Qualifica operatori che riforniscono auto a gpl

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
christian619
Messaggi: 1116
Iscritto il: mar giu 16, 2009 18:28

Qualifica operatori che riforniscono auto a gpl

Messaggio da christian619 » ven ott 11, 2019 18:32

Portando l'auto dal distributore di GPL c'è un operatore
che fa il rifornimento....

Che corsi e che qualifiche deve avere?

christian619
Messaggi: 1116
Iscritto il: mar giu 16, 2009 18:28

Re: Qualifica operatori che riforniscono auto a gpl

Messaggio da christian619 » gio ott 17, 2019 07:49

non c'è nessun disposto normativo che lo regolamenta?

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4171
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Qualifica operatori che riforniscono auto a gpl

Messaggio da NoNickName » gio ott 17, 2019 07:52

christian619 ha scritto:
gio ott 17, 2019 07:49
non c'è nessun disposto normativo che lo regolamenta?
Che io sappia no, sia GPL che metano oramai sono stati deregolamentati in previsione dell'introduzione dei self per entrambi.

http://www.today.it/motori/green/riforn ... rvice.html
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 845
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: Qualifica operatori che riforniscono auto a gpl

Messaggio da grifo68 » ven ott 18, 2019 11:33

ci sono sempre gli obblighi relativi alla formazione previsti dall'81.

Il Comitato Tecnico Professionale GPL di Milano organizza corsi specifici

https://corsi.ctpgpl.it/corsi/formazion ... adali-gpl/

L'Enzo
Messaggi: 393
Iscritto il: mar ago 28, 2007 20:34

Re: Qualifica operatori che riforniscono auto a gpl

Messaggio da L'Enzo » ven ott 18, 2019 12:14

certo che devono essere formati, il DPR 340/2003 e smi è vivo e vegeto e disciplina anche la modalità self service, che poi è il motivo per cui in Italia ne vedete pochi di self in giro.

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4171
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Qualifica operatori che riforniscono auto a gpl

Messaggio da NoNickName » ven ott 18, 2019 16:54

Decreto 31 Marzo 2014 (Modifiche al DPR 340/03 – distributori di GPL):

6. Il paragrafo 18. – Generalita’ – e’ sostituito dal seguente:
«18. – Generalita’.
1. E’ consentito il rifornimento self-service se sono rispettate tutte le prescrizioni contenute nel presente titolo sia nell’ambito degli impianti di distribuzione stradale di GPL per autotrazione monocarburante sia negli impianti misti.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Ronin
Messaggi: 3530
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Qualifica operatori che riforniscono auto a gpl

Messaggio da Ronin » ven ott 18, 2019 18:52

per completezza (in particolare parti in grassetto):

«18. - Generalita'.
1. E' consentito il rifornimento self-service se sono rispettate tutte le prescrizioni contenute nel presente titolo sia nell'ambito degli impianti di distribuzione stradale di GPL per autotrazione monocarburante sia negli impianti misti.
2. Durante gli orari di apertura dell'impianto self-service di G.P.L., di tipo presidiato, il personale addetto deve sempre trovarsi presso l'impianto self-service per consentire una rapida assistenza in caso di richiesta mediante il sistema di comunicazione di cui al successivo punto 19, comma 3, da parte dell'utente.
3. E' inoltre consentito il rifornimento self-service presso impianti di distribuzione di GPL per autotrazione non presidiati a condizione che siano osservati i seguenti punti:
l'erogazione del gas sia automaticamente interdetta da un apposito sistema nel caso in cui la pistola di erogazione venga collegata ad una bombola che non fa parte dell'impianto, conforme al regolamento ECE-ONU 67-01, posto a servizio della propulsione del veicolo.
Il sistema automatico di interdizione dell'erogazione del gas, nel rispetto delle disposizioni comunitarie applicabili, deve essere conforme a norma tecnica adottata dall'Ente di Unificazione Italiano, ovvero corrispondente ad altro sistema legittimamente riconosciuto, per il medesimo impiego, da un altro Stato membro dell'Unione europea o che sia parte contraente dell'accordo sullo spazio economico europeo; gli impianti siano dotati di sistemi di videosorveglianza, con registrazione delle immagini in conformita' alla normativa vigente, che consenta la visione dell'apparecchio di distribuzione e della zona di rifornimento dei veicoli;
gli utenti siano stati preventivamente autorizzati da parte di soggetti abilitati mediante l'attivazione di apposita scheda a riconoscimento elettronico rilasciata dai gestori o da altri soggetti che ne hanno titolo, previa verifica del possesso dei seguenti tre requisiti:
a) veicoli con impianto conforme al regolamento ECE-ONU 67-01 dotati di connettore ubicato in posizione facilmente accessibile;
b) validita' del serbatoio di GPL installato sul veicolo;
c) adeguata istruzione dell'utente sulle modalita' di effettuazione del rifornimento self-service e dei rischi connessi, nonche' delle avvertenze, limitazioni, divieti e comportamento da tenere in caso di emergenza.
La suddetta istruzione deve prevedere una dimostrazione pratica sul corretto utilizzo del distributore self-service e sulle modalita' di rifornimento del veicolo e deve essere accompagnata da apposito opuscolo.

La scheda a riconoscimento elettronico riporta il nominativo dell'utente a cui viene rilasciata e la targa del veicolo ed ha validita' legata alla validita' del serbatoio installato sul veicolo.
L'utente sottoscrive apposito documento con la contestuale attivazione della suddetta scheda elettronica che lo abilita al rifornimento con modalita' self-service, impegnandosi ad utilizzarla solo personalmente e per il rifornimento del veicolo specificato, assumendosi cosi' ogni responsabilita' in merito al corretto uso di tale sistema di rifornimento, pena il ritiro della stessa.
L'apparecchiatura preposta al riconoscimento della scheda elettronica ed a fornire il consenso all'erogazione del gas deve essere conforme alla normativa vigente ed idonea al luogo di installazione.
».

Rispondi