Quale numero di attività soggetta

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1012
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Quale numero di attività soggetta

Messaggio da weareblind » gio lug 18, 2019 18:16

Buonasera, per imbottigliamento di aerosol con pressurizzante 20 g GPL a bomboletta, considero attività 10.1.B, o mi rifaccio ad altre del GPL come 3.4.C? Nella bomboletta ci vanno 40 g GPL e 100 gr infiammabili.
Grazie.
Edit: approfitto, ho un parere negativo perché un funzionario mi contesta di non aver usato il DM 13/10/1994 per locale imbottigliamento (con unico serbatoio esterno di GPL da 5 mc fuori terra), poiché esso ha sostituito la Circolare 74/1956. Ma quando mai?

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 832
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: Quale numero di attività soggetta

Messaggio da grifo68 » ven lug 19, 2019 10:26

nelle pratiche che ho seguito io nel settore aerosol ho individuato la 10 per l'impiego e la 12 per il deposito dei liquidi infiammabili, e poi ovviamente la 4 per il serbatoio. La 3 solo se il quantitativo del GPL nelle bombolette che restano in deposito superi i 75 kg (nel tuo caso significano 1875 bombole se parliamo di 40 g di GPL a bomboletta, 3750 se parliamo di 20 g a bomboletta). vedi anche il chiarimento, per il deposito, di questa circolare del 2004

http://www.tuttoprevenzioneincendi.it/i ... 57_BIS.pdf

Per quanto riguarda l'Edit, probabilmente il funzionario si rifà al contenuto di questa vecchia circolare del 91

http://www.tuttoprevenzioneincendi.it/i ... 0_4106.pdf

dove, per serbatoi sotto i 5 mc (ovviamente ai tempi c'era il DM 13/03/84 e non il 14/05/2004) specifica come "Infine negli stabilimenti con depositi di GPL tra 0 e 5 mc, per quanto riguarda il “locale confezionamento di bombolette” ed il “locale magazzino delle bombolette” in pallets si conferma l’applicazione delle specifiche prescrizioni tratte dalla circolare ministeriale n. 74/1956 in quanto nel D.M. 31 marzo 1984 non vi sono prescrizioni riferibili alle caratteristiche dei locali predetti."

come forse avevo già detto io per il locale confezionamento (gas-house) avevo utilizzato lo Standard della FEA che avevo contribuito a redigere quando ero nel Gruppo di Lavoro a Bruxelles... nella relazione tecnica avevo scritto: "L’impianto e la costruzione della Gas-House sono stati progettati, in assenza di normativa nazionale specifica, seguendo il testo “Guidelines on Basic Safety Requirements in Aerosol Manufacturing” Ed. FEA (Federation Europeenne del Aerosol), Bruxelles 2003"
e se ne erano stati, secondo me si sono spaventati :mrgreen: ... no ovviamente lo avevo seguito ma era un impianto piuttosto semplice con la gas-house facile da compartimentare ed il serbatoio vicino e quindi con una linea di fase liquida corta dove abbiamo messo valvole pneumatiche collegate ai rivelatori interni al locale (in effetti simile ad un impianto di imbottigliamento), comunque non mi hanno chiesto di far riferimento al DM 13/10/94.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1012
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Quale numero di attività soggetta

Messaggio da weareblind » ven lug 19, 2019 14:22

Bravo, stessa mia analisi. 10+12+4, esattamente.
Ma il tema vero è il DM 1994
Appunto, NON ti chiesero di usarlo. Tra 0 e 5 mc si doveva usare il DM 13/3/1984 - che io ho convertito nel DM 14/05/2004 - e per il locale riempimento la Circolare 74/1956. NON il DM 1994. Il funzionario scrive, testuali parole: Circolare sostituita dal DM 13/10/1994 che si ritiene in ogni caso applicabile per i predetti locali anche alla fattispecie in esame. Questo nel parere ostativo.
Col cavolo che è applicabile, è specificamente oltre i 5 mc. Inoltre NON ha affatto sostituito la Circolare 74/1956, che riporta quanto necessario per i locali di imbottigliamento.
Che ne pensi?

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 832
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: Quale numero di attività soggetta

Messaggio da grifo68 » ven lug 19, 2019 14:42

la penso come te, secondo me chiedere l'applicazione del DM 94 per una gas house è follia. Provando ad entrare nella testa del funzionario che ha fatto l'osservazione secondo me ha fatto il ragionamento che accennavo, cioè: la circolare del 91 mi dice per l'impianto di riempimento di seguire la Circolare 74/56 perché il DM 31/3/84 non ne parla... oggi il DM 84 è stato sostituito dal DM 14/05/04 e la circolare 74/56, nella parte relativa all'imbottigliamento, dal DM 13/10/94 e quindi, anche si parla di depositi > 13 mc, per la sola parte relativa all'impianto segui quella...

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 832
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: Quale numero di attività soggetta

Messaggio da grifo68 » ven lug 19, 2019 14:46

ad oggi la circolare 74/56 è valida solo per le parti seconda e terza sui depositi di bombole fino a 5000 kg e le rivendite, e la parte quarta sulle centraline di bombole, tutto il resto è stato via via sostituito

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1012
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Quale numero di attività soggetta

Messaggio da weareblind » ven lug 19, 2019 16:53

grifo68 ha scritto:
ven lug 19, 2019 14:42
la penso come te, secondo me chiedere l'applicazione del DM 94 per una gas house è follia. Provando ad entrare nella testa del funzionario che ha fatto l'osservazione secondo me ha fatto il ragionamento che accennavo, cioè: la circolare del 91 mi dice per l'impianto di riempimento di seguire la Circolare 74/56 perché il DM 31/3/84 non ne parla... oggi il DM 84 è stato sostituito dal DM 14/05/04 e la circolare 74/56, nella parte relativa all'imbottigliamento, dal DM 13/10/94 e quindi, anche si parla di depositi > 13 mc, per la sola parte relativa all'impianto segui quella...
Ah, quindi, ricapitolando:
1) DM 2004 per il deposito, essendo il DM 1984 sostituito;
2) sarebbe Circolare 74/1956 parte imbottigliamento, ma:
2a) la parte prima, che sarebbe quella applicabile, non è più in vigore. Perché non lo è?
2b) Anche se non applicabile, applico lo stesso il DM 1994? E grazie, ma quello è sovradimensionato parecchio, è una mazzata in faccia. E, se lo applico, però SOLO sull'imbottigliamento, non sul deposito.
Ho capito giusto? Bel buco legislativo.

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 832
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: Quale numero di attività soggetta

Messaggio da grifo68 » lun lug 22, 2019 10:45

1) esatto
2a) il DM 13/10/94 ha abrogato le parti prima e quinta della circolare 74/56 (vedi il testo del decreto prima dell'allegato)
https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id ... 94A7169/sg
2b) come ti dicevo concordo con te, a me non hanno chiesto l'applicazione del DM 94 per l'impianto di riempimento nei casi che ho seguito, ma formalmente, sulla base della circolare del 91 che ho citato in precedenza, si... e secondo me è il ragionamento (perverso, ne convengo) che ha fatto il funzionario. Per il deposito ok il DM 2004 se inferiore a 13 mc

comunque se pensi che per i depositi di bombole fino a 5000 kg abbiamo ancora a che fare con una circolare del 1956... poi parlando in Assogasliquidi ho capito che nel settore non si spinga più di tanto per un aggiornamento perché diciamo che nella poca chiarezza della circolare si riesce a far passare un po' di tutto (vedi mancanza di distanze dai confini, se non con terreni edificabili - ed anche in questi casi c'è una circolare che dice che puoi derogare se il richiedente firma un impegno a rimuovere o spostare il deposito qualora costruiscano - confusione tra distanze di sicurezza esterne ed interne, che fino a 1000 kg non esistono...)

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1012
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Quale numero di attività soggetta

Messaggio da weareblind » lun lug 22, 2019 12:39

Pensa che podice, a me obbligano a deroga per non rispetto del DM 1994...

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 832
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: Quale numero di attività soggetta

Messaggio da grifo68 » lun lug 22, 2019 12:56

weareblind ha scritto:
lun lug 22, 2019 12:39
Pensa che podice, a me obbligano a deroga per non rispetto del DM 1994...
podice inteso come insulto? o come "fortuna"?
(mi sono andato a cercare il significato :lol: )

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1012
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Quale numero di attività soggetta

Messaggio da weareblind » lun lug 22, 2019 14:00

Ahahahahahah, sinonimo di deretano.
http://www.treccani.it/vocabolario/podice/
"Pensa che c**o".

Rispondi