AREAZIONE AUTORIMESSA SU SPAZIO COPERTO

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
ale.el.rey
Messaggi: 2
Iscritto il: mar mar 26, 2019 12:16

AREAZIONE AUTORIMESSA SU SPAZIO COPERTO

Messaggio da ale.el.rey » mer mar 27, 2019 16:22

Buongiorno,

Un'autorimessa interrata è dotata di aperture di areazione orizzontali realizzate sul soffitto che attestano sul cortile del condominio.
Queste aperture sono coperte dai balconi del piano rialzato del condominio stesso che si trovano ad 80 cm dalle griglie e lo sporto del balcone è di 150 cm, l'apertura è quindi praticamente la proiezione sul piano cortile del balcone stesso; ne risulterebbe quindi che queste aperture non attestano su spazio scoperto.

Posto che il DM 1 febbraio 1986 non dice esplicitamente che le aperture debbano essere su spazio scoperto e che esiste un parere in merito:

"Nota DCPREV prot. n. 10850 del 10-09-2014 Punto 3.9 del D.M. 1/2/1986 – Aerazione autorimesse."

il quale dice ad un certo punto:

"...pur riconoscendo che la normativa in vigore non specifica tali caratteristiche, appare ragionevole sostenere che, in ragione delle finalità associate alla ventila-zione naturale dell’autorimessa, le aperture di aerazione debbano essere attestate su spazio scoperto. Nei casi in cui ciò non sia possibile si condivide il parere del Comando in merito alla necessità di specifiche valutazioni volte a dimostrare il corretto funzionamento del sistema di ventilazione."

Chiedo:

1- Riterreste comunque valide ai fini del calcolo delle superfici di areazione queste aperture pun non attestanti su spazio scoperto?

2- Avete idee in merito a cosa ci si possa riferire per "specifiche valutazioni volte a dimostrare il corretto funzionamento del sistema di ventilazione"?

Grazie.

Terminus
Messaggi: 7660
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: AREAZIONE AUTORIMESSA SU SPAZIO COPERTO

Messaggio da Terminus » mer mar 27, 2019 16:41

Se computi la specchiatura verticale sotto il balcone, ovvero i tre lati aperti per l'altezza di 80cm, riesci a coprire il minimo previsto ?
In seconda battuta, hai verificato se rientri con la RTO+RTV ?
Altrimenti dovresti ricorrere alla FSE.

ale.el.rey
Messaggi: 2
Iscritto il: mar mar 26, 2019 12:16

Re: AREAZIONE AUTORIMESSA SU SPAZIO COPERTO

Messaggio da ale.el.rey » mer mar 27, 2019 17:11

Si, con la specchiatura verticale il minimo previsto sarebbe coperto… spero che i VVF me la accettino, sarebbe la soluzione migliore…

valerio188
Messaggi: 24
Iscritto il: gio set 05, 2013 15:29

Re: AREAZIONE AUTORIMESSA SU SPAZIO COPERTO

Messaggio da valerio188 » gio mar 28, 2019 08:05

ale.el.rey ha scritto:
mer mar 27, 2019 16:22
...
Queste aperture sono coperte dai balconi del piano rialzato del condominio stesso che si trovano ad 80 cm dalle griglie e lo sporto del balcone è di 150 cm, l'apertura è quindi praticamente la proiezione sul piano cortile del balcone stesso; ne risulterebbe quindi che queste aperture non attestano su spazio scoperto.
.
Sfruttando alla lettera la definizione di spazio scoperto, in particolare la parte rigurdante le strutture aggettanti/rientranti, non riesci a dimostrare che le griglie (o almeno una loro porzione) si trovano su spazio scoperto?

"Se le pareti delimitanti lo spazio a cielo libero o grigliato hanno strutture che aggettano o rientrano, detto spazio è considerato «scoperto» se sono rispettate le condizioni del precedente comma e se il rapporto fra la sporgenza (o rientranza) e la relativa altezza di impostazione è
non superiore ad 1/2.
"

Avatar utente
ilverga
Messaggi: 1933
Iscritto il: gio ott 05, 2006 17:42
Località: prov. MI

Re: AREAZIONE AUTORIMESSA SU SPAZIO COPERTO

Messaggio da ilverga » gio mar 28, 2019 08:47

valerio188 ha scritto:
gio mar 28, 2019 08:05

Sfruttando alla lettera la definizione di spazio scoperto, in particolare la parte rigurdante le strutture aggettanti/rientranti, non riesci a dimostrare che le griglie (o almeno una loro porzione) si trovano su spazio scoperto?

"Se le pareti delimitanti lo spazio a cielo libero o grigliato hanno strutture che aggettano o rientrano, detto spazio è considerato «scoperto» se sono rispettate le condizioni del precedente comma e se il rapporto fra la sporgenza (o rientranza) e la relativa altezza di impostazione è
non superiore ad 1/2.
"
E poi ti succede che il funzionario, nel sopralluogo di verifica SCIA, ti chiede di chiudere con struttura la porzione di aerazione non su spazio scoperto. E lo dico con cognizione di causa... :oops: :oops:

valerio188
Messaggi: 24
Iscritto il: gio set 05, 2013 15:29

Re: AREAZIONE AUTORIMESSA SU SPAZIO COPERTO

Messaggio da valerio188 » gio mar 28, 2019 09:09

ilverga ha scritto:
gio mar 28, 2019 08:47
E poi ti succede che il funzionario, nel sopralluogo di verifica SCIA, ti chiede di chiudere con struttura la porzione di aerazione non su spazio scoperto. E lo dico con cognizione di causa... :oops: :oops:
Lo davo per scontato il dover chiudere la porzione di areazione non su spazio scoperto.

Terminus
Messaggi: 7660
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: AREAZIONE AUTORIMESSA SU SPAZIO COPERTO

Messaggio da Terminus » gio mar 28, 2019 10:02

150/80 è ben lontano dal rapporto 1/2.

Rispondi