pulsanti come ridondanza, ma il singolo azionamento deve metterti in completa sicurezza.

Duracell20
Messaggi: 617
Iscritto il: ven mar 21, 2008 12:18

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da Duracell20 »

Allora onestamente anch'io di solito prevedo un unico pulsante che a cascata butta giù tutte le scale/palazzine, ma questa volta l'elettricista ha previsto di sua testa 3 pulsanti adiacenti.
Se cmq i VVF accettano una situazione del genere la tengo buona perchè io sapevo che un unica compartimentazione (autorimessa) doveva essere sganciata da un unico pulsante
Grazie

Terminus
Messaggi: 8275
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da Terminus »

Ricorda sempre che sei TU che asseveri ed autorizzi l'attività, non i VVF.
Non puoi avere un unico compartimento con sganci separati.
Vedi anche CEI 64-4 par.464

Duracell20
Messaggi: 617
Iscritto il: ven mar 21, 2008 12:18

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da Duracell20 »

Volevi dire 64-8, in effetti però non c'è scritto espressamente un unico comando per lo sgancio di emergenza :roll:

Terminus
Messaggi: 8275
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da Terminus »

Ho messo troppi 4... :wink:
C'è scritto che l'interruzione dell'alimentazione deve avvenire con unica azione, ergo un unico comando.

Duracell20
Messaggi: 617
Iscritto il: ven mar 21, 2008 12:18

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da Duracell20 »

Appoggio pienamente !!!
Grazie

buge
Messaggi: 176
Iscritto il: mer feb 13, 2013 00:06

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da buge »

Terminus probabilmente fa riferimento alla frase della Norma "La sistemazione deve essere tale che l’interruzione dell’alimentazione avvenga con un’unica azione."
Il che sottende un unico comando.
Diverso a mio parere se nell'attività ci sono anche fonti di energia interne alternative.
Un gruppo elettrogeno ed un UPS per esempio possono avere pulsanti distinti, segnalati per cosa fanno, in quanto agiscono in genere sul contatto di spegnimento delle macchine e quindi non azionano bobine di sgancio.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1358
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da weareblind »

Assolutamente sì. GE e UPS sgancio indipendente, è bene che i 3 sganci siano prossimi.

Terminus
Messaggi: 8275
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da Terminus »

Dipende da cosa fanno il GE e l'UPS.
In senso generale, se sono servizi di sicurezza allora assolutamente devono avere sganci distinti dall'alimentazione di servizio e ben identificati, anche perchè l'alimentazione di sicurezza sarà protetta dall'incendio dell'attività.
Se invece svolgono funzione di riserva, allora dovrò sezionarli all'ingresso del compartimento, con l'unica azione svolta per l'alimentazione di servizio (poi il GE avrà il proprio comando di arresto di emergenza a bordo e/o all'esterno del proprio locale).

buge
Messaggi: 176
Iscritto il: mer feb 13, 2013 00:06

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da buge »

sarebbe l'ideale, Terminus.
Nella pratica esiste un limite fisico al numero di contatti cui può essere accessoriato un pulsante a rottura di vetro.
Ovviamente appoggiarsi ad un relè non è possibile perchè non è affidabile, quindi credo che oltre 2 o 3 sganci contemporanei non riesci a farli

Duracell20
Messaggi: 617
Iscritto il: ven mar 21, 2008 12:18

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da Duracell20 »

Buge ma nella situazione, non rara, di un'autorimessa con i singoli box alimentati dal contatore privato di ogni condomino, tu come fai a sganciare magari 10/20/30 o più alimentazioni?

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1358
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da weareblind »

Uhm, dovrebbe essere rara... Io farei adeguare, box tutti sotto parti comuni.

Duracell20
Messaggi: 617
Iscritto il: ven mar 21, 2008 12:18

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da Duracell20 »

No ti assicuro non è rara e anzi spesso capita che chi è alimentato dal contatore condominiale trasforma l'impianto per alimentare i box dai contatori privati anche per la necessità presente / futura di alimentare la propria macchina elettrica dal proprio box.
:wink:

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1358
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da weareblind »

Eh però il DM 1-2-1986 lo sgancio lo chiede... Quindi, io farei adeguare.

Terminus
Messaggi: 8275
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da Terminus »

Situazione assolutamente normale, almeno dalle mie parti: box solitamente alimentati dai contatori privati.
Per realizzare il necessario sgancio di emergenza ci sono diverse soluzioni, si tratta di trovare quella più affidabile: bobine di minima, bobine a lancio di corrente, contattori.

buge
Messaggi: 176
Iscritto il: mer feb 13, 2013 00:06

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da buge »

Duracell20 ha scritto:
dom gen 26, 2020 16:58
Buge ma nella situazione, non rara, di un'autorimessa con i singoli box alimentati dal contatore privato di ogni condomino, tu come fai a sganciare magari 10/20/30 o più alimentazioni?
Installi bobine di minima tensione su tutti gli interruttori delle linee box che partono dal vano contatori, alimentate da un UPS condominiale.
Segnali su tutti i quadri la presenza di 2 alimentazioni elettriche.
Installi un solo pulsante che toglie tensione a tutte le bobine (collegato sul filo comune)
Ovviamente la linea UPS non deve transitare nel locale da sganciare

Duracell20
Messaggi: 617
Iscritto il: ven mar 21, 2008 12:18

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da Duracell20 »

Io generalmente non adotto questa soluzione a minima tensione perchè esperienza mi dice che nel tempo, causa non pochi problemi, anche se è quella sicuramente "più sicura"
Io generalmente prevedo un pulsante a lancio di corrente collegato a un interruttore con relativa bobina a lancio, che alimenta tutti i contattori per aprire i circuiti da sganciare sia delle parti condominiali che private.
Vantaggi:
- uno sbalzo di corrente non mi butta giù tutto
- se per caso interviene lo sgancio, anche solo per un atto vandalico o malfunzionamento dell'interruttore, al ripristino del pulsante con il sistema a lancio tutti i contattori dei box privati si riarmano da soli con il sistema a minima devi tirarli su uno a uno e se succede d'estate e la sciura Maria è in ferie e ha il congelatore nel box.... la frittata è fatta (cosa successa)
:wink:

mmaarrccoo
Messaggi: 544
Iscritto il: mer mag 05, 2010 16:15

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da mmaarrccoo »

Il comando di emergenza deve essere "normalmente" unico eccetto il caso in cui ci siano servizi di sicurezza e/o compartimenti molto grossi in cui ha poco senso spegnere di colpo ad esempio 20.000 mq. Questo ormai è consolidato nelle normative e pratica impiantistica.

Per quanto riguarda la diatriba lancio di corrente/minima tensione purtroppo forse non si giungerà mai ad una soluzione in quanto ognuna ha pro e contro. Con il lancio di corrente servono cavi resistenti al fuoco e spia di segnalazione di colore verde, con la minima tensione non servono ed è a sicurezza positiva già di suo. Evidenzio che le bobine di minima hanno comunque un discreto range di tensione entro il quale non "cadono" ed al limite esistono dei dispositivi con batteria tampone per ovviare a piccoli fuori tensione (probabilmente c'è chi vende un kit già costruito così).

Duracell20
Messaggi: 617
Iscritto il: ven mar 21, 2008 12:18

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da Duracell20 »

Grazie Mmaarrccoo per il tuo intervento, alla fine sono due filosofie impiantistiche che portano al medesimo risultato, il vero problema è un altro e cioè che spesso e volentieri l'impianto di sgancio non è a norma, io generalmente nelle mie verifiche trovo impianti a lancio e ben che vada non hanno la spia di segnalazione, ma molto spesso trovo pulsanti non a norma o addirittura "finti" collegati a niente, per non parlare dell'uso quasi sistematico di bobine a lancio messe in parallelo e dei cavi a parete non resistenti al fuoco..............insomma un disastro collettivo e la ciliegina è che se tu parli con l'elettricista spesso e volentieri tutte ste cose non le conosce neanche :roll: :( :D
Se dovessi dare una mia personale percentuale direi che il 70% degli impianti non sono a norma
:wink:

Terminus
Messaggi: 8275
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da Terminus »

Duracell20 ha scritto:
ven gen 31, 2020 18:15
Se dovessi dare una mia personale percentuale direi che il 70% degli impianti non sono a norma
:wink:
L'importante è che siano a norma dopo che sei passato tu.... :mrgreen:

Duracell20
Messaggi: 617
Iscritto il: ven mar 21, 2008 12:18

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da Duracell20 »

Anche su quello potrei avere dei dubbi :mrgreen: :mrgreen:

mmaarrccoo
Messaggi: 544
Iscritto il: mer mag 05, 2010 16:15

Re: Sgancio autorimessa

Messaggio da mmaarrccoo »

Duracell20 ha scritto:
ven gen 31, 2020 18:15
Grazie Mmaarrccoo per il tuo intervento, alla fine sono due filosofie impiantistiche che portano al medesimo risultato, il vero problema è un altro e cioè che spesso e volentieri l'impianto di sgancio non è a norma, io generalmente nelle mie verifiche trovo impianti a lancio e ben che vada non hanno la spia di segnalazione, ma molto spesso trovo pulsanti non a norma o addirittura "finti" collegati a niente, per non parlare dell'uso quasi sistematico di bobine a lancio messe in parallelo e dei cavi a parete non resistenti al fuoco..............insomma un disastro collettivo e la ciliegina è che se tu parli con l'elettricista spesso e volentieri tutte ste cose non le conosce neanche :roll: :( :D
Se dovessi dare una mia personale percentuale direi che il 70% degli impianti non sono a norma
:wink:
Belli i pulsanti finti collegati a niente :lol:
Concordo che è un discorso di diverse filosofie che portano allo stesso risultato, anche se, ammesso che ricordi bene, nella 64-8 la norma parla di minima tensione come soluzione principale e parla di lancio di corrente solo nei commenti (ma potrei sbagliarmi).
Molti non capiscono che c'è un motivo se le leggi richiedono che gli impianti vengano progettati e collaudati... Invece spesso ci sono impianti fatti da gente che non ha mai aperto un libro però ha tutte le lettere DM 37/08 in CCIAA e professionisti anche loro improvvisati (per carità nessuno è perfetto).

Rispondi