CODICE E AUTORIMESSA: 2 PROBLEMI SULLE VENTILAZIONI

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
mmaarrccoo
Messaggi: 355
Iscritto il: mer mag 05, 2010 16:15

CODICE E AUTORIMESSA: 2 PROBLEMI SULLE VENTILAZIONI

Messaggio da mmaarrccoo » mar lug 16, 2019 12:10

Ho un'autorimessa (esistente e vecchiotta) posizionata sotto ad un condominio dove incontro i seguenti 2 problemi:

1. Una parte dell'autorimessa ha le aerazioni esattamente a ridosso del piano rialzato del condominio, in sostanza le aperture distano 1 metro circa dai balconi del condominio. In altri termini in caso di incendio è difficile pensare che perlomeno il fumo non invada gli appartamenti più bassi. Il codice dice genericamente che l'incendio non deve essere tramesso agli altri locali... Cosa si potrebbe fare?

2. Al punto V6.6 (valutazione rischio esplosione) si dice che i box auto devono avere ben il 30% di superficie della basculante aperta e per di più distribuite sia nella parte alta sia nella parte bassa della basculante. A parte il fatto che le richieste mi sembrano eccessive e non mi sembra di vedere in giro autorimesse così siffatte, nel mio caso si tratta di ben 51 basculanti che non rispettano quanto sopra... Gliele devo far cambiare tutte?? :shock:

Grazie.

Terminus
Messaggi: 7599
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: CODICE E AUTORIMESSA: 2 PROBLEMI SULLE VENTILAZIONI

Messaggio da Terminus » mar lug 16, 2019 13:13

1) volendo proprio si potrebbe confrontare la situazione con le linee guida sulle facciate degli edifici
2) modifichi le basculanti oppure fai la classificazione ATEX sperando che non vengano fuori neanche zone 2 (molto difficile senza un minimo di aerazione verso l'esterno).
Devi per forza usare la RTV ? Puoi attendere che emanino l'aggiornamento, sembra che tolgano tale prescrizione.

mmaarrccoo
Messaggi: 355
Iscritto il: mer mag 05, 2010 16:15

Re: CODICE E AUTORIMESSA: 2 PROBLEMI SULLE VENTILAZIONI

Messaggio da mmaarrccoo » mar lug 16, 2019 15:21

Per il punto 1, verifico. Ma si potrebbe applicare quello che dici tout court o si andrebbe in pratica in FSE con metodi alternativi?

Per il punto 2 l'esigenza del codice nasce dal fatto che serve per superare alcune difficoltà su lunghezza percorsi di esodo, larghezza uscite e superamento del requisito EI30 (che non ho) dei muri tra box.
L'areazione di fatto è presente sulle corsie di manovra, mentre i box non hanno intercapedine (alcuni hanno basculante aerata - ma non secondo richieste codice - altre neanche quella). Purtroppo sembra di capire che in alternativa:
- si cambiano le basculanti
- si fa valutazione delle zone con pericolo di esplosione (ma pur essendo nelle mie corde è comunque una rottura e comunque sarebbe un extra per il cliente)
- si attende nuova RTV (sai quando esce?)

Corretto?
Grazie.

Rispondi